Prezzo delle penne

I problemi che incontriamo nel mondo delle Penne, oltre quelli generali. Parliamone.
Avatar utente
Automedonte
Levetta
Levetta
Messaggi: 571
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da Automedonte »

schnier ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 15:07

Non è la prima volta che equivochi prendendo quella che è una mia opinione sul personale. Mai detto che tu sei poco elegante o nell'altro topic dove te la sei presa ho mai detto "Automedonte ha fatto così". Si sta su un forum e si dicono le proprie opinioni. Di certo non posso censurarmi perché tu la prendi male.
Consentimi, senza alcuna vis polemica, se in riferimento ad un mio comportamento (comprare una penna su Amazon risparmiando 250 euro) lo definisci poco elegante mi sento preso in causa.

Se poi volevi dire altro spiegati ma non mi pare di aver equivocato. :thumbup:

In quanto al resto io la penna la devo usare e spendere 250 euro in più per una scatola che accantono da qualche parte sinceramente per quanto mi riguarda non mi sembra il caso.
Riguardo all'aver deciso di acquistare una "penna di lusso" io non lo considero un investimento ma un bene, bello, ma da usare e se con la stessa cifra ne compro praticamente due senza imbrogliare nessuno e senza far nulla di illegale non vedo perchè dovrei regalare i miei soldi.
Dai negozi normali ho comprato parecchio altro in questi mesi, se qui adesso c'è una sorta di offerta speciale su questa marca perchè non approfittarne?

Chiudendo con una battuta non si tratta di fare 30 e 31, quello l'ho sempre fatto, ma 30 e 50 :mrgreen:
Cesare Augusto

Avatar utente
schnier
Levetta
Levetta
Messaggi: 662
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da schnier »

Automedonte ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 15:16

Consentimi, senza alcuna vis polemica, se in riferimento ad un mio comportamento (comprare una penna su Amazon risparmiando 250 euro) lo definisci poco elegante mi sento preso in causa.

Se poi volevi dire altro spiegati ma non mi pare di aver equivocato. :thumbup:
Non sei l'unico a comprare penne su Amazon, e non è una colpa, mi ci metto anche io in mezzo. Ma in generale: decido di comprare una penna da 300 euro che tanto vale in un negozio italiano, che paga regolarmente le tasse allo Stato e ha delle spese, poi c'è Amazon che è evasore fiscale impunito e te la mette a 270, anzi pure 250. Non stiamo comprando un bene primario 30 euro in più ce le metto e tanti auguri. Poi qualcuno può pensarla diversamente, ma mi sembra più elegante come dico io. Se posso permettermi i 300 euro posso permettermi anche qualche decina di euro. Opinioni.
Automedonte ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 15:16
In quanto al resto io la penna la devo usare e spendere 250 euro in più per una scatola che accantono da qualche parte sinceramente per quanto mi riguarda non mi sembra il caso.
Riguardo all'aver deciso di acquistare una "penna di lusso" io non lo considero un investimento ma un bene, bello, ma da usare e se con la stessa cifra ne compro praticamente due senza imbrogliare nessuno e senza far nulla di illegale non vedo perchè dovrei regalare i miei soldi.
Dai negozi normali ho comprato parecchio altro in questi mesi, se qui adesso c'è una sorta di offerta speciale su questa marca perchè non approfittarne?

Chiudendo con una battuta non si tratta di fare 30 e 31, quello l'ho sempre fatto, ma 30 e 50 :mrgreen:
Certo ma non stiamo parlando di un bene primario, anche io sostengo che le penne vanno comprate per essere usate, ma scrive bene anche una penna di minor valore. Non stiamo parlando di fare la spesa e risparmiare sui beni alimentari per arrivare a fine mese.

Avatar utente
ASTROLUX
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1974
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da ASTROLUX »

Sulla piattaforma Amazon, ho acquistato le mia Pelikan moderne, risparmiando un bel po' di denaro.

L'ultima è stata la M600 vibrant orange.

Per altri marchi non ho mai preso nulla, non trovando particolare convenienza.

Avatar utente
Mightyspank
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 890
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 22:46
La mia penna preferita: L'ultima
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Yu-Yake
Misura preferita del pennino: Stub
Località: Milano
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da Mightyspank »

Pure io ho risparmiato parecchio on line sul nuovo, pur prediligendo i negozi.
Gli sconti ci sono su parecchi marchi, seppure variabili di giorno in giorno. A volte tanto sensibili da essere imparagonabili con i negozi fisici. A me le scatole sono sempre arrivate, tranne una volta, per una penna tedesca, che però veniva venduta a un settimo del listino!
Le MB ci sono ma senza sconti, almeno io non ne ho mai visti.

