stilografica autoprodotta in ebanite

Il fai da te, nella maniera più radicale...
Avatar utente
gianluca
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 142
Iscritto il: domenica 28 agosto 2016, 20:45
Località: Appennino tosco-romagnolo
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da gianluca » domenica 18 settembre 2016, 16:40

Grazie mille Cesare! L'ebanite proviene dall'Inghilterra
Contax1961 ha scritto:Altra cosa che mi viene in mente potresti rendere conico/svasata la parte che si inserisce nel cappuccio filettando la parte finale lato gurppo pennino che è di sezione ridotta, scusa la modifica su la foto non molto UNI/ISO ma con il tab sono il massimo che riesco a fare... :D
Ecco questa potrebbe essere una soluzione plausibile, però per me la filettatura all'inizio della sezione potrebbe creare un po' di fastidio nell'impugnare la penna

Avatar utente
Contax1961
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1558
Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2014, 15:24
La mia penna preferita: Pelikan M140
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da Contax1961 » domenica 18 settembre 2016, 16:57

ooti ha scritto:Riferendomi ai tre video del Link che ho inserito nell'intervento precedente, noto che:

Utilizzano tutti un attrezzo per filettare che gli consente un utilizzo interno/esterno svincolato dal
diametro, penso che una volta individuato il passo corretto, lo si possa usare in tutte le circostanze.

Impiegano un tornio (artigianale?) che ha la possibilità di passare dal movimento rotatorio normale a motore,
a quello alternato, di soli pochi giri, con in più il movimento assiale dei pochi millimetri necessari alla lunghezza
del filetto e comandato dal movimento a pedali. Sarebbe interessante trovare qualche dettaglio costruttivo del
marchingegno, certo che poi ci vuole la giusta maestria, come per tutte le cose artigianali ben fatte. ciao, sandro
Ciao, ne avevo parlato tempo fa dopo che avevo postato dei video, nei primi anni 80 lavoravo in una ditta dove si usava una procedura simile per filettare il plexiglass. In pratica l'utesile è come un maschio, solo che è a lama invece che con i tre lati filettati disposti a 120°, con la giusta pressione e lubrificazine,si ottiene il filetto, serve MOLTA pratica, a mano libera non ho idea di come ci riesca, :shock: ( è anche vero che il materiale che lavora è cdecisamente morbido tanto che non lubrifica nemmeno) da noi a mano era impossibile si montava su un apposito supporto del tornio, il tutto è utile se hai problemi di profondità 8il maschio batterebbe e non avanza) o non hai le misure del diametro disponibile, con questo sistema hai tutte le circonferenze che vuoi lasciando il passo del filetto inalterato.Onestamente preferirei 3 0 4 kit di misure di tap M+F, ci fai diversi modelli, certo se è per hobby, prima di ammortizzarlo..
gianluca ha scritto:
Contax1961 ha scritto:Altra cosa che mi viene in mente potresti rendere conico/svasata la parte che si inserisce nel cappuccio filettando la parte finale lato gurppo pennino che è di sezione ridotta, scusa la modifica su la foto non molto UNI/ISO ma con il tab sono il massimo che riesco a fare... :D
Ecco questa potrebbe essere una soluzione plausibile, però per me la filettatura all'inizio della sezione potrebbe creare un po' di fastidio nell'impugnare la penna
No, la colpa è del mio disegno che non fa capire bene, provo a farti uno schizzo a mano vedrai che dopo è chiaro ovviamente non ha quote quindi prendilo sol come spunto le proporzioni vanno poi viste, il gruppo feed lo metti su l'imboccatura svasata e sei a posto (si i disegni sono osceni non commentate :silent: ...)
Allegati
IMG_20160918_165412.jpg
IMG_20160918_165904.jpg
Riccardo

Avatar utente
gianluca
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 142
Iscritto il: domenica 28 agosto 2016, 20:45
Località: Appennino tosco-romagnolo
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da gianluca » domenica 18 settembre 2016, 17:16

