Un po' di "cartacce"

Note storiche sulle penne stilografiche e sui loro produttori. Aneddoti e curiosità.
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 13228
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Un po' di "cartacce"

Messaggio da piccardi »

Prendo una pausa dai vari cataloghi, per una pubblicità che ho reperito della Omas 361, la più antica di quelle che conosco, datata al novembre 1949 (e quindi poco dopo l'uscita della penna, che viene comunemente riferita al 1948, anche se con qualche incertezza).

Immagine

L'immagine è tratta dal "Libro anno Santo 1950", della EIP Roma, pubblicato a Novembre dell'anno precedente, ed è al momento l'unica che ritrae la versione sfacettata.

Al solito l'immagine ad alta risoluzione, stampabile, si trova sul wiki, alla pagina:

https://www.fountainpen.it/File:1949-11 ... F-Nera.jpg

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 13228
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Un po' di "cartacce"

Messaggio da piccardi »

Riprendo con alcune scansioni di foglietti di istruzioni che mi sono stati donati da David Parisi che non finirò mai di ringraziare per la sua generosità. A parte la notevole mole del dono (sono oltre un centinaio di foglio) si tratta anche di documenti di grande interesse, come queste istruzioni originali per la cura delle penne che originano ai primi decenni del 1900 (approssimativamente fra il 1905 ed il 1919, visto l'indirizzo citato negli stessi, che è stata la sede degli uffici della ditta in questo intervallo di tempo):

Immagine
Immagine

Potete trovare, come sempre, tutte le informazioni e la versione ad alta risoluzione delle scansioni sul wiki, alle pagine:

https://www.fountainpen.it/File:191x-Sw ... Fronte.jpg
https://www.fountainpen.it/File:191x-Sw ... -Retro.jpg

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 13228
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Un po' di "cartacce"

Messaggio da piccardi »

Altri due foglietti di istruzioni della Swan dello stesso periodo dei precedenti (per lo stesso motivo, citano la sede di High Holborn). Stavolta sono anche molto gradevoli graficamente in rosso e nero, ed illustrano il caricamento a caduta, citando la Swan Clip, lo Swan Easy Fill Filler, e la Swan Metal Pocket. Ho trovato molto interessante anche la sezione, sul retro, relativa alle riparazioni, con la tabella dei prezzi delle singole parti:

Immagine
Immagine

Al solito le versioni in alta risoluzione sono reperibili sul wiki a partire dalle pagine:

https://www.fountainpen.it/File:191x-Sw ... Fronte.jpg
https://www.fountainpen.it/File:191x-Sw ... e-Rtro.jpg

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 13228
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Un po' di "cartacce"

Messaggio da piccardi »

Restiamo in Inghilterra, ma in un periodo completamente diverso, ed anche con tecnologie completamente diverse. Come le precedenti si tratta di istruzioni donate da David Parisi, in questo caso della Platignum (da non confondere con la Platinum) per dei modelli con caricamento a capillarità, probabilmente ispirati dall'uscita della Parker 61, che uscì nel 1956, anche se il brevetto citato (questo: https://www.fountainpen.it/File:Patent-GB-732463.pdf) è del 1955, ma è probabilmente stato acquisito, essendo in origine francese, ed ottenuto da una persona che non sembra avere nessun legame con la Platignum (brevetti successivi vennero attribuiti ad una azienda denominata Le Foyer et Cie, di cui non sono riuscito a trovare tracce).

Le istruzioni sono comunque interessanti, oltre per la citazione del brevetto, che ha permesso di associarlo all'azienda, per l'elencazione dei nomi dei modelli (Inkmaster-De-Luxe, Inkmaster, e 100) equipaggiati con il caricamento a capillarità:

Immagine
Immagine

Come sempre tutti i dettagli (e le versioni ad alta risoluzione delle immagini) si trovano nelle pagine del wiki:

https://www.fountainpen.it/File:195x-Pl ... Fronte.jpg
https://www.fountainpen.it/File:195x-Pl ... -Retro.jpg

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Avatar utente
Esme
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 588
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

Un po' di "cartacce"

