Caricamento a contagocce (eyedropper)

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8044
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Caricamento a contagocce (eyedropper)

Messaggio da Ottorino » sabato 26 ottobre 2019, 23:27

Innesco della discussione da qui

Scusami, merlopiano, se entro un po' a piedi pari e appaio sgarbato. Non è mia intenzione: voglio solo esprimere una forte opinione.
Nel 2019 il caricamento a contagocce dovrebbe essere vietato per legge !!
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1658
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna in radica o...

Messaggio da francoiacc » sabato 26 ottobre 2019, 23:32

Ottorino ha scritto:
sabato 26 ottobre 2019, 23:27
Scusami, merlopiano, se entro un po' a piedi pari e appaio sgarbato. Non è mia intenzione: voglio solo esprimere una forte opinione.
Nel 2019 il caricamento a contagocce dovrebbe essere vietato per legge !!
No dai il sistema di caricamento a contagocce è favoloso. La mia OPUS 88 è una delle migliori penne che ho, ed è con caricamento a contagocce!!!
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11234
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Penna in radica o...

Messaggio da piccardi » domenica 27 ottobre 2019, 1:01

francoiacc ha scritto:
sabato 26 ottobre 2019, 23:32
No dai il sistema di caricamento a contagocce è favoloso. La mia OPUS 88 è una delle migliori penne che ho, ed è con caricamento a contagocce!!!
Per quanto mi riguarda è una fisima. Poi il mondo dei collezionisti e degli appassionati vive delle fisime (in fondo si scrive bene anche con una Preppy da 4 euro), ma per me fisima resta.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1729
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Penna in radica o...

Messaggio da HoodedNib » domenica 27 ottobre 2019, 9:33

Ottorino ha scritto:
sabato 26 ottobre 2019, 23:27
Scusami, merlopiano, se entro un po' a piedi pari e appaio sgarbato. Non è mia intenzione: voglio solo esprimere una forte opinione.
Nel 2019 il caricamento a contagocce dovrebbe essere vietato per legge !!
Considera la cosa da un altro punto di vista, pero'. Tecnicamente hai ragione tu, e' la cosa piu' superata del mondo, ha problemi di utilizzo e di trasporto. Ma e' anche vero che e' diventato un meccanismo di caricamento raro, poco prodotto (e la Opus 88 e' il caso raro qui) e i pezzi vintage si fa sempre piu' fatica a trovarli in buono stato. Insomma si sta andando fuori dalla funzionalita' e sempre piu' verso la rarita' del tipo di caricamento. Un po' come le safety dove l'unico che le costruisce ancora e' Noodler e le altre sono vintage.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8044
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Penna in radica o...

Messaggio da Ottorino » domenica 27 ottobre 2019, 11:15

Ovviamente l'ho messa giù un po' dura per amor di discussione.

Capisco e comprendo il tuo punto di vista e non nego che il contagocce possa affascinare data la rarità. E non dico nemmeno che scrivano male.

Però se confronto questa lista di suggerimenti di Monet63 con la penna indiana, insisto per un decreto legge.

Tanto più che, a quello che ho capito, è una penna per una terza persona. Io non me la sentirei di condannarla a un contagocce (Oggi m'è partita la vena legale !)
Monet63 ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 15:57
- Sailor 1911 Profit Kurogane - Black in Black Limited Edition: 35 euro
- Pilot Prera: 40 euro
- Kaweco Student: poco più di 40 euro (
- Sailor Lecoule Power Stone: 45 euro
- Lamy Aion: 50 euro
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1356
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Penna in radica o...

Messaggio da Monet63 » domenica 27 ottobre 2019, 14:16

Ottorino ha scritto:
domenica 27 ottobre 2019, 11:15
Però se confronto questa lista di suggerimenti di Monet63 con la penna indiana, insisto per un decreto legge.

