Un riflesso di Omas

Consigli e dritte su come rendere al meglio con la fotografia.
Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 277
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Un riflesso di Omas

Messaggio da fufluns » giovedì 8 novembre 2018, 1:28

Questa mattina, appena sveglio, ho notato che un raggio di luce dalla finestra colpiva l’anta di vetro di un armadio del mio studio, e da qui era riflesso verso la scrivania come una lama di luce quasi orizzontale. Su un foglio scritto in parte la sera anteriore era posata la Omas Gran Paragon e, dopo aver colpito l’anello dorato del cappuccio, la lama di luce formava un riflesso sulla superficie irregolare della carta vergata, dove si disegnava la classica greca di Omas.

In fretta, ho preparato la mia fotocamera con l’obiettivo macro, l’ho montata sul cavalletto, e ne ho ricavato questa fotografia. Un riflesso di Omas…

Riflesso d'Omas.jpg

Avatar utente
Syrok
Levetta
Levetta
Messaggi: 650
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Sesso:

Un riflesso di Omas

Messaggio da Syrok » giovedì 8 novembre 2018, 2:50

Complimenti per la bella storia e la bella fotografia fatta.
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine

Avatar utente
Colombre
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 185
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 21:24
La mia penna preferita: Aurora 88P
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it Vera: 028
Località: Pordenone (provincia)
Sesso:

Un riflesso di Omas

Messaggio da Colombre » giovedì 8 novembre 2018, 8:42

Complimenti. Molto bella.
I've seen things you people wouldn't believe,
attack ships on fire off the shoulder of Orion,
I watched c-beams glitter in the dark near the Tannhäuser Gates.
All those moments will be lost in time,
like tears in rain.
Time to die.

Avatar utente
scossa
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1337
Iscritto il: venerdì 5 agosto 2011, 17:45
La mia penna preferita: Omas A. VESPUCCI
Il mio inchiostro preferito: Montblanc Toffee Brown
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 066
Arte Italiana FP.IT M: 071
Fp.it ℵ: 060
Fp.it Vera: 016
Località: Verona provincia
Sesso:
Contatta:

Un riflesso di Omas

Messaggio da scossa » giovedì 8 novembre 2018, 10:05

complimenti per la capacità di catturare la scena immortalandola in una foto così suggestiva ... Carpe diem
Ultima modifica di scossa il giovedì 8 novembre 2018, 13:10, modificato 1 volta in totale.
Cordialità.

Marco
___
Se devi scegliere tra avere ragione ed essere gentile, scegli di essere gentile ed avrai sempre ragione.

Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 472
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Un riflesso di Omas

Messaggio da francoiacc » giovedì 8 novembre 2018, 12:15

Fortunatamente non sono affetto dalla sindrome di Stendhal ! :clap: :clap:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

MiraB
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 44
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2017, 13:17
Sesso:

Un riflesso di Omas

Messaggio da MiraB » giovedì 8 novembre 2018, 13:47

Poesia fotografica, null'altro.

Etalon
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 325
Iscritto il: martedì 28 ottobre 2014, 17:40
La mia penna preferita: Sheaffer Connaisseur
Il mio inchiostro preferito: Skrip nero
Misura preferita del pennino: Fine

Un riflesso di Omas

Messaggio da Etalon » giovedì 8 novembre 2018, 13:53

Bella la penna ed altrettanto la foto

Avatar utente
sciumbasci
Levetta
Levetta
Messaggi: 670
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Hero 616
Località: Reggio Emilia
Sesso:

Un riflesso di Omas

Messaggio da sciumbasci » giovedì 8 novembre 2018, 17:05

Speriamo che sia un buon auspicio per la rinascita della Omas sotto l'ala della Ancora!

Complimenti per lo scatto, molto poetico :thumbup:

Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 277
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Un riflesso di Omas

Messaggio da fufluns » giovedì 8 novembre 2018, 18:57

Gentilissimi Syrock, Colombre, Marco (scossa), Francesco (francoiacc), MiraB, Etalon e sciumbasci: grazie a tutti per le belle parole.

Quando si parla di Omas, mi é inevitabile un po' di nostalgia. Il finale di Omas é una di quelle cose che non dovrebbero succedere, e a distanza già di qualche anno non mi son fatto ragione ancora...

