Noodler's Ahab Flex Nib

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
Daniele
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 2208
Iscritto il: giovedì 18 agosto 2011, 9:47
La mia penna preferita: Quelle del Forum!
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 000
Arte Italiana FP.IT M: 000
Fp.it ℵ: 000
Fp.it 霊気: 000
Fp.it Vera: 000
Località: Roma
Sesso: Uomo

Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da Daniele » martedì 10 gennaio 2012, 14:49

Come richiestomi da Giuseppe/Klapaucius viewtopic.php?f=9&t=963, vi presento la Noodler's Ahab.
Come ben sappiamo la noodler's produce una varietà di inchiostri al limite dell'impensabile: basta citare il blue ghost, ovvero l'inchiostro invisibile che diventa visibile con una luce ultravioletta.
Negli ultimi tempi il suo fondatore Nathan Tardiff ha deciso di produrre anche delle penne.
Quella che ha destato in me più attenzione è stata proprio la Ahab per via del suo pennino flessibile.
Ordinata da Goulet Pen eccomi qui ad esporvela.
Ahab-1.jpg
Ahab-1.jpg (82.84 KiB) Visto 4819 volte
Ahab-2.jpg
Ahab-2.jpg (455.71 KiB) Visto 4822 volte
Ahab-3.jpg
Ahab-3.jpg (106.6 KiB) Visto 4820 volte
La mia è trasparente, ma è prodotta in vari colori in resina vegetale, o almeno così la definisce il produttore. In effetti scartandola non ha proprio un buon odore.
Qui potete vedere i vari colori e quanto l'ho pagata: http://www.gouletpens.com/Noodlers_Ahab ... s/1098.htm.
Le spese di spedizione sono state di 6 dollari.
Il caricamento avviene per mezzo di un pistone a siringa ma può essere convertita, estraendo il pistone, in una a caricamento con contagocce (in questo modo arriva a contenere 6ml di inchiostro!).
Il pennino è effettivamente flessibile ma bisogna esercitare una certa pressione per ottenere linee di un certo spessore.
Ahab-4.jpg
Ahab-4.jpg (438.67 KiB) Visto 4823 volte
Ahab-5.jpg
Ahab-5.jpg (445.02 KiB) Visto 4819 volte
Non mi aspettavo sicuramente la flessibilità di un waterman pink, ma ci si può divertire. Posso dire che il pennino va da un fine ad uno stub 1,1 mm.
Nelle intenzioni del produttore la penna deve essere adattata allo stile del fruitore e per questo la penna è facilmente ed interamente smontabile: ognuno può intervenire sul flusso regolando la posizione dell'alimentatore, che per inciso è in ebanite!
Le dimensioni sono piuttosto importanti, più o meno come una montblanc 146.
Daniele

Memento Audere Semper
(Gabriele D'Annunzio)

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso: Uomo

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da klapaucius » mercoledì 11 gennaio 2012, 12:12

Grazie Daniele, ho la conferma che si tratta di una penna dalle caratteristiche molto interessanti, anche se di sicuro non diventerà un classico sia per l'estetica sia perché la durevolezza dei materiali è tutta da dimostrare.

Però quel livello di flessibilità (anche se occorre un po' di forza in più rispetto ai pennini di una volta) oggi non è comune e tanto meno la smontabilità completa e l'adattabilità del flusso.
Giuseppe

Avatar utente
Alexander
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2606
Iscritto il: sabato 19 novembre 2011, 12:24
La mia penna preferita: Sailor 1911 Standard Black HT
Il mio inchiostro preferito: Diamine Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Catania
Sesso: Non Specificato

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da Alexander » sabato 18 febbraio 2012, 2:38

Riporto in vita questo post perché ho trovato girovagando su ebay questa penna e ho cercato subito informazioni sul forum.. Sembra davvero interessante, considerato che non è facile trovare produzioni moderne con pennini flessibili, e poi il costo è davvero minimo.
I colori sono un po' sgargianti in effetti, esteticamente sono quasi un pugno in un occhio a mio sommesso avviso, sarei tuttavia curioso di vedere qualche prova di scrittura.. Quando parli di pennino fine, intendi fine secondo i generosi standard europei o fine giapponese?
"Ho dei gusti semplicissimi: mi accontento sempre del meglio"
O. Wilde

Avatar utente
Daniele
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 2208
Iscritto il: giovedì 18 agosto 2011, 9:47
La mia penna preferita: Quelle del Forum!
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 000
Arte Italiana FP.IT M: 000
Fp.it ℵ: 000
Fp.it 霊気: 000
Fp.it Vera: 000
Località: Roma
Sesso: Uomo

