Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4736
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da vikingo60 » sabato 2 ottobre 2010, 22:12

Ho provato,con estrema curiosità e un pò di timore,il nuovo inchiostro Pelikan Edelstein color onyx(nero) in vendita da pochi giorni.Per precauzione,dati i precedenti da circa 10 anni a questa parte con gli inchiostri Pelikan,l'ho caricato tramite converter sulla Waterman Reflex economica,che tra l'altro ha il pennino F.
Devo dire che si tratta di un bel nero e il pennino si mostra molto scorrevole,lasciando sul foglio una bella traccia brillante,nonostante la penna abbia il pennino F!Non so dirvi se ci sia una scadenza;sulla scatola,sul fondo e sul flacone non è riportata alcuna indicazione.Fosse la volta buona che finisce l'incubo della scadenza!Volendo attribuire un voto a questo inchiostro per quanto riguarda il colore,si può dare 10.E' un bel colore,non c'è che dire.
Scorrevolezza:10,anche perchè questa Waterman ha fatto sempre capricci con altri inchiostri.
Prezzo;6. I 12 Euro e passa per un flacone da 50 ml sono davvero un pò troppi,ma se serve per evitare l'incubo degli intasamenti...giudicate voi!
Un'unica avvertenza che mi sento di fare ai futuri utenti:attenzione alla scatola esterna che è una vera e propria trappola.All'interno della confezione c'è una vera e propria armatura che bisogna estrarre col rischio di far cadere il flacone.E' ad apertura laterale e posati sui lati del flacone ci sono 2 parallelepipedi neri in materiale sintetico,tipo imbottitura.Temo che il costo del flacone sia giustificato anche dalla confezione scenografica e dalla bella bottiglia,che reca il marchio Pelikan argentato sul tappo.La bottiglia è talmente bella che sembra adatta ad un profumo(che farne poi?).Comunque,almeno a questa prima prova,sembra proprio di avere a che fare con un inchiostro di ottima qualità.
Rimane una domanda:il vecchio 4001 economico,vero killer catramoso di penne,verrà ancora prodotto?In questi giorno ho sentito parecchie persone lamentarsi dell'inchiostro Pelikan.
Saluti a tutti
Alessandro
P.S.-Spero che qualcuno di voi non mi consideri un presuntuoso;se posso evitare fregature e danni alle mie penne sono ben felice di poterle evitare anche agli altri.
Alessandro

Avatar utente
Pupa
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 857
Iscritto il: martedì 31 agosto 2010, 5:17
La mia penna preferita: quella che non ho :)
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Sardegna
Contatta:

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da Pupa » domenica 3 ottobre 2010, 3:58

Oh caspita!!
Un giudizio così pessimo su Pelikan 4001 dovevi darlo proprio ora?? :o

L'ho APPENA COMPRATO!! :lol: :roll: :roll:

Tornando a Edelstein,
a me sembra che invece tu abbia fatto un ottimo affare!
-Primo i flaconcini da 50ml degli altri inchiostri più usati non costano mai meno di 5-6 euro,
tranne forse il Parker Quink e il Waterman,
-secondo io online l'ho visto solo a 11-12 sterline, quindi circa 15 euro!
Quindi il prezzo è ottimo.
-terzo: come si comporta sulla carta? "sanguina", come dicono i nostri amici anglosassoni ? :)

per quanto riguarda la scadenza,

ho notato questo:
solo sul Sailor è chiaramente e ben visibile la scadenza,
mentre su altri inchiostri, esaminando le confezioni sugli scaffali,
e sui Pelikan e Waterman che ho appena preso,
ho notato che inizialmente non sembravano averne.

Alcuni, poi, hanno la scadenza timbrata a rilievo dentro la scatola di cartone,
spesso nella parte superiore del coperchio,
ma anche in posizioni non visibili all'inizio.
Questo l'ho notato sulle cartucce Waterman, dove in rilievo dice SCAD. 12-10-12

Altri, come Il Pelikan 4001,
hanno sul fondo della scatolina, una serie di numeri vicino al codice a barre,
che sembra indicare altro, ma credo sia proprio la scadenza,
scritta in piccolo, riporta un numero 1 e [78], poi staccato 301011 che secondo me indica proprio 30/10/'11.

