compatibilita' cartucce

I colori preferiti, le miscele sperimentate, le misture autoprodotte. Tutto sull'inchiostro che utilizzate nella vostra fedelissima stilografica!
Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 811
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

compatibilita' cartucce

Messaggio da Placo » venerdì 13 luglio 2018, 11:37

Se ho ben capito, posso usare le cartucce e i converter Lamy su una Parker Vector? Le cartucce Pelikan dovrebbero avere un attacco non compatibile perché troppo stretto, giusto?
Grazie
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1041
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

compatibilita' cartucce

Messaggio da Pettirosso » venerdì 13 luglio 2018, 11:47

Esatto: Lamy sì, Pelikan no, per l'attacco.
Attento però anche alle dimensioni del fusto: come ho già scritto, su una Urban, ad esempio, il converter Aurora si innesta bene, ma poi crea problemi.

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 811
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

compatibilita' cartucce

Messaggio da Placo » venerdì 13 luglio 2018, 11:53

Pettirosso ha scritto:
venerdì 13 luglio 2018, 11:47
Esatto: Lamy sì, Pelikan no, per l'attacco.
Attento però anche alle dimensioni del fusto: come ho già scritto, su una Urban, ad esempio, il converter Aurora si innesta bene, ma poi crea problemi.
Grazie! Super gentile! Non possiedo converter Aurora, ma una tonnellata di cartucce Lamy, che così potrò usare su una Parker Vector da buttare in borsa e che ho preso a 4 euro 😁
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
giuguar
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 37
Iscritto il: sabato 7 ottobre 2017, 22:21

compatibilita' cartucce

Messaggio da giuguar » lunedì 1 ottobre 2018, 13:34

Ciao di nuovo, ho comperato, per fortuna a poco, questi converter che erano venduti come standard internazionale, pensando che andassero bene sulle penne che montano cartucce standard come le classiche pelikano. Pero' non entrano, l'imboccatura appare esattamente delle dimensioni della classica cartuccia standard ma non riesco a capire se entrano e sono leggermente piu larghe quindi non si fissano, oppure sono appena piu strette e non entrano proprio. Non voglio forzare per evitare di fare danni nel secondo caso, e il calibro non entra per misurarle esattamente. Qualcuno sa dirmi se per caso basta magari allargarle leggermente con una lima pere farle entrare?
Ma allora se sono standard su che penne vanno? qualcuno li ha comprati?

Giulia
Allegati
61i7TwhLo7L._AC_SS350_.jpg
61i7TwhLo7L._AC_SS350_.jpg (18.73 KiB) Visto 274 volte

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1250
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

compatibilita' cartucce

Messaggio da rolex hunter » lunedì 1 ottobre 2018, 14:18

Ok, prendi il calibro e misura:
Diametro ESTERNO dell'imboccatura della cartuccia
Diametro ESTERNO dell'imboccatura del converter

Diametro INTERNO dell'imboccatura della cartuccia
Diametro INTERNO dell'imboccatura del converter

Le misure ti dovrebbero già dare un'idea di cosa può essere che non va

Poi, se ci riesci, misura lo SPESSORE dell'imboccatura della cartuccia e dell'imboccatura del converter
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

hobbit
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 68
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16

compatibilita' cartucce

Messaggio da hobbit » lunedì 1 ottobre 2018, 14:31

Se i converter che hai comprato sono imprecisi e non entrano, poco male perché puoi rimediare.
Se li forzi rischi di spaccarli, puoi invece con un po’ di pazienza e delicatezza allargare il foro.

Io ad esempio ho preso una cartuccia Lamy vuota e con una piccola punta da trapano e l’avvitatore l’ho allargata e ora va su Platinum. Ora la ricarico con la siringa, così non ho speso niente!!!

Ultima nota per i converter e le cartucce.
Lamy va bene su Parker (Aurora non so perché non ce l’ho), ma Parker non va su Lamy perché almeno le cartucce troppo lunghe.

Avatar utente
giuguar
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 37
Iscritto il: sabato 7 ottobre 2017, 22:21

compatibilita' cartucce

Messaggio da giuguar » lunedì 1 ottobre 2018, 15:11

giuguar ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 13:34
"...forzare per evitare di fare danni nel secondo caso, e il calibro non entra per misurarle esattamente. Qualcuno sa dirmi..."
qualcuno sa dove posso comprare un calibro dei puffi? :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1250
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

compatibilita' cartucce

Messaggio da rolex hunter » lunedì 1 ottobre 2018, 15:51

giuguar ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 15:11
giuguar ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 13:34
"...forzare per evitare di fare danni nel secondo caso, e il calibro non entra per misurarle esattamente. Qualcuno sa dirmi..."
qualcuno sa dove posso comprare un calibro dei puffi? :lol: :lol:
Negozio dei cinesi :mrgreen:
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Avatar utente
giuguar
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 37
Iscritto il: sabato 7 ottobre 2017, 22:21

compatibilita' cartucce

Messaggio da giuguar » lunedì 1 ottobre 2018, 20:19

rolex hunter ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 15:51
giuguar ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 15:11


qualcuno sa dove posso comprare un calibro dei puffi? :lol: :lol:
Negozio dei cinesi :mrgreen:
magari lo cerco su amazon sul sito di quei converter! :lol: :lol:

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 934
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

compatibilita' cartucce

Messaggio da Monet63 » lunedì 1 ottobre 2018, 22:03

giuguar ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 13:34
Ciao di nuovo, ho comperato, per fortuna a poco, questi converter che erano venduti come standard internazionale, pensando che andassero bene sulle penne che montano cartucce standard come le classiche pelikano. Pero' non entrano, l'imboccatura appare esattamente delle dimensioni della classica cartuccia standard ma non riesco a capire se entrano e sono leggermente piu larghe quindi non si fissano, oppure sono appena piu strette e non entrano proprio. Non voglio forzare per evitare di fare danni nel secondo caso, e il calibro non entra per misurarle esattamente. Qualcuno sa dirmi se per caso basta magari allargarle leggermente con una lima pere farle entrare?
Ma allora se sono standard su che penne vanno? qualcuno li ha comprati?

