Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Rispondi
Avatar utente
Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 1130
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Sailor 1911 naginata togi 21kt
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei Boku blu nero
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso:

Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Messaggio da Orlandoemme » martedì 23 luglio 2019, 15:05

Buonasera a tutti,

Si tratta di una nuova (fine 2018) linea di inchiostri messa in commercio dalla Lamy.
La confezione è da 30 ml ed il costo è poco meno di Euro 10.
La linea consta di 10 colori.
La confezione è una sezione triangolare e a mio gusto è molto gradevole, lo stile è tipicamente Lamy: minimalista e funzionale.
L’apertura ha uno svaso molto ampio che consente un caricamento molto semplice anche con penne dalla sezione larga (qualcuno ha mai provato a caricare una 149 con le bottigliette piccole degli Iroshizuku? :thumbdown: )
L’inchiostro del nostro caso è un blu nero dichiarato come document proof: ho fatto dei test specifici a parte ed effettivamente è molto resistente ( l'ho usato per fare uno schizzo ad acquerello e dopo diverse lavature di colore non ha fatto una piega.
Il tono è piuttosto intenso e si tratta di un blu nero dal tono molto caldo che ricorda vagamente un indaco scuro.
Personalmente lo trovo un acquisto molto interessante: indicato per gli usi più disparati ed in generale per quei casi in cui non si vuole rinunciare ad un tocco di solennità ma senza ricorrere al nero.
Tanto disparati che lo sto utilizzando per i miei schizzi ad acquerello: non crea troppo stacco con la leggerezza degli acquerelli ed al tempo stesso evidenzia bordi e contorni.
Peraltro, con il color arancio canta! :lol:
Da avere? Direi di sì.
Allego il foglio di recensione vero e proprio.
Orlando

IMG_20190723_145738.jpg
Orlando
-----
I computer sono inutili. Ti sanno dare solo risposte.

Avatar utente
Corvogiallo
Levetta
Levetta
Messaggi: 514
Iscritto il: giovedì 9 luglio 2015, 16:09
La mia penna preferita: Waterman Carene
Il mio inchiostro preferito: Herbin terre de Feu
Misura preferita del pennino: Fine

Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Messaggio da Corvogiallo » martedì 23 luglio 2019, 15:11

Bello anche perché mi ricorda il mysterious Blue della waterman, uno degli inchiostri che preferisco

Avatar utente
Mauro78
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 297
Iscritto il: giovedì 7 settembre 2017, 13:45
La mia penna preferita: Pelikan 405 Stresemann
Il mio inchiostro preferito: Waterman Serenity Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Marche
Sesso:

Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Messaggio da Mauro78 » martedì 23 luglio 2019, 16:01

molto bello come colore..l'avevo già adocchiato e ora sento di essermi convinto all'acquisto :lol: messo in lista!
"La penna è la lingua dell'anima" - Miguel de Cervantes

Avatar utente
lucawm
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 385
Iscritto il: sabato 17 marzo 2018, 19:49
La mia penna preferita: Waterman "Ideal" No.3
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bari
Sesso:

Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Messaggio da lucawm » martedì 23 luglio 2019, 16:14

Molto bello, non me lo aspettavo così pensavo si potesse avvicinare di più ad un grigio, un blu spento, almeno stando allo "striscio" publicato da Lamy. Qui si mostra molto un Blu Nero. Interessante che sia resistente alľacqua. Grazie per la recensione.

Avatar utente
Gargaros
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 419
Iscritto il: giovedì 6 dicembre 2018, 3:54
La mia penna preferita: P.Plasir (dopo cambio pennino)
Il mio inchiostro preferito: Al gusto fragola!
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Messaggio da Gargaros » domenica 28 luglio 2019, 22:09

Curiosità: lo spiumaggio non è un problema causato dalla qualità della carta?

Avatar utente
jebstuart
Levetta
Levetta
Messaggi: 603
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Messaggio da jebstuart » lunedì 29 luglio 2019, 0:09

Preso. E' un bell'inchiostro, per di più resistente all'acqua. :thumbup:
Mauro

Avatar utente
Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 1130
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Sailor 1911 naginata togi 21kt
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei Boku blu nero
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso:

Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Messaggio da Orlandoemme » martedì 3 settembre 2019, 13:50

Gargaros ha scritto:
domenica 28 luglio 2019, 22:09
Curiosità: lo spiumaggio non è un problema causato dalla qualità della carta?
Scusami se ti rispondo solo ora ma ho appena letto.
Si, certamente.
Tuttavia, si cerca di segnalare un comportamento "medio" ovvero su carte per così dire standard.
A mio modestissimo parere, fare una prova su carta tomoe river o rodhia ha poco senso perchè non rappresentativo di un uso quotidiano.
O
Orlando
-----
I computer sono inutili. Ti sanno dare solo risposte.

pippo99080
Converter
Converter
Messaggi: 2
Iscritto il: venerdì 10 maggio 2019, 23:58

Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Messaggio da pippo99080 » martedì 7 gennaio 2020, 11:53

Vorrei condividere la mia esperienza con questo inchiostro, comprato in contemporanea all'acquisto di una Lamy 2000, in riferimento alla sua scorrevolezza.
Quello che ho notato è che il flusso nella 2000 (non l'ho provato in altre penne) risulta scarso. Ho fatto più lavaggi alla penna nuova e provato più volte, ma sono arrivato alla conclusione che non sia scorrevole. Nella mia Lamy 2000, dopo un paio di pagine il flusso tende a ridursi ulteriormente (con un effetto simile a quando si esaurisce l'inchiostro). Lasciando la penna e tornando ad utilizzarla il giorno dopo la penna scrive correttamente con buon flusso, ma dopo poco l'effetto si riproduce.

Caricando la stessa penna con altri inchiostri ad esempio Iroshizuku (ho provato lo Tsuki Yo ed il Kon Peki), il problema non si presenta e la penna scrive con un ottimo flusso abbondate. La penna monta un pennino M.

Visti anche alcuni report su siti US/UK, mi verrebbe da dire che sia effettivamente l'inchiostro poco scorrevole (dry). Per quel che mi riguarda, anche se a a malincuore, questo Lamy farà la fine del Montblanc Permanent Black (che mi ha dato problemi molto simili su una MB 146), parcheggiato su uno scaffale a prendere polvere. Finisco i campioni di Iroshizuku e poi continuerò con i fidi Waterman (e Aurora per il nero).

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1789
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Messaggio da HoodedNib » martedì 7 gennaio 2020, 15:52

Non questo ma il Peridot mi sta dando problemi simili, il flusso e' scarso ma in piu' il Peridot e' uno sfonda pagine almeno su molte carte, tanto che al momento penso non sia su nessuna penna ed e' un peccato, mi piaceva molto quel colore.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1816
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Lamy T53 Crystal ink Benitoite

Messaggio da francoiacc » martedì 7 gennaio 2020, 19:31

A volte questi inchiostri dry sono molto utili per domare penne dal flusso eccessivamente abbondante.
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Rispondi

Torna a “Recensioni Inchiostri”