Tanto più che, a quello che ho capito, è una penna per una terza persona. Io non me la sentirei di condannarla a un contagocce (Oggi m'è partita la vena legale !)
Monet63 ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 15:57
- Sailor 1911 Profit Kurogane - Black in Black Limited Edition: 35 euro
- Pilot Prera: 40 euro
- Kaweco Student: poco più di 40 euro (
- Sailor Lecoule Power Stone: 45 euro
- Lamy Aion: 50 euro
Vostro Onore, signori della Giuria... ah no, quella è un'altra cosa.
Seriamente: bisogna considerare che io, pur da appassionato, tendo alla praticità quasi assoluta (tranne alcuni casi dove la fisima ha il sopravvento) e inoltre, essendo sostanzialmente un utilizzatore, non gradisco particolarmente le penne con caricamento a contagocce, pur avendole usate sporadicamente, perché trovo più logico mettere nel portamonete una scatola di cartucce standard che non portarmi attaccata al taschino un serbatoio di inchiostro la cui tenuta è garantita da un o-ring e del silicone. L'ultima volta che ho avuto realmente bisogno di una grande autonomia (ero a Taranto, mia città natale, per parecchi giorni) ho preso la mia The Journal e ci ho ficcato due cartucce di Perle Noire dentro. Quando sono finite sono entrato in una cartoleria e ho comprato una scatolina di Pelikan 4001 nero, cosa che avrei potuto evitare portandomi appresso il bussolotto Herbin in metallo, grande quanto un rigatone e comodissimo.
Il mio elenco era dettato da prezzo e praticità, tenendo BEN presente che, per conto mio, preferisco non proiettare le mie "voglie" e i miei gusti su chi riceve un regalo (qualsiasi regalo). Quindi, se regalo una penna, ne regalo una pratica e molto semplice. Le penne a contagocce sono roba da appassionati; e comunque, da appassionato, trovo le Opus molto interessanti e con un eccellente gruppo scrittura (provata una per una paginetta A4, davvero notevole come scrive).
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

merloplano
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 71
Iscritto il: mercoledì 3 gennaio 2018, 15:36
La mia penna preferita: mb kafka
Il mio inchiostro preferito: diamine eau de nile
Misura preferita del pennino: Medio
Località: baviera
Sesso:

Penna in radica o...

Messaggio da merloplano » domenica 27 ottobre 2019, 19:15

Ottorino ha scritto:
sabato 26 ottobre 2019, 23:27
Scusami, merlopiano, se entro un po' a piedi pari e appaio sgarbato. Non è mia intenzione: voglio solo esprimere una forte opinione.
Nel 2019 il caricamento a contagocce dovrebbe essere vietato per legge !!
ahaha, no problem ma sarebbe merlopLano. io vieterei per decreto i font sans serif sotto size 16, i formati diversi da a4 e a5, i cappucci che calzano, le sezioni <10mm etc :mrgreen:
in mia difesa e per equilibrare gli schieramenti:
1. a 50$, allineati ai costi della lista di Monet63, ha pennino jowo e c/c. quindi l'impianto accusatorio cade e invoco il non luogo a procedere. in ogni caso, per pura accademia..
2. a me l'ebonite piace un sacco, molto piu' della plastica giapponese
3. le ed le lascio in ufficio o a casa. una preppy f caricata a mystery black e' rimasta li per mesi, nessun problema, zero burping fino a completo esaurimento dell'inchiostro nell'alimentatore. l'autonomia elevata non deve essere necessariamente legata ad uso fuori ufficio/casa, senza possibilita' alcuna di ricarica. per me e' semplicemente conveniente, come usare un quaderno con 300 pagine invece che 3 da 100: se non devo portarli con me ho tutte le informazioni in un solo oggetto senza pagare lo svantaggio del peso maggiore
4. quello che non c'e' non si rompe. ho rotto un converter waterman, poi una cartuccia waterman, sempre sulla stessa penna. ho dovuto comprare un pacchetto di waterman, a 30km da dove vivo. domani controllero' se si e' rotta anche questa, e quindi lo spinotto e' inspiegabilmente fuori tolleranza, o se i primi due casi sono isolati e dovuti a materiale vecchio (oppure sono vecchio e rimbambito io, selettivamente su quella penna)
5. asapens offre l'opzione di avere la penna collaudata prima della spedizione, che per un regalo puo' far comodo

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8044
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Penna in radica o...