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da Daniele » sabato 18 febbraio 2012, 13:21

Per fine intendo standard europei.
Daniele

Memento Audere Semper
(Gabriele D'Annunzio)

Avatar utente
Alexander
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2606
Iscritto il: sabato 19 novembre 2011, 12:24
La mia penna preferita: Sailor 1911 Standard Black HT
Il mio inchiostro preferito: Diamine Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Catania
Sesso: Non Specificato

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da Alexander » sabato 18 febbraio 2012, 14:33

Capito.. in effetti dai video di Brian il tratto mi sembrava comunque abbastanza fine e netto..
Ho letto che la Ahab si può caricare anche a contagocce e arriva a contenere fino a 6 ml, però esteticamente preferisco il primo modello che, invece, conterrebbe solo 1 ml.. secondo voi è troppo poco? E poi siamo proprio sicuri che il caricamento a contagocce non si possa attuare con il vecchio modello?
Seconda domandina (specifica per Dany che l'ha provata): hai avuto problemi di "falsa partenza" con la Ahab?
"Ho dei gusti semplicissimi: mi accontento sempre del meglio"
O. Wilde

Avatar utente
Daniele
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 2208
Iscritto il: giovedì 18 agosto 2011, 9:47
La mia penna preferita: Quelle del Forum!
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 000
Arte Italiana FP.IT M: 000
Fp.it ℵ: 000
Fp.it 霊気: 000
Fp.it Vera: 000
Località: Roma
Sesso: Uomo

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da Daniele » lunedì 20 febbraio 2012, 21:34

Alexander ha scritto:Capito.. in effetti dai video di Brian il tratto mi sembrava comunque abbastanza fine e netto..
Ho letto che la Ahab si può caricare anche a contagocce e arriva a contenere fino a 6 ml, però esteticamente preferisco il primo modello che, invece, conterrebbe solo 1 ml.. secondo voi è troppo poco? E poi siamo proprio sicuri che il caricamento a contagocce non si possa attuare con il vecchio modello?
Seconda domandina (specifica per Dany che l'ha provata): hai avuto problemi di "falsa partenza" con la Ahab?
Nessun problema di falsa partenza. L'unico problema é stato il "railroading" del tratto quando flettevo al limite. Problema che ho risolto con il giusto settaggio dell'alimentatore.
Daniele

Memento Audere Semper
(Gabriele D'Annunzio)

Avatar utente
Alexander
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2606
Iscritto il: sabato 19 novembre 2011, 12:24
La mia penna preferita: Sailor 1911 Standard Black HT
Il mio inchiostro preferito: Diamine Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Catania
Sesso: Non Specificato

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da Alexander » lunedì 20 febbraio 2012, 23:48

Dany1974 ha scritto:
Alexander ha scritto:Capito.. in effetti dai video di Brian il tratto mi sembrava comunque abbastanza fine e netto..
Ho letto che la Ahab si può caricare anche a contagocce e arriva a contenere fino a 6 ml, però esteticamente preferisco il primo modello che, invece, conterrebbe solo 1 ml.. secondo voi è troppo poco? E poi siamo proprio sicuri che il caricamento a contagocce non si possa attuare con il vecchio modello?
Seconda domandina (specifica per Dany che l'ha provata): hai avuto problemi di "falsa partenza" con la Ahab?
Nessun problema di falsa partenza. L'unico problema é stato il "railroading" del tratto quando flettevo al limite. Problema che ho risolto con il giusto settaggio dell'alimentatore.
Cioè spostando più in fuori il pennino? È una gran cosa il fatto che si possa personalizzare così tanto una penna economica.
Comunque.. alla fine l'uomo Del Monte ha detto "sì!" e ha ultimato l'acquisto!
Ne ho presa una per me.. e una come regalo!! Ho optato per il modello classico, non per la Ahab, ho dato retta alla mia propensione per le linee più classiche e alla mia naturale diffidenza verso le penne di dimensioni generose.. Quando saranno arrivate vi comunicherò le mie impressioni!!
"Ho dei gusti semplicissimi: mi accontento sempre del meglio"
O. Wilde

Avatar utente
axiom-80
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 110
Iscritto il: lunedì 27 giugno 2011, 9:50
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 105
Località: Monte di Muris
Sesso: Non Specificato

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da axiom-80 » sabato 7 aprile 2012, 10:44

Sto pensando anch'io di prendere una Ahab, spedita viene sui 30 euro ... riguardo agli inchiostri Noodler's ( visto che il venditore ne ha una strage, e converrebbe comprane uno o due per via della spedizione combinata insieme alla penna ), qualcuno ne ha esperienza? Grazie!
Gianni

