Miserie e Nobiltà: storie di una famiglia italiana.

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Avatar utente
francoiacc
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2295
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Miserie e Nobiltà: storie di una famiglia italiana.

Messaggio da francoiacc »

Sono sincero quando dico che con la Montegrappa Extra Bamboo Black avevo già deciso di gettare la spugna con le delusioni avuti, poi però sono incappato nella capostipite della serie, una Classica prima serie in celluloide e sono riuscito a portarmela a casa ad un ottimo prezzo. La classica che ho trovato è in una delle celluloidi più interessanti ed esclusive chiamata Cinnamon.
L’emozione che mi ha dato questa penna è stata particolare, ero davvero contento di stringere tra le mani la capostipite da cui sono discese tra le più belle penne della casa di Bassano. Rispetto alle sue eredi si notano le aree in cui i designer di Montegrappa sono intervenuti per perfezionarne le linee: il fondello un po' troppo lungo ed il cappuccio un po' troppo corto sono le prime cose che saltano all'occhio. Ma parliamo comunque di dettagli , perché nel complesso la penna è pur sempre una penna di una eleganza finissima. La celluloide Cinnamon è magica, cattura la vista, sembra quasi lava liquida che si muove sotto gli occhi.
Photo1.jpg
Photo2.jpg
La Classica è finalmente una Montegrappa di razza, una penna senza miserie, ha un pennino più piccolo di quello della Extra, ma che scrive meravigliosamente con un tratto medio dal flusso a dir poco perfetto, mai un salto, mai una falsa partenza. Credo di sapere anche il motivo per cui anche questa penna, come la Miya, scrive come ci si aspetti da una penna di questo livello: monta pennini che venivano ancora fatti in casa da Montegrappa.
Photo3.jpg
Il sistema di caricamento è un onestissimo sistema a cartuccia/converter e può essere azionato anche rimuovendo il solo fondello.
Photo4.jpg
Photo5.jpg
Nonostante l’immaturità delle linee trovo la classica una grande penna, da cui le costosissime discendenti hanno ereditato tanto, ma non la cosa più importante per una stilografica, la qualità della scrittura.
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
ASTROLUX
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1971
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Miserie e Nobiltà: storie di una famiglia italiana.

Messaggio da ASTROLUX »

Rossa...molto bella. Aspetto la prova di scrittura alla prossima riunione del circolo.
Ma non dovevi startene buono per almeno un anno?
😁
Ultima modifica di ASTROLUX il domenica 29 settembre 2019, 10:17, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
francoiacc
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2295
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Miserie e Nobiltà: storie di una famiglia italiana.

Messaggio da francoiacc »

ASTROLUX ha scritto:
domenica 29 settembre 2019, 10:14
Rossa...molto bella. Aspetto la prova di scrittura.
Ma non dovevi startene buono per almeno un anno?
😁
A dir poco :? :?
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
ASTROLUX
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1971
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Miserie e Nobiltà: storie di una famiglia italiana.

Messaggio da ASTROLUX »

francoiacc ha scritto:
domenica 29 settembre 2019, 10:16
ASTROLUX ha scritto:
domenica 29 settembre 2019, 10:14
Rossa...molto bella. Aspetto la prova di scrittura.
Ma non dovevi startene buono per almeno un anno?
😁
A dir poco :? :?
Lavaggio?

Avatar utente
ASTROLUX
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1971
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Miserie e Nobiltà: storie di una famiglia italiana.

Messaggio da ASTROLUX »

Francesco, intendevo quali sono le tue impressioni sulla qualità di scrittura ? Visto le tue disavventure con le consorelle della stessa marca.

Avatar utente
francoiacc
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2295
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Miserie e Nobiltà: storie di una famiglia italiana.

Messaggio da francoiacc »

ASTROLUX ha scritto:
domenica 29 settembre 2019, 13:49
Francesco, intendevo quali sono le tue impressioni sulla qualità di scrittura ? Visto le tue disavventure con le consorelle della stessa marca.
Come dicevo sopra la Classica scrive veramente bene, ha un tratto impeccabile, ci scarichi la cartuccia tutto d'un fiato senza perdere un colpo, il flusso poi è semplicemente perfetto. Il pennino non è flessibile, ma piacevolmente morbido permettendo una minima variazione di tratto. Magari le sue discendenti avessero ereditato dalla Classica la sua impeccabile qualità di scrittura, avendola tra le mani si capisce perché Montegrappa ha guadagnato il nome che ha, purtroppo però se non si dà una raddrizzata rischia di perdere questo ed altro.
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
ASTROLUX
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1971
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Miserie e Nobiltà: storie di una famiglia italiana.

Messaggio da ASTROLUX »

francoiacc ha scritto:
domenica 29 settembre 2019, 14:22
ASTROLUX ha scritto:
domenica 29 settembre 2019, 13:49
Francesco, intendevo quali sono le tue impressioni sulla qualità di scrittura ? Visto le tue disavventure con le consorelle della stessa marca.
Il pennino non è flessibile, ma piacevolmente morbido ...
Avendo visto lo sfiato a cuore avrei pensato ad un semi-flex.
Comunque l'importante è che scriva all'altezza della sua fama. :thumbup:

Rispondi

Torna a “Penne Stilografiche”