Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9041
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da Irishtales » lunedì 15 settembre 2014, 21:43

Come promesso a Matteo (bzoto), inserisco un rapido confronto fra il tratto di tre pennini fine ed extra fine giapponesi che mi accompagnano quotidianamente.
La fascia di prezzo non è la stessa e nemmeno il materiale del pennino, ma per chi ama i tratti fini sono - a mio giudizio - tre penne da avere.
Pilot 78G pennino in acciaio dorato - F
Pilot Penmanship - pennino in acciaio - EF
Sailor Sapporo pennino in oro 14k - HF

Il tratto della Pilot 78G è il più spesso, pur restando un fine molto nitido e scorrevole.
Il Sailor in oro è un Hard Fine e mi aspettavo che non avesse flessibilità alcuna, invece la variazione di tratto è percepibile anche se minimale. Pennino molto scorrevole, non ai livelli di quello in acciaio della 78G! Il tratto però è sensibilmente più fine e questa caratteristica me la fa molto apprezzare!
Il più sottile però è il pennino in acciaio della Pilot Penmanship, un EF rigidissimo, il cui tratto nella foto tende quasi a scomparire...ma mi è prezioso nelle fitte note a margine, scritte con caratteri molto minuti.
Tutte e tre le penne sono caricate con il medesimo inchiostro (J. Herbin 1670 Bleu Ocean) uno dei miei blu preferiti del momento.
La carta rigorosamente bianca, è quella di un blocco A5 Fabriano "Traccia" da 60 gr\mq che trovo ottima per l'utilizzo con le stilografiche.

Spero che altri appassionati di tratti fini possano mettere a confronto le varie penne in loro possesso, avere un paragone "su carta" può essere utile per valutare un possibile acquisto.

IMG_1032.jpg
...tre penne da avere!
IMG_1032.jpg (207.76 KiB) Visto 3887 volte
Sailor-vs-Pilot.jpg
Scusate la pessima qualità della foto, al momento ho solo una compattina a portata di mano...
Sailor-vs-Pilot.jpg (33.43 KiB) Visto 3887 volte
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

muristenes
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 984
Iscritto il: lunedì 13 maggio 2013, 22:42
La mia penna preferita: Pelikan M215
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cagliari

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da muristenes » lunedì 15 settembre 2014, 22:52

Cara Daniela, non puoi immaginare quanto mi sia utile questo confronto tra Pilot e Sailor. La 78g è l'unica penna che porto sempre con me, ideale per scrivere note in piccolo sull'agenda. La Sailor invece è senz'altro una delle penne che stuzzica di più il mio interesse. Grazie mille :thumbup:

bzoto
Converter
Converter
Messaggi: 17
Iscritto il: domenica 14 settembre 2014, 17:09

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da bzoto » martedì 16 settembre 2014, 8:41

Ottimo e molto utile confronto, grazie! Anche le foto sono molto chiare.
PS
cercherò di mostrare anche le mie, appena mi organizzo e riesco a fare delle foto che siano non dico decenti ma quanto meno leggibili ;)
Ultima modifica di bzoto il martedì 16 settembre 2014, 9:11, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9041
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da Irishtales » martedì 16 settembre 2014, 8:58

