Pagina 1 di 1

Il Libro nero degli inchiostri

Inviato: lunedì 20 agosto 2018, 9:04
da Stilo80
Ciao a tutti,
Ho pensato potesse aiutare negli acquisti un thread apposito su inchiostri problematici.

Meglio se con riferimenti a post di lamentele sul forum per approfondimenti.

Inizio con: [url_new=viewtopic.php?f=12&t=17250]Montblanc Permanent Blue[/url_new] - Problemi riscontrati: depositi di nano pigmenti nell'alimentatore. Soluzione: smontaggio della sezione scrittura è spazzolata dell'alimentatore.

[url_new=viewtopic.php?f=9&t=16470&hilit=Baystate+blue+problemi]Noodle's Baystate Blue[/url_new] - Problemi riscontrati: macchia le penne ed i Converter. Soluzioni possibili: diluizione con una parte di acqua e due d'inchiostro, per la pulizia soluzione di ammoniaca e acqua.

Grazie.

Il Libro nero degli inchiostri

Inviato: lunedì 20 agosto 2018, 18:38
da ASTROLUX
Mi sembra un'ottima iniziativa. :clap:
Fortunatamente non sono ancora incappato in inchiostri "assassini", mi limito a seguire con interesse.

Il Libro nero degli inchiostri

Inviato: lunedì 20 agosto 2018, 18:47
da Stilo18
Forse sono prevedibili 3 sotto-categorie nei confronti della penna:
1. ostico: richiede attenzioni come la larghezza del tratto
2. rognoso: provoca false partenze, il pennino smette di scrivere, se si secca dentro la penna questa deve
essere smontata e pulita
3."te possino!!": se si secca dentro la penna devi buttare via tutto :shock:

Il Diamine Black-Blue lo considero ostico, nelle penne M ok, altrimenti mi dà false partenze.

Altre 3 categorie riguardanti i tempi di asciugatura:

1. normale: dai 3 ai 10 secondi
2. esigente: fino a 15-20 secondi
3. biblico: fino a 30 secondi
più la categoria *lascia perde' * : mi ricordo che c'è un Diamine (mi sembra un blu) che se lo tocchi con una mano un po' umida il colore sbava nuovamente, anche se magari è 2 o 3 giorni che hai scritto

Il Libro nero degli inchiostri

Inviato: lunedì 20 agosto 2018, 18:54
da Monet63
4. "Nnamo bene...": inchiostro permanente, resistente all'impatto di un meteorite in grado di produrre un evento di livello estintivo, che appena lo tocchi sbava anche dopo due mesi, e finisce che ti ritrovi le mani zozze e il quaderno nel riciclo della carta.
Fa parte di questa famiglia il MontBlanc Permanent Black, con tanti saluti alla norma ISO 14145-2.
Ah: è difficilissimo lavarlo via dalla penna.
Meno male che di quel genere ne esistono alcuni davvero ottimi.

Il Libro nero degli inchiostri

Inviato: lunedì 20 agosto 2018, 21:08
da Stilo80
Monet63 ha scritto:
lunedì 20 agosto 2018, 18:54
4. "Nnamo bene...": inchiostro permanente, resistente all'impatto di un meteorite in grado di produrre un evento di livello estintivo, che appena lo tocchi sbava anche dopo due mesi, e finisce che ti ritrovi le mani zozze e il quaderno nel riciclo della carta.
Fa parte di questa famiglia il MontBlanc Permanent Black, con tanti saluti alla norma ISO 14145-2.
Ah: è difficilissimo lavarlo via dalla penna.
Meno male che di quel genere ne esistono alcuni davvero ottimi.
Ogni quanto lavavi la penna?

Il Libro nero degli inchiostri

Inviato: lunedì 20 agosto 2018, 21:21
da Monet63
Ci feci due converter.
Ma quello è il minimo, l'avevo caricato in una penna da quattro soldi proprio per precauzione: il fatto è che mi viene difficile considerare come permanente un inchiostro che macchia toccandolo semplicemente con le dita. Mi è rimasto sul groppone, non lo userò mai più, ma l'ho sostituito con un Platinum e con ben due Noodler's, tutti e tre fantastici.