Quale inchiostro per il diario?

I colori preferiti, le miscele sperimentate, le misture autoprodotte. Tutto sull'inchiostro che utilizzate nella vostra fedelissima stilografica!
Rispondi
Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 706
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da Miata » mercoledì 10 gennaio 2018, 12:38

Quest'anno ho deciso di iniziare la buona abitudine di scrivere un diario personale, poiché mi sono amaramente resa conto che ci sono periodi che quasi non ricordo: per esempio, voi sapreste dire con esattezza com'erano le vostre giornate nell'autunno del 2014? Io no.
Sorvolando le motivazioni, mi chiedevo, che inchiostro usereste o usate per un diario? È meglio affidarsi ad un ferrogallico resistente all'acqua? Oppure senza bisogno di scomodare gli inchiostri indelebili, preferite qualche inchiostro comunque resistente al tempo (in fondo il diario si spera resti custodito al sicuro in un cassetto)?

Al momento temo di conoscere gli inchiostri ancora meno di quanto conosco le stilografiche, quindi mi affido alle vostre esperienze e ai vostri consigli.

Grazie in anticipo a chi vorrà o potrà dare il proprio contributo.
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
XFer
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 842
Iscritto il: giovedì 22 maggio 2014, 21:35
La mia penna preferita: Pilot Custom 845
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Borealis Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da XFer » mercoledì 10 gennaio 2018, 13:23

E' un problema che mi sono posto anch'io, non per il diario ma per le mie agende di appunti.
Dopo aver perso alcune pagine per un temporale che mi ha spalancato la finestra (davanti alla scrivania), ho iniziato a usare il nero indelebile Noodler's (bulletproof black).
Però il nero dopo un po' mi stanca, quindi sto provando anche un verde resistente all'acqua (anche se non propriamente indelebile), il Noodler's Green Marine di cui preparerò una recensione nei prossimi giorni.

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 706
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da Miata » mercoledì 10 gennaio 2018, 13:35

XFer ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 13:23
Però il nero dopo un po' mi stanca, quindi sto provando anche un verde resistente all'acqua (anche se non propriamente indelebile), il Noodler's Green Marine di cui preparerò una recensione nei prossimi giorni.
Ho visto la discussione, infatti sono in trepidante attesa della tua recensione :thumbup: ; mi piacciono molto i verdi, anche se per il diario preferirei forse un blu/nero o un viola
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
MaPe
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1341
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 2:32
La mia penna preferita: un giorno, forse, la troverò
Il mio inchiostro preferito: R&K Sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da MaPe » mercoledì 10 gennaio 2018, 14:17

Miata ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 13:35
XFer ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 13:23
Però il nero dopo un po' mi stanca, quindi sto provando anche un verde resistente all'acqua (anche se non propriamente indelebile), il Noodler's Green Marine di cui preparerò una recensione nei prossimi giorni.
Ho visto la discussione, infatti sono in trepidante attesa della tua recensione :thumbup: ; mi piacciono molto i verdi, anche se per il diario preferirei forse un blu/nero o un viola
R&K Salix e Scabiosa.
Massimo

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 584
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
La mia penna preferita: Aurora 88P
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da Silemar » mercoledì 10 gennaio 2018, 15:38

Io utilizzo il Sailor Sei-Boku quando voglio stare tranquilla. Lo trovo più Blue che Black per essere un blue-black ma a me non dispiace. Da considerare che ha uno shading evidente anche con il pennino F della Sailor Sapporo; questo potrebbe non piacere.
Che dire... ho due diari giovanili (+32 anni :o) scritti a matita e biro e conservati in cantina che sono perfetti... :lol:
Laura

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 706
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da Miata » mercoledì 10 gennaio 2018, 16:55

MaPe ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 14:17
R&K Salix e Scabiosa.
Commento stringato quanto efficace! :thumbup:
In effetti lo Scabiosa ce l'ho nel cestino ebay da mesi :lol:

Silemar ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 15:38
Io utilizzo il Sailor Sei-Boku quando voglio stare tranquilla. Lo trovo più Blue che Black per essere un blue-black ma a me non dispiace. Da considerare che ha uno shading evidente anche con il pennino F della Sailor Sapporo; questo potrebbe non piacere.
Che dire... ho due diari giovanili (+32 anni :o) scritti a matita e biro e conservati in cantina che sono perfetti... :lol:
Lo shading non mi dispiace, anzi!
Se invece devo scrivere il diario con una biro, preferisco dimenticare... :lol:
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 584
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
La mia penna preferita: Aurora 88P
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da Silemar » mercoledì 10 gennaio 2018, 17:18