Giulia
L'imboccatura è leggermente più larga, quindi non si fissano, o almeno non su tutte le penne a innesto standard. Vanno bene, ad esempio, sulle Pelikan Jazz, ma non sulle Pelikano e penne con quel genere di pennino, non sulle Schneider, non sulle Online, non sulle Faber Castell, si sulle Jinhao, si sulle Baoer. L'innesto standard non è sempre standard, purtroppo.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
francoiacc
Levetta
Levetta
Messaggi: 523
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

compatibilita' cartucce

Messaggio da francoiacc » lunedì 1 ottobre 2018, 22:31

Direi che l'attacco standard non è quasi mai standard per i converter. Sulla Faber Castell Ambition ad esempio ho risolto seri problemi di flusso solo con il suo converter originale, su una Diplomat classic il converter della Pelikan non ci và, ho provato delta e diversi converter cinesi nessuno calzava bene, solo il converter Diplomat è andato bene. Oramai sono orientato sempre a prendere il converter della casa. Unica eccezione, nella mia limitata esperienza, sono i converter Aurora e Parker perfettamente interscamiabili.
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
Siberia
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 761
Iscritto il: martedì 10 febbraio 2009, 20:34
La mia penna preferita: Quelle in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero, Pelikan Blu-Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: L'Aquila-Pescara
Sesso:

compatibilita' cartucce

Messaggio da Siberia » lunedì 1 ottobre 2018, 23:20

Prendete converter Schmidt K5, sono i converter rimarcati da quasi tutte le case produttrici e calzano bene su ogni penna con attacco "standard". Non esistono converter Faber Castell, Delta, Visconti, ecc. . Sono sempre Schmidt, che ha vari modelli. Il k5 è il migliore
Luca (renitente alla sfera, sempre)

diridolfof
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 32
Iscritto il: martedì 3 aprile 2018, 18:54

compatibilita' cartucce

Messaggio da diridolfof » mercoledì 3 ottobre 2018, 8:38

mistermike ha scritto:
giovedì 28 dicembre 2017, 10:27
Scusate se mi intrometto, ma forse per cartucce a pompetta s'intendono queste?
Io ho trovato queste annesse a delle penne hachette presso un rigattiere. (il gruppo scrittura è di una waterman e serve solo a rendere le proporzioni)
IMG_20181003_082859.jpg

diridolfof
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 32
Iscritto il: martedì 3 aprile 2018, 18:54

compatibilita' cartucce

Messaggio da diridolfof » mercoledì 3 ottobre 2018, 8:41

francoiacc ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 22:31
Direi che l'attacco standard non è quasi mai standard per i converter. Sulla Faber Castell Ambition ad esempio ho risolto seri problemi di flusso solo con il suo converter originale, su una Diplomat classic il converter della Pelikan non ci và, ho provato delta e diversi converter cinesi nessuno calzava bene, solo il converter Diplomat è andato bene. Oramai sono orientato sempre a prendere il converter della casa. Unica eccezione, nella mia limitata esperienza, sono i converter Aurora e Parker perfettamente interscamiabili.
Sulla mia Diplomat Classic ho montato un converter Faber Castell standard e tiene bene. Forse è la penna con meno perdite che abbia. Mai una macchiolina e riparte alla grande anche dopo mesi di stop (inchiostro Montblanc Nero in calamaio vecchio ormai di oltre 20 anni). Trovo che sia una combinazione azzeccatissima.

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 934
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

compatibilita' cartucce

Messaggio da Monet63 » mercoledì 3 ottobre 2018, 14:07

francoiacc ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 22:31
Direi che l'attacco standard non è quasi mai standard per i converter. Sulla Faber Castell Ambition ad esempio ho risolto seri problemi di flusso solo con il suo converter originale, su una Diplomat classic il converter della Pelikan non ci và, ho provato delta e diversi converter cinesi nessuno calzava bene, solo il converter Diplomat è andato bene. Oramai sono orientato sempre a prendere il converter della casa. Unica eccezione, nella mia limitata esperienza, sono i converter Aurora e Parker perfettamente interscamiabili.
L'attacco standard è standard, eccome. Il punto importante da capire è che i converter cinesi - e le varie Jinhao - non sono standard, ma leggerissimamente più larghi. Entrano nelle varie cinesi (e a volte neanche in quelle, dipende), entrano in alcune Pelikan di probabile fabbricazione cinese (la Jazz, appunto), ma "ballano" nelle Pelikan "vere", nelle Faber Castell, nelle Online, nelle Schneider, nelle Delta, nelle Marlen, nelle Visconti, nelle...
Per chi vuole buttare qualche euro, per togliersi la curiosità: provate a inserire un converter davvero standard in una qualsiasi Jinhao, e poi guardate cosa succede al beccuccio. Provate anche a rimontarlo - se il foro si è allargato senza rompersi, su una penna con vero innesto standard, e guardate di quanto è peggiorata la tenuta.
Siberia ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 23:20
Prendete converter Schmidt K5, sono i converter rimarcati da quasi tutte le case produttrici e calzano bene su ogni penna con attacco "standard". Non esistono converter Faber Castell, Delta, Visconti, ecc. . Sono sempre Schmidt, che ha vari modelli. Il k5 è il migliore
Infatti. Le cose stanno esattamente così.
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Rispondi