Contax1961 ha scritto:
gianluca ha scritto: Ecco questa potrebbe essere una soluzione plausibile, però per me la filettatura all'inizio della sezione potrebbe creare un po' di fastidio nell'impugnare la penna
No, la colpa è del mio disegno che non fa capire bene, provo a farti uno schizzo a mano vedrai che dopo è chiaro ovviamente non ha quote quindi prendilo sol come spunto le proporzioni vanno poi viste, il gruppo feed lo metti su l'imboccatura svasata e sei a posto (si i disegni sono osceni non commentate :silent: ...)
Grazie Riccardo per l'idea proverò sicuramente a realizzare una sezione in questo modo :thumbup:
Ho letto che hai lavorato in una ditta che lavorava il plexiglass...ecco la prossima penna la farò con questo materiale

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 6914
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da Ottorino » domenica 18 settembre 2016, 17:34

Mi confondo. Quella celeste piccola non era in plexiglas ?
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
Contax1961
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1558
Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2014, 15:24
La mia penna preferita: Pelikan M140
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da Contax1961 » domenica 18 settembre 2016, 17:37

gianluca ha scritto:
Contax1961 ha scritto: No, la colpa è del mio disegno che non fa capire bene, provo a farti uno schizzo a mano vedrai che dopo è chiaro ovviamente non ha quote quindi prendilo sol come spunto le proporzioni vanno poi viste, il gruppo feed lo metti su l'imboccatura svasata e sei a posto (si i disegni sono osceni non commentate :silent: ...)
Grazie Riccardo per l'idea proverò sicuramente a realizzare una sezione in questo modo :thumbup:
Ho letto che hai lavorato in una ditta che lavorava il plexiglass...ecco la prossima penna la farò con questo materiale
Bella una Demostrator così :thumbup: vedo che ami le sfide, è un materiale difficile,si crepa e scheggia facilmente se gli fai il contropelo :D però è spettacolare. Attendo con gli altri la tua realizzazione, sicuro che riceverai molti apprezzamenti! :thumbup:
Riccardo

Avatar utente
gianluca
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 142
Iscritto il: domenica 28 agosto 2016, 20:45
Località: Appennino tosco-romagnolo
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da gianluca » domenica 18 settembre 2016, 17:45

Ottorino ha scritto:Mi confondo. Quella celeste piccola non era in plexiglas ?
Quella piccola celeste è in resina acrilica,poi non so se la resina acilica è come il plexiglass....comunque per plexiglass intendo resina trasparente

Avatar utente
sciumbasci
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 448
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Lamy Safari
Località: Reggio Emilia
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da sciumbasci » domenica 18 settembre 2016, 18:19

Beh oddio 40€ per una cosa che fai da solo, e quindi ti rilassa e diverte, che funziona ma che soprattutto è un bene durevole mi sembra veramente un ottimo investimento!

Io perché non c'ho il becco di un quattrino, altrimenti un tornio cinese lo avrei preso volentieri per fare qualche lavoro in casa.

Come hai imparato?

Avatar utente
gianluca
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 142
Iscritto il: domenica 28 agosto 2016, 20:45
Località: Appennino tosco-romagnolo
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da gianluca » domenica 18 settembre 2016, 18:35

sciumbasci ha scritto:Beh oddio 40€ per una cosa che fai da solo, e quindi ti rilassa e diverte, che funziona ma che soprattutto è un bene durevole mi sembra veramente un ottimo investimento!

Io perché non c'ho il becco di un quattrino, altrimenti un tornio cinese lo avrei preso volentieri per fare qualche lavoro in casa.

