Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
Avatar utente
stilofilo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 25
Iscritto il: mercoledì 18 luglio 2018, 22:28
La mia penna preferita: Sailor Pro Gear Slim
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da stilofilo » lunedì 13 maggio 2019, 15:57

Ciao a tutti, da circa un anno possiedo una stilografica Sailor "Sapporo" con pennino F che mi sta dando belle soddisfazioni. Potrei ritenermi soddisfatto e non chiedere di più.
Invece sono molto curioso di provare altri produttori, altri modelli, per potere apprezzare le differenze nella costruzione di questi splendidi prodotti artigianali.
In particolare vi chiedo aiuto nella scelta di una penna ITALIANA: sono certo che anche nel nostro Paese si riescano a realizzare, ancora oggi, ottimi prodotti. Per non condizionarvi mi asterrò dall'indicare un budget di riferimento; non mi interessa, ma ovviamente non sono un milionario :D
Mi importa solo che la penna in questione sia affidabile (per uso quotidiano) e che sia priva dei fastidiosissimi problemi di false partenze o interruzioni di tratto.
Qualcuno di voi dirà: "eccone un altro che fa la solita domanda da un milione di dollari". Forse la mia domanda sarà idiota, ma è possibile che non ci sia una penna italiana che scriva in maniera dignitosa e che non faccia dannare l'anima tutte le volte che la si prende in mano? :lol:

Grazie moltissime per l'aiuto :wave:

Lamy
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 433
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Aurora 88P
Il mio inchiostro preferito: Waterman Serenity Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da Lamy » lunedì 13 maggio 2019, 16:18

Aurora Ipsilon (Deluxe, se piace l'idea di avere il pennino in oro) oppure Aurora Style per esperienza diretta. Soprattutto il pennino F della Style che ho provato io (per qualche giorno) era fantastico, scivolava benissimo anche con un Pelikan 4001. Dovrò comprarla prima o poi.
Aurora 88P, Ero 201,Lamy Safari Petrol, Parker IM, Pelikan M205 Classic Black, Pilot 78G+.

Avatar utente
sciumbasci
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 873
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Hero 616
Località: Reggio Emilia
Sesso:

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da sciumbasci » lunedì 13 maggio 2019, 16:41

Qualsiasi Aurora, anche pistone se vuoi giocare in lega premium.

Marlen mi piacciono molto, special modo quelle con pennino simil semi carenato (per intenderci, quella GdF. Non ricordo più su che base sia)

Altrimenti Piedimonte

Avatar utente
sussak
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 215
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da sussak » lunedì 13 maggio 2019, 17:18

Ho appena comprato su Ebay una Visconti ragtime, a pistone.
A parte la forma piacevolmente arrotondata alle estremità, la penna inchiostrata ha funzionato immediatamente senza alcuna interruzione.
Il pennino, non classificato come dimensione, scrive in modo fluido con un tratto fra F ed M. Sono soddisfatto.

Avatar utente
geko
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 151
Iscritto il: martedì 18 settembre 2018, 9:44
Località: BZ

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da geko » lunedì 13 maggio 2019, 17:55

Io mi trovo molto bene, quasi come con la Sailor 1911 Realo 21K in F, con una Aurora Optima Auroloide con pennino F.

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1289
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da Pettirosso » lunedì 13 maggio 2019, 18:21

Mi sentirei di unirmi al coro dei sostenitori di Aurora (sia quelle in produzione che vintage).
Come ha scritto Sciumbasci, a cartuccia/converter se vuoi stare più basso, a pistone se sali. Quello che le unisce tutte è un'ottima qualità di scrittura (poi la penna sfigata la puoi trovare in Italia, in Germania, in Giappone...).
Se tu sei abituato all'F di Sailor cerca un EF; ma anche l'F di Aurora non è esagerato come gli F tedeschi.
Piedimonte non la conosco, se non per averne letto la presentazione sul forum.
Visconti: molto belle, ma non tutti gli esemplari scrivono così bene.
Montagrappa: forse un po' care (per le mie tasche).
Leonardo Officine Italiane: idem.
Più di nicchia puoi dare un'occhiata alle Santini (sul loro sito): personalmente mi piacciono molto, e se leggi un paio di recensioni sul forum paiono ottime.
Di italiano oggi, purtroppo, non è rimasto molto...