Sono contenta che il piccolo confronto fra i tratti possa essere d'aiuto; per quanto riguarda la Sapporo è una delle rare Sailor a piacermi sufficientemente da essere presa in considerazione, non apprezzando molto il design della gran parte della produzione della nota marca orientale.
Anche dal pennino mi aspettavo qualcosa di meglio, lo dico onestamente. Se un pennino in oro fatica a tenere il confronto con due pennini in acciaio, qualcosa non torna.
Sarà che sono cresciuta con i pennini in acciaio delle Waterman, che scivolano sulla carta come fosse burro, senza attrito alcuno, senza emettere nessun rumore, ma il fruscio del pennino Sailor sulle pagine, all'inizio mi dava proprio fastidio!
Poi ci si abitua; è una penna - nella sua livrea nera e argento - sobria, classica, che non sfigura nelle situazioni in cui anche la forma conta.
E' piccola, non è pesante, ha un caricamento a cartuccia che permette di viaggiare senza boccette di vetro al seguito ed è ben costruita.
Quindi, spogliando il giudizio finale dalle connotazioni personali, non posso che consigliarla. Quello che è per me "rumore" per altri può essere "musica"!
La valutazione estetica, poi, è l'emblema della soggettività.
La Pilot 78G è una penna che ha tutti gli svantaggi possibili da un punto di vista estetico, almeno ai miei occhi: è ultraleggera, in plastica palesemente economica, ha dorature che non sembrano fatte per attraversare il tempo, ha un design compassato e - almeno la mia! - un attacco cartucce proprietario.
Ma...le cartucce sono molto capienti e si ricaricano in un baleno e senza sprechi di inchiostro con una micro-pipetta da laboratorio, avendo un'imboccatura molto ampia. La leggerezza della penna la rende ideale per essere trasportata ovunque senza problemi, per scrivere anche tutto il giorno senza affaticare, per essere saldamente ancorata ad un appiglio, visto che la clip tiene molto bene. E soprattutto, ed è ciò che per me più conta perché scrivo molto e compro le penne per usarle, scrive divinamente. Fin dal primo giorno, scivola sulla carta come se volasse.
La futuristica Penmanship ha un pennino identico, ma non è dorato. E la sua punta extra fine è un piacere e un sollievo quando devo fare schizzi, mettendo in risalto i dettagli anche in un disegno di dimensioni ridotte; come dicevo è ideale per appuntare note a margine di tavole e relazioni. Non ha la clip ma in compenso ha un tappo che si pianta saldamente in vetta alla penna e non si corre il rischio che vada perduto. E' ergonomica, trasparente per tenere sempre d'occhio il livello di inchiostro, pratica. Vale ben più di quel che costa, sotto tutti i punti di vista, anche perchè è costruita in una plastica robusta.
Insomma, chi ama i fini e soprattutto gli extra-fini, in Casa Pilot va sul sicuro, già a partire dalle entry level come le mie due piccolette!
Sono due marche che mi daranno soddisfazioni anche in futuro, ne sono certa...
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
vito72
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 974
Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2013, 15:16
La mia penna preferita: Pelikan M205
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Potenza
Sesso:
Contatta:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da vito72 » martedì 16 settembre 2014, 16:02

tra questi tre tratti indubbiamente preferisco quello della Sailor, io vorrei acquistare una procolor 500 shikisai con pennino F. Oppure la pilot custom 74 SF. Sulla baia i prezzi sono più umani, ma la pilot resta sempre ben più costosa della sailor. Però la custom 74 l'ho potuta toccare con mano e le rifiniture sono eccezionali. Le sailor le ho solo viste in vetrina e la qualità pure era stratosferica, ma erano esposte quelle di alta gamma.

Gustav
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 181
Iscritto il: venerdì 3 maggio 2013, 15:21
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Roma

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da Gustav » martedì 16 settembre 2014, 21:02

La Pilot Middle Range ha lo stesso gruppo della 78G ed è rifinita meglio. Si trova facilmente anche con cartucce standard, e un paio di converter, a cercare bene, sono compatibili. La consiglio a chi apprezza la 78G ma non ne sopporta le finiture. Idem la Prera ma costa un bel po' di più.
Grazie molte per il confronto. Saluti.

Avatar utente
Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 1130
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Sailor 1911 naginata togi 21kt
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei Boku blu nero
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da Orlandoemme » martedì 16 settembre 2014, 21:52

Come già scritto altrove sono settimane oramai che non riesco a staccarmi dalla pilot mr.
Personalmente trovo il tratto M della pilot perfetto per i miei gusti: abbastanza sottile da garantire precisione e chiarezza nel segno e nel contempo ben leggibile.
La uso su diversi tipi di carta e per le succitate caratteristiche raramente ho problemi di sanguinamento.
Cartucce internazionali e via !
Orlando


P.s. Posseggo una sapporo hm e scorre senza esitazioni ma con quel lieve feed back che non mi spiace affatto, che tuttavia rende la penna più impegnativa. la MR é una penna "easy" perdonate l'inglesimo ma rende bene l'idea a mio parere.
Orlando
-----
I computer sono inutili. Ti sanno dare solo risposte.

