stilografica "da battaglia"

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
souveranman
Converter
Converter
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 24 gennaio 2018, 18:10

stilografica "da battaglia"

Messaggio da souveranman » venerdì 26 gennaio 2018, 11:15

salve a tutti,
tra poco ricomincio a seguire le lezioni all'università e sono in cerca di una penna stilografica economica da utilizzare per prendere appunti e in generale come penna personale da portare sempre nella giacca.
le caratteristiche di cui necessito sono:
-pennino tratto F/EF
-carica a stantuffo
-serbatoio capiente (in grado di resistere a una giornata di lezione)
-materiali resistenti alla convivenza in astuccio con altre penne, possibilmente plastica o metallo verniciato (purchè resista a graffi)
purtroppo non sono molto informato per quanto riguarda i modelli disponibili e dato che per motivi di studio non ho il tempo di fare una ricerca approfondita vorrei chiedervi se conoscete delle penne che rispondono a queste caratteristiche.
Grazie a chi risponderà !!!

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1080
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da zoniale » venerdì 26 gennaio 2018, 11:30

twsbi eco
full stop-
Michele

LucaDV
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 245
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2014, 13:05
La mia penna preferita: la prossima...
Il mio inchiostro preferito: lo sto cercando...
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 020
Località: Saronno
Sesso:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da LucaDV » venerdì 26 gennaio 2018, 11:47

Twsbi 580. "Sorella maggiore" della eco.
Saluti
Luca
Immagine

Avatar utente
blaustern
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1985
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 20:55
La mia penna preferita: Pelikan M800 Burnt Orange
Il mio inchiostro preferito: Graf Faber Castell Cobalt Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 047
Località: Europa
Contatta:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da blaustern » venerdì 26 gennaio 2018, 11:52

Lanbitou 3059 8-)
Geppina & Pelmingway

Avatar utente
antidoto
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 125
Iscritto il: domenica 7 giugno 2015, 0:49
La mia penna preferita: Aurora Optima/88 big
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black/Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da antidoto » venerdì 26 gennaio 2018, 12:27

blaustern ha scritto:
venerdì 26 gennaio 2018, 11:52
Lanbitou 3059 8-)
La Lanbitou ha il difetto di non avere un sistema adeguato di isolamento nel cappuccio, per cui l'inchiostro si secca facilmente e la penna non riparte immediatamente. Non so se la Twsbi presenti lo stesso difetto.

In alternativa potresti provare a cercare nei mercatini dell'usato una pelikan m150/m200.

Avatar utente
mistermike
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 184
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 17:09
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Pompei
Sesso:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da mistermike » venerdì 26 gennaio 2018, 12:39

Pelikan M 100

Avatar utente
Lele15120
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 206
Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 11:25
La mia penna preferita: Sailor Procolor 500 Shikisai
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei Boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Puglia
Sesso:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da Lele15120 » venerdì 26 gennaio 2018, 12:55

Leggendo quel che cerchi mi sono subito venute in mente le die twsbi (eco e 580). Ottime, resistenti (almeno nell’astuccio), capienti, bel pennino, scorrevoli, tratto fine.
Emanuele
Immagine

Avatar utente
sciumbasci
Levetta
Levetta
Messaggi: 678
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Hero 616
Località: Reggio Emilia
Sesso:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da sciumbasci » venerdì 26 gennaio 2018, 13:00

Se puoi aspettare un mese Wing Sung 618
.
Immagine
.
Oppure Wing Sung 698 (occhio però che il cappuccio non può essere calzato)
.
Immagine
.
Alternativamente, una delle TWSBI che ti sono già state proposte

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 933
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da Monet63 » venerdì 26 gennaio 2018, 13:08

Sono d'accordo con Michele: TWSBI Eco. Molto economica, serbatoio capiente, facilmente smontabile se devi pulirla a fondo; e i pennini F ed EF sono davvero fini.
In seconda istanza vanno benissimo le WingSung economiche a pistone sotto i 5 euro spedizione compresa (la mia 3003 può montare pennini Lamy, volendo, ma non ve n'è necessità, il suo EF è davvero eccellente), ma le vedo più fragiline, e se devi sbatacchiarle troppo io non mi fiderei (poi magari sbaglio).
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
AinNithael
Levetta
Levetta
Messaggi: 701
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

stilografica "da battaglia"

Messaggio da AinNithael » venerdì 26 gennaio 2018, 13:42

antidoto ha scritto:
venerdì 26 gennaio 2018, 12:27
blaustern ha scritto:
venerdì 26 gennaio 2018, 11:52
Lanbitou 3059 8-)
La Lanbitou ha il difetto di non avere un sistema adeguato di isolamento nel cappuccio, per cui l'inchiostro si secca facilmente e la penna non riparte immediatamente. Non so se la Twsbi presenti lo stesso difetto.

