Come NON aprire un flacone Iroshizuku

I colori preferiti, le miscele sperimentate, le misture autoprodotte. Tutto sull'inchiostro che utilizzate nella vostra fedelissima stilografica!
Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 452
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu Royal
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso: Uomo
Contatta:

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Crononauta » mercoledì 28 gennaio 2015, 16:53

Come non aprire un flacone di Iroshizuku: con lo schiaccianoci!

No... non sono impazzito. Ieri però stavo facendo "manutenzione" alla Omas, e in sostituzione volevo allora caricare la Reform col Kon-peki. Il Kon-peki, per varie ragioni, era un po' che lo avevo lasciato in disparte. Con disappunto ho trovato il tappo bloccato, come se si fosse incrostato sul collo del flacone.
Per non fare danni epocali (tipo il calamaio che sfugge di mano andando a sfracellarsi da qualche parte), ho avuto un'astuzia alla Mr. Bean: ho ben pensato di usare lo schiaccianoci per fare una presa più salda sul tappo ed evitare catastrofi.

O almeno così credevo, finché alla prima stretta sul tappo questo si è letteralmente sbriciolato :wtf:
Dato il costo dell'inchiostro, che certamente in buona parte è giustificato anche dal flacone, mi aspettavo quantomeno un tappo di plastica elastica e resistente! Invece no, si è sbriciolato come fosse la vecchia bachelite...

Morale: imprecazioni indicibili, e poi mezz'ora con la Loctite a ricomporre le briciole, da rinforzare con un giro di nastro isolante, perché altrimenti non avevo modo di tappare il flacone (e lasciare evaporare un Iroshizuku è male :evil: )

A qualcun altro è mai capitato di trovare il tappo del flacone "bloccato"?!
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
Phormula
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2867
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano
Sesso: Non Specificato

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Phormula » mercoledì 28 gennaio 2015, 17:13

Si, mi è successo con un Pelikan, l'ho sbloccato mettendolo a mollo in acqua tiepida, che ha sciolto la crosta di inchiostro e poi aprendolo avvolgendo uno straccio attorno al tappo.

Ma il disastro peggiore mi è capitato con un Private Reserve. Si è aperto senza problemi, ma una volta aperto sul collo si è formata una grossa bolla di schiuma che è esplosa mentre avvicinavo la penna con il risultato che la manica destra della mia camicia bianca è diventata a pois blu.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
Contax1961
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1558
Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2014, 15:24
La mia penna preferita: Pelikan M140
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Contax1961 » mercoledì 28 gennaio 2015, 17:27

In effetti come darti torto, con quello che costa uno si apetta qualità globale, poi oggi le plastiche sono di ottima qualità potrei capire anni 50, ma oggi... :o
Riccardo

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 6958
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso: Uomo

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Ottorino » mercoledì 28 gennaio 2015, 17:32

Non è un problema di tappi.
E' un problema di leve e di cervello abituato a usare gli attrezzi in un certo modo.

http://www.fountainpen.it/Pinze_di_sicurezza
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
Contax1961
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1558
Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2014, 15:24
La mia penna preferita: Pelikan M140
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Contax1961 » mercoledì 28 gennaio 2015, 17:54

Ottorino ha scritto:Non è un problema di tappi.
E' un problema di leve e di cervello abituato a usare gli attrezzi in un certo modo.

http://www.fountainpen.it/Pinze_di_sicurezza
Mah.., non penso che con uno schiaccianoci la forza applicata possa essere tanta, le leve sono solitamente corte e la pressione esercitata si dovrebbe percepire, non dice se ha usato un panno sul tappo o meno, ma sbriciolarsi è eccessivo in ogni caso, trovo tappi robusti solitamente su i calamai, (vedi quello del 4001, duro come pochi..) rimango sempre convinto che un tappo di una bottiglia del genere non si debba sbriciolare, forse avrei accettato se si fosse incrinato per la troppa pressione esercitata.
Riccardo

Avatar utente
Phormula
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2867
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano
Sesso: Non Specificato

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Phormula » mercoledì 28 gennaio 2015, 18:49

Non é tanta, ma é concentrata e se il materiale é rigido, può innescare la rottura. La cosa migliore è interporre uno straccio o un pezzo di gomma per distribuire lo sforzo.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 452
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu Royal
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso: Uomo
Contatta:

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Crononauta » mercoledì 28 gennaio 2015, 19:34

Ma infatti, si è praticamente sbriciolato appena l'ho toccato. Tant'è che rimessi insieme i pezzi, non sono visibili "ammaccature" o graffi, che dimostrerebbero la forza impiegata per tentare di girare il tappo.
Tutte le plastiche dei tappi che ho sempre visto sono relativamente elastiche, se anche le prendi con una pinza e le stringi con forza, prima si graffiano, poi si deformano, e solo alla fine se proprio insisti si spaccano.
Questo qui si è rotto come se fosse di vetro!
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Max1966
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 7 dicembre 2013, 13:17
La mia penna preferita: Omas Extra Lucens
Il mio inchiostro preferito: Inchiostro Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Lugano
Sesso: Uomo

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Max1966 » mercoledì 28 gennaio 2015, 21:24

Il fatto che si sia sbriciolato è esattamente per il motivo che hai pensato, BACHELITE
Sono infatti fatti di questo materiale o forse in Urea (molto simile) materiale per fare tappi molto molto costoso.
Per intenderci un tappo di uso comune in polipropilene valore 1 uno in bachelite valore 10.
Un altro motivo del costo di questo inchiostro.
Se vuoi un tappo in polipropilene per il tuo flacone di inchiostro io li produco, mandami un MP
«Un uomo ha il diritto di stabilire in quale momento la sua vita cessa d'essere utile»
M. Yourcenar
Massimo