Avatar utente
Automedonte
Levetta
Levetta
Messaggi: 571
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da Automedonte »

schnier ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 15:27

Non sei l'unico a comprare penne su Amazon, e non è una colpa, mi ci metto anche io in mezzo. Ma in generale: decido di comprare una penna da 300 euro che tanto vale in un negozio italiano, che paga regolarmente le tasse allo Stato e ha delle spese, poi c'è Amazon che è evasore fiscale impunito e te la mette a 270, anzi pure 250. Non stiamo comprando un bene primario 30 euro in più ce le metto e tanti auguri. Poi qualcuno può pensarla diversamente, ma mi sembra più elegante come dico io. Se posso permettermi i 300 euro posso permettermi anche qualche decina di euro. Opinioni.

Scusami o mi esprimo male io o non vuoi capire Tu!
Non stiamo parlando di 30 euro di differenza, su cui non ho mai battuto ciglio, ma di più di 200 euro.
Pagare una cosa 420 euro o 220 euro fa una notevole differenza, per alcuni è la differenza tra potersi permette di comprarla o doverci rinunciare. Tra l’altro senza sovrapprezzo per il pennino EF

Moltia 220 euro possono arrivarci, magari con sacrificio, a 420 non possono o non vogliono.

dal mio punto di vista trovo molto peggio che uno la compri li solo per risparmiare 10/20 euro

Comunque mi hai convinto, vado a comprarla :lol:
Cesare Augusto

calli1958
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 333
Iscritto il: giovedì 12 settembre 2019, 18:54
La mia penna preferita: Reform (credo) pennino flex
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: provincia di Treviso
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da calli1958 »

Intervengo perché a mio avviso la discussione è piuttosto fuorviante o perlomeno eccessivamente parziale. Da una parte in discussione non è il prezzo delle penne ma l'acquisto (negozio fisico o online) dall'altra non si tiene molto in considerazione che la stessa cifra di denaro cambia di valore a seconda dei soggetti (per qualcuno può essere importante risparmiare € 10 per altri è indifferente spenderne 100 in più). Questo vale per qualsiasi articolo non solo per le penne.
Riguardo all'acquisto in negozio o online, la mia esperienza personale è questa (per qualche stilografica e varie altre cose):
- se avessi dovuto recarmi in negozio fisico, rispetto a dove vivo dovevo spostarmi di almeno 30-40 km (ma probabilmente molto di più) per trovare qualcosa;
- spendere meno (anche 10-20 € per me fanno differenza);
- anche i negozi fisici possono vendere online (se questo fa loro risparmiare costi possono ovviamente adeguare il prezzo di vendita a guadagno inalterato):
- le grandi piattaforme di commercio elettronico sono probabilmente degli elusori fiscali (non credo evasori) e sfruttano questa possibilità per avere vantaggio competitivo (insieme a tante altre specifiche modalità e opportunità):
- anche in era pre-internet lo stesso articolo aveva prezzi diversi nei vari paesi per una somma di motivi (politiche commerciali, costi di trasporto, regimi doganali, dazi, concorrenza, quantità vendite, penetrazione nel mercato, ecc. ecc.);
- nel mio piccolo trovo vantaggioso poter scegliere tra un elevato numero di offerte quella che più mi aggrada;
- per le stilografiche, a livello assolutamente personale, ho fatto pochi acquisti e, preferendo prodotti vintage, benedico l'esistenza dei siti di commercio elettronico.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11881
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Prezzo delle penne

Messaggio da piccardi »

schnier ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 15:07
Scusate ma io ricordo in un topic Picardi chiarire che in realtà ebay e amazon si possono nominare, quelli che non si possono nominare sono i negozi e i link diretti a un prodotto, tranne che nel settore acquisti. Chiariamo per sempre questa cosa?
Il regolamento parla di venditore. Per cui Ebay e Amazon come piattaforme di inermediazione generiche usate da venditori si possono citare, non si possono citare tizio e caio su Ebay/Amazon/Subito o che so altro. Su ebay non c'è ambiguità, dato Ebay di suo non vende nulla. Per Amazon invece si, visto che vendono anche direttamente (forse anche penne, non ne ho idea). In tal caso Amazon è un venditore e pertanto rientra nel regolamento. Per, per evitare di dover stare a distinguere, direi che usare lo spazio consigli per gli acquisti è comunque meglio.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
fantabaffo
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 114
Iscritto il: sabato 10 agosto 2019, 22:39
La mia penna preferita: Pilot Capless "faccettata"
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: VR/TN

Prezzo delle penne

Messaggio da fantabaffo »

calli1958 ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 17:46
Intervengo perché a mio avviso la discussione è piuttosto fuorviante o perlomeno eccessivamente parziale.
In realtà la domanda iniziale (la cui risposta, se esiste, incuriosisce anche me) è chiara: ovvero, se ci sia un motivo evidente per cui la differenza economica tra negozio fisico ed amazon è sostanzialmente più ampia per le penne Pelikan rispetto a penne di altri marchi.

calli1958
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 333
Iscritto il: giovedì 12 settembre 2019, 18:54
La mia penna preferita: Reform (credo) pennino flex
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: provincia di Treviso
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da calli1958 »

fantabaffo ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 18:10
calli1958 ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 17:46
Intervengo perché a mio avviso la discussione è piuttosto fuorviante o perlomeno eccessivamente parziale.
In realtà la domanda iniziale (la cui risposta, se esiste, incuriosisce anche me) è chiara: ovvero, se ci sia un motivo evidente per cui la differenza economica tra negozio fisico ed amazon è sostanzialmente più ampia per le penne Pelikan rispetto a penne di altri marchi.
Hai ragione! Ma nel succedersi degli interventi mi pare l'elemento fosse risultato secondario. Però hai ragione.

