Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazioni

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
Tiberio G
Levetta
Levetta
Messaggi: 565
Iscritto il: domenica 15 gennaio 2012, 23:01
La mia penna preferita: Parker Duofold Vacumatic
Il mio inchiostro preferito: Sailor Nano Sei-Boku blu-nero
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 015
Arte Italiana FP.IT M: 087
Fp.it ℵ: 116
Fp.it 霊気: 105
Località: Milano
Sesso:
Contatta:

Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazioni

Messaggio da Tiberio G » lunedì 22 ottobre 2012, 20:34

Oggi voglio mostrarvi il mio ultimissimo arrivo vintage, come da titolo una bellissima Whal Eversharp Doric di prima generazione a levetta in celluloide verde kashmir.
Tralascio la descrizione della penna e l'introduzione storica che potete trovare nel seguente link (in inglese)
http://www.richardspens.com/?page=ref/p ... /doric.htm
IMG_0036.jpg
Whal eversharp Doric verde
IMG_0036.jpg (103.9 KiB) Visto 1718 volte
Mi concentrerò invece sulle mie impressioni e sulla richiesta di alcune delucidazioni.
Il mio esemplare l'ho acquistato proprio ieri al Pen Show di Milano (perciò non ho avuto nemmeno il tempo di scattare foto serie, nemmeno decenti a questo gioiellino, perdonatemi, e mi perdoni anche la povera reflex che ho lasciato nella borsa); il fusto é in perfette condizioni, non ci sono vistosi graffi o danneggiamenti, così come lo è il cappuccio che presenta però all'estremità un principio di cristallizzazione.
IMG_0033.jpg
cristallizzazione
IMG_0033.jpg (80.43 KiB) Visto 1718 volte
Innanzitutto devo dire che se cristallizzasse solo quel punto potrei considerarmi fortunato e accetterei il difetto, però non so in quale misura e in quanto tempo possa rovinarsi maggiormente il cappuccio e questo sì che mi preoccuperebbe.
Non ho mai avuto esperienze con penne cristallizzate ma ho letto non so dove che è consigliato evitare di riporre vicino ad una penna in celluloide "sana" un'altra "malata e cristallizzata", mi sapreste confermare la veridicità di questo fatto? (soprattutto perché vorrei evitare un'epidemia di peste tra le altre penne in celluloide)

Il vero problema è però legato al gruppo pennino e alla sua sezione:
IMG_0035.jpg
pennino
IMG_0035.jpg (99.33 KiB) Visto 1718 volte
i più esperti noteranno che non è il suo originale, l'ho capito anch'io perché ho dovuto spessorare la sezione per innestarla correttamente e saldamente nel fusto (dopo aver sostituito il sacchetto che era troppo lungo, un grazie a Simone Piccardi e ad altri presenti al Pen Show che hanno saputo aiutarmi).
Il pennino (reca inciso Whal pen 4) ha un tratto fine e un flusso abbastanza ristretto (l'ho provata subito con il classico Pelikan 4001 Royal blu) cosa che però ho apprezzato molto essendo abituato a usare penne innaffiatrici di inchiostro e dal tratto medio, è abbastanza rigido e scrive bene con poca pressione senza grattare.
IMG_0034.jpg
Sullo sfondo una prova di scrittura fatta di corsa
IMG_0034.jpg (110.93 KiB) Visto 1718 volte
L'impugnatura però presenta qualche taglio che ho dovuto tappare con cera da dentisti per evitare di sporcarmi le mani quando la uso.
A questo punto vi chiederete quale sia il problema: succede che quando svito il cappuccio sono investito da un tal fetore emanato probabilmente proprio dal gruppo pennino (perché la penna chiusa non puzza), ma un tal fetore che sento anche quando scrivo (e se la annuso da pochi centimetri mi provoca persino rigurgito), e non sto scherzando!
Vi lancio una disperata richiesta d'aiuto per trovare una soluzione a questi problemi perché altrimenti dovrei mettere in quarantena la penna e non potrei godermela prima che cristallizzi del tutto!
Ringraziandovi calorosamente colgo l'occasione per porgervi i miei più
cordiali saluti.
Tiberio

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9745
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 22 ottobre 2012, 21:51

Peccato abbia questi problemi, perchè è una penna stupenda.
Perchè non provi a cercare qualche impugnatura che vada bene per sostituirla?
Anzi, io dovrei averene un paio, se mi dai le misure controllo, se sono giuste te la mando.
La tua entra nel serbatoio ad incastro o va avvitata.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
roberto v
Collezionista D.O.C.
Collezionista D.O.C.
Messaggi: 693
Iscritto il: mercoledì 16 settembre 2009, 10:46
La mia penna preferita: UNA SOLA? SIETE MATTI?
Il mio inchiostro preferito: Montblanc blu/nero
Misura preferita del pennino: Obliquo
Località: Massa

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da roberto v » lunedì 22 ottobre 2012, 22:13

Dunque, Tiberio...