Avatar utente
Alexander
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2606
Iscritto il: sabato 19 novembre 2011, 12:24
La mia penna preferita: Sailor 1911 Standard Black HT
Il mio inchiostro preferito: Diamine Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Catania
Sesso: Non Specificato

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da Alexander » sabato 7 aprile 2012, 16:38

axiom-80 ha scritto:Sto pensando anch'io di prendere una Ahab, spedita viene sui 30 euro ... riguardo agli inchiostri Noodler's ( visto che il venditore ne ha una strage, e converrebbe comprane uno o due per via della spedizione combinata insieme alla penna ), qualcuno ne ha esperienza? Grazie!
Prova ad aprire un topic a parte nella sezione inchiostri! ;)
"Ho dei gusti semplicissimi: mi accontento sempre del meglio"
O. Wilde

Avatar utente
Tiberio G
Levetta
Levetta
Messaggi: 565
Iscritto il: domenica 15 gennaio 2012, 23:01
La mia penna preferita: Parker Duofold Vacumatic
Il mio inchiostro preferito: Sailor Nano Sei-Boku blu-nero
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 015
Arte Italiana FP.IT M: 087
Fp.it ℵ: 116
Fp.it 霊気: 105
Località: Milano
Sesso: Uomo
Contatta:

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da Tiberio G » domenica 22 aprile 2012, 18:02

È un peccato che non si trovi in Italia perché mi piace come penna: economica, a stantuffo e flessibile.
Mi confermate che scrive bene?
Grazie.

Tiberio
Tiberio

Avatar utente
TORREFABIO
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 138
Iscritto il: lunedì 20 febbraio 2012, 0:17
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 023
Arte Italiana FP.IT M: 089
Fp.it ℵ: 041
Località: Genova
Sesso: Uomo

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da TORREFABIO » lunedì 23 aprile 2012, 20:18

Avrei una richiesta da fare: perchè qualche rivenditore online presente nella lista del forum, non prende in considerazione di avere la disponibiltà delle Noodler's? Non sarebbe male, se qualche utente a stretto contatto, si facesse latore di questa richiesta, del resto è un marchio che vende. Io non ho voglia di acquistare all'estero.

Avatar utente
Alexander
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2606
Iscritto il: sabato 19 novembre 2011, 12:24
La mia penna preferita: Sailor 1911 Standard Black HT
Il mio inchiostro preferito: Diamine Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Catania
Sesso: Non Specificato

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da Alexander » lunedì 23 aprile 2012, 21:00

Tempo fa un rivenditore italiano mi disse che intendeva importarle.. però chiaramente tra spese di spedizione, IVA e necessario rincaro per ricavarne un utile non so a che prezzo sarebbe stata venduta. Non mi sono più informato (anche perché poi ho acquistato dagli States), quindi non so dirti se ci sono novità.

Perché non hai voglia di acquistare dall'estero? Sano campanilismo nazionalista (che, diciamocelo pure, "ci sta": se non sosteniamo noi le nostre aziende chi lo deve fare?) o paura di prendere fregature? Perché nel primo caso posso essere d'accordo con te, ma nel secondo posso invece rassicurarti circa l'assoluta serietà di alcuni noti rivenditori statunitensi.

Non voglio fare pubblicità a nessuno, italiano o statunitense che sia, se vuoi ti posso raccontare le mie esperienze via mp, o comunque puoi leggere qualche mio intervento nella sezione mercatino.
"Ho dei gusti semplicissimi: mi accontento sempre del meglio"
O. Wilde

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso: Uomo

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da klapaucius » lunedì 23 aprile 2012, 21:11

Ciò che ho letto su FPN, scritto da un rivenditore statunitense, e anche per questo da prendere con le pinze, perché potrebbe dir così per indurre ad acquistare i prodotti Noodler's da lui, è che in soldoni questo Nathan nun je la fa....

Nathan sarebbe l'one-man-show che dirige la Noodler's che, a quanto pare, sarebbe una piccolissima azienda a conduzione meno che famigliare, la cui produzione non riuscirebbe a star dietro alla domanda degli Stati Uniti. E per questa incapacità di far fronte alle richieste avrebbe deciso più o meno ufficialmente di non esportare.

