Grafie non derivate dallo spencerian (Staatsarchiv Wien)

La storia della grafia quotidiana dagli esempi di quaderni e scritti del passato
Rispondi
kircher
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1105
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 5:44
Località: Firenze/Venezia/Basilea

Grafie non derivate dallo spencerian (Staatsarchiv Wien)

Messaggio da kircher »

Negli Stati Uniti, il ventesimo secolo ha visto il trionfo dei metodi di scrittura derivati dallo spencerian. Gli archivi americani sono pieni di leggibilissime lettere scritte in Palmer con stilografiche dal pennino rigido. In Europa continentale, però, la situazione è ben diversa, talvolta con grande disperazione di chi si trovi a decifrare grafie quasi intellegibili ma molto decorative per scoprire dopo tanta fatica che il testo non ha alcuna importanza. Anche tralasciando il temibile Kurrent, ecco un esempio di scrittura che ho trovato all'archivio di stato di Vienna e deriva probabilmente dalla bâtarde francese:
IMG_20200122_110524680.jpg
Vi lascio il piacere di decifrarlo.
Ultima modifica di kircher il mercoledì 29 gennaio 2020, 16:24, modificato 2 volte in totale.

kircher
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1105
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 5:44
Località: Firenze/Venezia/Basilea

Grafie non derivate dallo spencerian (Staatsarchiv Wien)

Messaggio da kircher »

Ed ecco un altro esempio di un bigliettino scritto invece in uno stile più moderno, sempre dallo stesso fondo archivistico e sempre risalente al periodo fra le due guerre:
IMG_20200122_110505184.jpg

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9073
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Grafie non derivate dallo spencerian (Staatsarchiv Wien)

Messaggio da Irishtales »

kircher ha scritto:
mercoledì 29 gennaio 2020, 14:45
un esempio di scrittura che viene probabilmente dalla bâtarde francese che ho trovato all'archivio di stato di Vienna
...certo che gli dava proprio fastidio staccare il pennino dal foglio, eh... :)

Comunque, bell'effetto grafico!
Grazie di avere condiviso questi due scritti.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Silemar
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1162
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle-Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

Grafie non derivate dallo spencerian (Staatsarchiv Wien)

Messaggio da Silemar »

Irishtales ha scritto:
mercoledì 29 gennaio 2020, 15:35
...certo che gli dava proprio fastidio staccare il pennino dal foglio, eh... :)
:lol: :lol:
Interessante kircher. Grazie! ;)
Laura

CrMarcello
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2019, 10:16

Grafie non derivate dallo spencerian (Staatsarchiv Wien)

Messaggio da CrMarcello »

effettivamente, anche le virgole sono tutt'uno con la parola che le precede :shock:

Avatar utente
lucaparte
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 385
Iscritto il: lunedì 25 marzo 2019, 9:11
La mia penna preferita: quella che non ho ancora perso
Località: Venezia
Sesso:

Grafie non derivate dallo spencerian (Staatsarchiv Wien)

Messaggio da lucaparte »

kircher ha scritto:
mercoledì 29 gennaio 2020, 14:45
un esempio di scrittura che ho trovato all'archivio di stato di Vienna
chissà che bell'archivio
Luca

fifty(one) years after

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1779
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Grafie non derivate dallo spencerian (Staatsarchiv Wien)

Messaggio da zoniale »

Il primo è davvero particolare. Tra l'altro noto le "r" all'italiana.
Il secondo invece è molto vicino allo standard "tedesco moderno" che si insegnava alle elementari tedesche negli anni '60.
Michele

Rispondi

Torna a “Evoluzione ed esempi di grafia quotidiana”