Prima cosa, che tipo di puzzo è? Va bene che è nauseabondo, ma puoi in qualche modo aiutarci a capire?

Poi bisogna vedere da dove viene il puzzo: se dal gruppo sezione/pennino oppure dall'interno del cappuccio.

Potrebbe essere qualche residuo all'interno del controcappuccio oppure nell'alimentatore... non so quanto tu abbia lavato la penna, prima di usarla.

La mia esperienza di penna puzzolente si limita ad un solo caso, una Aurora Topolino che emanava un odore.... di piedi :evil: e purtroppo la finestrella trasparente si è disintegrata nel giro di una settimana :evil: :evil:
Roberto
_____________________________________________________________________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. WIlde)

Avatar utente
AeRoberto
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1071
Iscritto il: domenica 8 luglio 2012, 10:54
La mia penna preferita: Parker Vacumatic
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Asa-Gao
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 064
Arte Italiana FP.IT M: 009
Fp.it ℵ: 084
Fp.it 霊気: 084
Fp.it Vera: 084
Località: Tolosa
Sesso:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da AeRoberto » lunedì 22 ottobre 2012, 23:03

A me è capitato con una penna in caseina, ovviamente ho scoperto che era in caseina dopo averla "immersa", e mi ricordo che puzzava di capra.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10234
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da piccardi » lunedì 22 ottobre 2012, 23:11

Mi aggiungo alla richiesta di Roberto, anche se capisco che gli odori siano davvero difficili da descrivere (almeno per me lo sono). Se è il gruppo pennino il mio suggerimento è metterlo a mollo per un po' e vedere cosa succede.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Tiberio G
Levetta
Levetta
Messaggi: 565
Iscritto il: domenica 15 gennaio 2012, 23:01
La mia penna preferita: Parker Duofold Vacumatic
Il mio inchiostro preferito: Sailor Nano Sei-Boku blu-nero
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 015
Arte Italiana FP.IT M: 087
Fp.it ℵ: 116
Fp.it 霊気: 105
Località: Milano
Sesso:
Contatta:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da Tiberio G » martedì 23 ottobre 2012, 17:03

piccardi ha scritto:Mi aggiungo alla richiesta di Roberto, anche se capisco che gli odori siano davvero difficili da descrivere (almeno per me lo sono). Se è il gruppo pennino il mio suggerimento è metterlo a mollo per un po' e vedere cosa succede.

Simone
Ieri avevo soltanto sciacquato il pennino constatando che fosse pulito, oggi ho lasciato tutta la notte la penna aperta e poi gli ho fatto un bagno nell'acqua, risultato: l'odore é diminuito (non scomparso) ma dalla sezione d'innesto del pennino (é questa che emana la puzza) si é staccata una parte cilindrica la cui linea di giunzione si sta sbriciolando rovinosamente ( credo proprio come l'Aurora di Roberto )
A breve posterò delle immagini.
Ringrazio maxpop 55 per la disponibilità: si tratta di un pezzo ad incastro: lungo in tutto 3cm, diametro di innesto nel fusto di 8mm ( ma anche minore dovrebbe andare bene, basta fare un poco di spessore con cera da dentisti e/o carta)
Tiberio

Avatar utente
roberto v
Collezionista D.O.C.
Collezionista D.O.C.
Messaggi: 693
Iscritto il: mercoledì 16 settembre 2009, 10:46
La mia penna preferita: UNA SOLA? SIETE MATTI?
Il mio inchiostro preferito: Montblanc blu/nero
Misura preferita del pennino: Obliquo
Località: Massa

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da roberto v » martedì 23 ottobre 2012, 17:11

sI posta delle foto che non ho capito bene cosa si sta sbriciolando....

E' il conduttore (il cilindretto con i taglietti di cui vedi una parte sotto il pennino) o la giunzione (la parte che impugni quando scrivi)?

Se è la giunzione, non basta azzeccare la misura de diametro per inserirla nella penna, bisogna anche che il foro corrisponda al diametro del conduttore + pennino. Questo è molto più critico, perchè ci deve andare leggermente forzato in modo che il flusso di inchiostro al pennino sia poi regolare. Se è lasco, il pennino si muove a di solito la penna perde & spande, se è stretto, non ce li infili proprio.

