Gommalacca sì, gommalacca no...

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
grafomane
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 264
Iscritto il: martedì 16 maggio 2017, 10:55

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da grafomane » venerdì 13 ottobre 2017, 19:15

Ho recentemente svitato la sezione di una Aurora 88 Nizzoli, per fare un po' di pulizia. La penna si è aperta senza problemi, semplicemente svitando a mano. Dopo il lavaggio dovrò riavvitare la sezione al corpo, e la giunzione dovrà ovviamente essere a tenuta.
Due domande ai più esperti:
1) dopo la pulizia è opportuno mettere un po' di grasso al silicone sulla parte accessibile delle guarnizioni del pistone? (non ho smontato la parte del pistone, e non vorrei farlo, se non sarà assolutamente necessario)
2) E' il caso di mettere un nonnulla di gommalacca sul filetto della sezione prima di riavvitare, per garantire la tenuta?
Mi pare di aver capito che sulla gommalacca ci siano opinioni discordi... vorrei essere illuminato...

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11346
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da piccardi » venerdì 13 ottobre 2017, 20:04

Non metterei nessuna delle due. Se serve un sigillante c'sul Wiki la ricetta di quello trovato su un annuale di riparazione della sheaffer. La gommalacca io la uso solo per fissare i sacchetti interni dei caricamenti (uso solo quelli in silicone che soneno elastici). Non va messa sulle filettature col tempo cristalli zza diventando dura e rimuoverla non è banale.

Il silicone invece è lubrificante e finisce per far serrare anche più del dovuto.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Linos
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 358
Iscritto il: sabato 12 agosto 2017, 9:48
La mia penna preferita: Aurora 88 (Nizzoli)
Località: Asti
Sesso:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da Linos » venerdì 13 ottobre 2017, 20:14

Su quattro 88 revsionate ho solo passato i polpastrelli unti di grasso al silicone sulla filettatura e non c'è stata nessuna perdita di inchiostro, un amico mi ha detto che non mette nulla, l'inchiostro stesso seccando dopo un po di tempo fa da sigillante, si può provare entrambe le soluzioni essendo facilmente reversibili :)
Ultima modifica di Linos il venerdì 13 ottobre 2017, 20:25, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8128
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da Ottorino » venerdì 13 ottobre 2017, 20:17

La prima 88 che ho riparato teneva anche senza nulla. Anzi nella ignoranza delle prime volte avevo anche pulito maniacalmente le due filettature.

Ieri proprio ieri in una Balance a levetta ho dovuto metterla. Accoppiamento liscio lievemente lievemente lasco tra sezione e fusto. Mentre scrivevo avvertivo la sezione che si muoveva in su e in giu. Appena appena ma inaccettabile.

Tempo fa ancora gommalacca in una p51 aerometric. Mi macchiavo e non capivo. Sacchetto inserito senza nessun tipo di collante.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

grafomane
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 264
Iscritto il: martedì 16 maggio 2017, 10:55

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da grafomane » sabato 14 ottobre 2017, 10:23

Grazie per le risposte. Quindi in prima battuta non metterò nulla, tanto ci dovessero essere perdite si potrà sempre fare in un secondo tempo. Questo per la giunzione.
Invece l'idea di mettere un pochino di grasso al silicone sulla parte accessibile del pistone? Può servire a prevenire future perdite dal pistone o è superfluo e rischio solo di inquinare inchiostro e alimentatore?

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1653
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da zoniale » domenica 15 ottobre 2017, 11:56

Il grasso al silicone sulla guarnizione del pistone è sempre una buona idea.
Non capisco cosa tu intenda per "parte accessibile". Se sviti tutto, il pistone esce ed è completamente accessibile.
Michele

grafomane
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 264
Iscritto il: martedì 16 maggio 2017, 10:55

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da grafomane » domenica 15 ottobre 2017, 18:45

zoniale ha scritto:
domenica 15 ottobre 2017, 11:56
Il grasso al silicone sulla guarnizione del pistone è sempre una buona idea.
Non capisco cosa tu intenda per "parte accessibile". Se sviti tutto, il pistone esce ed è completamente accessibile.
La penna l'ho aperta svitando la sezione ma non ho smontato la manopola del pistone e, visto che il tappino appare intatto, se non sarà necessario vorrei evitare di manometterlo smontando la manopola. Però, visto che la penna è aperta, pensavo di mettere comunque un nonnulla di grasso sulla parte del pistone che si vede all'interno del sebatoio.

