Mostra Scambio - Pen Show di Firenze
18 Maggio 2024 - Ippodromo del Visarno, piazzale delle Cascine 29

Pennino Omas

Tutto ciò che serve per scrivere... e tanto altro!
Rispondi
win67
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 151
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 21:02

Pennino Omas

Messaggio da win67 »

In un video su YT ho visto che si diceva che i pennini con la A rettangolare nella scritta OMAS erano quelli fatti ancora direttamente da Armando Simoni......vero?
Metto foto che fa schifo, ma rende l'idea
Immagineupload picture
Grazie
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 15234
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Pennino Omas

Messaggio da piccardi »

win67 ha scritto: mercoledì 13 marzo 2024, 23:59 In un video su YT ho visto che si diceva che i pennini con la A rettangolare nella scritta OMAS erano quelli fatti ancora direttamente da Armando Simoni......vero?
No, sono solo fra i più antichi. La questione se i pennini se li facesse da sola, o avesse un produttore di fiducia, è parecchio dibattuta, e non ci sono certezze.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
win67
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 151
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 21:02

Pennino Omas

Messaggio da win67 »

Grazie Simone,
infatti se non ricordo male nel video parlava del 1930 circa.
sansenri
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4612
Iscritto il: mercoledì 27 gennaio 2016, 0:43
Fp.it Vera: 032
Gender:

Pennino Omas

Messaggio da sansenri »

posto che ha ragione Simone, e certezze non ce ne sono, mi permetto di dirti che dalla tua foto non si capisce nulla...

Sembrerebbe che tu abbia fatto la foto (con un cellulare presumo) allo schermo di un PC, orribile tecnica per ottenere una immagine che si possa guardare in modo comprensibile.
Se stai usando un PC, e forse stai cercando di fare la foto ad una foto, o addirittura un video, la tecnica giusta è usare il tasto Stamp.
Quando premi il tasto Stamp il PC fa una istantanea di quello che si vede sullo schermo nel momento in cui premi il tasto, ossia fa uno screenshot.
Fatto questo, basta aprire un programma di grafica qualunque, premere ctrl + v, oppure tasto destro, incolla, e lo screenshot sarà visualizzato nel programma di grafica.
A quel punto ritagli l'immagine (per eliminare i bordi visibili del browser, etc) e salvi.
Poi usi quella immagine per caricarla dove vuoi...
Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 1531
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Pennino Omas

Messaggio da fufluns »

Secondo l'autorevole indagine svolta da Letizia Iacopini, il pennino della sua fotografia é certamente post-1937, quando OMAS abbandonò l'uso di stampare la caratura dell'oro come "14Ka" o "14Ki" (Karati, italianizzato) e introdusse l'uso del rombo con la dicitura "585". Il profilo del rombo con la parte inferiore a trattini anziché il linea continua, corrisponde alla figura 2B dello studio della Iacopini, un modello che si utilizzò sulle penne di fine anni '30, inizio anni '40.

Può scaricare un PDF con l'interessantissimo intervento della Iacopini a questo link:
https://www.tenpen.it/sites/default/fil ... viewed.pdf

Buona giornata.
sansenri
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4612
Iscritto il: mercoledì 27 gennaio 2016, 0:43
Fp.it Vera: 032
Gender:

Pennino Omas

Messaggio da sansenri »

meno male che malgrado l'orrenda foto tu sia riuscito a cogliere qualche tratto distintivo, Franco.

Per curiosità, sei per caso in grado di reperire informazioni più precise anche sulle dimensioni dei pennini Omas?
Cerco da un po' una informazione chiara sui diametri di curvatura, e lunghezze dei pennini Omas per le 555/556/557 (principalmente per il fatto che non seguono i "quasi" standard moderni dei 5-6-8 mm di diametro).
Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 1531
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Pennino Omas

Messaggio da fufluns »

sansenri ha scritto: giovedì 28 marzo 2024, 10:25 meno male che malgrado l'orrenda foto tu sia riuscito a cogliere qualche tratto distintivo, Franco.

Per curiosità, sei per caso in grado di reperire informazioni più precise anche sulle dimensioni dei pennini Omas?
Cerco da un po' una informazione chiara sui diametri di curvatura, e lunghezze dei pennini Omas per le 555/556/557 (principalmente per il fatto che non seguono i "quasi" standard moderni dei 5-6-8 mm di diametro).
Enrico, non ti sono di aiuto su questo punto.

Mi sovviene che tu ti rivolga direttamente alla Iacopini attraverso la sua pagina o al nostro Paolo Mijno della Zona.

Se non avessero informazioni loro due, la vedo difficile…
sansenri
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4612
Iscritto il: mercoledì 27 gennaio 2016, 0:43
Fp.it Vera: 032
Gender:

Pennino Omas

Messaggio da sansenri »

grazie, è una informazione che dovrei poter ricavare mettendo mano alle mie Omas, ma si sa che son delicatine... per cui tutto sommato meglio una fonte esterna, magari ufficiale.
win67
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 151
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 21:02

Pennino Omas

Messaggio da win67 »

Premesso che la mia foto del pennino fa un baffo ad Helmut Newton :D ( la foto era solo per far vedere la differenza del carattere A squadrato rispetto ai successivi, che come avevo già detto in un video su YT dicevano fosse di fattura di Armando Simoni), prima della riparazione ho maldestramente misurato la sezione con il calibro e dall'esterno misurava 4 mm, mi sembra un tantino poco.
Ringrazio Franco per il pdf che mi leggerò accuratamente.
Ovviamente anche Enrico che dispensa sempre buoni consigli.
Comunque al ritorno quando sarà rimesso a nuovo farò di nuovo la misurazione con il calibro digitale, che per l'occasione della misurazione precedente aveva le pile scariche, nonchè qualche fotografia in più degna di tale nome :D
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2965
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Bleu Sérénité
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Gender:

Pennino Omas

Messaggio da Musicus »

fufluns ha scritto: giovedì 28 marzo 2024, 2:16 Secondo l'autorevole indagine svolta da Letizia Iacopini, il pennino della sua fotografia é certamente post-1937, quando OMAS abbandonò l'uso di stampare la caratura dell'oro come "14Ka" o "14Ki" (Karati, italianizzato) e introdusse l'uso del rombo con la dicitura "585". Il profilo del rombo con la parte inferiore a trattini anziché il linea continua, corrisponde alla figura 2B dello studio della Iacopini, un modello che si utilizzò sulle penne di fine anni '30, inizio anni '40.

