Penne promozionali, come inquadrale?

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
ilfunta
Converter
Converter
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 24 novembre 2020, 22:19

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da ilfunta »

Buon pomeriggio a tutti, sono incuriosito dal fatto, di aver visto penne stilografiche (ma in realtà anche a sfera o roller), di marche prestigiose, quali Aurora, Montegrappa, Pineider, ecc. personalizzate per Banche, aziende automobilistiche, ma anche più semplicemente aziende di cablaggio o importatori di elettronica o altro.
Queste penne a volte anche di un certo pregio, magari pennino in oro, corpo e gruppo scrittura in argento piuttosto che in celluloide, se dedicate ad un'azienda, possono diventare più ricercate oppure il valore della penna stessa tende a diminuire?
Avatar utente
Bons
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1375
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Solo una? Impossibile...
Il mio inchiostro preferito: Solo uno? E tutti gli altri?
Località: Monti degli abeti rossi

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da Bons »

ilfunta ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 16:49 Queste penne a volte anche di un certo pregio, magari pennino in oro, corpo e gruppo scrittura in argento piuttosto che in celluloide, se dedicate ad un'azienda, possono diventare più ricercate oppure il valore della penna stessa tende a diminuire?
Le penne sono (in alcuni casi, dovrebbero) fatte per scrivere. Se ti piacciono le prendi, altrimenti le lasci perdere.
Per investire ci sono i Krugerrand.
Angelo

Bons
Troll espiatorio

"The horror! The horror!", Kurtz
Joseph Conrad, Heart of Darkness

"e quando la tua mente prende il volo
ti accorgi che sei rimasto solo"
Rino Gaetano, Ti ti ti
Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3858
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da Phormula »

Il valore è relativo, nel senso che dipende dal contesto in cui quella penna è stata realizzata.
Detto questo, a me non dispiacciono, si inquadrano nel periodo storico, quando le aziende personalizzavano penne che non fossero biro in plasticaccia.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...
Avatar utente
LucaC
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1539
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Gender:

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da LucaC »

Ci sono collezionisti che cercano appositamente penne di gran pregio pubblicitarie. In effetti queste penne raccontano nel loro piccolo spaccati di varie realtà del passato.
levodi
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 302
Iscritto il: martedì 12 gennaio 2021, 17:26
Gender:

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da levodi »

Bons ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 17:33
ilfunta ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 16:49 Queste penne a volte anche di un certo pregio, magari pennino in oro, corpo e gruppo scrittura in argento piuttosto che in celluloide, se dedicate ad un'azienda, possono diventare più ricercate oppure il valore della penna stessa tende a diminuire?
Le penne sono (in alcuni casi, dovrebbero) fatte per scrivere. Se ti piacciono le prendi, altrimenti le lasci perdere.
Per investire ci sono i Krugerrand.
certo che sei proprio Bons, letto al contrario :D scherzo eh, è solo una battuta :D
Avatar utente
Bons
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1375
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Solo una? Impossibile...
Il mio inchiostro preferito: Solo uno? E tutti gli altri?
Località: Monti degli abeti rossi

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da Bons »

levodi ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 18:44
Bons ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 17:33

Le penne sono (in alcuni casi, dovrebbero) fatte per scrivere. Se ti piacciono le prendi, altrimenti le lasci perdere.
Per investire ci sono i Krugerrand.
certo che sei proprio Bons, letto al contrario :D scherzo eh, è solo una battuta :D
:thumbup:
Il mio nickname è volutamente scritto al contrario. :D
Angelo

Bons
Troll espiatorio

"The horror! The horror!", Kurtz
Joseph Conrad, Heart of Darkness

"e quando la tua mente prende il volo
ti accorgi che sei rimasto solo"
Rino Gaetano, Ti ti ti
Avatar utente
sanpei
Honoris Causa
Honoris Causa
Messaggi: 1946
Iscritto il: giovedì 15 gennaio 2009, 18:10
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 006
Località: Torino
Contatta:

