Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Rispondi
andreabr
Converter
Converter
Messaggi: 9
Iscritto il: lunedì 6 giugno 2022, 10:10
Gender:

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da andreabr »

Cari tutti, scrivo uno dei miei primi messaggi sul forum ringraziandovi innanzitutto dei preziosi contributi che portate alle discussioni e che, per quanto possibile, ho letto e leggo con grande attenzione.

Attualmente uso una Faber-Castell Hexo che uso quotidianamente con grande soddisfazione. Vorrei acquistare la mia prima penna “importante” e sono indeciso tra una Montegrappa Elmo 02 ed una Leonardo MZ. Allego due foto per agevolare la discussione.

Vi sono grato se mi aiutate ad indirizzare il mio acquisto anche considerando anche la differenza di €100 tra i due prezzi a listino.

Grazie in anticipo a tutti coloro che parteciperanno!
B8C8C7F5-3493-46CA-AACB-B27D52595ACC.jpeg
FFBB4C69-94D3-419F-A6B6-BD74CDD932A6.jpeg
Avatar utente
Automedonte
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2529
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Gender:

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da Automedonte »

Esteticamente le Montegrappa a me piacciono tantissimo, almeno quelle standard non le edizioni speciali, però devo riconoscere sia per esperienza diretta che indiretta che alle volte hanno qualche problemino di scrittura e l’assistenza non è delle migliori.
Essendo la prima penna “importante” e volendo evitare o quantomeno poter risolvere facilmente delusioni, starei su Leonardo che spendi anche meno ed ha un’assistenza rapida e precisa se necessario.

Bene la MZ se preferisci cartuccia converter altrimenti guarda la Momento Magico se preferisci la carica a stantuffo.
Cesare Augusto
Dmilan
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 28
Iscritto il: giovedì 18 luglio 2019, 12:06
La mia penna preferita: perchè scegliere?
Il mio inchiostro preferito: montblanc corn poppy red
Misura preferita del pennino: Medio
Gender:

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da Dmilan »

sono entrambe due penne bellissime, ti consiglio se hai occasione di provarle presso un rivenditore dato che la sensazione che la penna da in mano è diversa e fa la differenza.
sul assistenza montegrappa devo dire che personalmente mi son trovato benissimo, rapidi e disponibili.
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 2849
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Campo Marzio Tabacco
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Gender:
Contatta:

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da Monet63 »

Automedonte ha scritto: giovedì 23 giugno 2022, 9:56 Esteticamente le Montegrappa a me piacciono tantissimo, almeno quelle standard non le edizioni speciali, però devo riconoscere sia per esperienza diretta che indiretta che alle volte hanno qualche problemino di scrittura e l’assistenza non è delle migliori.
Situazione molto, molto simile per me.
Ho quel preciso modello di MZ, e tranne una piccolissima defaillance iniziale oggi è una penna straordinaria. Assistenza Leonardo a livelli davvero altissimi, probabilmente i migliori.
In quanto a Montegrappa (che sconsiglio fortemente a prescindere), oggettivamente ce ne sono che mi piacciono molto, ma io non compro più quel marchio da molti anni (e a volte mi dispiace davvero tanto). In buona sostanza mi sono legato al dito l'essere stato trattato come un idiota in ben due casi (ravvicinatissimi) con due penne che scrivevano (si fa per dire) in modo miserabile, moltissimo tempo fa. In quell'occasione mi ripromisi di non acquistare mai più una penna con quel marchio; non tanto per la qualità di scrittura ignobile e penosa, quanto proprio per il comportamento successivo dell'assistenza. Alla fine comprai una Talentum (grazie all'ottimo comportamento del negoziante, che fece di tutto per non farmi perdere neanche un euro), che uso ancora oggi e che è impeccabile.
Stringendo molto: Leonardo, senza ombra di dubbio, su tutta la linea.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
Avatar utente
alfredop
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3162
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Gender:

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da alfredop »

Tra Montegrappa e Leonardo anch'io suggerisco Leonardo. Al di là di questioni estetiche che sono soggettive, i punti essenziali che mi fanno favorire Leonardo sono la qualità dei pennini e la migliore assistenza in caso di problemi.

