Pennino "Vera" ricoperto di umidità

Presentazione e caratteristiche della Fp.it Vera e delle iniziative ad essa collegate.
Avatar utente
analogico
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 832
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso:

Pennino "Vera" ricoperto di umidità

Messaggio da analogico » martedì 28 agosto 2018, 19:56

Anche a me è capitato che una penna, non la Vera che non ho, scrivesse le prime righe con una tonalità più scura.
Mi accorsi che in realtà ciò era dovuto al fatto che nell'alimentatore si accumulava una certa quantità di inchiostro durante il riposo, accumulo che alla ripresa della scrittura generava un flusso più generoso che si concretizzava in una tonalità sulla carta ovviamente più carica.
Una volta esaurito per così dire il surplus di inchiostro il flusso si stabilizzava e tornava alle sue condizioni normali (medio/scarso) il che logicamente schiariva la tonalità del colore.
Quando provai a lasciare la penna col pennino in su, il fenomeno non si ripropose.
Antonio

Tutte le persone conoscono il prezzo delle cose ma soltanto alcune ne conoscono il valore.
(O.Wilde)

LucaC
Levetta
Levetta
Messaggi: 662
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Pennino "Vera" ricoperto di umidità

Messaggio da LucaC » martedì 28 agosto 2018, 21:05

Grazie. La mia è sempre riposta con pennino all'insù. Io temo che entri aria che asciughi l' inchiostro della parte acquosa concentrandolo maggiormente e provocando la famosa umidità.

Rispondi