Quale inchiostro usereste ?

I colori preferiti, le miscele sperimentate, le misture autoprodotte. Tutto sull'inchiostro che utilizzate nella vostra fedelissima stilografica!
Rispondi
Avatar utente
ASTROLUX
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 807
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Quale inchiostro usereste ?

Messaggio da ASTROLUX » venerdì 27 luglio 2018, 21:09

Ho appena preso una Pelikan M800, pennino B. L'ho caricata con un Diamine Florida Blue e il risultato non è affatto male.
Quali inchiostri consigliate per i pennini abbondanti come questo ...e soprattutto perchè?

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 936
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Quale inchiostro usereste ?

Messaggio da HoodedNib » sabato 28 luglio 2018, 10:31

ASTROLUX ha scritto:
venerdì 27 luglio 2018, 21:09
Ho appena preso una Pelikan M800, pennino B. L'ho caricata con un Diamine Florida Blue e il risultato non è affatto male.
Quali inchiostri consigliate per i pennini abbondanti come questo ...e soprattutto perchè?
Pelikan 4001 royal blue o comunque qualche altro inchiostro denso.
Io ho un piccolo innaffiatoio appena tornato dalla riparazione dal Pennaio di Firenze che e' una Pelikan M400 prima serie pennino BB flex che ho scoperto di non poter caricare con Florida Blue o altri inchiostri "abbondanti" perche' trapanano i fogli, anche quelli abbastanza pesanti. Mettendoci il 4001 invece va molto meglio. Credo che ci andrebbero bene pure i Noodler's e molti KWZ o qualche ferrogallico che di solito sono piu' "asciutti".
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1031
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Quale inchiostro usereste ?

Messaggio da Pettirosso » sabato 28 luglio 2018, 11:47

Certo che voi due giocate pesante, eh?
Pelikan (già noti innaffiatoi, particolarmente le vintage), e pennini B e BB flex!
Per me in questi casi il toccasana è il caro e sempreverde Pelikan 4001 BB, ho domato parecchie penne con quello (ovvio che bisogna accettare di scrivere in lugubre nero). Lo scotto da pagare è qualche saltuaria falsa partenza dopo un periodo di inattività.
Oppure, appunto, un ferrogallico: con pennini in oro non vedrei controindicazioni, salvo (ogni tanto) un buon lavaggio.
Sui Noodler's non ho grossa esperienza, bisognerebbe trovare quello giusto, un paio che ho provato mi parevano addirittura più fluidi dei Waterman.
C'era qualche tempo fa un post su questo argomento (inchiostri meno fluidi), si potrebbe dare un'occhiata lì.

Avatar utente
ASTROLUX
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 807
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Quale inchiostro usereste ?

Messaggio da ASTROLUX » sabato 28 luglio 2018, 12:18

Pettirosso ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 11:47
Certo che voi due giocate pesante, eh?
Pelikan (già noti innaffiatoi, particolarmente le vintage), e pennini B e BB flex!
Per me in questi casi il toccasana è il caro e sempreverde Pelikan 4001 BB, ho domato parecchie penne con quello (ovvio che bisogna accettare di scrivere in lugubre nero). Lo scotto da pagare è qualche saltuaria falsa partenza dopo un periodo di inattività.
Oppure, appunto, un ferrogallico: con pennini in oro non vedrei controindicazioni, salvo (ogni tanto) un buon lavaggio.
Sui Noodler's non ho grossa esperienza, bisognerebbe trovare quello giusto, un paio che ho provato mi parevano addirittura più fluidi dei Waterman.
C'era qualche tempo fa un post su questo argomento (inchiostri meno fluidi), si potrebbe dare un'occhiata lì.

Aspetto un koh-i-noor per documenti (di cui sei colpevole :mrgreen: ) secondo te va bene ?

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1225
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

Quale inchiostro usereste ?

Messaggio da rolex hunter » sabato 28 luglio 2018, 12:28

Dato che parliamo di pennini "belli grossi" (piacciono molto anche a me) vale la pena usare un inchiostro con un bello "shading", quindi niente inchiostri densi e coprenti. Per il colore, fantasia in libertà
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 936
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Quale inchiostro usereste ?

Messaggio da HoodedNib » sabato 28 luglio 2018, 12:39

rolex hunter ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 12:28
Dato che parliamo di pennini "belli grossi" (piacciono molto anche a me) vale la pena usare un inchiostro con un bello "shading", quindi niente inchiostri densi e coprenti. Per il colore, fantasia in libertà
Il problema e' trovarlo, spesso gli inchiostri che non sono coprenti sono abbondanti e su un mezzo innaffiatoio metterci un inchiostro che in pratica vuole uscire dalla penna non e' la cosa migliore. Per dire sulla mia BB ho provato a metterci un Edelstein che non e' coprente ed e' meno allagante del diamine Florida Blue ma niente, meno di prima ma segni abbondanti sull'altra parte del foglio ci sono (ecco magari non lo sfonda).
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1031
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Quale inchiostro usereste ?

