Domanda da un miliardo di euro

I problemi che incontriamo nel mondo delle Penne, oltre quelli generali. Parliamone.
Avatar utente
mistermike
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 303
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 17:09
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Pompei
Sesso:

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da mistermike »

Domanda (molto oziosa) da un miliarduzzo di euri. Secondo voi, in quanti siamo a utilizzare le stilografiche in Italia? Considerato che siamo sessanta milioni, forse 500.000? Sarebbe uno su centoventi. Uhm, stima forse troppo ottimistica? :mrgreen:

Avatar utente
sussak
Levetta
Levetta
Messaggi: 588
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da sussak »

Sarebbe un poco come chiedere chi usa una macchina fotografica analogica, chi usa una macchina per scrivere (ancora diffusissima in Russia, non si fidano dei computer), chi si taglia la barba con le lamette, chi usa una macchina per cucire (che non sia cinese).
L'elenco potrebbe essere lungo. Oggi potremmo aggiungere: chi usa ancora i mezzi pubblici.
Umberto

Se la democrazia declina è perché la lasciamo declinare. Benedetto Croce

Avatar utente
mistermike
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 303
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 17:09
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Pompei
Sesso:

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da mistermike »

Infatti, era una domanda oziosissima. Ci aggiungerei anche i giradischi e i lettori di cassette audio e video...

mircob
Converter
Converter
Messaggi: 17
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 21:10

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da mircob »

se ti può essere utile posso dirti che io sono una persona vintage ovvero:

1. uso le stilografiche, e ne sono appassionato collezionista
2. mi rado con il rasoio tradizionale di sicurezza e e monto il sapone in ciotola, e sono appassionato collezionista di rasoi, lame, pennelli, ciotole e saponi
3. Possiedo orologi meccanici "automatici", il mio preferito è un anno più vecchio di me ed io non sono un ragazzo.

Credo di essere una minoranza, quelli con cui ho modo di parlare delle mie passioni mi considerano un pazzo, mentre mia moglie mi dice sempre che io sono nato già vecchio.

Saluti a tutti

Avatar utente
MatteoM
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 252
Iscritto il: lunedì 17 febbraio 2020, 19:18
La mia penna preferita: Molte
Il mio inchiostro preferito: Moltissimi
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da MatteoM »

mistermike ha scritto:
martedì 21 aprile 2020, 10:18
Domanda (molto oziosa) da un miliarduzzo di euri. Secondo voi, in quanti siamo a utilizzare le stilografiche in Italia? Considerato che siamo sessanta milioni, forse 500.000? Sarebbe uno su centoventi. Uhm, stima forse troppo ottimistica? :mrgreen:
Veramente difficile fare una stima...se penso alle persone intorno a me (amici, parenti...) io sono l'unico utilizzatore di stilografiche.
Probabilmente la tua stima è verosimile... direi che 1/100 ha senso.
Al pen show di Milano di quest'anno c'era parecchia gente, ma penso che molti siano venuti da fuori, dunque difficile fare proporzioni con la popolazione della città.

Il mio sentore è che la passione per le stilografiche stia tornando negli ultimi anni, caratterizzati da un ritorno al vintage un po' in tutti i settori.
Basta guardare i nuovi brand che si affacciano sul panorama italiano ed internazionale ed i vecchi brand che "risorgono".
Per non parlare delle piattaforme di acquisto online che si moltiplicano...

mircob ha scritto:
martedì 21 aprile 2020, 10:55
se ti può essere utile posso dirti che io sono una persona vintage ovvero:

1. uso le stilografiche, e ne sono appassionato collezionista
2. mi rado con il rasoio tradizionale di sicurezza e e monto il sapone in ciotola, e sono appassionato collezionista di rasoi, lame, pennelli, ciotole e saponi
3. Possiedo orologi meccanici "automatici", il mio preferito è un anno più vecchio di me ed io non sono un ragazzo.

Credo di essere una minoranza, quelli con cui ho modo di parlare delle mie passioni mi considerano un pazzo, mentre mia moglie mi dice sempre che io sono nato già vecchio.