Messaggio da Esme »

piccardi ha scritto: lunedì 22 novembre 2021, 21:19 Le istruzioni sono comunque interessanti, oltre per la citazione del brevetto, che ha permesso di associarlo all'azienda, per l'elencazione dei nomi dei modelli (Inkmaster-De-Luxe, Inkmaster, e 100) equipaggiati con il caricamento a capillarità:
Per me sono interessanti anche perché si elencano subito gli inchiostri da non usare, tra cui i "green ink".
Chi puó spiegarmi questa particolarità?
Mi viene da pensare che il riferimento non fosse tanto alla tonalità, ma a un particolare uso (per timbri?), ma non sono riuscita a trovare indicazioni in merito.
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 13228
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Un po' di "cartacce"

Messaggio da piccardi »

Vista la pubblicazione poco fa (viewtopic.php?p=312571#p312571) di un esemplare di una Hoower, anticipo una scansione di un interessante depliant della Fabbrica Italiana Penne Stilografiche (e Orologerie) del Comm. Giuseppe Olivieri, stampato in occasione della Fiera di Milano del 1946, che illustra un esemplare di questa marca, insieme ad una Atlantica:

Immagine

E' interessante in quanto prova che, almeno nel 1946, c'era una chiara relazione fra il marchio Atlantica e la Olivieri. Quella con la Hoower era già inconfutabilmente testimoniata dalla registrazione del marchio, cosa non altrettanto chiara per il marchio Atlantica, che era stato registrato da Giacomo Capella. Non è dato sapere, allo stato delle cose, se si tratti di un marchio acquisito in un secondo tempo.

Al solito la scansione ad alta risoluzione e tutti i dettagli sono reperibili sul wiki alla pagina:

https://www.fountainpen.it/File:1946-09 ... antica.jpg

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 13228
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Un po' di "cartacce"

Messaggio da piccardi »

Riprendo con le scansioni di foglietti di istruzione donati da David, in questo caso si tratta di quelle di un modello, non identificato, della Onoto con pennino coperto e caricamento a stantuffo, datato approssimativamente agli anni '50:

Immagine
Immagine

Al solito sul wiki ci sono le versioni ad alta risoluzione delle scansioni:
https://www.fountainpen.it/File:Onoto-P ... -Front.jpg
https://www.fountainpen.it/File:Onoto-P ... r-Back.jpg

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Avatar utente
Syrok
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 777
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Gender:

Un po' di "cartacce"

Messaggio da Syrok »

Grazie mille Piccardi grazie ai tuoi inserimenti sta diventando il forum-wiki più dettagliato d'Italia e forse d'Europa sulle penne da scrivere.
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 13228
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Un po' di "cartacce"

Messaggio da piccardi »

Syrok ha scritto: martedì 30 novembre 2021, 23:57 Grazie mille Piccardi grazie ai tuoi inserimenti sta diventando il forum-wiki più dettagliato d'Italia e forse d'Europa sulle penne da scrivere.
Grazie per i complimenti, ma tieni conto che molti dei contenuti non dipendono da me, ma dalla generosità delle persone che li hanno messi a disposizione, ad esempio ho appena finito di caricare le oltre 250 scansioni di pagine della rivista Der Papierhändler messe a disposizione da Tom Westerich (cinque annate che spaziano dal 1908 al 1932) e che contengono un sacco di informazioni molto interessanti sulla produzione tedesca. Materiale, a quanto ne so, totalmente inedito.

In particolare potete trovare le scansioni, divise per anno, a partire dale pagine:
Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 13228
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Un po' di "cartacce"

Messaggio da piccardi »

P
Esme ha scritto: martedì 23 novembre 2021, 9:26 Per me sono interessanti anche perché si elencano subito gli inchiostri da non usare, tra cui i "green ink".
Chi puó spiegarmi questa particolarità?
Visto che nessuno ha risposto direi che purtroppo temo non ci si sia nessuno in grado di farlo.
Azzardi l'ipotesi che potessero avere che fare col tipo di coloranti usati per il verde all'epoca, ma è un totale azzardo senza nessuna evidenza a supporto (non ho la benché minima idea di quali potessero essere tali coloranti...).

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Rispondi

Torna a “Storia e Produttori”