Suggerimento inchiostro fluido

I colori preferiti, le miscele sperimentate, le misture autoprodotte. Tutto sull'inchiostro che utilizzate nella vostra fedelissima stilografica!
Rispondi
andytwohands
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 85
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2017, 22:03

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da andytwohands » lunedì 14 maggio 2018, 23:38

Salve a tutti,

in un post nella sezione "stilografiche" dove mostro una Parker 51 trovata in un mercatino, si nota purtroppo che in alcuni tratti la penna lascia a secco.

Il suggerimento di un utente del forum è stato quello di provare a cambiare l'inchiostro ( penna caricata con pelikan 4001 brilliant black) con uno più fluido.

Domandone: avete suggerimenti su che tipo di inchiostro fluido sarebbe meglio usare? Qualche classico?

Grazie.

Avatar utente
Rodelinda
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 222
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da Rodelinda » lunedì 14 maggio 2018, 23:51

andytwohands ha scritto:
lunedì 14 maggio 2018, 23:38
Salve a tutti,

in un post nella sezione "stilografiche" dove mostro una Parker 51 trovata in un mercatino, si nota purtroppo che in alcuni tratti la penna lascia a secco.

Il suggerimento di un utente del forum è stato quello di provare a cambiare l'inchiostro ( penna caricata con pelikan 4001 brilliant black) con uno più fluido.

Domandone: avete suggerimenti su che tipo di inchiostro fluido sarebbe meglio usare? Qualche classico?

Grazie.
Aurora Nero o J.Herbin Perle Noire. L'Aurora fa scrivere tutte le penne, anche quelle più disastrate. Il J. Herbin è superfluido, in pratica su penne troppo abbondanti nel flusso rischi che la penna si tramuti in un annaffiatoio. Anche i Diamine sono molto fluidi, ma non li ho mai provati quindi non ti saprei dire. Abbandona il 4001 BB. E' un intasapenne notissimo.

Avatar utente
MaPe
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1394
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 2:32
La mia penna preferita: un giorno, forse, la troverò
Il mio inchiostro preferito: R&K Sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da MaPe » martedì 15 maggio 2018, 1:36

andytwohands ha scritto:
lunedì 14 maggio 2018, 23:38
Salve a tutti,

in un post nella sezione "stilografiche" dove mostro una Parker 51 trovata in un mercatino, si nota purtroppo che in alcuni tratti la penna lascia a secco.

Il suggerimento di un utente del forum è stato quello di provare a cambiare l'inchiostro ( penna caricata con pelikan 4001 brilliant black) con uno più fluido.

Domandone: avete suggerimenti su che tipo di inchiostro fluido sarebbe meglio usare? Qualche classico?

Grazie.
Immagino che tu abbia accuratamente lavato la penna, magari anche smontato l'alimentatore per vedere che i canali siano liberi ed il pennino sia a posto ed inserito correttamente. Come ti hanno già detto Aurora Nero e J.Herbin, puoi provare anche con i Rohrer&Kligner (eviterei i due ferrogallici), i vari Monteverde, i Waterman, gli Skrip ed i Sailor (eviterei quelli a nano pigmenti). Anche il buon caro vecchio 4001 Royal blue. Il 4001 Brilliant black, personalmente, non mi ha mai creato problemi anzi, essendo leggermente più viscoso lo preferisco rispetto all' Aurora nero specialmente se la penna ha un flusso abbondante.
Massimo

Avatar utente
XFer
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 842
Iscritto il: giovedì 22 maggio 2014, 21:35
La mia penna preferita: Pilot Custom 845
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Borealis Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da XFer » martedì 15 maggio 2018, 10:13

andytwohands ha scritto:
lunedì 14 maggio 2018, 23:38
Domandone: avete suggerimenti su che tipo di inchiostro fluido sarebbe meglio usare? Qualche classico?
Copio Rodelinda: decisamente Aurora nero, scorrevolissimo e di un nero molto profondo, dà quasi un aspetto tridimensionale agli scritti.
Pelikan 4001 BB vade retro! :shock: Ho una Talentum che smette di scrivere anche se è solo nei paraggi.

Fernando

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 884
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da HoodedNib » martedì 15 maggio 2018, 10:29

Io come esperienza di fluidita' devo dire che i Noodler's Black bulletproof e' moolto fluido (e non allarga il tratto), se invece oltre alla fluidita' vuoi un controllato allargamento di tratto niente batte gli Iroshizuku che pero' costicchiano. Altrimenti anche i KWZ sono molto scorrevoli, anche se diversi tendono a restringere il tratto.
Paradossalmente gli Edelstein che ho, pur essendo piu' liquidi (meno viscosi diciamo), tendono a scorrere un po' meno bene degli altri che invece sono un po' piu' viscosi.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

andytwohands
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 85
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2017, 22:03

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da andytwohands » giovedì 17 maggio 2018, 11:50

Avendo visto il 4001 BB nella lista degli inchiostri da avere, ne avevo comprate due boccette, e sono solo a metà della prima :lol: .