Avatar utente
Stilo80
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 497
Iscritto il: venerdì 8 giugno 2018, 9:11
La mia penna preferita: Troppe
Il mio inchiostro preferito: Troppi
Misura preferita del pennino: Broad
Località: Milano
Contatta:

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da Stilo80 » lunedì 13 maggio 2019, 18:56

Pettirosso ha scritto:
lunedì 13 maggio 2019, 18:21
(...)
Mi sentirei di unirmi al coro dei sostenitori di Aurora (sia
Di italiano oggi, purtroppo, non è rimasto molto...
Tra i marchi italiani aggiungerei Pineider con Dante del Vecchio al timone dell'innovazione, acquisito dalla Visconti. Parafrenalia se piacciono stilo dalle livree moderne. Viba 1937 per penne del tutto simili alle Leonardo con livree differenti.
Per aspera ad astra.

Il mio canale YouTube:
https://www.youtube.com/StilograficaMente

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1289
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da Pettirosso » lunedì 13 maggio 2019, 19:55

Ottime aggiunte! :thumbup:
Viba1937, poi, non le conoscevo proprio.

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1405
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da francoiacc » lunedì 13 maggio 2019, 21:12

Di eccellenze nostrane che scrivono bene oltre alle Aurora ti direi:
Leonardo Officina Italiana, magari una con pennino 14K per evitare problemi di discolorazione del pennino riportato da altri utenti. Mediamente necessitano di una buona lavata prima del primo uso e poi vanno.
Visconti Homo Sapiens, solo che gli EF sono come un M giapponese

Nell'usato:
Delta, mediamente scrivono molto bene e sono quelle che si avvicinano di più ad un tratto giapponese
OMAS, a me piacciono..... troppo :mrgreen:

:wave:
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Aineias
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 190
Iscritto il: lunedì 12 agosto 2013, 8:55
La mia penna preferita: OMAS Extra Lucens L.E. 159/331
Il mio inchiostro preferito: attualmente -> Visconti blu
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Derry
Sesso:

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da Aineias » lunedì 13 maggio 2019, 21:21

stilofilo ha scritto:
lunedì 13 maggio 2019, 15:57
.... ma è possibile che non ci sia una penna italiana che scriva in maniera dignitosa e che non faccia dannare l'anima tutte le volte che la si prende in mano? :lol:

Grazie moltissime per l'aiuto :wave:
Aurora
Leonardo Officina Italiana (che è la medesima "mano" che produceva le penne Delta)
Visconti

in questo personale ordine gradimento.
Ho tenuto anche conto di marchi che hanno un range d'offerte alla portata di tutte le tasche :wave:
Aineias

Avatar utente
ASTROLUX
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1470
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da ASTROLUX » lunedì 13 maggio 2019, 21:24

Aurora Ipsilon de Luxe, da prendere per affare usata.
Salendo di budget una Talentum.
Altrimenti un'ammiraglia : Optima o 88 Big . Con pennini che non temono paragoni, alla faccia di teutonici e nipponici! :lol:

Avatar utente
greciacret
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 10 aprile 2019, 23:34
Sesso:

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da greciacret » martedì 14 maggio 2019, 0:29

Di sicuro interesse anche le penne Scribo, il nuovo marchio erede della Omas, da pochi giorni sul mercato https://www.scritturabolognese.com

Avatar utente
stilofilo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 25
Iscritto il: mercoledì 18 luglio 2018, 22:28
La mia penna preferita: Sailor Pro Gear Slim
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da stilofilo » martedì 14 maggio 2019, 10:57

Ringrazio molto tutti voi per gli ottimi suggerimenti. Vedo con piacere che esistono alternative valide anche in casa nostra, senza dover ricorrere necessariamente a produttori esteri.
Molto interessanti le aziende "di nicchia" come Santini e Scribo; non le conoscevo e sono proprio curioso di provare le loro penne.

Ci faccio un pensierino :thumbup:

Avatar utente
Bons
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 294
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Oggi, Pelikan M405 con...
Il mio inchiostro preferito: ... Pelikan Edelstein Sapphire
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Ho attraversato l'Alto Adige

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da Bons » martedì 14 maggio 2019, 10:59

Sono anni che cerco di convincermi ad acquistare una (nuova) penna made in Italy e sono anni che i produttori italiani fanno di tutto per dissuadermi. :crazy:
Angelo


We are such stuff
As dreams are made on; and our little life
Is rounded with a sleep.

William Shakespeare, The Tempest

Avatar utente
stilofilo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 25
Iscritto il: mercoledì 18 luglio 2018, 22:28
La mia penna preferita: Sailor Pro Gear Slim
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine

Acquisto di una penna stilografica ITALIANA

Messaggio da stilofilo » martedì 14 maggio 2019, 12:16

Bons ha scritto:
martedì 14 maggio 2019, 10:59
Sono anni che cerco di convincermi ad acquistare una (nuova) penna made in Italy e sono anni che i produttori italiani fanno di tutto per dissuadermi. :crazy:
Mi dispiace. Hai provato marchi italiani che ti hanno deluso o a dissuaderti sono le recensioni lette in internet? :think:

Rispondi