Maleden in legno

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Rispondi
Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 473
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu-Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Maleden in legno

Messaggio da Crononauta » sabato 23 febbraio 2019, 14:20

Buongiorno a tutti. Irrompo dopo tanto tempo, perché mi è stato fatto un gradito regalo: una "Maleden" - marchio ovviamente cinese che in italiano suona anche poco rassicurante :lol: - che ha la caratteristica di avere fusto e tappo in legno di palissandro.
L'effetto ottico non è male, e anche al tatto la penna è gradevolissima. Appena un po' fastidioso il "gradino" che si forma tra la fine del fusto e l'inizio del gruppo scrittura, a causa dell'inevitabile spessore del legno (del tappo, più che altro, che viceversa non potrebbe calzare).
A parte il legno, la penna è naturalmente economica, niente tecnologie all'avanguardia. Il pennino è in acciaio anche se elegantemente decorato, e viene fornita con un classico "converter cinese"; in alternativa accoglie cartucce standard. Il bilanciamento è un po' precario col tappo calzato, a causa del peso di quest'ultimo, mentre scrivendo senza tappo va meglio.
Viene offerta in un bellissimo astuccio, quasi incredibile dato il costo:

DSC_0199.jpg
DSC_0200.jpg
DSC_0201.jpg
DSC_0203.jpg

E ora andiamo a provarla. La penna ha un pennino preciso, scorrevole, ma il flusso io lo trovo veramente troppo magro, al punto che fa fatica a scorrere. Ho provato un poco a lavorare sul pennino, ma mi dà l'idea che quello sia innocente. Osservato con la lente 30x, infatti, risulta perfettamente allineato. L'inchiostro che ho usato è il Pelikan 4001 blu/nero, forse non il massimo come scorrevolezza. Dovrei riprovare col Blu Royal. Ad ogni modo ha fatto il suo lavoro, anche se sono reduce da una settimana di tonsillite feroce, e tra antibiotici e medicine, non ho la mano fermissima come dovrei avere, per cui la grafia è un po' traballante:

DSC_0215.jpg

Che dire? Una penna curiosa, m'è piaciuta.
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Rispondi