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 452
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu Royal
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso: Uomo
Contatta:

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Crononauta » mercoledì 28 gennaio 2015, 21:56

Ecco... quindi non è che sembrava bachelite... è bachelite!! :-O
Sarà prezioso, ma mica tanto funzionale :evil:
P.s.: hai mp :-)
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Max1966
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 7 dicembre 2013, 13:17
La mia penna preferita: Omas Extra Lucens
Il mio inchiostro preferito: Inchiostro Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Lugano
Sesso: Uomo

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Max1966 » mercoledì 28 gennaio 2015, 22:39

È un ottimo materiale plastico, come dicevo molto costoso che di solito viene utilizzato per i prodotti di alta gamma.
Ha la caratteristica di essere molto lucido, rigido e pesante l'inconveniente di essere fragile quasi come il vetro.
Di solito viene utilizzato nella cosmetica di alta gamma
«Un uomo ha il diritto di stabilire in quale momento la sua vita cessa d'essere utile»
M. Yourcenar
Massimo

talpons
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 168
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 2:49
La mia penna preferita: Visconti HS
Il mio inchiostro preferito: S.T. Doupont bleu royal
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Novara
Sesso: Non Specificato

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da talpons » giovedì 29 gennaio 2015, 0:49

Aggiungo la foto del tappo di un mio vecchio calamaio MB (avrà 15 anni) reincollato perchè nel tentativo di riaprirlo dopo quasi una decina di anni di inutilizzo aveva il tappo bloccato. Non ho usato utensili ma il tappo si è rotto in quattro parti mentre tentavo di svitarlo con le mani applicando notevole forza.
calamaio_MB.jpg
calamaio_MB.jpg (900.42 KiB) Visto 1691 volte
Andrea.
Lo scrivere è un ozio affaccendato
Goethe
Immagine
Immagine

Avatar utente
Phormula
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2867
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano
Sesso: Non Specificato

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Phormula » giovedì 29 gennaio 2015, 10:47

Beh, non è detto che il tappo incriminato possa provenire da un lotto difettoso, ad esempio una non perfetta distribuzione del colorante o la temperatura sbagliata degli stampi possono indurre cricche.
Così come la plastica è un materiale che evolve nel tempo, ne sa qualcosa chi ha preso in mano una vecchia penna in celluloide non correttamente conservata.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
AeRoberto
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 8 luglio 2012, 10:54
La mia penna preferita: Parker Vacumatic
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Asa-Gao
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 064
Arte Italiana FP.IT M: 009
Fp.it ℵ: 084
Fp.it 霊気: 084
Fp.it Vera: 084
Località: Tolosa
Sesso: Uomo

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da AeRoberto » domenica 1 febbraio 2015, 22:52

È successa la stessa cosa anche a me, solo che io pensando di essere furbo ho usato le pinze di sicurezza; il risultato è stato lo stesso. La prossima devo provare con un poco d'acqua o con il calore.

Avatar utente
Phormula
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2867
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano
Sesso: Non Specificato

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da Phormula » lunedì 2 febbraio 2015, 8:38

Prevenire è meglio che curare.
Prendi i calamai, armati di un po' di carta a cucina (scottex) bagnata e puliscili bene nella zona del filetto, in modo da rimuovere eventuali residui di inchiostro.
Poi chiudili bene, senza forzare, non è necessario stringere alla morte.
In questo modo quando li riaprirai non ci saranno le croste di inchiostro secco su filetto a fare da collante tra tappo e imboccatura.
Prendila come abitudine ogni volta che carichi una penna.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

grafomane
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 264
Iscritto il: martedì 16 maggio 2017, 10:55
Sesso: Non Specificato

Come NON aprire un flacone Iroshizuku

Messaggio da grafomane » giovedì 22 giugno 2017, 14:08

AeRoberto ha scritto:È successa la stessa cosa anche a me, solo che io pensando di essere furbo ho usato le pinze di sicurezza; il risultato è stato lo stesso. La prossima devo provare con un poco d'acqua o con il calore.
L'argomento è vecchio, ma forse a qualcuno può interessare ancora, visto che un tappo bloccato capita a tutti, prima o poi. Secondo me le pinze di sicurezza, quelle conosciute come "pinze a scatto", NON vanno bene. Il concetto che sta alla base di questi attrezzi è di avere una pinza che stringa su un diametro prefissato: la si regola prima di stringere e la pinza stringe solo fino a quel diametro e non oltre. Ma fino a quel diametro stringe come una bestia. Le pinze di sicurezza vanno bene per afferrare in modo saldo oggetti di una certa solidità per essere sicuri che la pinza non scivolerà graffiando il pezzo. Ma per fare questo la presa deve essere estremamente potente. A meno di non avere anni di esperienza con queste pinze è meglio non usarle su oggetti abbastanza fragili, come possono essere i tappi delle boccette.
Suggerirei invece di usare quelle pinze che si usano in cucina per i coperchi di barattoli e bottiglie: fanno presa bene (dispongono di diversi diametri utilizzabili per cui la forza viene ben distribuita) e la mano "sente" la forza che sta applicando. E se anche la presa dovesse scivolare il fatto di lasciare qualche segno sul tappo di una boccetta sarà sempre meglio che sbriciolarlo...

Rispondi