Avatar utente
nmaggiore
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 253
Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2013, 19:41
La mia penna preferita: Visconti Divina Black midi
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it ℵ: 061
Fp.it 霊気: 023
Fp.it Vera: 034
Località: Genova
Sesso:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da nmaggiore » giovedì 18 settembre 2014, 14:20

Irishtales ha scritto: Pilot Penmanship - pennino in acciaio - EF

:oops: :oops:
non la conosco....
che vergogna....
:oops: :oops:

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9041
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da Irishtales » giovedì 18 settembre 2014, 14:25

...Sapessi quante penne non conosco io.... :oops: :D

Sarebbe utile che chi possiede una giapponese a tratto F o EF facesse qualche confronto per arricchire l'argomento, in modo che al prossimo acquisto ci si possa rendere conto delle differenze di tratto fra un pennino e l'altro. Per molti di noi, forse per tutti, lo spessore del tratto è una cosa fondamentale nella scelta della penna.
Per chi ama gli extra-fini poi, è essenziale!
Coraggio, su, tirate fuori le vostre giapponesi e fate vedere come se la cavano su carta!!! :P
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
Ginetto
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 67
Iscritto il: mercoledì 15 aprile 2015, 17:10
La mia penna preferita: TWSBI ECO nera
Il mio inchiostro preferito: Sheaffer Skrip nero
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Versilia
Sesso:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da Ginetto » lunedì 4 maggio 2015, 22:19

Irishtales ha scritto:Coraggio, su, tirate fuori le vostre giapponesi e fate vedere come se la cavano su carta!!! :P
Adesso mi metto a cercare qualche penna giapponese a basso/bassissimo costo e poi quando mi arriveranno pubblicherò il confronto. Solo un po' di pazienza!

tavazzi
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 109
Iscritto il: venerdì 23 agosto 2013, 20:58
La mia penna preferita: Omas 556/s fine flessibile
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue jentle ink
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it ℵ: 108
Fp.it Vera: 027
Località: Viana do Castelo (Portogallo)
Sesso:
Contatta:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da tavazzi » martedì 5 maggio 2015, 22:42

P5050001.JPG
P5050001.JPG (129.09 KiB) Visto 3263 volte
Ecco il mio contributo :
1) Sailor Profit 1911 Standard, pennino 21 K HF
2) Platinum #3776 Bleu de Chartres, pennino 14 K F
3) Pilot Falcon (Elabo), pennino 14 K SF
4) Pilot Custom heritage 91, pennino 14 K SFM (questo, ovviamente, non e' propriamente un fine.

Si tratta di quattro eccellenti penne che pero' non uso da qualche mese. Cosi a memoria darei il voto massimo a Sailor, seguito dagli altri tre a pari merito. Pennini diversi, ma' nessuno delude. Buona notte
Sergio

P.S. Dimenticavo, l'inchiostro e' Sailor Sky High (jentle Ink), la carta e' Claire Fontaine 90 mg

ander75it
Levetta
Levetta
Messaggi: 530
Iscritto il: lunedì 3 giugno 2013, 11:38
La mia penna preferita: Lamy 2000
Il mio inchiostro preferito: R&K Blu Mare
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it ℵ: 012
Località: Genova

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da ander75it » giovedì 7 maggio 2015, 15:52

Quella che interessa qui è l'ultima, Sailor 1911 Large EF con Aurora Black su Carta Rhodia.
Le altre, dall'alto sono due Wahl Eversharp con pennini flex anteguerra e poi Lamy 2000 EF.
Come si vede il tratto della Sailor è significativamente più sottile della Lamy 2000.
Scusate la mano esitante ma non la usavo da qualche tempo.
IMG_20150507_152235077.jpg
IMG_20150507_152235077.jpg (229.57 KiB) Visto 3200 volte
Ander
@=

Mobilis in mobile
Immagine

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9041
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da Irishtales » giovedì 7 maggio 2015, 19:40

Grazie per le comparazioni :P
Sembra che fra Sailor Profit 1911 Standard 21K HF e Platinum 3776 14K F non ci sia molta differenza nello spessore del tratto...oppure è una mia impressione?
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

tavazzi
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 109
Iscritto il: venerdì 23 agosto 2013, 20:58
La mia penna preferita: Omas 556/s fine flessibile
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue jentle ink
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it ℵ: 108
Fp.it Vera: 027
Località: Viana do Castelo (Portogallo)
Sesso:
Contatta:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da tavazzi » venerdì 8 maggio 2015, 12:39

La differenza c'e', la foto e' purtroppo scadentissima. La Platinum e' comunque molto valida e competitiva.

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9041
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Sailor vs Pilot: tratto fine a confronto

Messaggio da Irishtales » venerdì 8 maggio 2015, 20:44

Grazie ancora per le info ;)
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Rispondi