Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

I colori preferiti, le miscele sperimentate, le misture autoprodotte. Tutto sull'inchiostro che utilizzate nella vostra fedelissima stilografica!
Rispondi
Spiller84
Levetta
Levetta
Messaggi: 601
Iscritto il: mercoledì 28 novembre 2018, 23:38
Località: Isernia
Sesso:

Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

Messaggio da Spiller84 »

Salve signori/e, avrei intenzione di prendere il famigerato Baystate Blue. Se foste al posto mio cosa fareste, gli dedichereste una penna o lo usereste tranquillamente in penne a converter facili da smontare? Io avrei intenzione di dedicargli una Jinhao 51a col pennino medio scoperto, che scrive anche bene, o magari prendere una Prefounte (che mi piace più della Preppy) e consacrarla a questo inchiostro.
Penso però che se caricato in penne a converter, magari non traslucide o trasparenti, potrebbe anche andare bene. In fin dei conti, se il converter mi diventa un puffo, a patto che non vengano alterati altri inchiostri caricati dopo il trattamento cosmetico delle pareti, la cosa non mi da fastidio. In fin dei conti il converter non si vede, essendo la penna opaca.
Se foste al posto mio, voi quale strada prendereste? E perché? Vediamo in quale partito ci si schiera 😁
Avatar utente
Ghiandaia
Levetta
Levetta
Messaggi: 701
Iscritto il: domenica 12 maggio 2019, 10:43
La mia penna preferita: Cambia costantemente
Il mio inchiostro preferito: Vedi sopra
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

Messaggio da Ghiandaia »

Io l'ho messo in penne economiche e sono tornate come nuove con un semplice lavaggio, ma il BSB non è stato caricato più di una settimana. Tieni presente che la candeggina a base di cloro dovrebbe dissolvere il colore, io non ne ho avuto mai bisogno, ma lo dice Nathan in persona quindi ci credo.

Detto questo, io sono per usarlo nelle economiche, converter o magari cartuccia siringata, che si può riutilizzare e, se macchiata proprio non ti va, la butti.
Avatar utente
JetMcQuack
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 399
Iscritto il: martedì 31 dicembre 2013, 21:50
La mia penna preferita: Pelikan 101
Misura preferita del pennino: Obliquo
Località: Pavia
Sesso:

Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

Messaggio da JetMcQuack »

Io l’ho messo in una cinese a contagocce, allungando con acqua. Il problema è come si comporta con la carta... :thumbup:
merloplano
Levetta
Levetta
Messaggi: 572
Iscritto il: mercoledì 3 gennaio 2018, 15:36
La mia penna preferita: kafka
Il mio inchiostro preferito: eau de nil
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

Messaggio da merloplano »

provata in safari e pennini F, A e B, poi diluita 4:1: non soddisfacente, trapassa anche ecoqua

ho trovato la combinazione perfetta con la platinum carbon desk M; uso altri inchiostri sulla stessa penna, ma non altre penne per il bsb: non so se consideri questo come penna dedicata o no. consiglio di partire da penna magra (da F a M) e carta almeno decente

ne' la cartuccia lamy ne' la platinum sono tornate come prima, ma non ho usato candeggina
- i consigli che non si pagano non sono buoni
Avatar utente
fantabaffo
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 141
Iscritto il: sabato 10 agosto 2019, 22:39
La mia penna preferita: Pilot Capless "faccettata"
Il mio inchiostro preferito: Pilot Namiki Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: VR

Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

Messaggio da fantabaffo »

La penna che ho che si comporta meglio IN ASSOLUTO con il BSB è la AL-Sport tratto F: sembrano fatti l'uno per l'altra.
Tuttavia, lo uso anche su una delle mie Capless, tratto F, stavolta leggermente diluito. Tuttavia la tendenza a seccare nella penna ogni tanto compare, seppur mai in modo realmente fastidioso.
Con queste due penne, inoltre, non trapassa più del 4001 Turquoise: lo riesco più o meno a gestire.

PS. Un consiglio: non si scioglie con nulla, ma a differenza di tutti gli altri inchiostri che ho provato si scioglie in un attimo se bagnato di alcool etilico :shock:
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1952
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

Messaggio da Monet63 »

Dopo varie prove, l'ho sempre usato in una Preppy/Prefounte dedicata, con pennino 0,3. Sono penne dal flusso misurato, che riescono a domare il BSB, permettendogli di scrivere su un paio di carte in più. In quella configurazione, nessun problema su Tomoe River, MD paper, la carta dei quaderni spiralati del Lidl, blocco Clairefontaine. Potrebbero essercene altre, ma non mi vengono in mente o non le conosco.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
Spiller84
Levetta
Levetta
Messaggi: 601
Iscritto il: mercoledì 28 novembre 2018, 23:38
Località: Isernia
Sesso:

Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

Messaggio da Spiller84 »

Grazie per le risposte. Al momento, dagli ultimi exit poll la canditata principale sarebbe una Jinhao 51a con pennino M, flusso giusto e non esagerato. Oppure, pensavo proprio alla Prefounte, magari in blu e pennino 0.5 o 0.3. In fin dei conti, ho tutte penne economiche e molte a converter, bisogna solo trovare la giusta combinazione. In seconda posizione, ci sono due penne trovate per casa, una Niji anni 90 con pennino fine, e forse una anonima con un pennino fine e rigido, che se pugnali qualcuno poi puoi tranquillamente tornare a scrivere, tanto non si deforma 😁
Spiller84
Levetta
Levetta
Messaggi: 601
Iscritto il: mercoledì 28 novembre 2018, 23:38
Località: Isernia
Sesso:

Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

Messaggio da Spiller84 »

Aggiornamento: alla fine ho preso il Baystate Blu in accoppiata alla Platinum Prefounte (e al suo converter che costa quasi quanto una Prefounte). Il tratto è 0.5 quindi medio, e... Opperbacco ma questa penna scrive benissimo, sapevo che scrivesse bene, ma non mi aspettavo così, e da subito. Ora, il matrimonio è completo. Menzione d'onore, mi piace parecchio come si innesta il converter nella penna, offre proprio una sensazione solida. La mia prima Platinum, ve la consiglio 😁
Allegati
IMG_20210112_194409.jpg
IMG_20210112_193226.jpg
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1952
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

Messaggio da Monet63 »

Spiller84 ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 21:36 Aggiornamento: alla fine ho preso il Baystate Blu in accoppiata alla Platinum Prefounte (e al suo converter che costa quasi quanto una Prefounte). Il tratto è 0.5 quindi medio, e... Opperbacco ma questa penna scrive benissimo, sapevo che scrivesse bene, ma non mi aspettavo così, e da subito. Ora, il matrimonio è completo. Menzione d'onore, mi piace parecchio come si innesta il converter nella penna, offre proprio una sensazione solida. La mia prima Platinum, ve la consiglio 😁
Tanto lo sapevo che finiva così.
:clap:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
Spiller84
Levetta
Levetta
Messaggi: 601
Iscritto il: mercoledì 28 novembre 2018, 23:38
Località: Isernia
Sesso:

Baystate Blue: penna dedicata sì o no?

Messaggio da Spiller84 »

In effetti era una conclusione quasi scontata. Però sono contento della scelta, la Prefounte mi ha sorpreso. E pure il colore del Baystate. Che ho notato, provato su un quaderno con carta porosa, trapassa molto meno di altri inchiostri su pennini più fini. E sulle carte che ho a disposizione non spiuma, o comunque molto poco e in maniera accettabilissima
Rispondi

Torna a “Inchiostri”