Mi farò regalare per il compleanno imminente una boccetta Aurora e la proverò. Grazie :)

anghiarino
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 119
Iscritto il: sabato 29 dicembre 2012, 14:22
La mia penna preferita: Pelikan M205
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Royal blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Anghiari
Sesso:

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da anghiarino » giovedì 17 maggio 2018, 12:11

HoodedNib ha scritto:
martedì 15 maggio 2018, 10:29
Io come esperienza di fluidita' devo dire che i Noodler's Black bulletproof e' moolto fluido (e non allarga il tratto), se invece oltre alla fluidita' vuoi un controllato allargamento di tratto niente batte gli Iroshizuku che pero' costicchiano. Altrimenti anche i KWZ sono molto scorrevoli, anche se diversi tendono a restringere il tratto.
Paradossalmente gli Edelstein che ho, pur essendo piu' liquidi (meno viscosi diciamo), tendono a scorrere un po' meno bene degli altri che invece sono un po' piu' viscosi.
quali sono i kwz che tendono a restringere il tratto? grazie

andytwohands
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 85
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2017, 22:03

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da andytwohands » giovedì 17 maggio 2018, 13:07

Di base l'inchiostro 4001 Pelikan lo uso su una President MArksman Iridium Point, tratto perfetto.
Forse dipende dalla costruzione della penna.

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 884
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da HoodedNib » giovedì 17 maggio 2018, 13:42

anghiarino ha scritto:
giovedì 17 maggio 2018, 12:11
HoodedNib ha scritto:
martedì 15 maggio 2018, 10:29
Io come esperienza di fluidita' devo dire che i Noodler's Black bulletproof e' moolto fluido (e non allarga il tratto), se invece oltre alla fluidita' vuoi un controllato allargamento di tratto niente batte gli Iroshizuku che pero' costicchiano. Altrimenti anche i KWZ sono molto scorrevoli, anche se diversi tendono a restringere il tratto.
Paradossalmente gli Edelstein che ho, pur essendo piu' liquidi (meno viscosi diciamo), tendono a scorrere un po' meno bene degli altri che invece sono un po' piu' viscosi.
quali sono i kwz che tendono a restringere il tratto? grazie
Tra i pochi che ho io,il cappuccino tende a restringere, il Green #3 tende a lasciarlo com'e' e l'IG turquoise leggermente (ma poco) ad aumentare il tratto. Altri te lo potro' dire appena li compro, prima o poi tocchera' ad un rosso.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Stormwolfie
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 233
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Namiki VP
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Baystate Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da Stormwolfie » sabato 19 maggio 2018, 1:36

Prova ReK Verdgris.... bellissimo e scorrevole !

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8781
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da Irishtales » sabato 19 maggio 2018, 6:04

andytwohands ha scritto:
giovedì 17 maggio 2018, 13:07
Di base l'inchiostro 4001 Pelikan lo uso su una President MArksman Iridium Point, tratto perfetto.
Forse dipende dalla costruzione della penna.
Ne sono convinta anche io. Credo che (quasi) tutto dipenda dall'alimentatore.
Ho penne in cui non potrei mai usare un Aurora, perché in base a quella singola esperienza finirei per ritenerlo un inchiostro pessimo, da buttare. In altre - poche - penne, per via dell'alimentatore che produce un flusso molto controllato, devo necessariamente usare Herbin, Sheaffer, Waterman, Aurora (in tema di inchiostri neri).
Fra gli alimentatori più avari finora ho trovato molte cinesi. Al contrario con le Pilot, anche EF con tratto super sottile, il buon caro Pelikan è una manna dal cielo.
Altre variabili sono la frequenza di utilizzo e il modo di riporre le penne, ma questa è un'altra storia.
Fra i neri, oltre ai già citati, mi trovo bene anche con il Lamy.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Lamy
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 186
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Lamy Safari Al Star Ocean Blue
Il mio inchiostro preferito: Lamy Turchese
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

Suggerimento inchiostro fluido

Messaggio da Lamy » sabato 19 maggio 2018, 10:13

Confermo quanto dice Daniela sul nero di casa Lamy. In generale tutti i Lamy sono ottimi inchiostri, si comportano bene e sono senza fronzoli. Io ho in boccetta da 50ml il Petrol e il nero. In cartuccia ho il blu, il turchese e il verde. Mai nessun problema con le due penne Lamy che ho (ci mancherebbe!).
Ho anche una boccetta di Diamine Midnight Blue, ma questo inchiostro non mi è piaciuto, anche se molti lo apprezzano. Sto cercando di sbarazzarmene, ho provato anche a regalarlo ma nessuno se lo prende :lol:
Conoscersi è morire
- Luigi Pirandello

Rispondi