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da sanpei »

Bons ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 17:33
ilfunta ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 16:49 Queste penne a volte anche di un certo pregio, magari pennino in oro, corpo e gruppo scrittura in argento piuttosto che in celluloide, se dedicate ad un'azienda, possono diventare più ricercate oppure il valore della penna stessa tende a diminuire?
Le penne sono (in alcuni casi, dovrebbero) fatte per scrivere. Se ti piacciono le prendi, altrimenti le lasci perdere.
Per investire ci sono i Krugerrand.
Grande verità bravo! :D Anche io che vendo penne per lavoro, quando mi chiedono cosa acquistare x investimento rispondo Sterline d'oro o Krugerrand ;)
http://www.zona900.com
Facciamo cose, incontriamo persone.

Zona900-Facebook https://www.facebook.com/Zona900-601300 ... /timeline/
ilfunta
Converter
Converter
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 24 novembre 2020, 22:19

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da ilfunta »

sanpei ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 20:15
Bons ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 17:33

Le penne sono (in alcuni casi, dovrebbero) fatte per scrivere. Se ti piacciono le prendi, altrimenti le lasci perdere.
Per investire ci sono i Krugerrand.
Grande verità bravo! :D Anche io che vendo penne per lavoro, quando mi chiedono cosa acquistare x investimento rispondo Sterline d'oro o Krugerrand ;)
Beh, in non ho assolutamente chiesto su cosa investire, forse qualcuno ha frainteso... era solo pura curiosità, per capire se una penna può avere un valore aggiunto o meno
Avatar utente
rolex hunter
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2724
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Gender:

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da rolex hunter »

ilfunta ha scritto: martedì 23 febbraio 2021, 11:19
Beh, in non ho assolutamente chiesto su cosa investire, forse qualcuno ha frainteso... era solo pura curiosità, per capire se una penna può avere un valore aggiunto o meno
Se ne può certamente disquisire, anzi direi che merita;

Vorresti definire il significato che attribuisci al termine "valore aggiunto" ???

Giusto per delimitare un po' l'argomento
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)
&...
I don't want to belong to any club that will accept people like me as a member (cit)
ilfunta
Converter
Converter
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 24 novembre 2020, 22:19

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da ilfunta »

LucaC ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 18:33 Ci sono collezionisti che cercano appositamente penne di gran pregio pubblicitarie. In effetti queste penne raccontano nel loro piccolo spaccati di varie realtà del passato.
Grazie Phormula e LucaC, volevo giusto capire questo; leggendo i vostri messaggi, mi sono reso conto che per me potrebbe essere interessate utilizzare qualche penna, che racconti in questo senso, un pezzo di storia italiana, sia come produzione che come sponsorizzazione e quindi avere un valore aggiunto. Grazie ancora per il vostro contributo.
muristenes
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1102
Iscritto il: lunedì 13 maggio 2013, 22:42
La mia penna preferita: Pelikan M215
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cagliari

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da muristenes »

Per come la vedo io:
  • Penna moderna (in produzione) pubblicitaria: valore più basso
  • Penna vintage pubblicitaria: dipende dal caso specifico, ma in linea di massima non aggiunge e non toglie.
  • Penna commemorativa (con dedica e/o data): valore più alto
Opinione del tutto personale, non una regola
:wave:
ilfunta
Converter
Converter
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 24 novembre 2020, 22:19

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da ilfunta »

rolex hunter ha scritto: martedì 23 febbraio 2021, 11:28
ilfunta ha scritto: martedì 23 febbraio 2021, 11:19
Beh, in non ho assolutamente chiesto su cosa investire, forse qualcuno ha frainteso... era solo pura curiosità, per capire se una penna può avere un valore aggiunto o meno
Se ne può certamente disquisire, anzi direi che merita;

Vorresti definire il significato che attribuisci al termine "valore aggiunto" ???