Messaggio da Pettirosso » sabato 28 luglio 2018, 12:57

ASTROLUX ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 12:18
Aspetto un koh-i-noor per documenti (di cui sei colpevole :mrgreen: ) secondo te va bene ?
Il nero non saprei, ma il blu mi è sembrato piuttosto fluido. Forse un po' meno del Waterman, ma non poi tanto (l'ho usato su una Pelikan M200 F, quindi non so come si comporti con alimentatori in ebanite e pennini in oro).
Il vantaggio potrebbe essere che, essendo di per sè piuttosto chiaro (quasi azzurro), con un flusso abbondante ed un pennino largo dovrebbe scurirsi ed anche avere dei bei riflessi (così aveva scritto Irishtales).
Comunque nella praticaccia ho imparato una cosa: non esistono dei valori assoluti, lo stesso inchiostro su due penne con identico pennino può comportarsi in maniera significativamente diversa. Ad esempio, il camaleontico Waterman blu/nero su una Pelikan rende un bel colore, su altre va dal grigio bluastro al verde smeraldo scuro (dopo un paio di giorni di asciugatura). L'ottimo Aurora blu sulle Pelikan è un disastro (provato su una 140: allaga tutto), sulle Aurora è perfetto. Penso sia anche una questione di interazione fra l'inchiostro ed il materiale con cui è fatto l'alimentatore (plastica in quasi tutte le moderne economiche, ma c'è plastica e plastica): questo è tutto pane per i tuoi denti.
Conclusione: bisogna provare sul campo. Come aveva scritto una volta Phormula, una volta trovata l'accoppiata penna/inchiostro poi non la cambi più. Il problema è che prima bisogna trovarla!

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 936
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Quale inchiostro usereste ?

Messaggio da HoodedNib » sabato 28 luglio 2018, 13:14

Tralaltro nel mio caso, pur essendo un buon risultato il 4001 Royal Blue non mi soddisfa perche' essendo molto scuro tende a coprire.
Avrei il Platinum Citrus Black che essendo ferrogallico e' sicuro che andrebbe bene ma non mi va di usarlo su questa penna. Non so che cosa ci potrei mettere, forse potrei provare con il KWZ IG Turquoise mh... Avrei anche un paio di campioncini di Waterman Florida Blue e Rosso Audace regalatimi da Placo, che ne sapete di questi due rispetto agli altri come "fluidita'"?
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
ASTROLUX
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 807
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Quale inchiostro usereste ?

Messaggio da ASTROLUX » sabato 28 luglio 2018, 13:33

Pettirosso ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 12:57
ASTROLUX ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 12:18
Aspetto un koh-i-noor per documenti (di cui sei colpevole :mrgreen: ) secondo te va bene ?
Il nero non saprei, ma il blu mi è sembrato piuttosto fluido. Forse un po' meno del Waterman, ma non poi tanto (l'ho usato su una Pelikan M200 F, quindi non so come si comporti con alimentatori in ebanite e pennini in oro).
Il vantaggio potrebbe essere che, essendo di per sè piuttosto chiaro (quasi azzurro), con un flusso abbondante ed un pennino largo dovrebbe scurirsi ed anche avere dei bei riflessi (così aveva scritto Irishtales).
Comunque nella praticaccia ho imparato una cosa: non esistono dei valori assoluti, lo stesso inchiostro su due penne con identico pennino può comportarsi in maniera significativamente diversa. Ad esempio, il camaleontico Waterman blu/nero su una Pelikan rende un bel colore, su altre va dal grigio bluastro al verde smeraldo scuro (dopo un paio di giorni di asciugatura). L'ottimo Aurora blu sulle Pelikan è un disastro (provato su una 140: allaga tutto), sulle Aurora è perfetto. Penso sia anche una questione di interazione fra l'inchiostro ed il materiale con cui è fatto l'alimentatore (plastica in quasi tutte le moderne economiche, ma c'è plastica e plastica): questo è tutto pane per i tuoi denti.
Conclusione: bisogna provare sul campo. Come aveva scritto una volta Phormula, una volta trovata l'accoppiata penna/inchiostro poi non la cambi più. Il problema è che prima bisogna trovarla!
Su questo hai ragione da vendere, ad esempio la mia Parker Sonnet ha trovato pace con L'Onyx Black Diamine.
Il Florida non è male sulla Pelikan M800, ma con il pennino B credo che lo shading sia troppo accentuato.

Scriptor
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 36
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:34
La mia penna preferita: Quella che uso al momento
Il mio inchiostro preferito: Quello nella penna preferita
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Quale inchiostro usereste ?

Messaggio da Scriptor » sabato 28 luglio 2018, 17:06

rolex hunter ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 12:28
Dato che parliamo di pennini "belli grossi" (piacciono molto anche a me) vale la pena usare un inchiostro con un bello "shading", quindi niente inchiostri densi e coprenti. Per il colore, fantasia in libertà
Assolutamente sì, approvo totalmente! Fosse mia, proverei un bell'Iroshizuku Shin-Kai: sulla mia Pelikan M400 col pennino M ha delle sfumature spettacolari ;)

Rispondi