DURATA DELLA CARICA

Presentazione e caratteristiche della Fp.it ℵ e delle iniziative ad essa collegate.
Rispondi
Avatar utente
Albapratalia
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 114
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:10
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 011
Fp.it ℵ: 019
Fp.it 霊気: 056
Fp.it Vera: 086
Località: Moncucco Torinese (AT)
Sesso:

DURATA DELLA CARICA

Messaggio da Albapratalia » sabato 23 agosto 2014, 7:25

La mia Aleph si scarica subito, dopo circa 3 pp. di scrittura piuttosto fitta.
E' normale?
Oppure sbaglio in qualcosa?

Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1889
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: Pilot Capless
Il mio inchiostro preferito: Bleu Nuit J. Herbin
Misura preferita del pennino: Medio
Località: imperia (provincia)
Sesso:

DURATA DELLA CARICA

Messaggio da Maruska » sabato 23 agosto 2014, 11:59

Hai provato a caricarla e scaricarla diverse volte? a volte rimane dentro dell'aria e sembra piena ma non la è.

Avatar utente
Libero
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 38
Iscritto il: sabato 13 aprile 2013, 19:20
La mia penna preferita: dipende dai periodi
Il mio inchiostro preferito: blue black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it ℵ: 032
Località: Roma
Sesso:

DURATA DELLA CARICA

Messaggio da Libero » venerdì 3 ottobre 2014, 15:53

Stesso problema, tante prove ma non sono riuscito a risolvere. Credo che la manderò alla marlen :(

Avatar utente
STAFF
Staff
Staff
Messaggi: 98
Iscritto il: martedì 13 maggio 2014, 15:09

DURATA DELLA CARICA

Messaggio da STAFF » venerdì 3 ottobre 2014, 21:48

Immergete un pezzo di sezione, vero?

Otto
Lo Staff di Fountainpen.it

Gli interventi con questo utente vanno intesi come collegiali dei componenti lo staff del fountainpen.it forum.
Lo staff è formato da: Daniele, Piccardi, Ottorino, Irishtales, G P M P.

Avatar utente
GGiovanni
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 275
Iscritto il: sabato 3 novembre 2012, 11:47
Il mio inchiostro preferito: Noodler's X-Feather
Misura preferita del pennino: Fine
Arte Italiana FP.IT M: 037
Fp.it ℵ: 065
Località: Quinto Vercellese
Sesso:

DURATA DELLA CARICA

Messaggio da GGiovanni » sabato 4 ottobre 2014, 12:51

Ciao,
io ho avuto il tuo stesso problema usando il Levenger viola, il flusso estremamente abbondante unito all'inchiostro piuttosto fluido portavano a consumi da Airbus in decollo!
Ora è carica con il Diamine Registar's Ink (un ferrogallico) e il flusso è molto controllato. La durata di una carica non arriva a quella da maratoneta della mia Wall Street LE, ma è decisamente più in linea con le aspettative.

Che inchiostro stai usando? E' molto fluido?

Ciao,
Giovanni

Avatar utente
Libero
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 38
Iscritto il: sabato 13 aprile 2013, 19:20
La mia penna preferita: dipende dai periodi
Il mio inchiostro preferito: blue black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it ℵ: 032
Località: Roma
Sesso:

DURATA DELLA CARICA

Messaggio da Libero » sabato 4 ottobre 2014, 17:35

L'ho provata con inchiostri diversi, ho usato l'Iroshizuku shin kai, vari diamine, herbin blue notte. Ho provato ad immergere la sezione così come il solo pennino, il risultato è sempre lo stesso, carica poco. Forse non son capace io, ma mi sembra strano visto che non è l'unica stilografica in mio possesso... :o
La dovrò ri-mandare alla Marlen visto che manca anche la scritta 'fountain pen' sul fusto. In effetti un primo passaggio in assistenza era già stato fatto e per lo stesso problema, sono stati gentilissimi e mi hanno sostituito il fusto ma il problema è rimasto, ahimè.

