Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Note storiche sulle penne stilografiche e sui loro produttori. Aneddoti e curiosità.
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 15314
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da piccardi »

fabiol ha scritto: giovedì 27 ottobre 2022, 19:53 E' scaricabile direttamente da https://books.google.it/books?id=9_Wr9C ... &q&f=false
E' disponibile anche quello del 1933.

Fabio
Grazie, se hai il link di quello del 1933, sarà utile anche quello.
Mi pare sia il materiale scansionato da Google per conto della Biblioteca Nazionale per cui liberamente riusabili:

http://www.bncrm.beniculturali.it/it/83 ... ooglebooks

Penso che ne approfitterò...

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
fabiol
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 296
Iscritto il: domenica 24 maggio 2020, 7:35
La mia penna preferita: Lamy2000
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da fabiol »

Ciao Simone,
dovrebbe essere questo: https://www.google.it/books/edition/Ann ... frontcover

Fabio
Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.
Seneca
sansenri
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4775
Iscritto il: mercoledì 27 gennaio 2016, 0:43
Fp.it Vera: 032
Gender:

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da sansenri »

piccardi ha scritto: martedì 16 aprile 2019, 22:26 Un altro contributo molto interessante, di cui credi ti siamo tutti grati, che ho aggiunto agli altri del wiki.

Oltre al misterioso Mewflex della Stilus trovo interessante la pubblicità dell'Aurora 88 che doveva essere uscita quell'anno, inoltre noto che qui viene citata "La Stilografica" come negozio e Cervinia come azienda separata in altra sede. Il marchio era registrato da Giuseppe Carboni che nel precedente elenco risultava come titolare de "La Stilografica". Per cui si aprono le domande? Ha separato le attività? Ha venduto il negozio e si è messo solo a produrre silografiche?

Adesso serviranno i numeri dal 40 al 48...

Simone
non ho informazioni "certificate", tuttavia mi risulta che diversi utenti del forum abbiano o abbiano avuto contatti con Marco Borrione, di Torino, il quale tempo fa mi disse di essere parente dei Carboni (Giuseppe Carboni mi disse fosse suo zio), con i quali avevano il laboratorio di stilografiche a Torino in Via XX Settembre. Le Cervinia (parole sue) erano le penne che la sua famiglia produceva negli anni '30 fino ai '50. Le attuali Cervinia (vendute da Novelli) sono fatte con celluloide anellata e screziata ritrovata dalla sua famiglia. La sua famiglia aveva l'azienda delle Cervinia e dopo la guerra The Royal Pen. Avevano una trentina di lavoranti ed esportavano quasi tutto in Svizzera e Belgio. Chiusero con l'avvento delle resine stampate e delle biro...
Le Cervinia attuali, mi disse, le fa Stipula, e i pennini li fanno con le macchine della Globus.
Mi disse anche che era girata una informazione errata riguardo una presunta collaborazione con Montegrappa, che non corrisponde a realtà, loro producevano tutto direttamente.
Se dovesse servire qualche informazione per colmare qualche lacuna forse si potrebbe chiedere a Marco se abbia altre informazioni di prima mano.
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 15314
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da piccardi »

sansenri ha scritto: venerdì 28 ottobre 2022, 14:08 Se dovesse servire qualche informazione per colmare qualche lacuna forse si potrebbe chiedere a Marco se abbia altre informazioni di prima mano.
Assolutamente si, molto interessante!

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
sansenri
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4775
Iscritto il: mercoledì 27 gennaio 2016, 0:43
Fp.it Vera: 032
Gender:

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da sansenri »

ok, gli ho chiesto di dare una occhiata alla discussione. Nel caso non volesse partecipare al forum in prima persona, gli ho chiesto se può farmi avere suoi commenti che posterei virgolettati...
Modello60
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 161
Iscritto il: mercoledì 21 luglio 2021, 13:29
La mia penna preferita: Tibaldi Iride
Il mio inchiostro preferito: Parker Penman Ruby

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da Modello60 »

Ieri ho incontrato un amico che colleziona anche penne e mi ha dato il permesso di condividere il suo ultimo acquisto: una bellissima Cervinia, nascosta in guerra e poi ritrovata, ora assemblata da Stipula.
Allegati
20240509_150627.jpg
20240509_150716.jpg
20240509_150736.jpg
20240509_152229.jpg
sansenri
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4775
Iscritto il: mercoledì 27 gennaio 2016, 0:43
Fp.it Vera: 032
Gender:

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da sansenri »

sono quelle che, secondo quanto diceva Marco Borrione, imparentato con i Carboni, produce attualmente Stipula e vende Novelli, riprendendo la linea delle Cervinia di allora.
Purtroppo Marco non ha risposto alle mie domande e non ho voluto insistere nel chiedere.
Marco mi aveva detto che un certo numero di queste penne, le celluloidi in particolare, erano state nascoste in una cantina, credo sotterrate, per evitare che fossero confiscate dai nazi-fascisti. Poi probabilmente dimenticate, e riscoperte dagli eredi.
Con le rimanenze sono state prodotte un limitato numero, assemblate da Stipula, i pennini fatti ex-novo con le macchine Globus (sempre secondo quanto dice Marco) e messe in vendita da Novelli. Purtroppo hanno prezzi elevati (siamo intorno ai 900 euro).
Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 14611
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
FP.it 5000: 000
Località: Portici (NA)
Gender:

Penne, pennini e affini - Torino 1940.

Messaggio da maxpop 55 »

Libro estremamente interessante per saperne di più su Settimo Torinese dove venivano prodotte tante penne, si può quasi dire che c'era una fabbrica di penne una casa si ed una no,
Chi lavorava il metallo produceva accessori per penne, clip, verette ecc...
Chi lavorava la celluloide produceva fusti, cappucci e alcuni oltre a produrre assemblava anche le penne e quando il mercato lo richiedeva producevano oltre le penne anche bottoni, pettini ecc.
Diciamo che le fabbriche di Settimo torinese si adattavano al mercato diversificando la produzione.
Allegati
001.JPG
002.JPG
003.JPG
004.JPG
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.
Rispondi

Torna a “Storia e Produttori”