Mostra Scambio - Pen Show di Firenze
18 Maggio 2024 - Ippodromo del Visarno, piazzale delle Cascine 29

Proposta per autoprodursi una J Bar

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Avatar utente
Pierre
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 823
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2020, 18:10
La mia penna preferita: Parker Duofold ebanite nera 22
Il mio inchiostro preferito: Herbin Perle Noire
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cuneo
Gender:

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Pierre »

Carissimi tutti,

prendendo spunto da questo post di Maxpop

viewtopic.php?p=133164#p133164

vi sottopongo la mia proposta per l'autoproduzione della J bar. Siate severi: ne va della vita delle mie penne :?

1) MATERIALI: una spatola quadra da stucco, mole, carta vetro, pinze a sezione tonda, dremel, pennarello indelebile e, soprattutto, GUANTI E OCCHIALI perché di dita ne abbiamo 10 ma a tagliersele è un attimo. Di occhi, peggio che andar di notte, ne abbiamo 2 soli.

1 bis) Prendere la spatola e tracciare con il pennarello una linea a 4/5 mm dal bordo, fissarla saldamente ad un supporto per lavorare in sicurezza...

IMG_20240401_200556206.jpg



IMG_20240401_201059493.jpg


2) Con il Dremel e il micorflessibile tagliare la listarella di acciaio

IMG_20240401_201344056.jpg

3) si ottiene un semilavorato di questo tipo...

IMG_20240401_201836540.jpg

4) breve passaggio sulla mola al fine di smussare gli spigoli taglienti che renderebbero la J bar inestraibile.

IMG_20240401_201912649.jpg

IMG_20240401_202250386.jpg

occorre ancora una bella carteggiatura a mano per rettificare il più possibile il semilavorato


5) Con le pinze tonde si dà alla J bar la lunghezza che occorre e la si sagoma nel modo voluto...


IMG_20240401_202741276.jpg


Accorgimenti importanti: le due estremità devono essere rientrate, in modo da rendere più difficile il loro incrinarsi contro il fusto. In particolare l'estremità del gambo deve essere leggermente piegata verso il basso, così da facilitare la presa con le pinzette all'atto dell'estrazione.

IMG_20240401_203130878.jpg


Tempo di lavoro: 15-20 min


DUBBI: la J bar così costruita è operativa su una Summit S. 125. Essendo nuovo della materia non ho idea della pressione che la mia j bar possa esercitare sul fusto. E' entrata abbastanza agevolmente, certamente, ma il mio incubo è trovare tra qualche tempo la Summit "esplosa" a causa della forze interne indotte dalla barra, la quale, ovvimante, essendo un prodotto casalingo, è potenzialmente più brutale (sicuramente meno fine) di quelle appositamente costruite. Il lamierino è spesso 0,5 mm... potrei estrarlo e assottigliarlo con la mola per renderlo più tenero, ma visto che lavora bene e che quello che funziona è meglio evitare di rimaneggiarlo...
Insomma, sulla mia S. 125 rediviva direi che la barra fa il suo lavoro: è pur vero che questa penna, tuttavia, non era forse la più adatta a sperimentare perché, se non erro, presenta un sistema a levetta complicato, che in origine forse scorreva su un binarietto come quello in voga sulle Eversharp... ma tant'è, per ora funziona (anche se l'estrazione non è agevolissima).

Aspetto le considerazioni degli esperti rinnovando l'invito ad essere severi: in questo caso la benevolenza potrebbe far esplodere una Summit,ma spero proprio di no.
Saluti!
Pierre

"Perché la virtù partorisce quiete, la quiete l'ozio, l'ozio disordine, il disordine rovina, e similmente dalla rovina nasce l'ordine, dall'ordine virtù, da questa gloria e buona fortuna"
N. Machiavelli Istorie Fiorentine V. 1
Immagine
Avatar utente
Mir70
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 995
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2021, 21:20
La mia penna preferita: Auretta
Il mio inchiostro preferito: Sailor Black Kiwaguro
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Settimo T.
Gender:

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Mir70 »

Io invece aspetto di sapere come la prende la tua Summit , magari non subito ma tra qualche settimana :D

L'idea di utilizzare l'acciaio elastico delle spatoline da stucco (almeno quelle che ho in mente io, in colore bluastro tipo carta da zucchero scuro) mi sembra davvero una buona idea; la forza che agisce sulle pareti del fusto , dovrebbe essere massima quando di aziona la barra per caricare il sacchetto, mentre in condizioni normali, a riposo, non dovrebbe stressare più di tanto il materiale , o almeno tanto quanto fa una barra J originale. O no ???

Attenderò notizie dalla tua S. 125 ...
Mirko
RealMe
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 22
Iscritto il: venerdì 15 marzo 2024, 13:26

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da RealMe »

domanda banale e ... non dite che nessuna domanda è banale ma ... a cosa serve?????
Avatar utente
Esme
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 3093
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Esme »

RealMe ha scritto: martedì 2 aprile 2024, 19:36a cosa serve?
Per sostituire le Jbar rovinate/rotte/mancanti di molti sistemi a levetta (ma non tutti).

Grazie Pierre per le istruzioni.
Un post che mi dá nuovi motivi per sostenere che mi sia INDISPENSABILE possedere una dremel. ;)
"È tutta colpa di Esme" [Bons]

"Sarò più entusiasta di incoraggiare il pensiero fuori dagli schemi quando ci saranno prove di un pensiero all'interno di essi." [sir Terry Pratchett]
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 11145
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Gender:

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Ottorino »

Ecco! Vedi la varietà linguistica. Qui è 'il' dremel.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?
Un bel panorama si vede dopo una bella salita
Avatar utente
Esme
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 3093
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Esme »

Magari sono io che ho le traveggole uditive... ma mi pare di averla sempre sentita chiamare al femminile. :)
Ma che poi, come si chiama in italiano?
Minifresatrice?
"È tutta colpa di Esme" [Bons]

"Sarò più entusiasta di incoraggiare il pensiero fuori dagli schemi quando ci saranno prove di un pensiero all'interno di essi." [sir Terry Pratchett]
giorgiogreco
Levetta
Levetta
Messaggi: 677
Iscritto il: domenica 17 dicembre 2017, 23:20

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da giorgiogreco »

E' piu' facile costruirla prendendo la molla di una vecchia sveglia :wave:
Allegati
17120813142781037836648325474886.jpg
RealMe
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 22
Iscritto il: venerdì 15 marzo 2024, 13:26

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da RealMe »

Esme ha scritto: martedì 2 aprile 2024, 19:53
RealMe ha scritto: martedì 2 aprile 2024, 19:36a cosa serve?
Per sostituire le Jbar rovinate/rotte/mancanti di molti sistemi a levetta (ma non tutti).
Ti ringrazio, ma non so cos'é la Jbar quindi non so cosa il costruito va a sostituire, posso intuirlo .... quella molla che preme sulla barra per schiacciare il serbatoio in gomma?
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 11145
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Gender:

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Ottorino »

Esme, non credo ci sia un modo "giusto". Qui viene considerato un " trapanino", da qui il maschile
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?
Un bel panorama si vede dopo una bella salita
Avatar utente
Esme
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 3093
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Esme »

RealMe ha scritto: martedì 2 aprile 2024, 20:20 quella molla che preme sulla barra per schiacciare il serbatoio in gomma?
Sì, scusa, ti ho risposto senza specificare bene.
È esattamente quello che hai intuito.
Sul wiki ci sono spiegate le differenze tra la J bar e la I bar (per le pulsante di fondo). Ci sono poi levette con barre differenti.
"È tutta colpa di Esme" [Bons]

"Sarò più entusiasta di incoraggiare il pensiero fuori dagli schemi quando ci saranno prove di un pensiero all'interno di essi." [sir Terry Pratchett]
Avatar utente
Esme
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 3093
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Esme »