Miata ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 16:55
Se invece devo scrivere il diario con una biro, preferisco dimenticare... :lol:
Lo immaginavo! :lol:
Volevo dirti anche che di questo inchiostro Sailor non so dirti se può tingere converter, ecc.; lo possiedo in cartucce. :wave:
Laura

Avatar utente
MaPe
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1341
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 2:32
La mia penna preferita: un giorno, forse, la troverò
Il mio inchiostro preferito: R&K Sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da MaPe » mercoledì 10 gennaio 2018, 17:48

Miata ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 16:55
MaPe ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 14:17
R&K Salix e Scabiosa.
Commento stringato quanto efficace! :thumbup:
In effetti lo Scabiosa ce l'ho nel cestino ebay da mesi :lol:

Silemar ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 15:38
Io utilizzo il Sailor Sei-Boku quando voglio stare tranquilla. Lo trovo più Blue che Black per essere un blue-black ma a me non dispiace. Da considerare che ha uno shading evidente anche con il pennino F della Sailor Sapporo; questo potrebbe non piacere.
Che dire... ho due diari giovanili (+32 anni :o) scritti a matita e biro e conservati in cantina che sono perfetti... :lol:
Lo shading non mi dispiace, anzi!
Se invece devo scrivere il diario con una biro, preferisco dimenticare... :lol:
Hai scritto blue-nero e viola, mi sono venuti subito in mente questi due inchiostri che possiedo ed uso, hanno le caratteristiche che cerchi, costano il giusto senza dissanguare il portafoglio.
Oltre al Sei-boku che ti hanno consigliato(molto buono,peccato per il prezzo), ci sarebbe anche il Platinum Blue-Black che è un ferrogallico, i KWZ IG, in casa Noodler's ce ne sono diversi ( mi attirano, ma devo ancora provarli personalmente). Come inchiostro indelebile uso i Koh-I-Noor Document, il blu è un po' troppo chiaro quindi mi sono fatto la mia miscela aggiungendo un po' di nero, poco viscosi per i miei gusti, ma costano poco e vanno bene. Non mi dispiace il Pilot Blue-Black, è resistente all'acqua (non ho ancora capito se è ferrogallico...), ho preso la bottiglia da 350ml dal Giappone ad un buon prezzo. Ci sono i nuovi R&K Sketch, alcuni colori sono interessanti e li proverò.
Massimo

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 706
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da Miata » mercoledì 10 gennaio 2018, 17:52

MaPe ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 17:48

Hai scritto blue-nero e viola, mi sono venuti subito in mente questi due inchiostri che possiedo ed uso, hanno le caratteristiche che cerchi, costano il giusto senza dissanguare il portafoglio.
Oltre al Sei-boku che ti hanno consigliato(molto buono,peccato per il prezzo), ci sarebbe anche il Platinum Blue-Black che è un ferrogallico, i KWZ IG, in casa Noodler's ce ne sono diversi ( mi attirano, ma devo ancora provarli personalmente). Come inchiostro indelebile uso i Koh-I-Noor Document, il blu è un po' troppo chiaro quindi mi sono fatto la mia miscela aggiungendo un po' di nero, poco viscosi per i miei gusti, ma costano poco e vanno bene. Non mi dispiace il Pilot Blue-Black, è resistente all'acqua (non ho ancora capito se è ferrogallico...), ho preso la bottiglia da 350ml dal Giappone ad un buon prezzo. Ci sono i nuovi R&K Sketch, alcuni colori sono interessanti e li proverò.
Anche io ho il Koh-I-Noor document Nero e ho avuto la stessa sensazione sul fatto che sia poco viscoso e renda i flussi un po' troppo generosi.
Aggiungo gli altri che hai segnalato alla mia lista di "studio" e valuto tra colori e prezzi, chi dichiarare vincitore. Grazie sempre :thumbup:
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

PenDragon
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 57
Iscritto il: giovedì 7 dicembre 2017, 14:41
La mia penna preferita: Pelikan M151 (?)
Il mio inchiostro preferito: Monteverde...
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Roma
Sesso:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da PenDragon » mercoledì 10 gennaio 2018, 23:07

Non mi permetterei mai di darti consigli sull'inchiostro, non ho l'esperienza di altri.