Come hai imparato?
Un tornio cinese te lo sconsiglio perché dura dalla mattina alla sera,io ho un piccolo tornio inglese avrà sessanta anni,ma è bello robusto. Ho imparato da solo e come tutti gli autodidatta ho fatto tanti tentativi è un percorso lungo e poi mi sono documentato molto su internet.

johnRbray
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 97
Iscritto il: martedì 6 settembre 2016, 18:33
Località: VALDICHINA
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da johnRbray » domenica 18 settembre 2016, 19:12

complimentoni,adoro gli oggetti autocostruiti.
il socio di mio padre ha un tornio con cui lavora l'alluminio, dite che si possa utilizzare anche per fare penne?
grande, alla prossima penna!! :clap:

Avatar utente
gianluca
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 142
Iscritto il: domenica 28 agosto 2016, 20:45
Località: Appennino tosco-romagnolo
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da gianluca » domenica 18 settembre 2016, 19:37

johnRbray ha scritto:complimentoni,adoro gli oggetti autocostruiti.
il socio di mio padre ha un tornio con cui lavora l'alluminio, dite che si possa utilizzare anche per fare penne?
grande, alla prossima penna!! :clap:
Grazie JohnRbray per i complimenti....certo che puoi usare quel tornio per costruire delle penne

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 6914
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da Ottorino » domenica 18 settembre 2016, 21:14

gianluca ha scritto:
Ottorino ha scritto:Mi confondo. Quella celeste piccola non era in plexiglas ?
Quella piccola celeste è in resina acrilica,poi non so se la resina acilica è come il plexiglass....comunque per plexiglass intendo resina trasparente
Si. sono sinonimi. resine in metacrilato
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
Contax1961
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1558
Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2014, 15:24
La mia penna preferita: Pelikan M140
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da Contax1961 » domenica 18 settembre 2016, 23:09

Ottorino ha scritto:
gianluca ha scritto: Quella piccola celeste è in resina acrilica,poi non so se la resina acilica è come il plexiglass....comunque per plexiglass intendo resina trasparente
Si. sono sinonimi. resine in metacrilato
Si corretto, :thumbup: perchè anche lui permetteva la termoformatura per le parti difficili da lavorare, quindi direi prodotto analogo.
Riccardo

Avatar utente
AlexGk
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 177
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 17:06
La mia penna preferita: Work in progress...
Il mio inchiostro preferito: PR Daphne Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it 霊気: 113
Località: Milano
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da AlexGk » lunedì 19 settembre 2016, 9:06

Complimentissimi per la penna! Io ho intrapreso una simile strada, ma avendo assolutamente zero capacità artigianali tutto quello che posso fare è modellare a CAD e attendere pazientemente che il collega di mio padre esperto nel campo abbia un po' di tempo libero da dedicarmi per darmi qualche dritta pratica. Da una parte sono fortunato che abbiano più torni in grado di lavorare anche su diametri molto piccoli e con materiali di qualsiasi tipo (lavorano l'acciaio, quindi a meno che non mi venga voglia di fare una penna in tungsteno dovrei essere a posto), dall'altro mi devo procurare io punte e maschi a passo sufficientemente ridotto, perché per quello che fanno non filettano mai a passi inferiori ai 2/1,5 mm. Comunque complimenti davvero per il bel lavoro! Ti sei imbarcato in una gran bella impresa. Personalmente ritengo che la parte più complicata sia sempre il progetto della sezione. Ho una cartella sul PC piena di possibili soluzioni di progetto, visto che in quei pochi centimetri devono esserci ben tre filettature. Hai pensato magari (quando avrai tutto l'equipaggiamento necessario) ad integrare la sezione e la parte di raccordo col fusto in un unico pezzo? Così facendo la filettatura per il gruppo Bock, quella per la chiusura del cappuccio e quella di raccordo col fusto sarebbero abbastanza distanti l'una dall'altra da concederti più spazio di manovra nella scelta dei diametri. Dovresti prima fare un foro passante del diametro di partenza per il filetto dell'unità Bock, alesare da entrambi gli ingressi (da un lato per il resto dell'unità e dall'altro per il converter, con gli opportuni diametri) per i millimetri necessari, e poi filettare quell'unico anello di materiale rimasto. Variando sul tema potresti anche annegare la filettatura di raccordo nel fusto della penna, ma devo dire che l'anello in controcolore col fusto mi piace davvero molto.
Ops, ho scritto troppo, scusa se ti ho detto qualcosa che già sai ma tendo a lasciarmi prendere la mano. In bocca al lupo coi futuri lavori!