Giusto per delimitare un po' l'argomento
Rileggendo il mio post iniziale, ho notato che forse non mi sono espresso bene. Il valore aggiunto, lo intendo principalmente come emozione; non riuscivo a capire se un penna, bensì costruttivamente di un certo pregio e che rispondesse ai miei gusti, avendo un logo legato ad un'azienda mi potesse piacere o meno... ora, grazie all'aiuto dei due utenti che ho citato sopra, ho capito che alcuni loghi promozionali, applicati ad una penna di mio gradimento, sicuramente potrebbe emozionarmi. Quindi per me, in questo senso, potrebbe avere un valore aggiunto.
ilfunta
Converter
Converter
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 24 novembre 2020, 22:19

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da ilfunta »

muristenes ha scritto: martedì 23 febbraio 2021, 11:39 Per come la vedo io:
  • Penna moderna (in produzione) pubblicitaria: valore più basso
  • Penna vintage pubblicitaria: dipende dal caso specifico, ma in linea di massima non aggiunge e non toglie.
  • Penna commemorativa (con dedica e/o data): valore più alto
Opinione del tutto personale, non una regola
:wave:
Grazie per il contributo
Avatar utente
Al3xI98O
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 916
Iscritto il: giovedì 31 dicembre 2020, 1:14
La mia penna preferita: Visconti Rembrandt Blue Fog
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku ASA-GAO
Misura preferita del pennino: Fine
Località: ~Malpensa
Gender:

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da Al3xI98O »

ilfunta ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 16:49 Queste penne a volte anche di un certo pregio, magari pennino in oro, corpo e gruppo scrittura in argento piuttosto che in celluloide, se dedicate ad un'azienda, possono diventare più ricercate oppure il valore della penna stessa tende a diminuire?
Il prezzo è fatto dall'incontro di domanda ed offerta... Per me un'Aurora del 1980 dell'azienda ospedaliera Sant'Andrea di Vercelli vale il doppio (perché sono nato nel 1980 in quell'ospedale) per un altro può valere la metà.
Secondo me, a meno di cadere in collezionisti particolari come per i francobolli o come il mio esempio qui sopra, perdono di valore... anche solo con le iniziali a dire il vero.

Bons ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 17:33 Le penne sono (in alcuni casi, dovrebbero) fatte per scrivere. Se ti piacciono le prendi, altrimenti le lasci perdere.
I Francobolli sono fatti per spedire cartoline, lettere, buste e pacchi... eppure ho album con San Marino dal 1959, Vaticano dal 2000, Italia dal 1999 ;)
Avatar utente
Bons
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1375
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Solo una? Impossibile...
Il mio inchiostro preferito: Solo uno? E tutti gli altri?
Località: Monti degli abeti rossi

Penne promozionali, come inquadrale?

Messaggio da Bons »

Al3xI98O ha scritto: martedì 23 febbraio 2021, 12:14
Bons ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 17:33 Le penne sono (in alcuni casi, dovrebbero) fatte per scrivere. Se ti piacciono le prendi, altrimenti le lasci perdere.
I Francobolli sono fatti per spedire cartoline, lettere, buste e pacchi... eppure ho album con San Marino dal 1959, Vaticano dal 2000, Italia dal 1999 ;)
Come se non sapessimo che filatelia e numismatica sono fonte di ingenti guadagni per gli stati.
Per quel poco che mi sono occupato di filatelia, ho sempre preferito i francobolli affrancati, che hanno svolto il loro servizio. :wave:
Ultima modifica di Bons il martedì 23 febbraio 2021, 13:02, modificato 1 volta in totale.
Angelo

Bons
Troll espiatorio

"The horror! The horror!", Kurtz
Joseph Conrad, Heart of Darkness

"e quando la tua mente prende il volo
ti accorgi che sei rimasto solo"
Rino Gaetano, Ti ti ti
Rispondi

Torna a “Penne Stilografiche”