Uso inchiostri normalissimi...come sempre ho fatto e ho ancora appunti con oltre 25 anni alle spalle ancora li belli brillanti.

Pur avendo una sfrenata passione per il blu... sono "cromosensibile" (neologismo appena inventato) quindi io ho nel cassetto una dozzina di colori (pochi probabilmente) e vado a sentimento.

Vuoi scrivere un diario personale? allora perché non scegliere in base allo stato d'animo o all'impressione che ti suggerisce la storia che stai raccontando?

A distanza di anni avrai anche modo di vedere se le sensazioni saranno le stesse.

Ci sono a tal proposito test cromatici interessanti e simpatici.

Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 706
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da Miata » giovedì 11 gennaio 2018, 9:31

PenDragon ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 23:07
Vuoi scrivere un diario personale? allora perché non scegliere in base allo stato d'animo o all'impressione che ti suggerisce la storia che stai raccontando?

A distanza di anni avrai anche modo di vedere se le sensazioni saranno le stesse.

Ci sono a tal proposito test cromatici interessanti e simpatici.
La tua osservazione è molto interessante e sensata, anche se non penso che sceglierei di usare più di un paio di colori. Magari tre: normali croncache, eventi piacevoli, eventi spiacevoli. Però questo comporterebbe l'uso di tre penne, mentre la mia idea era di avere una penna dedicata. Credo che questi dettagli si plasmeranno da soli, quando inizierò a scrivere ^_^
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

PenDragon
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 57
Iscritto il: giovedì 7 dicembre 2017, 14:41
La mia penna preferita: Pelikan M151 (?)
Il mio inchiostro preferito: Monteverde...
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Roma
Sesso:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da PenDragon » giovedì 11 gennaio 2018, 14:35

Io uso la tecnica colore/argomento per appunti.

Già gli scarabocchi durante le riunioni sono a colori in base a quello che mi gira quel giorno.

Sarei più "rigido" per un bullet journal ma il diario lo trovo più emozionale che non cronaca ... a me più che il cromatismo da fastidio il fatto che avendo penne tra loro molto differenti sono i differenti tratti che mi danno un'idea di maggior disordine (oltre a quello dovuto alla mia pessima grafia).

Per risolvere questo problema (incrociando le dita) forse ho trovato la soluzione : 10 colori 10 penne :roll:

A volte la scelta "emotiva" non è solo cromatica e non è sempre legato al colore dell'inchiostro (che stando dentro la Stilo non vedo) ma proprio dal colore o dalla penna.

Sicuramente è tutto molto soggettivo ma forse è un'altro aspetto positivo delle Stilografica: la libertà di abbinare modelli,dimensioni, pennini, inchiostri.

Stilo18
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 45
Iscritto il: lunedì 1 gennaio 2018, 21:31
La mia penna preferita: Lamy Aion EF
Sesso:

Quale inchiostro per il diario?

Messaggio da Stilo18 » giovedì 11 gennaio 2018, 20:17

Miata ha scritto:
mercoledì 10 gennaio 2018, 12:38
...che inchiostro usereste o usate per un diario? È meglio affidarsi ad un ferrogallico resistente all'acqua? Oppure...preferite qualche inchiostro comunque resistente al tempo (in fondo il diario si spera resti custodito al sicuro in un cassetto)?
Allora,andiamo con ordine! Come colore personale uso Pelikan 4001 Brilliant Brown, oppure il Diamine Copper modificato con una goccia di nero K&R.

Che inchiostro userei? ti vorrei dare un feedback. Ho ripreso in mano i miei quaderni di quando andavo alle elementari. Scrivevo con la stilo e le cartucce del Pelikan royal blue, quindi l'esatto opposto del ferrogallico. Scrivevo su normali quaderni con carta normalissima. Mi sono stupito di vedere che l'inchiostro è rimasto e non ha risentito che il normale effetto del tempo. Ed è passato questo tempo!

Anche ti vorrei dire che quando vado al mare, il quaderno che mi porto dietro da casa risente subito della salsedine e umidità nell'aria. Effetto "spiuma".

In conclusione, penso che più che un ferrogallico che ti limiterebbe nella gamma di colori, ti direi: scegli il colore che ti piace e poi conserva bene il diario. Ti sarà sufficiente per preservare ciò che scrivi. :wave:

Rispondi