Avatar utente
Contax1961
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1558
Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2014, 15:24
La mia penna preferita: Pelikan M140
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da Contax1961 » lunedì 19 settembre 2016, 11:37

AlexGk ha scritto:Complimentissimi per la penna! Io ho intrapreso una simile strada, ma avendo assolutamente zero capacità artigianali tutto quello che posso fare è modellare a CAD e attendere pazientemente che il collega di mio padre esperto nel campo abbia un po' di tempo libero da dedicarmi per darmi qualche dritta pratica. Da una parte sono fortunato che abbiano più torni in grado di lavorare anche su diametri molto piccoli e con materiali di qualsiasi tipo (lavorano l'acciaio, quindi a meno che non mi venga voglia di fare una penna in tungsteno dovrei essere a posto), dall'altro mi devo procurare io punte e maschi a passo sufficientemente ridotto, perché per quello che fanno non filettano mai a passi inferiori ai 2/1,5 mm. Comunque complimenti davvero per il bel lavoro! Ti sei imbarcato in una gran bella impresa. Personalmente ritengo che la parte più complicata sia sempre il progetto della sezione. Ho una cartella sul PC piena di possibili soluzioni di progetto, visto che in quei pochi centimetri devono esserci ben tre filettature. Hai pensato magari (quando avrai tutto l'equipaggiamento necessario) ad integrare la sezione e la parte di raccordo col fusto in un unico pezzo? Così facendo la filettatura per il gruppo Bock, quella per la chiusura del cappuccio e quella di raccordo col fusto sarebbero abbastanza distanti l'una dall'altra da concederti più spazio di manovra nella scelta dei diametri. Dovresti prima fare un foro passante del diametro di partenza per il filetto dell'unità Bock, alesare da entrambi gli ingressi (da un lato per il resto dell'unità e dall'altro per il converter, con gli opportuni diametri) per i millimetri necessari, e poi filettare quell'unico anello di materiale rimasto. Variando sul tema potresti anche annegare la filettatura di raccordo nel fusto della penna, ma devo dire che l'anello in controcolore col fusto mi piace davvero molto.
Ops, ho scritto troppo, scusa se ti ho detto qualcosa che già sai ma tendo a lasciarmi prendere la mano. In bocca al lupo coi futuri lavori!
Ciao Alex, scritto troppo? anzi! penso che il forum serve proprio per questo, :thumbup: quello che dici è corretto, anche in considerazione della fragilità del materiale, certo se fosse acciaio o alluminio pochi mm non sarebbero un problema, Credo che poi non aiuti la forma che ha il gruppo della bock, se usasse ad esempio uno Schmidt si avrebbe a disposizione più margine di spessore, ma da quello che ho capito ha i Tap per i Bock quindi al momento non è una spesa che può sostenere. Sono sicuro che Gianluca apprezzerà ogni ispirazione che il forum possa fornire per le sue creazioni.
Riccardo

Avatar utente
AlexGk
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 177
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 17:06
La mia penna preferita: Work in progress...
Il mio inchiostro preferito: PR Daphne Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it 霊気: 113
Località: Milano
Sesso: Uomo

stilografica autoprodotta in ebanite

Messaggio da AlexGk » lunedì 19 settembre 2016, 11:55

Contax1961 ha scritto:certo se fosse acciaio o alluminio pochi mm non sarebbero un problema
Parole sante, purtroppo. Una superslim non in metallo è un'impresa rischiosa. Anche il miglior acrilico colato ha dei limiti invalicabili. Beh, meno male che le penne in resina che ho in testa sono tutto fuorché sottili :lol:
Contax1961 ha scritto:Credo che poi non aiuti la forma che ha il gruppo della bock
Mi chiedo tuttora se aver scelto la M7.9x0.6 come filettatura per le unità 250 della Bock sia stata una decisione tecnica o una "trollata" epica per vendere tap di una misura che sinceramente non credevo nemmeno esistesse :lol:. Della serie togliamo il jack per le cuffie e vendiamo quelle Bluetooth. Tra qualche anno si scoprirà che la Bock ha accordi con i produttori di utensili per trapano :twisted:

Rispondi