kit pulizia penne

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
andytwohands
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 139
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2017, 22:03

kit pulizia penne

Messaggio da andytwohands »

Salve, esistono (e se si, lo consigliate?) kit di pulizia per penne? Mi capita spesso di tornare a casa con penne stilografiche vecchie e ferme da anni (grazie mercatini :) ), ma di solito mi limito a lavaggi con acqua.

Mi piacerebbe in certi casi andare più a fondo.... pulire bene l'alimentatore, lucidare i pennini... ma per queste cose mi piacerebbe avere una attrezzatura un minimo adeguata.
Consigli?

Grazie.
Avatar utente
Esme
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 131
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

kit pulizia penne

Messaggio da Esme »

Il miglior strumento che io abbia trovato è il... wiki! 😁

https://www.fountainpen.it/Materiali_ed_attrezzature

e più specificatamente
https://www.fountainpen.it/Pulitoreidro ... ontrollato
https://www.fountainpen.it/Ausili_di_lavaggio

E la pagina preziosa
https://www.fountainpen.it/Appunti_di_riparazione

A me queste pagine procurano il sacro fuoco del bric-a-brac.
andytwohands
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 139
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2017, 22:03

kit pulizia penne

Messaggio da andytwohands »

Grazie delle apgine, qualcosa avevo letto ma molte mi erano sfuggite.

Ho una domanda sulla pasta losso. LA si può utilizzare per dare una lucidata alle penne e anche ai pennini? Ho paura di togliere eventuali placcature o dorature.
Avatar utente
LucaC
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1452
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Gender:

kit pulizia penne

Messaggio da LucaC »

Ciao, solitamente le placcature in oro di una volta erano fatte come si doveva...se dai una leggera passata di iosso senza insistere troppo non dovresti fare danni.
Avatar utente
Esme
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 131
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

kit pulizia penne

Messaggio da Esme »

Attenzione ai cappucci metallici con dorature/cromature/nichelature.
Ho notato che sono i più delicati, anche se di buona fattura.
Che poi io ne ho approfittato per smorzare alcune dorature (non oro vero) dal tono veramente eccessivo.
Avatar utente
rolex hunter
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2642
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Gender:

kit pulizia penne

Messaggio da rolex hunter »

andytwohands ha scritto: mercoledì 21 luglio 2021, 8:47
Ho una domanda sulla pasta losso. LA si può utilizzare per dare una lucidata alle penne e anche ai pennini? Ho paura di togliere eventuali placcature o dorature.
Tieni sempre presente che, per quanto gestibile, modulabile e delicata, anche la pasta Iosso è, comunque, un abrasivo.
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)
&...
I don't want to belong to any club that will accept people like me as a member (cit)
andytwohands
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 139
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2017, 22:03

kit pulizia penne

Messaggio da andytwohands »

rolex hunter ha scritto: mercoledì 21 luglio 2021, 12:23
andytwohands ha scritto: mercoledì 21 luglio 2021, 8:47
Ho una domanda sulla pasta losso. LA si può utilizzare per dare una lucidata alle penne e anche ai pennini? Ho paura di togliere eventuali placcature o dorature.
Tieni sempre presente che, per quanto gestibile, modulabile e delicata, anche la pasta Iosso è, comunque, un abrasivo.
mm... sempre da qualche parte qui sul forum ho letto che la Iosso non contiene abrasivi. Ad ogni modo starò attanto e non calcherò troppo la mano :)
Avatar utente
rolex hunter
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2642
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Gender:

kit pulizia penne

Messaggio da rolex hunter »

andytwohands ha scritto: mercoledì 21 luglio 2021, 16:50 mm... sempre da qualche parte qui sul forum ho letto che la Iosso non contiene abrasivi. Ad ogni modo starò attanto e non calcherò troppo la mano :)
Corretto, è definita "non abrasiva".
Ma secondo te come fa a pulire ??? perché se la "lucidatura" non è per abrasione meccanica allora è per reazione chimica.

Oppure magia.

Come ho detto, è "gentile", "non corrosiva" e, genericamente, "affidabile".

Ma, considera, anche il talco è abrasivo.
pasta_iosso.jpg
La scheda tecnica....
pasta_iosso_Scheda_tecnica.jpg
Che in effetti è lunga una dozzina di pagine...
https://www.bricoman.it/pub/media/catal ... 015_SS.pdf
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)
&...
I don't want to belong to any club that will accept people like me as a member (cit)
Avatar utente
maylota
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 934
Iscritto il: venerdì 28 febbraio 2020, 12:01
La mia penna preferita: Quelle che scrivono bene
Il mio inchiostro preferito: Waterman Florida Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: 45°28′01″N 09°11′24″E
Gender:

kit pulizia penne

Messaggio da maylota »

Io sono un fan del dentifricio, di danni alle penne non me ne ha mai fatti.
Cave ab homine unius libri
Sealion
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 94
Iscritto il: venerdì 9 aprile 2021, 8:38
La mia penna preferita: Da decidere
Il mio inchiostro preferito: Sperimentare
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Pavia
Gender:

kit pulizia penne

Messaggio da Sealion »

Vero, quando erano di moda gli Swatch si usava il dentifricio per togliere i graffi dal vetro che in realtà è plastica. Funzionava benee non faceva danni.
Avatar utente
rolex hunter
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2642
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Gender:

kit pulizia penne

Messaggio da rolex hunter »

La Iosso (nella mia esperienza) è più abrasiva del dentifricio e meno abrasiva del Sidol e del "denivit" (negli anni 90 le paste per smacchiare i denti si affidavano ad abrasivi piuttosto che a formule chimiche al bicarbonato; molti amici di allora facevano il dentista e mi davano strumenti di forme strane, mini-scovolini e molti consigli.....) 8-)
(ma sono differenze veramente minime).