Delle cartucce pelikan, invece, ho aperto e guardato la scatolina
da tutte le angolazioni possibili e non c'è traccia della scadenza, solo il numero di serie, 903 ecc.
Questo secondo me non vuol dire che quelle non scadano,
solo che non è riportato,
magari perché la legge a riguardo non lo impone o non è chiara
sulle etichette di questo genere di prodotti ?

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4736
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da vikingo60 » domenica 3 ottobre 2010, 11:31

Pupa ha scritto:Oh caspita!!
Un giudizio così pessimo su Pelikan 4001 dovevi darlo proprio ora?? :o

L'ho APPENA COMPRATO!! :lol: :roll: :roll:

Tornando a Edelstein,
a me sembra che invece tu abbia fatto un ottimo affare!
-Primo i flaconcini da 50ml degli altri inchiostri più usati non costano mai meno di 5-6 euro,
tranne forse il Parker Quink e il Waterman,
-secondo io online l'ho visto solo a 11-12 sterline, quindi circa 15 euro!
Quindi il prezzo è ottimo.
-terzo: come si comporta sulla carta? "sanguina", come dicono i nostri amici anglosassoni ? :)

per quanto riguarda la scadenza,

ho notato questo:
solo sul Sailor è chiaramente e ben visibile la scadenza,
mentre su altri inchiostri, esaminando le confezioni sugli scaffali,
e sui Pelikan e Waterman che ho appena preso,
ho notato che inizialmente non sembravano averne.

Alcuni, poi, hanno la scadenza timbrata a rilievo dentro la scatola di cartone,
spesso nella parte superiore del coperchio,
ma anche in posizioni non visibili all'inizio.
Questo l'ho notato sulle cartucce Waterman, dove in rilievo dice SCAD. 12-10-12

Altri, come Il Pelikan 4001,
hanno sul fondo della scatolina, una serie di numeri vicino al codice a barre,
che sembra indicare altro, ma credo sia proprio la scadenza,
scritta in piccolo, riporta un numero 1 e [78], poi staccato 301011 che secondo me indica proprio 30/10/'11.

Delle cartucce pelikan, invece, ho aperto e guardato la scatolina
da tutte le angolazioni possibili e non c'è traccia della scadenza, solo il numero di serie, 903 ecc.
Questo secondo me non vuol dire che quelle non scadano,
solo che non è riportato,
magari perché la legge a riguardo non lo impone o non è chiara
sulle etichette di questo genere di prodotti ?
Il mio giudizio sul Pelikan è sempre stato pessimo,se hai letto nella sezione inchiostri;ma ce ne sono stati altri come il Parker Inkman,per fortuna ora fuori produzione.No,l'inchiostro non ''sanguina'',ma tieni presente che,come da te suggerito,l'ho usato con la Waterman Reflex che ha un flusso molto magro.Per quanto riguarda il prezzo posso anche darti ragione.Per le scadenze,infine,anche io mi ero accorto che sul bordo interno della scatola c'erano dei numeri,ma pensavo si riferissero al lotto di produzione.L'unico a riportare la scadenza in modo chiaro è il Mont Blanc,almeno sui flaconi più recenti.A proposito:ho un flacone nero Waterman di un anno e mezzo fa:ci sono pericoli secondo te a usarlo?Non è mai stato aperto nè esposto alla luce.
Ciao
Alessandro
Alessandro

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4736
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da vikingo60 » domenica 3 ottobre 2010, 11:44

Ho appena guardato il fondo scatola di un flacone Pelikan di 2 anni fa:c'è scritto 1[78] 301051,che dovrebbe allora significare 30/10/2051.Mi pare poco probabile;invece nella linguetta che chiude la scatola c'e' impresso 505,che potrebbe significare Maggio 2005.Ad ogni modo quello delle scadenze rimane un grosso problema,perchè non si può comprarne più di un flacone per volta.Nè tantomeno in negozio puoi evitare che ti diano un flacone che sta lì da 3 anni.A questo punto conviene ripiegare su quelli giudicati stabili,come Parker e Sheaffer.A proposito,ho ritrovato una bottiglia di Sheaffer con scatola gialla del 1993;l'inchiostro sembra fluidissimo.Lo proverò,affrontando la sfida e vi farò sapere.
Ciao
Alessandro
Alessandro