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)
Avatar utente
Bons
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1853
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: 🤔
Il mio inchiostro preferito: 🤔
Località: 🏴‍☠️

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da Bons »

Leonardo, senza dubbio.
Angelo

Bons
Troll espiatorio

BonsIgnore ©Spiller84
Lotus56
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 878
Iscritto il: venerdì 9 settembre 2016, 10:18
La mia penna preferita: Pilot 912 pennino fa
Il mio inchiostro preferito: pilot iroshizuku asa-gao
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it Vera: 025
Località: Napoli e ho detto tutto
Gender:

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da Lotus56 »

Leonardo senza nessuna esitazione
Koten90
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 839
Iscritto il: domenica 11 aprile 2021, 13:25
La mia penna preferita: Top 5 in firma
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Polar Black
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Busto Arsizio
Gender:

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da Koten90 »

Non ho mai avuto penne né di Leonardo, né di Montegrappa ma, se dovessi mettermi nei tuoi panni e scegliere tra una e l’altra andrei su Leonardo.
Un po’ per i motivi su citati da Automedonte e Monet, un po’ per le meravigliose recensioni che puoi trovare sul forum di tutti i modelli del marchio, infine (ma primo per importanza) per la grande selezione di pennini personalizzati che propongono (dal Cursive Smooth Italic, agli elastici / semi-flex, in oro, in acciaio, controllati e rifiniti dal nib-meister interno).

Resta comunque da fare una prova con penna alla mano, come giustamente suggerito da Dmilan, anche solo per saggiare la differente sensazione che ti restituisce un pennino rispetto all’altro (considerazioni tipo: “EF rigido rispetto a elastico, forse meglio un F, ma anche lo stub non è male…”). Potrebbe finire che le Leonardo non ti piacciono per niente nonostante le mille raccomandazioni.

Ultimo spunto di riflessione, mi rendo conto fuori tema ma è più forte di me, è quello di prendere in considerazione anche una giapponese. Nella stessa fascia di prezzo trovi le Pilot 742/912, la Capless, la Falcon Elabo e la Justus, solo per citare questo marchio che apprezzo all’inverosimile
Alessio Pariani

Pilot Justus 95 F
Pilot Capless F Black
Pilot Custom Heritage 912 Falcon
Omas Extra da tavolo
Osmia Promotion 434 F
Max1266
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 239
Iscritto il: sabato 25 marzo 2017, 23:58
La mia penna preferita: Pelikan M 800 e tutte le OMAS
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra
Gender:

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da Max1266 »

Tra queste due penne anch'io propendo per Leonardo.

Parlando invece di Montegrappa, recentissimamente ne ho acquistate 3 (Extra 1930 Bamboo, Extra Otto Lapis e Extra Otto Butterfly Blue) il pennino #8 scrive benissimo, il sistema di carica e' un piacere da utilizzare, materiali / finiture sono di prim'ordine e, per quanto riguarda la bellezza, a mio avviso sono semplicemente splendide.
andreabr
Converter
Converter
Messaggi: 9
Iscritto il: lunedì 6 giugno 2022, 10:10
Gender:

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da andreabr »

Grazie a tutti per i consigli: sinceramente non mi aspettavo un tale plebiscito per Leonardo, che naturalmente sto valutando con maggiore attenzione 😊
Avatar utente
francoiacc
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4175
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Stub
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Gender:

Prima penna importante: Montegrappa vs Leonardo

Messaggio da francoiacc »

Di Montegrappa ne ho diverse, la linea discendente dalla progenitrice Classica la trovo di una bellezza irresistibile, tra queste ci sono le Extra, Extra Otto e la Miya. La Elmo 02 è la più economica della Famiglia e trovo che la sua linea non abbia nulla da invidiare alle più blasonate sorelle maggiori, è una bella penna con un pratico sistema a cartuccia/converter, la sola cosa che non mi convince tanto è la clip, ma è una questione di gusto personale. Per esperienza personale però non ho mai trovato una Montegrappa di produzione moderna con un pennino messo a posto. Su tutte ho come minimo dovuto aprire un pelino i rebbi per farle scrivere a dovere, l’unica eccezione è stata una Elmo 01 Chrysicolla. Poi sono penne meravigliose e, tutto sommato, allargare un pelino i rebbi di un pennino in acciaio è una operazione semplice… se si sa come farlo. La Elmo 02 costa di listino 295€.
La Momento Zero non ha praticamente nulla di meno, a patto ovviamente che ti piacciono le sue linee. Mediamente scrivono impeccabilmente, al massimo necessitano di un bagnetto. Costa 178€ di listino. Credo che ci sia poco da dire, a meno che la Elmo 02 ti faccia davvero impazzire, la Leonardo mi sembra un acquisto migliore.
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine
Rispondi

Torna a “Penne Stilografiche”