Eh, sí: ogni scusa é buona!

Consigli e dritte su come rendere al meglio con la fotografia.
Rispondi
Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 278
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Eh, sí: ogni scusa é buona!

Messaggio da fufluns » venerdì 15 dicembre 2017, 2:10

Ogni scusa é buona. Ogni scusa é buona… Non faccio che ripeterlo.

Per Natale, mi sono regalato un orologio. La colpa é del mio caro fratello Paolo, che per cominciare ne aveva acquistato uno usato in ottime condizioni. Poi s‘é fatto tentare da un altro, e il primo, rimasto ormai senza un padrone che lo volesse, aveva già trovato casa tra le mie mani (per Natale). Peró, niente... Paolo alla fine ci si é affezionato, ed io che m’ero già fatto l’idea… son rimasto senza orologio! Eh, no! Son tornato a cercarlo, e con un po’ di fortuna, da ieri é nelle mie mani, nuovo di zecca, pur essendo un orologio già vecchio: un cronografo Hamilton Khaki Field Automatic, ref. H71 416 733, da 38 mm.

Ora, perché proprio questo? Come dicevo, non é colpa mia. L’aveva scelto mio fratello.

Però devo dire che é un buon segnatempo. É animato da un classico movimento automatico Valjoux 7750, un vero e proprio affidabile cavallo di battaglia, é semplice e pulito nel disegno come (quasi) tutta la linea Khaki, ha un fondello trasparente per vederne il movimento – anche se non molto decorato –, ed é un raro-rarissimo esempio di un cronografo da 38 mm. Ho altri tre Khaki, uno da 33 mm, un amato regalo di mia moglie quando ancora eravamo fidanzati, e due meccanici da 38 mm. Conosco la misura, ed é giusto nella mia zona di confort. I cronografi mi piacciono di solito un po’ più grandi, diciamo nella classica misura da 42 mm, tipo Omega Moon watch o i bellissimi cronografi Aqua Terra della prima generazione. Ma un cronografo da 38 mm mi é sembrato una cosa interessante, soprattutto nella sua fascia di prezzo.

Giá, fascia di prezzo. Quando uscì, negli anni '90, l'Hamilton Khaki Field Automatic Chronograph H71 416 733 era a mio avviso un orologio un po’ sopravvalutato, con un cartellino sopra i 1000 Euro. Chi lo ha pagato cosí, a suo tempo, cerca di venderlo usato per prezzi un po’ fuori mercato. Con pazienza, se ne trovano di usati a un prezzo intorno alla metà dell’originale. Io, fortunato, e complice una collega che veniva in visita dagli Stati Uniti, ne ho trovato uno a quel prezzo, però nuovo. Siccome per colpa di mio fratello avevo già comprato un cinturino nuovo, non m’é restato nient’altro da fare che comprare anche l’orologio nuovo adatto al cinturino.

Al polso, i suoi 15 mm di spessore su 38 mm di cassa si fanno sentire e l’orologio sembra un po’ un disco da hockey, ma lo sapevo già prima di comprare (dalle fotografie disponibile in rete) e non me ne pento.

Oggi, a casa, me ne sono appropriato. L'ho fatto a mio modo, per mezzo di una fotografia. Ogni scusa é buona, per mettere al lavoro il mio nuovo macro da 120mm. E siccome non c’é orologio che valga senza una penna che lo compendi, metto nella foto anche la mia Acque del Sile, per l’occasione caricata con l’inchiostro Hiroshizuku “Germoglio di bambú" (Chiku-rin). La penna ha una celluloide senza paragoni. Finalmente dico qualcosa a proposito di penne… Ogni scusa é buona…

Ed ecco qui il risultato:

Montegrappa Extra 1930 & Hamilton Khaki Field Chronograph H71416733.jpg

Tecnica. Non é una fotografia difficile, ma serve un poco di attrezzatura. Io ho usato due flash da studio (1200W cada uno) con diffusori bianchi, un ulteriore diffusore di fronte al flash di sinistra, un pannello bianco per riflettere la luce davanti alla fotocamera e un foglio bianco per ridurre il riflesso della fotocamera sulla ghiera brillante dell’orologio. I flash sono sincronizzati attraverso tre PocketWizard Plus, uno montato sulla fotocamera (PW Plus IV), uno collegato al flash principale (PW Plus III) e un altro che li comanda tutti, come un comando a distanza, e mi permette di far scattare la fotocamera (anche azionando l’autofocus, se lo richiedo) e i flash in modo sincronizzato. Sull’obiettivo é montato un paraluce a soffietto (del mio corredo Hasselblad V), il migliore per eliminare il più possibile la luce parassita quando si fotografa con molti punti di luce e molto bianco all’intorno. Chi non lo ha provato, non valuta a sufficienza il cambiamento nel contrasto e nella saturazione dei colori quando si usa un paraluce adeguato.