Avatar utente
Pupa
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 857
Iscritto il: martedì 31 agosto 2010, 5:17
La mia penna preferita: quella che non ho :)
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Sardegna
Contatta:

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da Pupa » domenica 3 ottobre 2010, 17:38

vikingo60 ha scritto:Ho appena guardato il fondo scatola di un flacone Pelikan di 2 anni fa:c'è scritto 1[78] 301051,che dovrebbe allora significare 30/10/2051.Mi pare poco probabile;
Già, a questo punto anche a me.. :?
forse è un altro numero di serie..
questo vuol dire che Pelikan non scrive la scadenza! :?

Io comunque sul Waterman andato a male (che avevo usato senza
pensare che avessero scadenze) dopo avevo trovato il timbro,
e l'inchiostro era scaduto da una decina d'anni,
perciò io per precauzione un inchiostro così vecchio non lo userò più.
Anche quelle cartucce , che perlomeno la riportavano la cadenza,
erano sempre rimaste in un cassetto al buio e nella loro confezione...

apollinare
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 303
Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2010, 18:48

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da apollinare » domenica 3 ottobre 2010, 17:45

Ciao,
visto che e' datato 1993 forse converrebbe allungarlo un po' con acqua distillata?
Cosa ne pensi,probabilmente si ridurrebbero i rischi al minimo.
Ciao apollinare
vikingo60 ha scritto:Ho appena guardato il fondo scatola di un flacone Pelikan di 2 anni fa:c'è scritto 1[78] 301051,che dovrebbe allora significare 30/10/2051.Mi pare poco probabile;invece nella linguetta che chiude la scatola c'e' impresso 505,che potrebbe significare Maggio 2005.Ad ogni modo quello delle scadenze rimane un grosso problema,perchè non si può comprarne più di un flacone per volta.Nè tantomeno in negozio puoi evitare che ti diano un flacone che sta lì da 3 anni.A questo punto conviene ripiegare su quelli giudicati stabili,come Parker e Sheaffer.A proposito,ho ritrovato una bottiglia di Sheaffer con scatola gialla del 1993;l'inchiostro sembra fluidissimo.Lo proverò,affrontando la sfida e vi farò sapere.
Ciao
Alessandro

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4736
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da vikingo60 » domenica 3 ottobre 2010, 17:58

Penso che farò proprio così!
Ciao
Alessandro
Alessandro

Avatar utente
Pupa
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 857
Iscritto il: martedì 31 agosto 2010, 5:17
La mia penna preferita: quella che non ho :)
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Sardegna
Contatta:

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da Pupa » domenica 17 ottobre 2010, 6:59

Ho infine provato il Pelikan 4001 Blu,
e va alla grande! :D :D

L'ho messo sulla Pilot Pluminix per ora (riempito la cartuccia con siringa).
E' molto fluido,
e la penna ha un tratto più corposo (ha più flusso di inchiostro)rispetto alla cartuccia che aveva
in dotazione al momento dell'acquisto (forse era Waterman ma non sono certa )

Forse il nero ha una diversa consistenza,
o forse il tuo inchiostro Pelikan era vecchissimo e non essendoci
la data di scadenza non si poteva sapere??
Perchè magari certi negozi hanno le boccette conservate da chissà quanti anni..
proprio non saprei..

apollinare
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 303
Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2010, 18:48

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da apollinare » domenica 17 ottobre 2010, 9:31

Ciao,aggiungerei inoltre
che alla fine dei conti....... vai tu a sapere quello che combinano nei laboratori chimici.......
magari la sigla dell'inchiostro e' sempre quella,ma la composizione poi a volte cambia.
Un po' come la passata di pomodoro,(tanto per restare su temi attuali)
....tranquilli.....e' tutto pomodoro di provenienza nazionale.............
ciao apollinare
Pupa ha scritto:Ho infine provato il Pelikan 4001 Blu,
e va alla grande! :D :D

L'ho messo sulla Pilot Pluminix per ora (riempito la cartuccia con siringa).
E' molto fluido,
e la penna ha un tratto più corposo (ha più flusso di inchiostro)rispetto alla cartuccia che aveva
in dotazione al momento dell'acquisto (forse era Waterman ma non sono certa )

Forse il nero ha una diversa consistenza,
o forse il tuo inchiostro Pelikan era vecchissimo e non essendoci
la data di scadenza non si poteva sapere??
Perchè magari certi negozi hanno le boccette conservate da chissà quanti anni..
proprio non saprei..