Messaggio da Ottorino » domenica 27 ottobre 2019, 23:13

Rispondo a merloplano, per continuare la querelle "giudiziaria"
1. a 50$, allineati ai costi della lista di Monet63, ha pennino jowo e c/c. quindi l'impianto accusatorio cade e invoco il non luogo a procedere. in ogni caso, per pura accademia..
L'impianto accusatorio è verso il sistema di caricamento, il pennino non viene nemmeno chiamato a deporre.
2. a me l'ebonite piace un sacco, molto piu' della plastica giapponese
L'ebanite non è stata chiamata a testimoniare.
3. le ed le lascio in ufficio o a casa. una preppy f caricata a mystery black e' rimasta li per mesi, nessun problema, zero burping fino a completo esaurimento dell'inchiostro nell'alimentatore. l'autonomia elevata non deve essere necessariamente legata ad uso fuori ufficio/casa, senza possibilita' alcuna di ricarica. per me e' semplicemente conveniente, come usare un quaderno con 300 pagine invece che 3 da 100: se non devo portarli con me ho tutte le informazioni in un solo oggetto senza pagare lo svantaggio del peso maggiore
Estrinseco l'accusa: la grande quantità d'inchiostro impone un maggior lavoro al compensatore, il quale molto probabilmente si lascerà sfuggire dell'inchiostro che prima o poi inonderà il tappo. Ottimo tenerle in situazioni tranquille: non mi aspetto un buon funzionamento se tenuta in tasca o sbatacchiata un po' in una borsa.
4. quello che non c'e' non si rompe. ho rotto un converter waterman, poi una cartuccia waterman, sempre sulla stessa penna. ho dovuto comprare un pacchetto di waterman, a 30km da dove vivo. domani controllero' se si e' rotta anche questa, e quindi lo spinotto e' inspiegabilmente fuori tolleranza, o se i primi due casi sono isolati e dovuti a materiale vecchio (oppure sono vecchio e rimbambito io, selettivamente su quella penna)
Condivisibile: la prima affermazione
5. asapens offre l'opzione di avere la penna collaudata prima della spedizione, che per un regalo puo' far comodo
Irrilevante ai fini difensivi
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1658
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna in radica o...

Messaggio da francoiacc » domenica 27 ottobre 2019, 23:33

Salgo a testimoniare sul banco dei testimoni.
"Mi trovavo in viaggio verso i regni del Nord in areo e ho preso il mio portapenne dal borsa, trattavasi di visconti 3 posti. El portapenne avevo:
  • Montblanc 147 Traveller
    Waterman Edwin
    Opus 88 Demonstrator
Per "spararmi le pose" (fare lo sbruffone), ho estratto la Montblanc 147 per annotare dei punti da discutere una volta in Olanda alla riunione che sarebbe iniziata nel pomeriggio. Purtroppo dimenticavo di eventuali fuoriuscite di inchiostro dovuti a sbalzi di pressione e ho fatto una gran figura di m....a quando mi hanno visto una mano piena di inchiostro che fortunatamente non mi si è rovesciato addosso. Deciso a non passare per un barbone con una misera Opus 88 con ricarica a contagocce ho preso la Edsin, non la conosce nessuno ma è un faro nel buio! Manco a dirlo la sezione era sporca di inchiostro. A quel punto distrutto ho preso la Opus: signor giudice neanche una goccia! La sezione era netta e linda, ho aperto un po' la valvola e ho scritto per un paio di migliaia di chilometri senza un singolo "burp". Non mi sarò sparato le pose, ma al meeting ci sono arrivato con le mie belle note grazie ad una penna a contagocce"
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
ricart
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 374
Iscritto il: venerdì 18 agosto 2017, 14:05
La mia penna preferita: Pelikan 120
Il mio inchiostro preferito: Ora: Waterman blu-nero
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 054
Località: Porpetto (UD)
Sesso:

Penna in radica o...

Messaggio da ricart » domenica 27 ottobre 2019, 23:41

Salve, a difesa della Opus 88 va detto che avvitando il fondello l'otturatore chiude "ermeticamente" il passaggio fra il serbatoio e il gruppo pennino quindi quando la penna è a riposo nel gruppo pennino ne rimane ben poco e quel poco, volendo, si può consumare scrivendo le ultime parole.Al riutilizzo basta svitare un poco il fondello e la penna riprenderà a scrivere.

mandi
Riccardo

Si sta d'autunno come sugli alberi le foglie (G.U.)

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11234
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Penna in radica o...

Messaggio da piccardi » lunedì 28 ottobre 2019, 1:05

francoiacc ha scritto:
domenica 27 ottobre 2019, 23:33
A quel punto distrutto ho preso la Opus: signor giudice neanche una goccia! La sezione era netta e linda, ho aperto un po' la valvola e ho scritto per un paio di migliaia di chilometri senza un singolo "burp". Non mi sarò sparato le pose, ma al meeting ci sono arrivato con le mie belle note grazie ad una penna a contagocce"
La Opus non è un eyedropper. Le penne a caduta (o eyedropper) non hanno valvole ne meccanismi, si riempie di inchiostro il fusto e basta. Ad occhio è una di quelle che, non trovandogli nome migliore, ho chiamato "contagocce di sicurezza":

https://www.fountainpen.it/Sistemi_di_c ... _sicurezza

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1729
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Penna in radica o...