Prima, speravo nel miracolo. Intendetemi, non é che uno viva meglio o peggio con o senza Omas. Tranne per la gente che ci lavorava, non é una cosa importante, ma se a uno piacciono le penne, e per di più é italiano, allora era bello sapere che Omas c'era. Quando ha chiuso, era bello sperare che potesse ricominciare. Per la sua fantastica storia, per le sue bellissime penne, per la gente. Ora, ad essere sinceri, quella speranza sembra un poco ineffabile.

Siccome la macchina del business non si ferma, alla povera Omas é accaduto tutto quello che poteva accadere perché non potesse rinascere come araba fenice dalle sue ceneri. Le ceneri sono state spartite. Chi ha preso i materiali e "imita" le penne di Omas, chi ha preso qualche macchina e il "saper fare" di Omas ma non ne ha le materie, chi s'é messo in tasca il nome ma non ha né una cosa né l'altra. Il vento soffia via le ceneri, e quello che era un corpo, un organismo, ora non é che polvere spazzata qua e là.

Mentre le rimanenze di Omas e i prezzi che si richiedono per penne nuove e usate fanno davvero rimpiangere quando esisteva un catalogo e dietro il catalogo un'impresa alla quale bastava ordinare quel che si voleva, i resti di Omas devono competere in un mercato difficile, con un prodotto che si misura sempre contro "the Paragon". Mestiere duro...

Io faccio a tutti i migliori auguri e nel frattempo costruisco uno scrigno dove riporre i miei tesori, le mie belle Omas. Le faccio girare a turno, per non consumarle, lascio che si facciano rigirare tra le dita e che le accarezzi la luce perché splendano della loro gloria. Diceva un filosofo tedesco che la nostalgia é "il dolore per la vicinanza del lontano". Dev'essere cosí. Ho le mie care penne qui vicino a me, e Omas non é mai stata cosí lontana...

Avatar utente
Syrok
Levetta
Levetta
Messaggi: 650
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Sesso:

Un riflesso di Omas

Messaggio da Syrok » giovedì 8 novembre 2018, 22:24

Caro Fufluns grazie a te per aver condiviso con noi la tua bella foto e ancor di più i tuoi pensieri anche se tristi.
Ma non c'è nessunissima possibilità di rimettere in moto la macchina che si è fermata? Non dico con lo stesso nome se questo è stato venduto (e non credo lo cedano per niente) ma con nomi simili? in fondo come hai detto tu ci sono persone che hanno la conoscenza e il fare ma gli mancano le materie prime e i macchinari, facendo una colletta anche magari telematica si potrebbero tirare su soldi che servirebbero a mettere insieme il mancante.
Secondo me basta la voglia di farlo, se poi è quella a mancare e non le risorse fisiche allora...
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine

Avatar utente
sciumbasci
Levetta
Levetta
Messaggi: 670
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Hero 616
Località: Reggio Emilia
Sesso:

Un riflesso di Omas

Messaggio da sciumbasci » giovedì 8 novembre 2018, 22:29

Mah, è che Caltagirone ha i materiali e Scribo la manodopera, e i russi di Ancora il nome.
La vedo dura riuscire a rimettere in piedi Omas, anche perché Scribo... Sinceramente non ho capito che cosa faccia! Ha una LE che... Beh, so gusti! E delle edizioni esclusive per gli inglesi.
ASC è ben avviata, mi pare di avere capito, molto in voga all'estero. Chiaro è una penna diversa dalla Omas che conosciamo noi.

Ancora continua a fare delle penne dai gusti un po' troppo... Esotici.

Avatar utente
Syrok
Levetta
Levetta
Messaggi: 650
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Sesso:

Un riflesso di Omas

Messaggio da Syrok » giovedì 8 novembre 2018, 22:34

e allora a questo punto visto che non ce possibilità di rimettere insieme i pezzi ricominciare da zero? con altro nome magari evocativo della omas.
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine

arfe
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 71
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2018, 9:41
La mia penna preferita: Waterman CF
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Royal blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cagliari
Sesso:

Un riflesso di Omas

Messaggio da arfe » venerdì 9 novembre 2018, 9:14

Spettacolo! :clap:

Avatar utente
Skintinka
Converter
Converter
Messaggi: 15
Iscritto il: giovedì 8 novembre 2018, 21:59

Un riflesso di Omas

Messaggio da Skintinka » venerdì 9 novembre 2018, 14:15

Fantastico...il fascino della foto: un istante immortalato per sempre. Complimenti

Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 472
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Un riflesso di Omas

Messaggio da francoiacc » lunedì 12 novembre 2018, 22:26

Con che inchiostro la fai andare la tua paragon ?
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Rispondi