Antidepressivo

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
MrkLch
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 36
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2018, 18:03

Antidepressivo

Messaggio da MrkLch » sabato 3 marzo 2018, 20:24

Saphur ha scritto:
giovedì 1 marzo 2018, 11:22
Purtroppo nelle vicinanze di dove abito e lavoro nessuna è fornita. Trovi inchiostri per timbri in quantità ma niente per calligrafia.
Le cartucce nemmeno a parlarne, trovi le papermate che non mi dicono nulla e spesso sono solo nere.
Bramo avere quel poco di tempo libero in orario da negozio ed andare a fare un giro per il centro storico in quelle due o tre cartolerie che sicuramente avranno qualcosa di interessante, quelle con fogli di carta Amalfi o rhodia, che hanno ceralacca colorata e tutte queste sfizioserie che permettono qualche piccola gratificazione.
Ciao Saphur, anche per me trovare inchiostri in quelle stupende fiaschette di vetro elaborate nelle forme quasi fossero preziosi vasi canopi è un'impresa dalle moe parti. Devo ricorrere a internet. Senza scialacquare però. Ma come si può resistere a quei nomi esotici capaci di cogliere le sfumature più minute di un colore. E quelli profumati??? Hai mai provato inchiostri al profumo di lavanda?

Avatar utente
Saphur
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 125
Iscritto il: lunedì 29 gennaio 2018, 16:48
La mia penna preferita: Primapenna Pelikan
Il mio inchiostro preferito: Waterman
Località: Napoli
Sesso:

Antidepressivo

Messaggio da Saphur » lunedì 5 marzo 2018, 11:18

MrkLch ha scritto:
sabato 3 marzo 2018, 20:24
Saphur ha scritto:
giovedì 1 marzo 2018, 11:22
Purtroppo nelle vicinanze di dove abito e lavoro nessuna è fornita. Trovi inchiostri per timbri in quantità ma niente per calligrafia.
Le cartucce nemmeno a parlarne, trovi le papermate che non mi dicono nulla e spesso sono solo nere.
Bramo avere quel poco di tempo libero in orario da negozio ed andare a fare un giro per il centro storico in quelle due o tre cartolerie che sicuramente avranno qualcosa di interessante, quelle con fogli di carta Amalfi o rhodia, che hanno ceralacca colorata e tutte queste sfizioserie che permettono qualche piccola gratificazione.
Ciao Saphur, anche per me trovare inchiostri in quelle stupende fiaschette di vetro elaborate nelle forme quasi fossero preziosi vasi canopi è un'impresa dalle moe parti. Devo ricorrere a internet. Senza scialacquare però. Ma come si può resistere a quei nomi esotici capaci di cogliere le sfumature più minute di un colore. E quelli profumati??? Hai mai provato inchiostri al profumo di lavanda?
Si bellissima la fantasia nel trovare nomi nuovi e quanto più corrispondenti al risultato!
ci sono sfumature bellissime e quegli inchiostri con piccole pagliuzze che fanno effetti brillantinato?
Quelli profumati li ho volutamente evitati, potrei innamorarmene e poi difficilmente potrei starne senza..ma allo stesso tempo sorrido al pensare ad un quaderno appunti studio/lavoro che una volta aperto possa emanare profumo di lavanda o similari.

Orsobruno56
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 45
Iscritto il: giovedì 4 gennaio 2018, 8:18
La mia penna preferita: Pelikan M 900 Toledo
Il mio inchiostro preferito: Edelstein olivine
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cosenza
Sesso:

Antidepressivo

Messaggio da Orsobruno56 » sabato 17 marzo 2018, 15:33

Buon sabato pomeriggio a tutti!

Vorrei aggiungere una semplice considerazione. A volte non è necessario spendere perche questa nostra passione svolga la sua funzione di "antidepressivo"!

Qualche giorno fa mio figlio ha trovato una mia penna, una Pelikan M400 old, del 1982 che avevo completamente dimenticato di possedere.

Me la ha portata, tutta incrostata, pensando che per me avesse un valore affettivo. Io quella penna la comprai quando nacque lui. La ho semplicemente lavata, caricata e, meraviglia delle meraviglie, va benissimo. Come ogni Pelikan che si rispetti uma F che pare una M. Ma a me piace così!