Messaggio da HoodedNib » lunedì 28 ottobre 2019, 9:06

Direi che si tratta di "Variante Giapponese" vostro onore! E' il tipo di penne a contagocce che in quel paese (e in quella parte del mondo in generale) fanno da sempre. Quindi da parte mia sempre di contagocce si tratta, il perche' nella nostra parte del mondo non si sia diffusa questa piccola variante mi e' del tutto sconosciuto.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8044
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Caricamento a contagocce (eyedropper)

Messaggio da Ottorino » lunedì 28 ottobre 2019, 10:39

La variante si applica ovunque ci sia una eccessiva quantità d'inchiostro che il povero compensatore non riesce a gestire.

Le prime che mi vengono in mente sono la Florentia Visconti e (mi pare) la Pilot custom 823
Ma anche la VAC700 twsbi.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

hobbit
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 377
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16
La mia penna preferita: Le scolastiche
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black e Diamine Scarlet
Misura preferita del pennino: Fine

Caricamento a contagocce (eyedropper)

Messaggio da hobbit » lunedì 28 ottobre 2019, 11:10

Boh che ognuno utilizzi con quel che si trova.
Ho la Moonman M2, funziona bene, riserva di inchiostro grandissima, ma non so non mi piglia.
Il rischio disastri è sempre presente qualsiasi sia il caricamento. Ad esempio io ho dotato tutte le mie penne di converter, ma ho paura ogni volta che apro una boccetta e infilo la stilografica dentro e se con un movimento sbagliato la rovescio?
Il sistema più sicuro è la cartuccia, che se anche versa contiene una quantità di inchiostro limitata, però permette poco di sperimentare e talvolta i costi sono alti. Esclusi gli inchiostri Pelikan gli altri a cartuccia hanno spesso prezzi fuori di testa.

merloplano
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 71
Iscritto il: mercoledì 3 gennaio 2018, 15:36
La mia penna preferita: mb kafka
Il mio inchiostro preferito: diamine eau de nile
Misura preferita del pennino: Medio
Località: baviera
Sesso:

Penna in radica o...

Messaggio da merloplano » lunedì 28 ottobre 2019, 13:46

provo, ma 3 livelli di quoting sono oltre le mie capacita'. da qui la numerazione.
Ottorino ha scritto:
domenica 27 ottobre 2019, 23:13
Rispondo a merloplano, per continuare la querelle "giudiziaria"
1. a 50$, allineati ai costi della lista di Monet63, ha pennino jowo e c/c. quindi l'impianto accusatorio cade e invoco il non luogo a procedere. in ogni caso, per pura accademia..
L'impianto accusatorio è verso il sistema di caricamento, il pennino non viene nemmeno chiamato a deporre.
avevi scritto "Però se confronto questa lista di suggerimenti di Monet63 con la penna indiana, insisto per un decreto legge" e a quello rispondevo. con il punto 1. intendevo dire che pagando 50$ ci si metteva nelle identiche condizioni delle penne nella lista di Monet63, cartuccia o converter (internazionale e non sailor) gli altri punti, parimenti, volevano porre in luce perche', a mio parere, quella penna ha la stessa dignita' delle altre elencate, anche nella veste di regalo ad un neofita.

visto che invece diventa un j'accuse ad un sistema di alimentazione, modifico l'angolazione :D
la grande quantità d'inchiostro impone un maggior lavoro al compensatore, il quale molto probabilmente si lascerà sfuggire dell'inchiostro che prima o poi inonderà il tappo. Ottimo tenerle in situazioni tranquille: non mi aspetto un buon funzionamento se tenuta in tasca o sbatacchiata un po' in una borsa.
assunzione tua, parzialmente infondata in base alla mia limitata esperienza, e la fai diventare un fatto assodato che conduce ad una logica conclusione: tappo inondato. quante ne hai usate? io tre. la preppy non ha mai lasciato uscire una goccia. mai. usata quotidianamente per mesi in ufficio. la maya aumenta il flusso, ma non ha allagato nulla. se la scuoti a pennino in giu' perde gocce. io la lascio sulla scrivania e ci scrivo. la kakuno invece non ce la fa, qualche goccia esce anche staticamente, inadatta alla conversione. ma aveva sul groppone 4.5ml di inchiostro.

non ho mai scritto, ne' penso, che ed sia il miglior sistema in ogni condizione. per condizioni statiche mi consente di avere molto inchiostro a disposizione. filosofia "set and forget", per inchiostri scuri da ufficio mi ci trovo bene.
tu usi sempre lo stesso pennino? io no, a volte B, a volte XF, spesso M, dipende. e perche' non si potrebbe cambiare sistema di alimentazione in base alla destinazione d'uso? a volte a pistone, a volte ed, spesso cartuccia. quindi una penna eyedropper deve essere presente. per decreto :mrgreen:

Rispondi