Una domanda per chi possiede una Opus 88

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
subottini
Levetta
Levetta
Messaggi: 507
Iscritto il: sabato 12 marzo 2016, 11:35
La mia penna preferita: Pelikan M101 N
Il mio inchiostro preferito: Non lo so nemmeno io, parecchi
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Slovacchia
Sesso:

Una domanda per chi possiede una Opus 88

Messaggio da subottini »

Un saluto a tutti.
Sto provando una Opus 88 Fantasia. Questa penna ha il sistema di caricamento "eye dropper".
Immaginate di utilizzarla per una intera giornata, e poi di riporla a pennino in su per 4/5 giorni. Lasciate comunque aperto il meccanismo che regola l'apertura del serbatoio sul fondo, oppure lo richiudete per poi riaprirlo quando riprenderete in mano la penna?

Avatar utente
Ghiandaia
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 439
Iscritto il: domenica 12 maggio 2019, 10:43
La mia penna preferita: Cambia costantemente
Il mio inchiostro preferito: Vedi sopra
Misura preferita del pennino: Broad
Sesso:

Una domanda per chi possiede una Opus 88

Messaggio da Ghiandaia »

Chiudi. Io chiuderei, anzi io aprirei solo se sapessi di dover scrivere più di una pagina.

maylota
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 112
Iscritto il: venerdì 28 febbraio 2020, 12:01
La mia penna preferita: Quelle che scrivono bene
Il mio inchiostro preferito: Waterman Florida Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: 45°28′01″N 09°11′24″E
Sesso:

Una domanda per chi possiede una Opus 88

Messaggio da maylota »

Io ho lo stesso modello, da circa una settimana e quindi la sto ancora "testando".
All'inizio tenevo girato solo mentre scrivevo (come dicono le istruzioni), poi ho iniziato a tenerlo aperto tutto il giorno e a chiuderlo solo la sera, perchè il flusso di inchiostro mi sembrava sempre un pochino scarso, ma in realtà non cambia niente, almeno per me.
A mio parere è una bellissima penna, ma sospetto che non digerisca tutti gli inchiostri. Purtroppo ha una capacità notevole e prima di finire quello che c'è dentro ce ne vuole un po'.

subottini
Levetta
Levetta
Messaggi: 507
Iscritto il: sabato 12 marzo 2016, 11:35
La mia penna preferita: Pelikan M101 N
Il mio inchiostro preferito: Non lo so nemmeno io, parecchi
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Slovacchia
Sesso:

Una domanda per chi possiede una Opus 88

Messaggio da subottini »

Grazie per le vostre impressioni. da quanto leggo in giro ci sono varie linee di pensiero, sono in effetti penne un po' particolari. Mi pare comunque che la versione "chiusa" sia la più suggeribile.

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3378
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Una domanda per chi possiede una Opus 88

Messaggio da Phormula »

Io la chiudo prima di riporla. Mentre la uso non sto ad aprire e chiudere continuamente.
Come tutte le penne con il serbatoio di grande capacità, il flusso risente molto del livello dell'inchiostro e da questo punto di vista alcuni inchiostri sono più critici di altri, con alcuni manco te ne accorgi, con altri il flusso smagrisce e si rinvigorisce sensibilmente.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

subottini
Levetta
Levetta
Messaggi: 507
Iscritto il: sabato 12 marzo 2016, 11:35
La mia penna preferita: Pelikan M101 N
Il mio inchiostro preferito: Non lo so nemmeno io, parecchi
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Slovacchia
Sesso:

Una domanda per chi possiede una Opus 88

Messaggio da subottini »

Phormula ha scritto:
giovedì 14 maggio 2020, 16:59
Io la chiudo prima di riporla. Mentre la uso non sto ad aprire e chiudere continuamente.
Come tutte le penne con il serbatoio di grande capacità, il flusso risente molto del livello dell'inchiostro e da questo punto di vista alcuni inchiostri sono più critici di altri, con alcuni manco te ne accorgi, con altri il flusso smagrisce e si rinvigorisce sensibilmente.
Grazie mille per il consiglio.

