STO PENSANDO / 2

Il fai da te, nella maniera più radicale...
Rispondi
Tobuz
Converter
Converter
Messaggi: 12
Iscritto il: lunedì 17 maggio 2021, 0:46
Sesso:

STO PENSANDO / 2

Messaggio da Tobuz »

Faccio seguito ai post precedenti per aggiornamento.
Il concetto della penna a cui penso consiste nel completare il sistema del plunger filler con la possibilità di chiudere ermeticamente il volume interno contenente aria ed inchiostro facilmente dall'esterno e senza togliere il cappuccio posteriore avvitato, semplicemente ruotando un anello zigrinato con una forza trascurabile, ovvero rapidamente e senza problemi.
Tutto il gruppo del pistone e della chiusura si può estrarre facilmente dal retro del corpo per sostituire qualsiasi particolare in pochi attimi.
Secondo me la cosa funziona ma, come detto, niente sostituisce una verifica pratica.
Per questo motivo, prima di mettermi a costruire prototipi voglio costruire un dimostratore, ovvero un sistema come lo ho concepito ma senza costruire tutta la penna, e provarlo in una camera a vuoto ... si mette assieme con niente e permette facilmente di scendere con la pressione verso un valore di 0,2 bar o anche meno.
Su di un aereo questa pressione si raggiunge solo in caso di catastrofi, quando scendono le mascherine ad ossigeno, quindi in condizioni di volo normali siamo tranquilli.
Se il dimostratore funziona ... allora una decina di prototipi ... alcuni dei quali affidati agli esperti in questo forum per le loro impressioni-
Avatar utente
domenico98
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 254
Iscritto il: mercoledì 12 marzo 2014, 19:47
La mia penna preferita: Montblanc 149G
Il mio inchiostro preferito: Visconti Blue
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Milano
Sesso:

STO PENSANDO / 2

Messaggio da domenico98 »

L'idea di una penna con sistema plunger filler che non necessita di avere il fondello svitato per scrivere è senza dubbio un grande vantaggio, soprattutto se il sistema di chiusura ermetica è di facile operazione. Il sistema di caricamento potrà essere attivato anche quando la chiusura ermetica è attiva oppure ci sarà un sistema di blocco per evitare aperture accidentali del fondello? Comunque sono molto curioso di conoscere gli sviluppi di questa interessante idea, tienici aggiornati e ancora complimenti per il progetto!

Lorenzo
"Il primo dovere di un gentiluomo è quello di sognare"
(O. Wilde)
Tobuz
Converter
Converter
Messaggi: 12
Iscritto il: lunedì 17 maggio 2021, 0:46
Sesso:

STO PENSANDO / 2

Messaggio da Tobuz »

Il sistema funziona a fondello ( parte superiore del corpo ) chiuso.
Ho pensato ad un anello metallico zigrinato che può essere ruotato su sè stesso in ogni momento per passare istantaneamente dalla configurazione scrittura alla configurazione tutto chiuso ermetico e viceversa.
Il fondello va svitato solo per estrarre lo stantuffo e riempire con inchiostro, in modalità scrittura
Mi sembra che coniugare la semplicità del plunger filler con la semplicità del blocco ermetico renda questo disegno estremamente appetibile anche per altre interessanti caratteristiche
1
Tutto il gruppo stantuffo e comandi si estrae con facilità
2
Tutti i componenti possono essere sostituiti rapidamente con altri intercambiabili
3
Il sistema è semplicissimo e, a parte alcune parti metalliche realizzate facilmente su macchine CNC con precisione centesimale, non dovrebbe costare una fucilata.
Al momento sto pensando alle guarnizioni, che vorrei realizzare in gomma siliconica della quale non conosco le reazioni al contatto con inchiostri stilo ( per la chiusura ermetica ) ed a quella dello stantuffo dove penso di restare su quelle comunemente in uso.
Un rapido giro su Internet mi conferma che con un migliaio di euretti porto a casa un piccola camera a vuoto, e sono sicuro che nel laboratorio della azienda sentono con angoscia la mancanza di una camera a vuoto.

domenico98 ha scritto: sabato 5 giugno 2021, 9:39 L'idea di una penna con sistema plunger filler che non necessita di avere il fondello svitato per scrivere è senza dubbio un grande vantaggio, soprattutto se il sistema di chiusura ermetica è di facile operazione. Il sistema di caricamento potrà essere attivato anche quando la chiusura ermetica è attiva oppure ci sarà un sistema di blocco per evitare aperture accidentali del fondello? Comunque sono molto curioso di conoscere gli sviluppi di questa interessante idea, tienici aggiornati e ancora complimenti per il progetto!