:cry:
Roberto
_____________________________________________________________________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. WIlde)

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7241
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da Ottorino » martedì 23 ottobre 2012, 17:17

Sono curioso dell'odore.

T'aiuto con la descrizione dei puzzi, la mia specialità qualche tempo fa.
Solo quelli da degradazione biologica pero'.
Quelli di degradazione del sintetico non li conosco.

1) ammoniaca, pesce fradicio, darsena ?
2) ovo fradicio, fiammifero, pungente ?
3) letame, fogna ?
4) muffa, fungo ?
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
Tiberio G
Levetta
Levetta
Messaggi: 565
Iscritto il: domenica 15 gennaio 2012, 23:01
La mia penna preferita: Parker Duofold Vacumatic
Il mio inchiostro preferito: Sailor Nano Sei-Boku blu-nero
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 015
Arte Italiana FP.IT M: 087
Fp.it ℵ: 116
Fp.it 霊気: 105
Località: Milano
Sesso:
Contatta:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da Tiberio G » martedì 23 ottobre 2012, 17:52

Ecco alcune foto fatte al volo.
Allegati
IMG_0038.jpg
Pennino
IMG_0038.jpg (39.78 KiB) Visto 1623 volte
IMG_0037.jpg
Parte cilindrica rotta in evidenza
IMG_0037.jpg (71.56 KiB) Visto 1623 volte
Tiberio

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Contatta:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da Rampa » martedì 23 ottobre 2012, 18:29

fermo restando che la sezione scrivente non è originale e che il pennino ed il feeder sembrano intatti, non mi pare un lavoro impossibile il tentare di ricostruire la parte usando un tondo in metacrilato nero, un buon tornitore può far questo ed altro.

Avatar utente
roberto v
Collezionista D.O.C.
Collezionista D.O.C.
Messaggi: 693
Iscritto il: mercoledì 16 settembre 2009, 10:46
La mia penna preferita: UNA SOLA? SIETE MATTI?
Il mio inchiostro preferito: Montblanc blu/nero
Misura preferita del pennino: Obliquo
Località: Massa

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da roberto v » martedì 23 ottobre 2012, 20:02

Metacrilato? Eresia! Anatema!

Ebanite o al massimo celluloide nera!

Molto più semplice inviarla ad un riparatore che probabilmente avrà la sezione giusta... O la può fare Al tornio con il materiale giusto
Roberto
_____________________________________________________________________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. WIlde)

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Contatta:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da Rampa » martedì 23 ottobre 2012, 20:06

l'ebanite andrebbe benissimo ma lavorarla con precisione non è facile, anche trovarne di buona qualità non è cosa alla portata di tutti.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10234
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da piccardi » martedì 23 ottobre 2012, 21:08

Rampa ha scritto:l'ebanite andrebbe benissimo ma lavorarla con precisione non è facile, anche trovarne di buona qualità non è cosa alla portata di tutti.
L'ebanite è la sola scelta corretta sul piano del restauro, quelle originali erano di quel materiale. Ci sono vari restauratori che sono in grado di rifare il pezzo, ce ne erano un paio anche a Milano e li ritroverai di certo a Bologna.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9745
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da maxpop 55 » martedì 23 ottobre 2012, 21:11

Il mio è di una Waterman ideal Commando del '43/'44 ad incastro, è lungo 2.8 cm. e l'incastro è di diametro 9 mm.
E' comprensivo di alimentatore, se pensi che puoi con carta smriglio e pasienza portarlo ad 8 mm. di diametro mi dai in MP l'indirizzo e te lo mando.
Allegati
Immagine.jpg
Immagine.jpg (236.06 KiB) Visto 1578 volte
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Contatta:

Re: Eversharp Doric: impressioni, considerazioni e riparazio

Messaggio da Rampa » martedì 23 ottobre 2012, 22:04

piccardi ha scritto:
Rampa ha scritto:l'ebanite andrebbe benissimo ma lavorarla con precisione non è facile, anche trovarne di buona qualità non è cosa alla portata di tutti.
L'ebanite è la sola scelta corretta sul piano del restauro, quelle originali erano di quel materiale. Ci sono vari restauratori che sono in grado di rifare il pezzo, ce ne erano un paio anche a Milano e li ritroverai di certo a Bologna.

Simone
peccato che oggigiorno si usi così poco, io trovo l'ebanite un materiale bellissimo, specialmente quando è colorata.

Rispondi