Però ci fu una discussione sul fatto che "certi" dentifrici avrebbero potuto reagire chimicamente con "certe" celluloidi.....

Io (e nessun altro che abbia conosciuto) non ho mai notato niente, ma siccome all'epoca lo dissero Nathan Tardiff e Michael Fultz, la cosa mi rimase impressa.
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)
&...
I don't want to belong to any club that will accept people like me as a member (cit)
Avatar utente
lucawm
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 965
Iscritto il: sabato 17 marzo 2018, 19:49
La mia penna preferita: Waterman "Ideal" No.3
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bari
Gender:
Contatta:

kit pulizia penne

Messaggio da lucawm »

Strano, trovo la Iosso assolutamente non abrasiva e decisamente coerente con ciò che dichiara sulla confezione, quindi 'pasta lucidante non abrasiva'. Infatti dichiara di contenere un mix di idrocarburi, NH4OH e stop, nessun abrasivo dichiarato.
Io la vedo più come una pasta per "lavare" le penne. Elimina sì, l'ossido dalle parti metalliche ed anche una certa patina stantia dalle penne in celluloide, e la uso anche per rifinire il lavoro dopo aver trattato ľebanite con la soda caustica, ma già per i micrograffi con la Iosso ci vuole olio di gomito, parecchio, e un fazzoletto (panno carta, scottex) ruvido e duro che quanto meno faccia un buon attrito durante lo sfregamento. Già provando a spalmarla su una fusto di una penna usando un panno morbido o una vecchia camicia si risolve ben poco (questa la mia esperienza).
Poi per i dentifrici certo è che ľabrasività dipende dal tipo di prodotto usato: vorrei vedere un dentifricio con le particelle sbiancanti o roba simile come "graffia".
Per lucidare una penna, nel senso di farla tornare quasi nuova (e non è sempre il fine desiderato) il metodo migliore è quello di mascherare tutte le parti "sensibili" con il nastro e usare le micromesh via via meno aggressive, ovviamente incominciando il lavoro già da una micromesh di grana internedia-bassa, e magari concludere con una passata di Iosso. Il lavoro è tedioso, ma magari se è il risultato che si vuole ottenere il procedimento funziona.
Ultima modifica di lucawm il giovedì 22 luglio 2021, 9:03, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Esme
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 131
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

kit pulizia penne

Messaggio da Esme »

Da notare che si dice genericamente "dentifricio", ma la varietà è tanta.
Negli Usa hanno la scala di abrasività dei dentifrici, utile per chi ha vari problemi di dentina o di gengive, e la differenza è notevole.
Poi c'è il lato chimico.
Per esempio si usa il dentifricio per pulire l'argento non per l'abrasività, ma per il fluoruro.
Un dentifricio, anche di quelli delicati, è perfettamente in grado di pelare una nichelatura un po' debole. Provato personalmente (ma non su una stilo 😅).
andytwohands
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 139
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2017, 22:03

kit pulizia penne

Messaggio da andytwohands »

Ieri ho usato la Iosso per la prima volta su due penne, una non di marca dichiarata "gold platted" e una parker 51 MArkIII.

Sulla penna anonima, la pasta ha apparentemente tolto la placcatura (probabilmente4 sadente), mentre sulla PArker ha fatto un buon lavoro.

Ho applicato direttamente sulla penna poche dosi di pasta che poi ho distribuito sfregando sulla penna. Non avendo panni, ho utilizzato dei dischetti di cotone, gli stessi che le nostre signore usano per strccarsi.

Essendo la prima volta che compio questa operazione, avevo non pochi dubbi:

-la quantità è quella giusta?
-ho interrotto il trattamento al momento giusto?
-i dischetti vanno bene?
A tal proposito, va bene applicare la apsta con un panno in microfibra? Stavo pensando anche di usare un panno per la pulizia degli occhiali. Ma forse basta un semplice panno morbido.

ecc ecc... sebbene nel wiki ci siano molte spiegazioni sulla pulizia da applicare sul ripristino, credo che per certe attività ci siano poche indicazioni. Ad ogni modo, si può sempre migliorare ;)
Avatar utente
maylota
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 934
Iscritto il: venerdì 28 febbraio 2020, 12:01
La mia penna preferita: Quelle che scrivono bene
Il mio inchiostro preferito: Waterman Florida Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: 45°28′01″N 09°11′24″E
Gender:

kit pulizia penne

Messaggio da maylota »

Esme ha scritto: giovedì 22 luglio 2021, 0:53 Da notare che si dice genericamente "dentifricio", ma la varietà è tanta.
Negli Usa hanno la scala di abrasività dei dentifrici, utile per chi ha vari problemi di dentina o di gengive, e la differenza è notevole.
Poi c'è il lato chimico.
Per esempio si usa il dentifricio per pulire l'argento non per l'abrasività, ma per il fluoruro.
Un dentifricio, anche di quelli delicati, è perfettamente in grado di pelare una nichelatura un po' debole. Provato personalmente (ma non su una stilo 😅).
Secondo me dipende anche da come si usa e da come si applica. Io sono estremamente fifone e conservatore e inizio sempre con dosi omeopatiche e soprattutto diluisco con acqua (così come è studiato per agire sui denti). Insomma apprezzo la possibilità di dosarne la forza.

Detto questo, non sono nemmeno un precisino che vuole a tutti i costi riportare le penne a nuovo per piallare tutti i segni del tempo stile "volto di Ornella Vanoni"...forse per questo lo apprezzo (il dentifricio).
Cave ab homine unius libri
Rispondi

Torna a “Tecnica e riparazioni”