Ottorino ha scritto: martedì 2 aprile 2024, 20:24 Esme, non credo ci sia un modo "giusto". Qui viene considerato un " trapanino", da qui il maschile
Ah, ecco, vedi: in effetti trapanino è maschile.
Tanto nella mia testa è "quella cosa rotante che un giorno o l'altro dovrá entrare in casa mia". :lol:
"È tutta colpa di Esme" [Bons]

"Sarò più entusiasta di incoraggiare il pensiero fuori dagli schemi quando ci saranno prove di un pensiero all'interno di essi." [sir Terry Pratchett]
Avatar utente
Linos
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2311
Iscritto il: sabato 12 agosto 2017, 9:48
La mia penna preferita: Aurora 88 (Nizzoli)
Gender:

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Linos »

Passate in una stazione di servizio oppure ancora meglio da uno sfasciacarrozze, e chiedetegli qualche vecchia spazzola tergicristalli, sono costruite con un paio di lamine d'acciaio che fanno al caso, ci sono diverse misure e spessori. ;)
Avatar utente
Pierre
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 823
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2020, 18:10
La mia penna preferita: Parker Duofold ebanite nera 22
Il mio inchiostro preferito: Herbin Perle Noire
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cuneo
Gender:

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Pierre »

Linos ha scritto: martedì 2 aprile 2024, 20:44 Passate in una stazione di servizio oppure ancora meglio da uno sfasciacarrozze, e chiedetegli qualche vecchia spazzola tergicristalli, sono costruite con un paio di lamine d'acciaio che fanno al caso, ci sono diverse misure e spessori. ;)
Ci ho provato, ma non sono sempre così facili da trovare! Le nuove spazzole morbide non hanno quelle stecchette di metallo, mi pare. Ho chiesto a due distributori, senza successo. Di qui l'idea di provarci con quello che avevo in casa.
Pierre

"Perché la virtù partorisce quiete, la quiete l'ozio, l'ozio disordine, il disordine rovina, e similmente dalla rovina nasce l'ordine, dall'ordine virtù, da questa gloria e buona fortuna"
N. Machiavelli Istorie Fiorentine V. 1
Immagine
Avatar utente
Pierre
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 823
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2020, 18:10
La mia penna preferita: Parker Duofold ebanite nera 22
Il mio inchiostro preferito: Herbin Perle Noire
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cuneo
Gender:

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da Pierre »

Mir70 ha scritto: martedì 2 aprile 2024, 15:10 Io invece aspetto di sapere come la prende la tua Summit , magari non subito ma tra qualche settimana :D

L'idea di utilizzare l'acciaio elastico delle spatoline da stucco (almeno quelle che ho in mente io, in colore bluastro tipo carta da zucchero scuro) mi sembra davvero una buona idea; la forza che agisce sulle pareti del fusto , dovrebbe essere massima quando di aziona la barra per caricare il sacchetto, mentre in condizioni normali, a riposo, non dovrebbe stressare più di tanto il materiale , o almeno tanto quanto fa una barra J originale. O no ???

Attenderò notizie dalla tua S. 125 ...
:D
Bravo Mirko! Molto empirico! Ti farò sapere se la mia Summit andrà incontro ad esplosione! :D
Pierre

"Perché la virtù partorisce quiete, la quiete l'ozio, l'ozio disordine, il disordine rovina, e similmente dalla rovina nasce l'ordine, dall'ordine virtù, da questa gloria e buona fortuna"
N. Machiavelli Istorie Fiorentine V. 1
Immagine
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 15234
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Proposta per autoprodursi una J Bar

Messaggio da piccardi »

RealMe ha scritto: martedì 2 aprile 2024, 20:20 Ti ringrazio, ma non so cos'é la Jbar quindi non so cosa il costruito va a sostituire, posso intuirlo .... quella molla che preme sulla barra per schiacciare il serbatoio in gomma?
E' spiegato qui:
https://www.fountainpen.it/Barra_a_J

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Rispondi

Torna a “Tecnica e riparazioni”