Saluti a tutti
Caro Mirco, non sei solo...
  1. Anche io
  2. Se avessi la barba, lo farei
  3. Anche io, ma il mio non è vintage
Aggiungo che il mio mezzo di trasporto preferito è una Vespa 125 Primavera ET3, anno 1979. Quindi più vecchia di me 8-)

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3386
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da Phormula »

In azienda da me siamo un mondo a parte.
Su una sessantina di persone, una ventina usano la stilografica in ufficio.
Nessuno però è appassionato, la usano perchè è più comoda.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
greciacret
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 185
Iscritto il: mercoledì 10 aprile 2019, 23:34
Sesso:

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da greciacret »

Phormula ha scritto:
martedì 21 aprile 2020, 14:18
In azienda da me siamo un mondo a parte.
Su una sessantina di persone, una ventina usano la stilografica in ufficio.
Nessuno però è appassionato, la usano perchè è più comoda.
E' molto interessante la tua risposta.
Per quale motivo i tuoi colleghi la ritengono più comoda?
Certamente il tratto di una stilografica è più bello di qualsiasi altra penna.
Intendi per maggior comodità il fatto che stanca meno la mano?
Questo è vero.
D'altro canto, però, anche la stilografica più modesta richiede, di tanto in tanto, un minimo di manutenzione che non si usa certo per una penna a sfera dozzinale.
Se cade si può spuntare più facilmente di una biro (anche se i pennini di oggi sono più resistenti di quelli di un tempo), mentre l'inchiostro ha un comportamento diverso a seconda del tipo di carta e tende a sbavare se lo scritto viene a contatto con acqua o se inavvertitamente ci si passa sopra con la mano prima che si asciughi.
La tua risposta mi interessa, poiché pure io sono appassionato di stilografiche, ma l'obiezione che mi viene fatta, quando ne esalto la bellezza, è sulla loro scarsa praticità.

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3386
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da Phormula »

La maggior parte usa penne scolastiche o simil scolastiche, se si rovinano sostituirle non è una spesa.
E se usi le cartucce del caro vecchio Pelikan Royal Blue, oltre ad essere una spesa contenuta, è un inchiostro che raramente crea problemi. Anche tornando dalle ferie, basta una sciacquata sotto il rubinetto. Per quelli che viaggiano a converter, ho due calamai, riempiti di Pelikan nero e blu, che ricarico periodicamente dal flacone da litro. Poi ho una collega che come Enzo Ferrari scrive esclusivamente in viola, a meno che non si tratti di documenti ufficiali.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8575
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da Ottorino »

sussak ha scritto:
martedì 21 aprile 2020, 10:38
chi si taglia la barba con le lamette, chi usa una macchina per cucire (che non sia cinese).
Eccolo !! due in un colpo solo
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

alessandro95
Converter
Converter
Messaggi: 12
Iscritto il: venerdì 6 dicembre 2019, 16:43
La mia penna preferita: Non esiste ancora
Il mio inchiostro preferito: Non esiste ancora
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Padova

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da alessandro95 »

mircob ha scritto:
martedì 21 aprile 2020, 10:55
se ti può essere utile posso dirti che io sono una persona vintage ovvero:

1. uso le stilografiche, e ne sono appassionato collezionista
2. mi rado con il rasoio tradizionale di sicurezza e e monto il sapone in ciotola, e sono appassionato collezionista di rasoi, lame, pennelli, ciotole e saponi
3. Possiedo orologi meccanici "automatici", il mio preferito è un anno più vecchio di me ed io non sono un ragazzo.

Credo di essere una minoranza, quelli con cui ho modo di parlare delle mie passioni mi considerano un pazzo, mentre mia moglie mi dice sempre che io sono nato già vecchio.

