Iniziamo?

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Rispondi
Avatar utente
Saphur
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 138
Iscritto il: lunedì 29 gennaio 2018, 16:48
La mia penna preferita: Primapenna Pelikan
Il mio inchiostro preferito: Waterman
Località: Napoli
Sesso:

Iniziamo?

Messaggio da Saphur » martedì 30 gennaio 2018, 14:59

Come tutti quelli che iniziano so di aver commesso mille errori... dopo ricerche su internet, forum, siti, youtube... ora mi ritrovo a fare i conti con una confusione generale.

La mia collezione:
- Primapenna pelikan
- Auretta Lusso
- due pennini senza marchio ma a punta sottile
- Pentel Stylo (sia blu che nera)
- pennino a punta larga pare senza nome
- 1 penna Jinhao 599 con possibilità di cambiare la parte finale con pennino a vista o coperto
- 1 stilografica regalo di mio fratello credo qualche marca cinese tipo youping o qualcosa similare
- brush pen fp5m ricaricabile (il resto è scritto in giapponese e non capisco ma suggerita dal negoziante dell'accademia di belle arti)

inchiostro:
- campo marzio seppia
- campo marzio nero
- pelikan blu
cartuccia blu florida waterman

carta:
- bristol board superficie grana extra fine da 250gr

sicuramente ho dimenticato qualcosa..

Ora... ho capito che la tecnica più comoda per iniziare è quella della Cancelleresca. Corretto?
E poi? che cosa manca per iniziare? come consigliate di procedere?
Perche tra interlinee, inclinazioni, pennini, carte, inchiostri...non ci sto capendo più nulla :(

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8807
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Iniziamo?

Messaggio da Irishtales » martedì 30 gennaio 2018, 15:16

Se vuoi iniziare dalla Cancelleresca, ti consiglio di iniziare da Calligrafia Facile, una pratica ed esaustiva guida che courthand e TheQuill hanno creato e messo generosamente a disposizione di tutti.
https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=7218
Ti consiglio di usare le falsarighe stampate da collocare sotto un foglio di carta più leggera su cui esercitarti.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
Saphur
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 138
Iscritto il: lunedì 29 gennaio 2018, 16:48
La mia penna preferita: Primapenna Pelikan
Il mio inchiostro preferito: Waterman
Località: Napoli
Sesso:

Iniziamo?

Messaggio da Saphur » martedì 30 gennaio 2018, 17:28

Irishtales ha scritto:
martedì 30 gennaio 2018, 15:16
Se vuoi iniziare dalla Cancelleresca, ti consiglio di iniziare da Calligrafia Facile, una pratica ed esaustiva guida che courthand e TheQuill hanno creato e messo generosamente a disposizione di tutti.
https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=7218
Ti consiglio di usare le falsarighe stampate da collocare sotto un foglio di carta più leggera su cui esercitarti.
Grazie per il suggerimento, vado subito a spulciare la discussione.
Ho citato la cancelleresca perchè credo sia la più semplice per iniziare ma essendo ignorante in materia potrei anche sbagliare e se ce ne fosse qualcuna più adatta che puoi suggerirmi sarò lieto di seguirti.

la falsariga sicuramente è un buon suggerimento, anche perchè di norma scrivo con caratteri molto piccoli e se non ho un "obbligo" continuo così quindi avere dei margini è sicuramente utile :)

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 635
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei-Boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

Iniziamo?

Messaggio da Silemar » martedì 30 gennaio 2018, 17:47

Ciao! Sicuramente hai già letto questo ma, nel dubbio, te lo indico perché è fatto veramente bene.

https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?f=32&t=9839

Buona calligrafia! :wave:
Laura

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8807
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Iniziamo?

Messaggio da Irishtales » martedì 30 gennaio 2018, 18:53

Saphur ha scritto:
martedì 30 gennaio 2018, 17:28
Ho citato la cancelleresca perchè credo sia la più semplice per iniziare ma essendo ignorante in materia potrei anche sbagliare e se ce ne fosse qualcuna più adatta che puoi suggerirmi sarò lieto di seguirti.
Hai scelto bene. E sono certa che ti divertirai ad imparare, mettendoti alla prova. Un solo suggerimento sugli esercizi: non sottovalutare l' importanza di quelli preparatori, che servono a rendere familiari i tratti dello stile studiato e naturale la loro esecuzione. Sono esercizi che possono risultare, superficialmente, un po' noiosi. Ma, almeno per quanto mi riguarda, li trovo il modo migliore per ottenere risultati soddisfacenti e duraturi.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
Saphur
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 138
Iscritto il: lunedì 29 gennaio 2018, 16:48
La mia penna preferita: Primapenna Pelikan
Il mio inchiostro preferito: Waterman
Località: Napoli
Sesso:

Iniziamo?

Messaggio da Saphur » mercoledì 31 gennaio 2018, 12:09

Grazie per le segnalazioni. Ora inizierò a leggere i link proposti cercando di prenderne spunto e fare miei gli utili consigli .

Avatar utente
Saphur
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 138
Iscritto il: lunedì 29 gennaio 2018, 16:48
La mia penna preferita: Primapenna Pelikan
Il mio inchiostro preferito: Waterman
Località: Napoli
Sesso:

Iniziamo?

Messaggio da Saphur » mercoledì 31 gennaio 2018, 14:41

dimenticavo...
ho ricevuto in regalo questo kit..
27651338_10215500734215853_1603682443_o.jpg
Ora della punta ad intinzione sottile già legata all'asta dell'impugnatura, ne ho 3 che sono più o meno simili tra loro; il pennino con punta tronca che sta sulla sinistra ho compreso (e correggetemi se sbaglio) che serve per la cancelleresca, la gotica e altre di questo tipo;
Le altre due invece non so proprio come poterle usare.

Infine, il calamaio, bello da utilizzare ma non avendo una chiusura a pressione non si rischia l'ossidazione dell'inchiostro?
Come poterlo recuperare ogni volta nella propria boccetta senza creare disastri? poi dovrò pulirlo ogni volta?
Il poggia pennino.. viene utilizzato per poggiare in modo perpendicolare (come si fa con le bacchette del ristorante giapponese) o si poggia nell'incavo come se fosse una sigaretta?
Oh quanti dubbi invadono la mia testa curiosa!

Rispondi