subottini
Levetta
Levetta
Messaggi: 507
Iscritto il: sabato 12 marzo 2016, 11:35
La mia penna preferita: Pelikan M101 N
Il mio inchiostro preferito: Non lo so nemmeno io, parecchi
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Slovacchia
Sesso:

Una domanda per chi possiede una Opus 88

Messaggio da subottini »

subottini ha scritto:
giovedì 14 maggio 2020, 17:15
Phormula ha scritto:
giovedì 14 maggio 2020, 16:59
Io la chiudo prima di riporla. Mentre la uso non sto ad aprire e chiudere continuamente.
Come tutte le penne con il serbatoio di grande capacità, il flusso risente molto del livello dell'inchiostro e da questo punto di vista alcuni inchiostri sono più critici di altri, con alcuni manco te ne accorgi, con altri il flusso smagrisce e si rinvigorisce sensibilmente.
Phormula ciao, ancora una piccola delucidazione: ho seguito il suggerimento, la sto usando tenendola aperta ( fondello leggermente aperto) e la richiuderò a fine giornata.
Da quanto ho capito - e fatto - quando la si carica il fondello va tenuto chiuso.
Ma quando la si lava per cambiare l'inchiostro? Il fondello che regola l'apertura del serbatoio va tenuto chiuso, aperto, o è indifferente?

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3378
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Una domanda per chi possiede una Opus 88

Messaggio da Phormula »

La spiegazione è semplice.

Le penne con caricamento a contagocce (e quelle con serbatoi di grande capacità, indipendentemente dal meccanismo di caricamento) sono propense a perdere inchiostro dal pennino quando rimangono inutilizzate. Alcuni fabbricanti, come Opus hanno appunto risolto il problema con un fondello che fa da rubinetto. Chiudendolo, non arriva più inchiostro al pennino e il rischio di gocciolamento viene evitato. Quindi il fondello deve essere aperto o chiuso a seconda se ti serve che l'inchiostro o l'acqua arrivino dal serbatoio al pennino o meno.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

subottini
Levetta
Levetta
Messaggi: 507
Iscritto il: sabato 12 marzo 2016, 11:35
La mia penna preferita: Pelikan M101 N
Il mio inchiostro preferito: Non lo so nemmeno io, parecchi
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Slovacchia
Sesso:

Una domanda per chi possiede una Opus 88

Messaggio da subottini »

Phormula ha scritto:
venerdì 15 maggio 2020, 11:39
La spiegazione è semplice.

Le penne con caricamento a contagocce (e quelle con serbatoi di grande capacità, indipendentemente dal meccanismo di caricamento) sono propense a perdere inchiostro dal pennino quando rimangono inutilizzate. Alcuni fabbricanti, come Opus hanno appunto risolto il problema con un fondello che fa da rubinetto. Chiudendolo, non arriva più inchiostro al pennino e il rischio di gocciolamento viene evitato. Quindi il fondello deve essere aperto o chiuso a seconda se ti serve che l'inchiostro o l'acqua arrivino dal serbatoio al pennino o meno.
Chiaro, grazie.

Avatar utente
Pipposka
Converter
Converter
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 8 aprile 2020, 18:29
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:

Una domanda per chi possiede una Opus 88

Messaggio da Pipposka »

Sono possessore entusiasta di una Opus 88 Koloro.
È con me da un mese e mezzo, quindi ho deciso di attenermi, come hai scelto tu, alle istruzioni.
Anch'io ho potuto notare che l'inchiostro è più generoso quando la penna è molto carica. Verso la fine tende ad essere più secca.
Ho preso l'abitudine di chiudere il tappo quando so di essere verso le ultime righe, ad esempio quando scrivo la sera. Il giorno dopo posso tenerla tranquillamente nello zainetto, facendole fare strada, senza alcuna perdita.

Rispondi

Torna a “Tecnica e riparazioni”