Allego una foto malamente ripresa del piccolo set:

Set Montegrappa + Hamilton.jpg

Grazie per la paziente lettura di questo excursus per lo più fuori tema...

PenDragon
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 57
Iscritto il: giovedì 7 dicembre 2017, 14:41
La mia penna preferita: Pelikan M151 (?)
Il mio inchiostro preferito: Monteverde...
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Roma
Sesso:

Eh, sí: ogni scusa é buona!

Messaggio da PenDragon » venerdì 15 dicembre 2017, 9:56

Da amante delle stilografiche...dei cronografi... e della fotografia...

non posso che farti i complimenti per tutto ad eccezione del "furto" che però capisco bene :thumbup:

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Eh, sí: ogni scusa é buona!

Messaggio da maxpop 55 » venerdì 15 dicembre 2017, 10:04

Complimenti per la foto e la penna. :thumbup:
ps di orologi non capisco nulla, però è proprio carino.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Sergjei
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1048
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 11:49
Il mio inchiostro preferito: Al momento Marrone
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 017
Località: Roma
Sesso:
Contatta:

Eh, sí: ogni scusa é buona!

Messaggio da Sergjei » venerdì 15 dicembre 2017, 11:13

Complimenti per il set fotografico a partire dalla macchina :thumbup:
Sergio

Avatar utente
Giorgio1955
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 456
Iscritto il: sabato 28 settembre 2013, 16:06
La mia penna preferita: Ancora --- Zerollo
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 black
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 030
Località: Galatina (LE)
Sesso:

Eh, sí: ogni scusa é buona!

Messaggio da Giorgio1955 » venerdì 15 dicembre 2017, 13:07

E' una gioia per chi è appassionato anche di fotografia. Grazie, Franco!
Giorgio

Gasoo
Converter
Converter
Messaggi: 18
Iscritto il: giovedì 21 settembre 2017, 23:20
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Anguillara Sabazia (RM)
Sesso:

Eh, sí: ogni scusa é buona!

Messaggio da Gasoo » domenica 17 dicembre 2017, 23:26

Complimenti, fai davvero delle bellissime composizioni di still life

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 719
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Eh, sí: ogni scusa é buona!

Messaggio da Miata » lunedì 18 dicembre 2017, 11:20

Un bellissimo orologio, mi piacciono gli Hamilton Khaki con loro stile pulito ed efficace; sulle sue caratteristiche hai detto tutto tu. Mi pare azzeccatissima anche la magnifica penna scelta in abbinamento.

Quello che più apprezzo delle tue foto, oltre l'oggettiva qualità e dimostrazione di tecnica, è l'uniformità: dal mio monitor e per il mio occhio e forse per il mio gusto, sono come sottoesposte di mezzo stop; l'illuminazione fa poi la differenza, ma pur essendo studiata e "professionale" non è mai fredda come quella delle foto pubblicitarie, si vede che conosci gli oggetti che fotografi e li valorizzi come se conoscessi il loro profilo migliore, quasi stessi ritraendo degli amici con i quali hai grande confidenza.


Anche io mi sono regalata un orologio per questo Natale (ogni scusa è buona, appunto); un piccolo automatico (il mio primo automatico!) a martelletto proporzionato al mio polso da 15,5; siamo su altri livelli, livelli meno elevati, ma per fortuna le emozioni non lo sanno e nascono non dal valore oggettivo degli oggetti, bensì dalla bellezza che i nostri occhi e il nostro cuore gli attribuiscono.

(una foto senza alcuna pretesa scattata col cellulare per mostrare l'orologio ad un amico, ma ho sfruttato la luce spot che filtrava dagli alberi. Vi risparmio la stilografica cinese, unica cosa che gli avrei potuto abbinare :lol: )
Allegati
sffe2o.jpg
Frey Automatico
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Eh, sí: ogni scusa é buona!

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 18 dicembre 2017, 11:23

Complimenti per il regalo natalizio.
E' bello e non solo ai tuoi occhi. :thumbup:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 719
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Eh, sí: ogni scusa é buona!

Messaggio da Miata » venerdì 29 dicembre 2017, 12:40

maxpop 55 ha scritto:
lunedì 18 dicembre 2017, 11:23
Complimenti per il regalo natalizio.
E' bello e non solo ai tuoi occhi. :thumbup:
Grazie Max :D
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Rispondi