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4736
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da vikingo60 » domenica 17 ottobre 2010, 12:40

Con il blu i problemi non si verificano quasi mai,mentre il nero si deteriora più facilmente.Proprio con il nero,ho saputo di recente che la Pelikan ha modificato la protezione antimuffa(e ora la fa subito!).Forse tutte le proteste giunte,me tra i primi,hanno indotto la Pelikan a produrre il nuovo Edelstein,fluidissimo,che però costa di più.La bottiglia elegante(e costosa)potevano anche risparmiarsela,ma immagino servisse a far concorrenza a Mont Blanc ed altri.
Ciao
Alessandro
Alessandro

apollinare
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 303
Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2010, 18:48

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da apollinare » domenica 17 ottobre 2010, 13:24

Ciao Alessandro,
in effetti tra poco spenderemo di piu' per la confezione che per il contenuto.
Pazzesca e bellissima la confezione dell'inchiostro giapponese,ora non ricordo il nome,del quale parlammo poco tempo fa,anche parecchio cara e di difficile reperibilita',almeno per il momento.
Poca sostanza e molta immagine,purtroppo ultimamente gira cosi'..........
ciao buona domenica apollinare
vikingo60 ha scritto:Con il blu i problemi non si verificano quasi mai,mentre il nero si deteriora più facilmente.Proprio con il nero,ho saputo di recente che la Pelikan ha modificato la protezione antimuffa(e ora la fa subito!).Forse tutte le proteste giunte,me tra i primi,hanno indotto la Pelikan a produrre il nuovo Edelstein,fluidissimo,che però costa di più.La bottiglia elegante(e costosa)potevano anche risparmiarsela,ma immagino servisse a far concorrenza a Mont Blanc ed altri.
Ciao
Alessandro

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4736
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da vikingo60 » domenica 17 ottobre 2010, 13:54

Ciao Apollinare,
temo che prima o poi dovremo imparare a produrcelo da soli,l'inchiostro,per risparmiare qualcosa!Comunque,finchè si trova il buon Parker dalle poche pretese e(per chi lo trova ancora!)il buon vecchio Sheaffer penso non ci sia nulla da temere.Certo con la continua uscita sul mercato di nuovi inchiostri prevale in molti di noi la curiosità,è normale.Bisogna però mettere in conto il rischio di intasare qualche penna.
Ciao e buona domenica anche a te!
Alessandro
Alessandro

Avatar utente
Pupa
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 857
Iscritto il: martedì 31 agosto 2010, 5:17
La mia penna preferita: quella che non ho :)
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Sardegna
Contatta:

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da Pupa » domenica 17 ottobre 2010, 22:09

Cos' è la protezione antimuffa??

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4736
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da vikingo60 » lunedì 18 ottobre 2010, 13:47

Pupa ha scritto:Cos' è la protezione antimuffa??
Si tratta di additivi che vengono aggiunti agli inchiostri per evitare che,nel tempo,formino muffe.A quanto pare,la modifica fatta da Pelikan col 4001,per lo meno con il nero,non è andata a buon fine.
Ciao
Alessandro
Alessandro

apollinare
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 303
Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2010, 18:48

Re: Breve recensione nuovo inchiostro Pelikan Edelstein

Messaggio da apollinare » lunedì 18 ottobre 2010, 14:01

Ciao,
anche qui il Simone - pensiero circa gli inchiostri .......Docet......
meglio restare sui vecchi inks collaudati
anche se , lo ammetto,la curiosita' e' forte
ciao apollinare

P.S. circa private reserve ?
vikingo60 ha scritto:
Pupa ha scritto:Cos' è la protezione antimuffa??
Si tratta di additivi che vengono aggiunti agli inchiostri per evitare che,nel tempo,formino muffe.A quanto pare,la modifica fatta da Pelikan col 4001,per lo meno con il nero,non è andata a buon fine.
Ciao
Alessandro

Rispondi