Montegrappa Reminescence

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Rispondi
GianniMO64
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 27
Iscritto il: domenica 1 marzo 2020, 13:50
La mia penna preferita: Lamy Safari
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Modena
Sesso:
Contatta:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da GianniMO64 »

Salve,
ho trovato questa stilo in argento 925 marca Montegrappa mod Reminescence mai usata.
Volevo provarla. Ha almeno una trentina d'anni e chiedevo consiglio per non danneggiarla.
Intendo muovermi così.
1 Sciacquare pennino con acqua distillata e detersivo piatti.
2 lucidare parti in argento in bagno con bicarbonato di sodio e figli di alluminio domipack.
3 Per il pennino che faccio? sembra macchiato.
4 C'è anche un converte che non so come funzioni... a meno che non si debba schiacciare la parte in plastica e usarlo come pompetta.
Grazie
Allegati
IMG-20200315-WA0010.jpeg
20200315_152311.jpg
20200315_152020.jpg
20200315_151742.jpg

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1965
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da fab66 »

Sul bagnetto non so dirti, l'argento lo puoi pulire con prodotti appositi, ma secondo me già con un panno in microfibra ed olio di gomito migliori lo stato della penna.
Poi, appena la situazione lo permette, fai un salto in ferramenta e prendi la pasta iosso, puoi usarla tranquillamente anche per il pennino in oro.
Metti una foto anche del converter ??
:wave:
Fabrizio

GianniMO64
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 27
Iscritto il: domenica 1 marzo 2020, 13:50
La mia penna preferita: Lamy Safari
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Modena
Sesso:
Contatta:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da GianniMO64 »

eccolo, non so se è chiaro. È in metallo con una finestrella dove si vede la parte di plastica
Allegati
1584288746926672522902621649915.jpg

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 13702
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
FP.it 5000: 000
Località: Portici (NA)
Sesso:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da maxpop 55 »

Il converter non mi piace, è meglio mettere un tipo col pistoncino rotante attacco universale, quello Pelikan per intenderci.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1965
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da fab66 »

Perfetto, premi sulla parte in plastica, è un converter di tipo "aerometric"
non è comunque il suo originale, sembra uno di quelli che avevano le stilo delle collane vendute in edicola.
ciao
Fabrizio

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 13702
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
FP.it 5000: 000
Località: Portici (NA)
Sesso:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da maxpop 55 »

fab66 ha scritto:
domenica 15 marzo 2020, 17:54
Perfetto, premi sulla parte in plastica, è un converter di tipo "aerometric"
non è comunque il suo originale, sembra uno di quelli che avevano le stilo delle collane vendute in edicola.
ciao
Appunto, per questo è meglio sostituirlo.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
HoodedNib
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2070
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da HoodedNib »

fab66 ha scritto:
domenica 15 marzo 2020, 17:05
Sul bagnetto non so dirti, l'argento lo puoi pulire con prodotti appositi, ma secondo me già con un panno in microfibra ed olio di gomito migliori lo stato della penna.
Poi, appena la situazione lo permette, fai un salto in ferramenta e prendi la pasta iosso, puoi usarla tranquillamente anche per il pennino in oro.
Metti una foto anche del converter ??
:wave:
Solo per dire che il bagnetto col bicarbonato per disossidare (in realta' desolfurare) l'argento funziona ed e' abbastanza facile da fare.

Prendere acqua bollente (E DEVE essere bollente), una tazza capiente (io per pezzi di argenteria grande ho usato un secchio), un foglio di alluminio e una quantita' abbondante di bicarbonato.

Prendere il foglio di alluminio e metterlo in fondo alla tazza, coprire il tutto di bicarbonato, aggiungere l'acqua bollente e subito dopo il pezzo in argento, importante e' che l'argento tocchi l'alluminio e in poco tempo l'argento torna brillante.

Puo' servire piu' di una passata, sistema vuole acqua calda, quindi gia' a 70 gradi funziona molto meno che a 90 e vuole bicarbonato in buona quantita' che si puo' anche aggiungere in piu' col pezzo d'argento dentro. A seconda di quanto e' alto lo strato di ossidazione/solfurazione e quanto e' vecchio lo stesso potrebbe metterci piu' tempo o volerci piu' di una volta, in rari casi rimane la macchia ma in ogni caso migliora.

Per esperienza ho notato che se il pezzo d'argento e' sgrassato (basta detersivo per piatti senza grattare) il sistema funziona meglio
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

GianniMO64
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 27
Iscritto il: domenica 1 marzo 2020, 13:50
La mia penna preferita: Lamy Safari
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Modena
Sesso:
Contatta:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da GianniMO64 »

Grazie mille!

marnautz
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 176
Iscritto il: sabato 25 aprile 2015, 23:21
La mia penna preferita: Cartier Louis
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Lodi
Sesso:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da marnautz »

Ma l’acqua calda io non li userei se l’interno del tappo o del corpo hanno parti in plastica. Secondo me basta l’Argentil. Iosso non la passerei sul pennino (ok su argento), se non stai attento e finisce nell’alimentatore si intasa. Basta un panno per argento e anche sull’oro togli le tracce di ossidazione.

Avatar utente
nello56
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1256
Iscritto il: venerdì 11 novembre 2011, 19:37
La mia penna preferita: quella rimessa insieme da me
Il mio inchiostro preferito: Diamine Violet o 4001 Nero
Misura preferita del pennino: Italico
Arte Italiana FP.IT M: 056
Fp.it ℵ: 056
Fp.it Vera: 056
Località: Torino
Sesso:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da nello56 »

Per lucidare il pennino puoi anche usare un pezzetto di carta (tipo scottex, tovagliolini e simili) e con tanta pazienza
sfregarlo per un po' di tempo. La fibra della carta è leggermente abrasiva.
In alternativa ,in questi giorni ch'è più difficile uscire per approvvigionare articoli quali pasta iosso/tremillimetri
e simili puoi sempre usare un poco di dentifricio (classico) da usare asciutto con un dito o tovagliolino
(Il dentifricio è lievemente abrasivo).
Al termine puoi sciacquare con acqua e, se è il caso puoi aiutarti con un vecchio spazzolino.
Eviterei l'uso del bicarbonato per lucidare il pennino. Potrebbe essere troppo abrasivo! :thumbup:
Nello

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8765
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da Ottorino »

HoodedNib ha scritto:
domenica 15 marzo 2020, 21:52
Prendere acqua bollente (E DEVE essere bollente),
Una nota. Non so cosa succeda alla plastica a 100 °C, quindi userei l'acqua calda.

Confermo che sgrassare serve e aggiungo che a temperatura ambiente funziona peggio e ci mette di piu'.

Inoltre se si usa acqua di rubinetto (solo per tempi lunghi, uno due giorni a temperatura ambiente) si possono formare precipitati biancastri.

Se è possibile usare alte temperature col solo argento, la reazione è istantanea e impressionante.
Come indice della temperatura; se non ci tenete le mani siete sopra 50 °C. Quindi se siete sotto, non credo che ci saranno danni ai materiali plastici della penna.
Aggiungero' questa discussione alla preesistente pagina Pulitura_di_penne_in_argento

Grazie HoodedNib
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
HoodedNib
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2070
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Montegrappa Reminescence

Messaggio da HoodedNib »

Ottorino ha scritto:
lunedì 23 marzo 2020, 9:44


Grazie HoodedNib
Di nulla :)
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Rispondi

Torna a “Tecnica e riparazioni”