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 454
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu Royal
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

DURATA DELLA CARICA

Messaggio da Crononauta » lunedì 6 ottobre 2014, 18:04

Secondo me c'è sicuramente qualcosa che non va.
Proprio in questi giorni sto facendo una prova di autonomia alla Aleph, cogliendo due piccioni con una fava (cioè intanto che faccio esercizio col Palmer).
Sono arrivato a 16 fogli (cioè 32 facciate!) A4, per la precisione al XXVI paragrafo, del "De Bello Gallico" di Giulio Cesare, qui da dove copiavo:
http://www.giorgiotave.it/de-bello-gall ... no/libro1/
Tra l'altro è curioso come da almeno 4 facciate il flusso si sia "asciugato", sicuramente aiutato anche dall'inchiostro usato (il diabolico Pelikan 4001 Nero Permanente :twisted: ) che è l'antitesi della fluidità, ma continua a scrivere.

Di certo, anche con un inchiostro più fluido, almeno una ventina di facciate A4 le deve fare come minimo!

Magari proverò lo stesso testo con la M250 caricata con il 4001 Blu Royal, che è più fluido, per vedere dove arrivo, come comparativa avevo fatto questa prova:
viewtopic.php?f=12&t=4339
che avevano dato per la M250 circa 12 pagine. Probabilmente un testo vero, in particolare in Palmer che è molto "lineare" e utilizza poco inchiostro, come minimo raddoppia l'autonomia. Vi saprò dire :-)

EDIT: sono arrivato al 18. foglio (36 facciate), ormai il flusso è secco, ma in "emergenza" è ancora in grado di scrivere. Mi fermo qui, comunque, perché scrivere così è veramente fastidioso e ovviamente non lo si farebbe mai in un contesto "reale". Per la precisazione, sono 36 facciate di 20 righe ciascuna in palmer, del testo di Cesare sono arrivato a metà del XXX paragrafo del Libro 1.
...non mi resta che provare con la Omas o la M250, per confronto!
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 454
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu Royal
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

DURATA DELLA CARICA

Messaggio da Crononauta » sabato 11 ottobre 2014, 1:55

Ho provato anche con la M250, caricata "a tappo", come raffronto. Dai e dai, ha scritto 35 facciate e mezza con metodo "palmer", quindi in sostanza un'autonomia del tutto equivalente a quella della Aleph.
(solo che ora che me ne faccio di praticamente tutto il primo libro del De Bello Gallico di Cesare scritto in Palmer su fogli di recupero?!)
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
Libero
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 38
Iscritto il: sabato 13 aprile 2013, 19:20
La mia penna preferita: dipende dai periodi
Il mio inchiostro preferito: blue black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it ℵ: 032
Località: Roma
Sesso:

DURATA DELLA CARICA

Messaggio da Libero » lunedì 16 febbraio 2015, 22:02

Solo per un piccolo aggiornamento. Da qualche giorno mi è rientrata la Aleph mandata in assistenza alla Marlen. Ora è personalizzata con la scritta del forum e perfettamente funzionante. La carica dura abbastanza, non a livello di altre stilo a stantuffo in mio possesso ma abbastanza da farmi stare tranquillo quando esco con lei :D Il pennino è finalmente liscio, non gratta, zero salti e flusso abbondante. Più la guardo e più mi piace, nei materiali, nei colori e nel divertirmi un po' con pennino semiflessibile, nei tanti giri per avvitare il cappuccio, nella presenza. Non sono ancora riuscito ad abbinargli o il SUO inchiostro ma conto di trovarlo presto, per ora è caricata con l'edelstein topazio che non mi dispiace, certo, ma forse ha una punta ti turchese di troppo. E' entrata di diritto nel novero delle 3/4 penne che normalmente tengo inchiostrate e passa dalle mani, alla borsa, al tavolo, ancora alle mani, alla scrivania e via discorrendo ;)
Un saluto a tutti

Rispondi