Pelikan P1

Foto e informazioni sui modelli della Pelikan
Rispondi
Avatar utente
zoniale
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 920
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso:

Pelikan P1

Messaggio da zoniale » mercoledì 9 maggio 2018, 20:02

Forse avrete notato che mi interessano particolarmente le buone penne industrialmente prodotte nel secondo dopoguerra e fino agli anni '70. Non è il periodo più popolare in questo forum. Proprio per questo motivo, noto che manca del tutto la recensione della Pelikan P1. Per contro ho trovato il post di un pazzo furioso, che ne ha modificata una mettendogli un pennino convenzionale esterno.... :shock: In galera!

Dunque ecco che ne ho scorta una sul solito ebay e per quattro soldi me la sono aggiudicata. Si tratta di un esemplare nero "P1 Rolled Gold Diamantschwarz" in condizioni ragionevoli.
Secondo il sito "Pelikan-Collectibles", che considero la mia bibbia sul mondo Pelikan, è stata venduta dal 2 settembre 1958 al 1965, quando fu sostituita dai modelli M/MK e non dal 1957, come riportato nel nostro Wiki. Del giugno 1958 è anche il deposito del brevetto di Theodor Kovács relativo all'alimentatore con "regolazione termica".

E' una penna relativamente piccola e sottile, che io trovo molto equlibrata se utilizzata con il cappuccio "posted" (comesidiceinitaliano?)

Ecco un confronto con alcune penne coeve: la Parker P51, che ha ispirato il pennino coperto, la successiva Pelikan M20 ed una Montblanc N°22
P1 - 1.jpg
P1 - 2.jpg
Qui due dettagli del pennino:
P1 - 3.jpg
P1 - 4.jpg
Infine una prov(in)a di scrittura:
P1 - 5.jpg




Note relative alla manutenzione:
Smontare il pistone è semplicissimo: tutto il meccanismo è inserito nel corpo penna a pressione. Dunque basta tirare.
Altro discorso va fatto per lo smontaggio di pennino ed alimentatore. Infatti serve un attrezzo apposito:
Pelikan-P1-0.jpg
tratto da www.pelikan-collectibles.de
La mia penna si è inizialmente rivelata "tappata". Cioè si caricava regolarmente, ma poi non scriveva. Non avendo troppa voglia di fare esperimenti con varie filettature, l'ho messa a bagno un paio di giorni in acqua, ammoniaca e Svelto e la cosa si è risolta.
Michele

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9438
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Pelikan P1

Messaggio da maxpop 55 » mercoledì 9 maggio 2018, 20:51

Michele anch'io la trovo interessante, ne avevo una, purtroppo si è rotta e mi è rimasto solo il cappuccio e il gruppo pisone, ma non demordo, spero prima o poi di ritrovarla.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
zoniale
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 920
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso:

Pelikan P1

Messaggio da zoniale » mercoledì 9 maggio 2018, 20:57

maxpop 55 ha scritto:
mercoledì 9 maggio 2018, 20:51
Michele anch'io la trovo interessante, ne avevo una, purtroppo si è rotta e mi è rimasto solo il cappuccio e il gruppo pisone, ma non demordo, spero prima o poi di ritrovarla.
Ma non sei forse tu il folle deturpatore: viewtopic.php?t=12291 ? :crazy:
Michele

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9438
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Pelikk loan P1

Messaggio da maxpop 55 » giovedì 10 maggio 2018, 7:11

Non mi piaceva l ho smantellata.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Polemarco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 245
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Pelikan P1

Messaggio da Polemarco » giovedì 10 maggio 2018, 12:28

maxpop 55 ha scritto:
mercoledì 9 maggio 2018, 20:51
Michele anch'io la trovo interessante, ne avevo una, purtroppo si è rotta e mi è rimasto solo il cappuccio e il gruppo pisone, ma non demordo, spero prima o poi di ritrovarla.
Per il cappuccio ho messo un annuncio sul mercatino.

Polemarco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 245
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Pelikan P1

Messaggio da Polemarco » giovedì 10 maggio 2018, 15:30

Questa di che anno è ?
8557E34A-8C5E-436F-BA03-275501CF9AE6.jpeg
Lo dico con riferimento alle precisazioni del noto sito:

"Il primo modello (settembre 1958 fino al marzo 1959) ha un anello della frizione sulla canna, il modello successivo fino al 1963 aveva l'anello della frizione nascosto nel cappuccio.

Dal 1958 al 1962, l'incisione del cappello era un'unica linea. Nell'ultimo periodo di produzione (1962-1963) il cappuccio è stato inciso con due linee.

L'immagine qui sotto mostra le due diverse sezioni di presa, una con bordi appiattiti (usato 1959 e 1960) e una senza. Finora non siamo stati in grado di identificare ulteriori dettagli sulla relazione tra gli stili di sezione e la timeline di produzione."
Potete essere così gentili da spiegarmi cosa sia:
1) anello della frizione
2) sezioni di presa con bordi appiattiti
Grazie.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10055
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Pelikan P1

Messaggio da piccardi » giovedì 10 maggio 2018, 16:44

zoniale ha scritto:
mercoledì 9 maggio 2018, 20:02
Secondo il sito "Pelikan-Collectibles", che considero la mia bibbia sul mondo Pelikan, è stata venduta dal 2 settembre 1958 al 1965, quando fu sostituita dai modelli M/MK e non dal 1957, come riportato nel nostro Wiki.
E che aspetti a correggere l'errore e aggiungere la fonte?

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
zoniale
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 920
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso:

Pelikan P1

Messaggio da zoniale » giovedì 10 maggio 2018, 17:55

Polemarco ha scritto:
giovedì 10 maggio 2018, 15:30
...Potete essere così gentili da spiegarmi cosa sia:
1) anello della frizione
2) sezioni di presa con bordi appiattiti
La foto cui si fa riferimento è la seguente:
P1_Unterschiede_Einbau_Tintenleiteraggregat.jpg
Le nostre due penne sono del tipo a destra, quindi senza i bordi appiatti e, di conseguenza prodotte dal 1959 in avanti. In particolare poi la mia ha la scritta del cappuccio su una sola riga e quindi è stata prodotta tra il 1959 ed il 1962.
La questione dell'anello di frizione, la capisco solo parzialmente. Ritengo si tratti della parte che esercitando frizione tra cappuccio e penna nell'avvitamento assicura che il cappuccio non si sviti accidentalmente. Nella versione 1958-59 probabilmente quella parte della sezione squadrata, con "bordi appiattiti", funge da "anello di frizione".



piccardi ha scritto:
giovedì 10 maggio 2018, 16:44
E che aspetti a correggere l'errore e aggiungere la fonte?
Simone
'gnorsì! 'gnor Capo!
saluto-militare.jpg
Provvedo immediatamente!

Il fatto è che facendo questi edit ogni sei mesi ... ogni volta tocca ri-imparare a farli....
Michele

Polemarco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 245
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Pelikan P1

Messaggio da Polemarco » giovedì 10 maggio 2018, 18:36

Grazie Zoniale !
Polemarco

Rispondi