Saluti a tutti
Pure io monto il sapone nella ciotola e uso un rasoio gillette che ha un sacco di anni, tra l'altro mi trovo molto meglio che con certi trabiccoli con 54 lame.
Tra l'altro si evita di buttare nel cestino plastica per niente, ma questo vale anche per le stilografiche :D
Gli orologi non ne ho solo perché da studente non ho grandi soldi con cui comprarmeli ahahah

Avatar utente
balthazar
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 348
Iscritto il: giovedì 28 febbraio 2019, 19:20
Località: Foggia

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da balthazar »

Allora se siamo agli strumenti per la rasatura siamo a posto! ne ho di funzionanti - sabarbanti :D - fabbricati a partire dall'inizio del secolo scorso. Uso normalmente rasoio di sicurezza slant e lamette. Mi piacciono molto anche i pennelli e ne ho una buona quantità. Non monto la schiuma in ciotola perchè pereferisco farlo direttamente sulla faccia, mi diverte - e mi soddisfa - di più. Ho ancora una Olivetti lettera 22 comprata da mio padre sicuramente prima del '64 - anno della sua prematura dipartita - e, guarda un pò, uso le stilografiche. Non vi viene altro in mente delle mie "frequentazioni demodè" :lol:

Davide127
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 115
Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2019, 18:34

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da Davide127 »

alessandro95 ha scritto:
martedì 21 aprile 2020, 19:02


Pure io monto il sapone nella ciotola e uso un rasoio gillette che ha un sacco di anni, tra l'altro mi trovo molto meglio che con certi trabiccoli con 54 lame.
Tra l'altro si evita di buttare nel cestino plastica per niente, ma questo vale anche per le stilografiche :D
Gli orologi non ne ho solo perché da studente non ho grandi soldi con cui comprarmeli ahahah
Devo darti ragione... sono passato da un gillette a 5 lame a un rasoio tradizionale monolama, quelli di una volta... e taglia anche meglio. Senza dover spendere 20 euro per 5 lame di ricambio.

Avatar utente
ASTROLUX
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1974
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da ASTROLUX »

Mi piace tutto ciò che trasmette quella sensazione di artigianalità, di "manufatto", per cui stilografiche e orologi meccanici...uso dei semplici rasoi usa e getta (ma sapone e pennello, niente spray), perchè con un rasoio classico mi sarei già reciso la carotide. :lol:

Orologi ? Qualcuno ha parlato di vecchi orologi ? Ecco un qualcuno dei miei..
tavannes_astrolux-2.jpg
tavanne_astrolux_4.jpg
omega astrolux.jpg
PS
Kos è uno dei miei nickname... :mrgreen:
Allegati
20141104_204517.jpg

hobbit
Levetta
Levetta
Messaggi: 503
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16
La mia penna preferita: Platinum Preppy e Lamy ABC
Il mio inchiostro preferito: Lamy Blue e Montblanc Bordeaux
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da hobbit »

Io sono uno di quelli che utilizza la stilografica perché va meglio, non ho una passione particolare per il vintage, a volte preferisco la cose vecchie, altre quelle moderne.
In fotografia ad esempio pur essendo nato con l'analogico e trovandolo ancora bello, preferisco la praticità del digitale. Se voglio qualcosa di più utilizzo il Foveon.
Per gli orologi, mi piacciono molto i meccanici, ho automatici, manuali, svegliarini, ma utilizzo anche quelli al quarzo, basta che non siano di lusso, quello lo lascio ad altri!
Per il rasoio, io mi trovo tanto bene con la lametta bilama GIlette, da quando la utilizzo la pelle ringrazia.
Per l'audio mi costruisco gli ampli a valvole, sono vecchie, sono oggetti semplici, ma tanta resa.

Tornando alla questione iniziale delle stilografiche, guardando gli alunni e i colleghi saremo 1 su 50 come rapporto.
Francesco

valhalla
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 296
Iscritto il: lunedì 20 maggio 2019, 17:20
La mia penna preferita: penna Astoria (tour Eiffel)
Misura preferita del pennino: Fine

Domanda da un miliardo di euro

Messaggio da valhalla »

sussak ha scritto:
martedì 21 aprile 2020, 10:38
Sarebbe un poco come chiedere (...) chi usa una macchina per cucire (che non sia cinese).
No, un momento? le persone normali non usano più la macchina per cucire? missà che frequento gente strana…

a meno che si parli di quelle a pedale o manovella: quelle sì, sono effettivamente una cosa di nicchia (e no, non ci sono *ancora* arrivata)
Immagine

Rispondi

Torna a “Problematiche di settore”