Vi linko anche il post, anche se ripeto, non è da prendere come oro colato, sia perché si tratta di ipotesi da verificare, sia perché il tizio che le riferisce ha i suoi interessi in gioco.

http://www.fountainpennetwork.com/forum ... try1886414
Giuseppe

Avatar utente
TORREFABIO
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 138
Iscritto il: lunedì 20 febbraio 2012, 0:17
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 023
Arte Italiana FP.IT M: 089
Fp.it ℵ: 041
Località: Genova
Sesso: Uomo

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da TORREFABIO » lunedì 23 aprile 2012, 21:32

Alexander ha scritto:Tempo fa un rivenditore italiano mi disse che intendeva importarle.. però chiaramente tra spese di spedizione, IVA e necessario rincaro per ricavarne un utile non so a che prezzo sarebbe stata venduta. Non mi sono più informato (anche perché poi ho acquistato dagli States), quindi non so dirti se ci sono novità.

Perché non hai voglia di acquistare dall'estero? Sano campanilismo nazionalista (che, diciamocelo pure, "ci sta": se non sosteniamo noi le nostre aziende chi lo deve fare?) o paura di prendere fregature? Perché nel primo caso posso essere d'accordo con te, ma nel secondo posso invece rassicurarti circa l'assoluta serietà di alcuni noti rivenditori statunitensi.

Non voglio fare pubblicità a nessuno, italiano o statunitense che sia, se vuoi ti posso raccontare le mie esperienze via mp, o comunque puoi leggere qualche mio intervento nella sezione mercatino.
Non voglio acquistare all'estero per ragioni che senz'altro considererete banali. Non ho carta di credito, nè voglio averla; non ho paypal, non ho se servisse postepay, e non da ultimo come forse ho detto altre volte avrei paura di fare, passatemi la parola dei casini con l'acquisto tramite il computer. Poi dovrei attendere l'arrivo, e conoscendomi sarei in fibrillazione: e se si perde? e se ci sono dei problemi? Poi da quello che leggo voi conoscete bene l'inglese, io solo a livello scolastico Dovrei avere un'utente del forum di genova al quale pagare la somma dell'acquisto e che facesse tutto lui :D : Si lo so sono all'età della pietra, in effetti ho una piccola collezione di pennini con relativa penna e calamaio, dovrei scrivere con quelli :P

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso: Uomo

Re: Noodler's Ahab Flex Nib

Messaggio da klapaucius » lunedì 23 aprile 2012, 21:40

TORREFABIO ha scritto:
Alexander ha scritto:Tempo fa un rivenditore italiano mi disse che intendeva importarle.. però chiaramente tra spese di spedizione, IVA e necessario rincaro per ricavarne un utile non so a che prezzo sarebbe stata venduta. Non mi sono più informato (anche perché poi ho acquistato dagli States), quindi non so dirti se ci sono novità.

Perché non hai voglia di acquistare dall'estero? Sano campanilismo nazionalista (che, diciamocelo pure, "ci sta": se non sosteniamo noi le nostre aziende chi lo deve fare?) o paura di prendere fregature? Perché nel primo caso posso essere d'accordo con te, ma nel secondo posso invece rassicurarti circa l'assoluta serietà di alcuni noti rivenditori statunitensi.

Non voglio fare pubblicità a nessuno, italiano o statunitense che sia, se vuoi ti posso raccontare le mie esperienze via mp, o comunque puoi leggere qualche mio intervento nella sezione mercatino.
Non voglio acquistare all'estero per ragioni che senz'altro considererete banali. Non ho carta di credito, nè voglio averla; non ho paypal, non ho se servisse postepay, e non da ultimo come forse ho detto altre volte avrei paura di fare, passatemi la parola dei casini con l'acquisto tramite il computer. Poi dovrei attendere l'arrivo, e conoscendomi sarei in fibrillazione: e se si perde? e se ci sono dei problemi? Poi da quello che leggo voi conoscete bene l'inglese, io solo a livello scolastico Dovrei avere un'utente del forum di genova al quale pagare la somma dell'acquisto e che facesse tutto lui :D : Si lo so sono all'età della pietra, in effetti ho una piccola collezione di pennini con relativa penna e calamaio, dovrei scrivere con quelli :P

Io avrei voluto provare gli inchiostri Noodler's. Mi pare che un solo negozio italiano li abbia in listino, ma non so quanto sia ampia la scelta e quanto costino (non mettono i prezzi). Probabilmente si tratta di un vecchio stock.

In ogni caso anche per me il gioco non vale la candela. Di comprare inchiostri fuori dall'Europa, intendo (l'unica eccezione è stata il Kiwa-Guro ma perché era a metà prezzo).

Per cui spero che le cose cambino e qualcuno riesca a importarli nuovamente in Europa, e magari in Italia.
Giuseppe

Rispondi