Può scaricare un PDF con l'interessantissimo intervento della Iacopini a questo link:
https://www.tenpen.it/sites/default/fil ... viewed.pdf

Buona giornata.
Ciao, Franco. :wave:
La questione è spinosa anzichenò... :D
Coinvolge, infatti, anche tutte le altre Marche di stilografiche presenti in Italia tra il 1934 e il 1938, direi.

Ti sottopongo oggi solo qualche osservazione al volo, in attesa di poter studiare la materia come merita...
I dati di fatto sono:
1) la legge italiana del 5 febbraio 1934, n.305, che disciplina i metalli preziosi;
2) il regio decreto-legge 27 dicembre 1934, n.2393, che costituisce il regolamento per l'applicazione della legge sopra citata.
3) l'entrata in vigore del provvedimento il 09/04/1935.
La legge disponeva che il punzone dell'oro dovesse essere espresso non più in carati bensì in millesimi, con il titolo contenuto in una "losanga" (Art.6).

E allora, dove sta l'inghippo?
L'inghippo sta nel fatto che erano esentati dal punzone così aggiornato i manufatti di peso inferiore a 1 g (Art.9), e i pennini, solitamente, rientrano in questa casistica...

Altro dato di fatto, a me molto caro solitamente, è che nelle pubblicità OMAS (alcune delle quali da me conferite al Wiki) fino al 1937 nei disegni delle stilografiche sui pennini si legge sempre la "vecchia" punzonatura <14Kt>: era un modo per rassicurare il pubblico abituato da decenni (ancora oggi, direi) ai carati?

Inoltre, le penne Minerva della OMAS, entrate in produzione nel 1934 (su questo i commentatori sono tutti d'accordo) a parte una pubblicità rarissima in cui mostrano pennini marchiati <Warranted 14 Kt>, si trovano in realtà sempre (a quanto ne so) con il punzone <585>...

La stessa signora Jacopini, nella sua Enciclopedia, così recita:
Oro 14 Carati
Usato in Italia per la produzione dei pennini,
l'oro 14 carati é indicato da incisioni
di vario tipo: "14 Kar" , "14 Kt", "14 ct". La
legge nr. 305 del Febbraio del 1934 (vedi
G. Fichera : "Facile dire Oro" - Penna Nr.
3) rese obbligatoria l'indicazione del titolo
dell'oro in millesimi e non più in carati. A
partire da quella data, sui pennini in oro
venne apposta l'incisione "585" (il corrispondente
valore in millesimi di 14 carati).
Successivamente si diffuse la pratica di
inserire la cifra "585" all'interno di un
rombo.

C'è materia per accurati approfondimenti, direi.

Un caro saluto

Giorgio
Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 1531
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Pennino Omas

Messaggio da fufluns »

Grazie, Giorgio, come sempre per le interessanti osservazioni.

C’è materia da filare, ma credo che Letizia non si discosti molto dalla realtà indicando le datazioni dei pennini nel suo bell’articolo.

Questo, mi pare, risponde in larga misura alla domanda di origine di questo intervento. Il pennino in fotografia non è della prima metà, ma almeno della seconda metà degli anni’30. Data l’entrata in vigore del provvedimento relativo alla “losanga” nell’aprile del 1935 (per fonte tua) e il tempo verosimilmente richiesto per smaltire le scorte di pennini con la incisione della vecchia caratura, il pennino in questione potrebbe corrispondere bene alla ipotesi della Iacopini.
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2965
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Bleu Sérénité
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Gender:

Pennino Omas

Messaggio da Musicus »

fufluns ha scritto: venerdì 29 marzo 2024, 15:11 Grazie, Giorgio, come sempre per le interessanti osservazioni.

C’è materia da filare, ma credo che Letizia non si discosti molto dalla realtà indicando le datazioni dei pennini nel suo bell’articolo.

Questo, mi pare, risponde in larga misura alla domanda di origine di questo intervento. Il pennino in fotografia non è della prima metà, ma almeno della seconda metà degli anni’30. Data l’entrata in vigore del provvedimento relativo alla “losanga” nell’aprile del 1935 (per fonte tua) e il tempo verosimilmente richiesto per smaltire le scorte di pennini con la incisione della vecchia caratura, il pennino in questione potrebbe corrispondere bene alla ipotesi della Iacopini.
Certo, Franco. :thumbup: Il mio era solo un intervento rivolto a te, per segnalare la mia incertezza sulla reale cronologia del passaggio dai carati ai millesimi sui pennini italiani dell'epoca.
Per curiosità, il "regolamento" citato prevedeva per lo smaltimento delle rimanenze la minima tolleranza di un anno esatto, ma a decorrere dal ricevimento [?] del nuovo punzone (Art. 35)...

Giorgio
win67
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 151
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 21:02

Pennino Omas

Messaggio da win67 »

Per quel che possa valere, confermo che ho in mio possesso una Minerva con dicitura sul pennino "Minerva 585 1ª Qualità". :wave:
Rispondi

Torna a “Altri strumenti di scrittura e accessori”