La cosa mi ha gratificato. Un acquisto eccellente. Una scelta opportuna. Una testimone della crescita di mio figlio.

Di quanti altri oggetti possiamo dire lo stesso in questa epoca di mordi e fuggi?

:think:

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Antidepressivo

Messaggio da aleck » sabato 17 marzo 2018, 17:09

Orsobruno56 ha scritto:
sabato 17 marzo 2018, 15:33
Di quanti altri oggetti possiamo dire lo stesso in questa epoca di mordi e fuggi?

:think:
Ottima riflessione! Io alla fine ho rimandato e rimandato e di sfizio me ne son tolto uno un po' più ingombrante del previsto:

Immagine


1965, trent'anni abbondanti di lavoro e ancora come fosse uscita ieri dalla fabbrica. Un intramontabile design di Nizzoli, una meccanica accessibile, ma completa e affidabile... Mi ha fatto un po' riflettere proprio sul "mordi e fuggi" che caratterizza la nostra quotidianità e quanto poco restino con noi alcuni degli oggetti di cui ci circondiamo!

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 765
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

Antidepressivo

Messaggio da Monet63 » sabato 17 marzo 2018, 17:42

aleck ha scritto:
sabato 17 marzo 2018, 17:09
1965, trent'anni abbondanti di lavoro e ancora come fosse uscita ieri dalla fabbrica. Un intramontabile design di Nizzoli, una meccanica accessibile, ma completa e affidabile... Mi ha fatto un po' riflettere proprio sul "mordi e fuggi" che caratterizza la nostra quotidianità e quanto poco restino con noi alcuni degli oggetti di cui ci circondiamo!
Quanti ricordi...
Ho ancora una Lettera 35 , che ho sempre usato, uso regolarmente e che va benissimo.
All'epoca si facevano le gare di velocità, per le quali erano previsti premi in denaro. Io avevo nelle dita, con una buona meccanica in ordine come la Linea 98 (che sto cercando da un pò, prima o poi me la porto a casa), oltre 450 battute nette al minuto, una cosa atipica nella mia categoria (i veri velocisti erano i segretari).
Passati oltre trent'anni...
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Antidepressivo

Messaggio da aleck » sabato 17 marzo 2018, 18:11

Monet63 ha scritto:
sabato 17 marzo 2018, 17:42
Quanti ricordi...
Ho ancora una Lettera 35 , che ho sempre usato, uso regolarmente e che va benissimo.
All'epoca si facevano le gare di velocità, per le quali erano previsti premi in denaro. Io avevo nelle dita, con una buona meccanica in ordine come la Linea 98 (che sto cercando da un pò, prima o poi me la porto a casa), oltre 450 battute nette al minuto, una cosa atipica nella mia categoria (i veri velocisti erano i segretari).
Passati oltre trent'anni...
Bellissima storia :-) Io non ho vissuto che le ultime note della lunga storia delle macchine per scrivere, tornare indietro a riscoprirle è un gran piacere. Poi sono un grande estimatore dei lavori di design di Nizzoli, prima o poi prenderò anche la Lexikon 80 (splendida a mio gusto!), la Studio 44 e la Lettera 22. A quel punto potrò dirmi soddisfatto :D

elipiume
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 96
Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2015, 14:24
Fp.it Vera: 120
Località: Bologna

Antidepressivo

Messaggio da elipiume » sabato 17 marzo 2018, 20:45

Ho un'olivetti degli anni 50, che non uso da un bel po'.
Si trovano ancora i nastri? Dove li acquistate voi?

Avatar utente
AinNithael
Levetta
Levetta
Messaggi: 578
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Antidepressivo

Messaggio da AinNithael » sabato 17 marzo 2018, 21:07

elipiume ha scritto:
sabato 17 marzo 2018, 20:45
Ho un'olivetti degli anni 50, che non uso da un bel po'.
Si trovano ancora i nastri? Dove li acquistate voi?
Vorrei saperlo anche io. Speriamo in una risposta confortante
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
HoodedNib
Levetta
Levetta
Messaggi: 618
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Antidepressivo

Messaggio da HoodedNib » sabato 17 marzo 2018, 22:19

Mi pare di aver visto passare dei nastri per macchine da scrivere in amazzonia :) Ma non m'interesso di questo tipo di oggetti (per me la tastiera e' quella di un pc), e quindi non vi so dire altro ma vale dare una guardata li.