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1653
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da zoniale » domenica 15 ottobre 2017, 19:42

Nemmeno io ho mai smontato il didietro di una 88.
Se sviti tutta la manopola, il pistone è libero di uscire. Ciò che lo trattiene è solo l'attrito della guarnizione sulle pareti del fusto. Se non esce da solo o scuotendo un poco il fusto, cerca di chiapparlo con qualcosa, una pinzetta, ad esempio.
Michele

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8128
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da Ottorino » domenica 15 ottobre 2017, 20:52

.... e cosi' facendo, con le pinzette rischi che ti rimanga in mano la parte apicale del pistone cotta dall'inchiostro.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

grafomane
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 264
Iscritto il: martedì 16 maggio 2017, 10:55

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da grafomane » domenica 15 ottobre 2017, 22:54

Beh, a questo punto procederò secondo l'aureo motto anglosassone: "Se funziona non aggiustarlo". Darò comunque una sporcata di grasso alla testa del pistone, cosa che immagino non possa far male, a condizione di metterne poco, in modo che non possa fare grumi nell'inchiostro, poi rimonterò e proverò la penna. E poi vediamo come va...

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8128
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da Ottorino » domenica 15 ottobre 2017, 23:01

Con uno stuzzicadenti, a pistone a fondo corsa verso il fondello, vicino al pistone ma sulle pareti
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1653
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da zoniale » lunedì 16 ottobre 2017, 0:45

Ottorino ha scritto:
domenica 15 ottobre 2017, 20:52
.... e cosi' facendo, con le pinzette rischi che ti rimanga in mano la parte apicale del pistone cotta dall'inchiostro.
Scusa Otto, ma in questo caso non significa che il pistone si sarebbe comunque rotto al terzo azionamento?
E poi tu come lo tireresti fuori? Per intercessione di Uri Geller?
Michele

gionni
Levetta
Levetta
Messaggi: 549
Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2017, 16:32
La mia penna preferita: Aurora 88K
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino
Sesso:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da gionni » lunedì 16 ottobre 2017, 12:08

Nelle mie Aurora 88 (6) non ho mai messo gommalacca sulla filettatura del corpo penna e nessuna ha mai perso inchiostro.
Come è scritto in altre parti del forum, per smontare il pistone occorre prima svitare la rondella che tiene compresso il pacco guarnizioni, usando un apposito attrezzo facile da costruire (sempre spiegato nel forum). Una vota svitata la rondella il pistone uscirà sicuramente, visto che era tenuto in sede dalla pressione delle guarnizioni sulla parte filettata (come scritto nei post precedenti).

Ciao. Gionni

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8128
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da Ottorino » lunedì 16 ottobre 2017, 13:54

zoniale ha scritto:
lunedì 16 ottobre 2017, 0:45
Ottorino ha scritto:
domenica 15 ottobre 2017, 20:52
.... e cosi' facendo, con le pinzette rischi che ti rimanga in mano la parte apicale del pistone cotta dall'inchiostro.
Scusa Otto, ma in questo caso non significa che il pistone si sarebbe comunque rotto al terzo azionamento?
E poi tu come lo tireresti fuori? Per intercessione di Uri Geller?
Tutte quelle che mi sono capitate tra le mani sono ristrette nella luce interna (presumo). Il pistone e le sue guarnizioni scorrono bene nella parte liscia. Quando arriva alla filettatura si blocca e si rischia che rimanga li. La vite posteriore è lunga abbastanza da spingere il pistone fino al bordo superiore del fusto, ma non oltre.

Una strada puo' essere quella di svitare la ghiera e rimuovere le guarnizioni distruggendole.

Allora il pistone esce abbastanza libero (ma nell'ultima che ho rimesso no. Il restringimento era tale che la parte cilindrica a supporto delle guarnizioni passava pelo pelo dalla filettatura).

Poi comunque c'e' da rifare le guarnizioni e portarle a misura in modo che passino dalla filettatura ma che tengano nel fusto. E questo significa provare diverse volte stressando proprio la parte apicale del pistone.

Passando dal fondello tutto questo diventa piu' facile e meno stressante per il pistone.
Ma piu' rischioso per la parte posteriore.

Se poi è proprio cotto si rompe anche tirandolo via dal fondello, al momento di svitare la ghiera.

E allora ?? Cosi è.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 12159
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Gommalacca sì, gommalacca no...

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 16 ottobre 2017, 14:01

Ottorino ha scritto:
lunedì 16 ottobre 2017, 13:54
.............................
..............................................
Passando dal fondello tutto questo diventa piu' facile e meno stressante per il pistone.
Ma piu' rischioso per la parte posteriore.

Se poi è proprio cotto si rompe anche tirandolo via dal fondello, al momento di svitare la ghiera.

E allora ?? Cosi è.
Otto hai perfettamente ragione, però posso dirti che delle decine di 88 che ho smontato solo con una sono riuscito a levare il fermo che blocca la vite senza fine posteriormente, per cui mi sono dovuto sempre arrangiare estraendo dalla parte anteriore.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Rispondi

Torna a “Tecnica e riparazioni”