La migliore penna economica per cominciare.

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!

La migliore penna economica per cominciare.

Lamy Safari - Nexx - ABC
145
46%
Pelikan Grand Prix
5
2%
Pelikan Griffix
3
1%
Reform 1745
11
4%
Pilot 78G - Kakuno
49
16%
Pilot Middle Range
18
6%
Jinhao X-450/X-750
8
3%
Kaweco Sport
24
8%
Schneider Base
3
1%
Schneider ID
1
0%
Online Vision
1
0%
Platinum Preppy - Plaisir
17
5%
Hero 616
4
1%
Altro (Specificare nell'argomento)
23
7%
 
Voti totali: 312

Avatar utente
ClaBluReale
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 297
Iscritto il: venerdì 3 novembre 2017, 10:58
La mia penna preferita: Sailor Pro Gear Slim
Il mio inchiostro preferito: RK Scabiosa
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Campagna veneta
Sesso:

La migliore penna economica per cominciare.

Messaggio da ClaBluReale » domenica 25 marzo 2018, 17:51

Ho votato Pilot 78G - Kakuno ma in realtà voglio votare tutta la gamma dei pennini "wing design" di Pilot. Quelli che si trovano nelle Pluminix, Plumix, Penmanship, Kakuno, 78G, Cocoon/Metropolitan/Retro pop/MR/MR2, e Prera.

Sicuramente ne ho dimenticato qualche modello, ce ne sono così tanti. Tutti questi pennini, insomma, che alla fine sono gli stessi, tutti con quell'aletta che si incastra nell'alimentatore. Scorrevolissimi e semplicemente un piacere da usare.

Concordo con quelli che dicono che i pennini Z50 sono di certo un ottimo modo per introdurre chiunque alle stilografiche, ma l'impugnatura così sagomata della Safari/Al-Star/Vista mi ha davvero scocciato. Almeno la Kakuno ha dei bordi più curvati...
Non ho provato l'ABC or la Nexx quindi per quell'impugnatura non posso parlare.

Avatar utente
Bons
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 125
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Oggi Pelikan M205 weiß con...
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Aquamarine
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Ho attraversato l'Alto Adige
Sesso:

La migliore penna economica per cominciare.

Messaggio da Bons » giovedì 29 marzo 2018, 17:41

ClaBluReale ha scritto:
domenica 25 marzo 2018, 17:51
Ho votato Pilot 78G - Kakuno ma in realtà voglio votare tutta la gamma dei pennini "wing design" di Pilot. Quelli che si trovano nelle Pluminix, Plumix, Penmanship, Kakuno, 78G, Cocoon/Metropolitan/Retro pop/MR/MR2, e Prera.

Concordo con quelli che dicono che i pennini Z50 sono di certo un ottimo modo per introdurre chiunque alle stilografiche, ma l'impugnatura così sagomata della Safari/Al-Star/Vista mi ha davvero scocciato. Almeno la Kakuno ha dei bordi più curvati...
:eh:
Ho l'intera serie della Plumix, dalla EF alla BB, e tutti i pennini sono di tipo italico (senza pallina). Oltretutto sono estremamente rigidi e la rigidità del pennino aumenta con l'ampiezza del tratto :| .
Sono penne economiche dedicate ai principianti calligrafia, sicuramente non da tutti i giorni.
Ah, anche le Plumix hanno l'impugnatura triangolare obbligata.

Ciao :wave:
Angelo

Avatar utente
ClaBluReale
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 297
Iscritto il: venerdì 3 novembre 2017, 10:58
La mia penna preferita: Sailor Pro Gear Slim
Il mio inchiostro preferito: RK Scabiosa
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Campagna veneta
Sesso:

La migliore penna economica per cominciare.

Messaggio da ClaBluReale » giovedì 29 marzo 2018, 18:02

Bons ha scritto:
giovedì 29 marzo 2018, 17:41
:eh:
Ho l'intera serie della Plumix, dalla EF alla BB, e tutti i pennini sono di tipo italico (senza pallina). Oltretutto sono estremamente rigidi e la rigidità del pennino aumenta con l'ampiezza del tratto :| .
Sono penne economiche dedicate ai principianti calligrafia, sicuramente non da tutti i giorni.
Ah, anche le Plumix hanno l'impugnatura triangolare obbligata.

Ciao :wave:
Angelo
Salve!
Ho recentemente acquistato due Pluminix, una con pennino F e una con il B, quindi so un po' quello che vuole dire. Certamente sono rigidi, ma sono molto interessanti da usare per vedere tutte le gradazioni di un inchiostro, o per scrivere paragrafi diversi dalla norma nella corrispondenza o negli appunti quotidiani. Mi piacciono molto.
Quella dannata impugnatura però. :thumbdown: E il fusto delle Pluminix è immensamente scomodo. Ho deciso di acquistare due Wing Sung 698 per metterci i pennini delle Pluminix, così li posso utilizzare tranquillamente.

andreag70
Converter
Converter
Messaggi: 13
Iscritto il: venerdì 25 maggio 2018, 10:21

La migliore penna economica per cominciare.

Messaggio da andreag70 » domenica 27 maggio 2018, 18:33

Assicuro che chi riesce a trovare una vecchia Montegrappa Cortina (se ne trovano anche non utilizzate) avrà una sorpresa piacevolissima. Io ne ho due. Penna bella esteticamente per chi piace lo stile modernariato anni '60 e con un'ottima scrittura precisa.

Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 472
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Pelikan Pelikano

Messaggio da francoiacc » lunedì 2 luglio 2018, 23:20

Pelikan Pelikano. Molto economica, soprattutto la Vintage con cappuccio metallico è veramente ottima. Io ne ho presa una ad un mercatino, mai una falsa partenza. :thumbup:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 472
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Pelikan Pelikano

Messaggio da francoiacc » lunedì 2 luglio 2018, 23:24

francoiacc ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 23:20
Pelikan Pelikano. Molto economica, soprattutto la Vintage con cappuccio metallico è veramente ottima. Io ne ho presa una ad un mercatino, mai una falsa partenza. :thumbup:
Dimenticavo... usa cartucce con attacco standard. :wave:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

hobbit
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16

La migliore penna economica per cominciare.

Messaggio da hobbit » venerdì 14 settembre 2018, 1:18

Salve.

Torno a scrivere dopo un po' di tempo.
Continuo nel mio lavoro (insegnante) a scrivere quasi tutti i giorni con le fidate stilo.
Volevo dare un feedback a distanza di tempo.

La penna con cui continuo a scrivere più frequentemente è la Platinum Preppy 0,3, ha un pennino incredibile, ne ho tre, caricate con vari colori, il nero Aurora, uno scarlatto Damine e un altro colore che ora non ricordo, ma comunque cambio frequentemente.
Scrivono bene, fino, ma scorrevoli, sempre pronte, flusso giusto, non sbaffano, sono leggere .... l'unica preoccupazione è che essendo fatte di plastica trasparente non mi aspetto che siano eterne ed è un peccato per come scrivono. Per la carica mi trovo bene a caricare la cartuccia originale con la siringa.

A queste ho affiancato una Lamy Vista, ho provato vari pennini e mi sono stabilizzato sul F. Il tratto è un po' più spesso delle Preppy ma scorrevolezza simile, dipende dalla carta. Una bella penna che consiglio anche. Non male anche le ABC dei miei figli che gli faccio usare per la scuola, con loro soddisfazione. Uno con il pennino M e l'altro EF.

Ultimamente ho preso 4 penne con la ricarica a stantuffo (cinesi) sul famoso store on-line, le trovo più pesantuccie, peggio per me, ma potrebbe essere meglio per altri. Scorrono bene, il pennino di acciaio è forse troppo rigido, sono robuste e molto affidabili nella ricarica. Per il prezzo che hanno le straconsiglio.

Un saluto,

Francesco

Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 472
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

La migliore penna economica per cominciare.

Messaggio da francoiacc » venerdì 14 settembre 2018, 6:54

Sulla scia delle Preppy, mi sento di affermare senza indugio che come penna economica con cui iniziare (bene) con la pilot Metropolitan non si sbaglia. Io ne ho una importata dagli USA, ma credo la MR non differisca. È una penna incredibilmente scorrevole, non perde un colpo e da una buona sensazione di solidità. Io l'ho caricata con Pelikan Edelstein Tanzanite, e va meglio di tante penne blasonate come qualità di scrittura.
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
ClaBluReale
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 297
Iscritto il: venerdì 3 novembre 2017, 10:58
La mia penna preferita: Sailor Pro Gear Slim
Il mio inchiostro preferito: RK Scabiosa
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Campagna veneta
Sesso:

La migliore penna economica per cominciare.

Messaggio da ClaBluReale » venerdì 14 settembre 2018, 9:39

hobbit ha scritto:
venerdì 14 settembre 2018, 1:18
.... l'unica preoccupazione è che essendo fatte di plastica trasparente non mi aspetto che siano eterne ed è un peccato per come scrivono. Per la carica mi trovo bene a caricare la cartuccia originale con la siringa.
La Platinum Plaisir ha lo stesso pennino della Preppy ma fusto e cappuccio in alluminio. Non è trasparente ma ha colori metallizzati. Molto bella, devo ancora provarla ma dall'aspetto mi ispira bene.
Claudia

Avatar utente
MaPe
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1415
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 2:32
La mia penna preferita: un giorno, forse, la troverò
Il mio inchiostro preferito: R&K Sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

La migliore penna economica per cominciare.

Messaggio da MaPe » venerdì 14 settembre 2018, 16:13

ClaBluReale ha scritto:
venerdì 14 settembre 2018, 9:39
hobbit ha scritto:
venerdì 14 settembre 2018, 1:18
.... l'unica preoccupazione è che essendo fatte di plastica trasparente non mi aspetto che siano eterne ed è un peccato per come scrivono. Per la carica mi trovo bene a caricare la cartuccia originale con la siringa.
La Platinum Plaisir ha lo stesso pennino della Preppy ma fusto e cappuccio in alluminio. Non è trasparente ma ha colori metallizzati. Molto bella, devo ancora provarla ma dall'aspetto mi ispira bene.
E' una buona penna.
Massimo

hobbit
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16

La migliore penna economica per cominciare.

Messaggio da hobbit » venerdì 14 settembre 2018, 19:07

Interessante. La metterò nella lista dei desideri per mia moglie per il mio compleanno.

Avatar utente
Giotto
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 316
Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2017, 20:07
La mia penna preferita: Prima dovrei provarle... TUTTE
Il mio inchiostro preferito: I neri, i verdi, i marroni ...
Fp.it Vera: 103
Località: Provincia di Varese
Sesso:

La migliore penna economica per cominciare.

Messaggio da Giotto » giovedì 20 settembre 2018, 14:31

La Platinum Plaisir non dispone del pennino 02 (EF) come la Preppy ma è eventualmente possibile sostituire il pennino della Plaisir con quello della Preppy (o anche l'intera sezione). Si prende un'ottima penna con una spesa bassa.

Rispondi