In alternativa potresti provare a cercare nei mercatini dell'usato una pelikan m150/m200.
Le mie due Twsbi eco ripartono subito anche dopo pause di due o tre giorni
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 1077
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Sailor 1911 naginata togi 21kt
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei Boku blu nero
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da Orlandoemme » venerdì 26 gennaio 2018, 14:00

Monet63 ha scritto:
venerdì 26 gennaio 2018, 13:08
Sono d'accordo con Michele: TWSBI Eco. Molto economica, serbatoio capiente, facilmente smontabile se devi pulirla a fondo; e i pennini F ed EF sono davvero fini.
In seconda istanza vanno benissimo le WingSung economiche a pistone sotto i 5 euro spedizione compresa (la mia 3003 può montare pennini Lamy, volendo, ma non ve n'è necessità, il suo EF è davvero eccellente), ma le vedo più fragiline, e se devi sbatacchiarle troppo io non mi fiderei (poi magari sbaglio).
quoto anch'io.
La TWSBI è una certezza in questo senso
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

souveranman
Converter
Converter
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 24 gennaio 2018, 18:10

stilografica "da battaglia"

Messaggio da souveranman » venerdì 26 gennaio 2018, 14:13

la pelikan m100 è sicuramente la più bella tra quelle elencate, unisce l'aspetto classico pelikan allo stile moderno senza ghirigori e materiali lussuosi che sicuramente mal si addicono a un ambiente universitario... purtroppo non è decisamente alla mia portata, economicamente parlando :D
cercando di più sui modelli presentati mi sono imbattuto nel modello reform 1745, che ha forse un aspetto migliore rispetto alla twsbi, per i miei gusti. cosa dite a suo riguardo? qualità dei materiali, del pennino, come scrive.

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 720
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da Miata » venerdì 26 gennaio 2018, 14:26

souveranman ha scritto:
venerdì 26 gennaio 2018, 14:13
la pelikan m100 è sicuramente la più bella tra quelle elencate, unisce l'aspetto classico pelikan allo stile moderno senza ghirigori e materiali lussuosi che sicuramente mal si addicono a un ambiente universitario... purtroppo non è decisamente alla mia portata, economicamente parlando :D
cercando di più sui modelli presentati mi sono imbattuto nel modello reform 1745, che ha forse un aspetto migliore rispetto alla twsbi, per i miei gusti. cosa dite a suo riguardo? qualità dei materiali, del pennino, come scrive.
Qui si parla della reform https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=1488
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 933
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da Monet63 » venerdì 26 gennaio 2018, 14:31

Ottima la Reform, e anche più robusta di quanto possa sembrare a primo impatto; devi però beccare l'esemplare giusto, che scrive bene, ma se hai la capacità di fare una corretta messa a punto ti direi di andare tranquillo. Ne posseggo ben 4 (erano 5): una perfetta subito, due così così, una ha richiesto una messa a punto piuttosto laboriosa ma poi è andata, una era impossibile perché uscita male (l'ho messa nella scatola dei ricambi). Un tempo costavano il giusto (viaggiavano sui 3 o 4 euro, o giù di lì), poi il prezzo si è alzato per via della legge offerta/richiesta, arrivando a prezzi inspiegabili e del tutto fuori logica (esempio, vista intorno ai 40 euro spedizione inclusa). Considera che è un penna piccola, specialmente se confrontata alla Eco, se hai le mani grandi non fa per te.
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
sciumbasci
Levetta
Levetta
Messaggi: 678
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Hero 616
Località: Reggio Emilia
Sesso:

stilografica "da battaglia"

Messaggio da sciumbasci » venerdì 26 gennaio 2018, 14:38

Dollar 717i no?
La versione normale mi ricorda molto le Pelikan. Chiaro è che siamo su tutt'altro pianeta a livello di scrittura, però hai tutto quello che si può voler pretendere da una penna stilografica sotto i 5€

Rispondi