Lorenzo
Nei giorni trascorsi ho rivisto mentalmente il progetto, arrivando ad una versione definitiva.
L'anello zigrinato tra fondello e fusto ha solo due posizioni ... scrittura / blocco totale di sicurezza. quindi si passa istantaneamente in ogni momento dall'una all'altra, il che mi pare assai comodo per chi porta la stilo in tasca.
Svitando il fondello si opera la ricarica, con una interessante novità rispetto alle Onoto o simili, ovvero estraendo lo stantuffo il volume interno del fusto è in comunicazione diretta con l'esterno, quindi questa operazione non sollecita la guarnizione di tenuta ... che viene aperta in questa fase.
A stantuffo estratto si passa alla posizione scrittura ( guarnizione di tenuta chiusa e volume interno fusto isolato dall'esterno ) si spinge lo stantuffo fino a creare il vuoto con conseguente riempimento, ed il gioco è fatto. ... basta riavvitare il fondello e sei pronto a scrivere.
Il sistema comprende
8 parti in acciaio inox
3 guarnizioni
2 molle particolari di un tipo che probabilmente non avete mai visto
Tutto il blocco si estrae e reinserisce dal lato fondello per pulizia e sostituzione guarnizioni ... in un attimo con una pinzetta per anelli Seeger.

Adesso parto con i disegni a mano che servono per i disegni sul computer e richiesta di brevetto, e sicuramente dovrò rivedere qualche dettaglio a beneficio di rapide operazioni montaggio/smontaggio e qualche miglioria per la produzione in macchina.
Dato che lavoro per hobby avrei pensato di ( se si può per regolamento e se la cosa è gradita ) di cedere la licenza a questo Forum, a titolo di sostegno alle vostre attività ... ho già una lista di donazioni troppo complicata da gestire.
Avatar utente
05Fred
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: domenica 7 giugno 2015, 1:12
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Napoli

STO PENSANDO / 2

Messaggio da 05Fred »

Sembra davvero interessante, ma ti prego, le molle... (Le più strane che mi vengono in mente sono queste che ho visto su thingiverse ma credo che la tua idea è qualcosa di ancora più strano)
Ho bisogno di sapere :D
Allegati
IMG_20210615_234904.jpg
Alfredo
Tobuz
Converter
Converter
Messaggi: 12
Iscritto il: lunedì 17 maggio 2021, 0:46
Sesso:

STO PENSANDO / 2

Messaggio da Tobuz »

Ah ... la curiosità ...!!!
Vai sul sito della Smalley ... una società americana ... fanno parti in nastro inox ondulato, anche di piccolo diametro.
Quelle a cui penso sono molle cilindriche a compressione che si comprimono lungo l'asse del cilindro ma lasciano libero tutto il volume interno
Fammi sapere i tuoi commenti ...
Avatar utente
05Fred
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: domenica 7 giugno 2015, 1:12
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Napoli

STO PENSANDO / 2

Messaggio da 05Fred »

Tobuz ha scritto: mercoledì 16 giugno 2021, 0:02 Ah ... la curiosità ...!!!
Vai sul sito della Smalley ... una società americana ... fanno parti in nastro inox ondulato, anche di piccolo diametro.
Quelle a cui penso sono molle cilindriche a compressione che si comprimono lungo l'asse del cilindro ma lasciano libero tutto il volume interno
Fammi sapere i tuoi commenti ...
Sono davvero molto interessante, quello che mi piace di più è che (credo) la compressione sia omogenea su tutta la circonferenza
Alfredo
Tobuz
Converter
Converter
Messaggi: 12
Iscritto il: lunedì 17 maggio 2021, 0:46
Sesso:

STO PENSANDO / 2

Messaggio da Tobuz »

Sono davvero molto interessante, quello che mi piace di più è che (credo) la compressione sia omogenea su tutta la circonferenza
[/quote]

la cosa interessante è che hanno una valanga di misure anche su diametri di pochi millimetri, quindi puoi trovare quello che ti serve anche in piccola quantità ( ma paghi la spedizione dagli USA ).
Il mio progetto è basato su due molle ... con un tocco di originalità aggiunto.
Rispondi

Torna a “Penne Autoprodotte”