Avatar utente
Automedonte
Levetta
Levetta
Messaggi: 571
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da Automedonte »

fantabaffo ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 18:10

In realtà la domanda iniziale (la cui risposta, se esiste, incuriosisce anche me) è chiara: ovvero, se ci sia un motivo evidente per cui la differenza economica tra negozio fisico ed amazon è sostanzialmente più ampia per le penne Pelikan rispetto a penne di altri marchi.

:clap: :clap:

Finalmente uno che mi ha capito!

Siamo partiti con le solite disquisizioni filosofiche sulla opportunità sociale degli acquisti online e da chi acquistare, argomento interessante ma già ampimente trattato in altre discussioni.

Io volevo sapere solo quello che hai evidenziato Tu :thumbup:
Cesare Augusto

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8575
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da Ottorino »

La mia richiesta sulle MB, a cui ha risposto mightyspank, mirava a sottolineare che una ditta del lusso avrà delle politiche stringenti e che quindi obblighi questo tipo di piattaforme a prezzi allineati ovunque.

Il che pare non accadere per Pelikan. Ritengo/suppongo che non sia casuale, ma una scelta commerciale

A proposito di sconti eccessivi: vi ricordate cosa è successo con Martemodena e Delta, vero ?
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
schnier
Levetta
Levetta
Messaggi: 662
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da schnier »

Automedonte ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 15:41

Scusami o mi esprimo male io o non vuoi capire Tu!
Non stiamo parlando di 30 euro di differenza, su cui non ho mai battuto ciglio, ma di più di 200 euro.
Pagare una cosa 420 euro o 220 euro fa una notevole differenza, per alcuni è la differenza tra potersi permette di comprarla o doverci rinunciare. Tra l’altro senza sovrapprezzo per il pennino EF

Moltia 220 euro possono arrivarci, magari con sacrificio, a 420 non possono o non vogliono.

dal mio punto di vista trovo molto peggio che uno la compri li solo per risparmiare 10/20 euro

Comunque mi hai convinto, vado a comprarla :lol:
Io non l'ho vista sta differenza di 200 euro. Comunque pazienza, qui nel forum c'è gente senza alcuna fonte che sostiene che la Hero e altre marche cinesi facciano le penne sfruttando e maltrattando i bambini, potrò almeno sostenere che Amazon è un mega evasore fiscale visto che è un dato oggettivo. Comprare la penna costosa lì è poco elegante a mio avviso. Si risparmia duecento euro sulla Pelikan e poi si fa il prestito per la Montblanc Meisterstuck? Bah...

@calli1958 l'argomento era Amazon vs negozi normali. I negozi possono vendere anche online non era in discussione l'online in sè.

@piccardi Avevo capito bene allora. In realtà Amazon fa un misto. Sia vende sia ospita venditori.

Ottorino ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 19:20
Il che pare non accadere per Pelikan. Ritengo/suppongo che non sia casuale, ma una scelta commerciale

Secondo me avviene una cosa semplice. Amazon te le manda direttamente dal mercato tedesco, dove magari costano meno di quando sono destinate al resto di Europa. Montblanc invece vuole proprio farsi pagare tanto in qualunque mercato perchè si chiamano Montblanc.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 13031
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da maxpop 55 »

schnier ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 19:38
[................... Si risparmia duecento euro sulla Pelikan e poi si fa il prestito per la Montblanc Meisterstuck? Bah...
Queste sono scelte personali che non ti riguardano.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
schnier
Levetta
Levetta
Messaggi: 662
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Prezzo delle penne

Messaggio da schnier »

maxpop 55 ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 19:52
Queste sono scelte personali che non ti riguardano.
Non mi riguarderanno ma resto della mia idea che è una cosa poco elegante.

Davide127
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 115
Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2019, 18:34

Prezzo delle penne

Messaggio da Davide127 »

MatteoM ha scritto:
sabato 16 maggio 2020, 12:33



Io ho notato che per Pelikan i prezzi sono molto differenti tra mercato europeo "continentale" (Italia, Olanda, Germania) e Regno Unito.
Nei miei negozi di riferimento in UK, i prezzi soprattutto per i modelli di alta gamma (M800 e M1000) sono nell'ordine del 40% in meno.
Stessa storia per le Sailor.

L'idea che mi sono fatto è che gli importatori UK riescano ad ottenere tariffe più basse dalla casa madre.
Oppure c'è qualche ragione fiscale per la quale questi prodotti sono tassati meno in questo paese.
Se acquisti prodotti dall´UK, non paghi tasse extra? :think:

Bloccato

Torna a “Problematiche di settore”