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 765
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

Antidepressivo

Messaggio da Monet63 » sabato 17 marzo 2018, 22:24

elipiume ha scritto:
sabato 17 marzo 2018, 20:45
Ho un'olivetti degli anni 50, che non uso da un bel po'.
Si trovano ancora i nastri? Dove li acquistate voi?
Io li trovo regolarmente in cartoleria, oltretutto potendo scegliere tra monocolore o bicolore.
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Antidepressivo

Messaggio da aleck » sabato 17 marzo 2018, 22:39

Certo, vi confermo che i nastri sono ancora reperibili. Se avete a portata una cartoleria ben rifornita chiedete, altrimenti i soliti noti sul web :-)

elipiume
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 96
Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2015, 14:24
Fp.it Vera: 120
Località: Bologna

Antidepressivo

Messaggio da elipiume » domenica 18 marzo 2018, 1:43

Grazie grazie! Non credevo mai possibile che ce ne fossero ancora in giro.evviva.

Orsobruno56
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 45
Iscritto il: giovedì 4 gennaio 2018, 8:18
La mia penna preferita: Pelikan M 900 Toledo
Il mio inchiostro preferito: Edelstein olivine
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cosenza
Sesso:

Antidepressivo

Messaggio da Orsobruno56 » domenica 18 marzo 2018, 7:38

Buona domenica a tutti.

Certo il mondo cambia e con esso il nostro rapporto con gli oggetti. La tecnologia ha tanti meriti ma almeno un demerito. Rende tutto obsoleto, dopo pochi anni.

Per questo alcuni oggetti del recente passato, indipendentemente dalle prestazioni, meritano di essere conservati. Io, possessore di ben 4 fotocamere digitali, di cui tre reflex e una Leica Q, conservo gelosamente e ogni tanto utilizzo una Canon F 1 old è una Nikkormat Ftn! Non riesco proprio, salvo emergenze, a utilizzare l'iPhone 7 come fotocamera!

Però bisogna pur riconoscere che senza tecnologia questo forum, che è bene che esista, non ci sarebbe!

Saluti stilografici

Giovanni :geek: :geek:

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Antidepressivo

Messaggio da aleck » domenica 18 marzo 2018, 8:46

Orsobruno56 ha scritto:
domenica 18 marzo 2018, 7:38
Buona domenica a tutti.

Certo il mondo cambia e con esso il nostro rapporto con gli oggetti. La tecnologia ha tanti meriti ma almeno un demerito. Rende tutto obsoleto, dopo pochi anni.

Per questo alcuni oggetti del recente passato, indipendentemente dalle prestazioni, meritano di essere conservati. Io, possessore di ben 4 fotocamere digitali, di cui tre reflex e una Leica Q, conservo gelosamente e ogni tanto utilizzo una Canon F 1 old è una Nikkormat Ftn! Non riesco proprio, salvo emergenze, a utilizzare l'iPhone 7 come fotocamera!

Però bisogna pur riconoscere che senza tecnologia questo forum, che è bene che esista, non ci sarebbe!

Saluti stilografici

Giovanni :geek: :geek:
Non posso che condividere il tuo pensiero e ti dirò, quando non ho altro il cellulare (un ben più modesto cinese da 100 euro) lo uso senza troppi scrupoli per portare a casa qualche ricordo. Quando posso, poi, torno a utilizzare le mie amate (e anche queste più modeste delle tue) Fuji STX-2 e Zenza Bronica S, col suo bellissimo Nikkor. Poi va da sé che dalla tecnologia non si può prescindere e non la si può che ringraziare per i tanti vantaggi che ci offre. Intanto, comunque, abbiamo la fortuna di poter godere, a piacimento, del meglio dei due mondi. :)

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Antidepressivo

Messaggio da aleck » domenica 18 marzo 2018, 8:49

elipiume ha scritto:
domenica 18 marzo 2018, 1:43
Grazie grazie! Non credevo mai possibile che ce ne fossero ancora in giro.evviva.
Non solo, ho scoperto che ci sono ambiti in cui le macchine per scrivere sono ancora ampiamente adoperate, come ad esempio tutta quella produzione documentaria di massima segretezza. Almeno in America, poi, i segretari in commissariato ancora battono a macchina i verbali! :D

Rispondi