Le penne di Geko - l'archivio storico

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Avatar utente
geko
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 25
Iscritto il: martedì 18 settembre 2018, 9:44
Località: BZ
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da geko » domenica 4 novembre 2018, 16:01

Tra le tante penne che mi ritrovo, queste stanno ferme da decenni.
Mi piacerebbe presentarvele (la penna di riferimento è una Pelikan Souverän M805).


----------
Pecco&C. Stilus 917
Ereditata dalla nonna, ce l'ho da fine anni settanta e in famiglia non si sa quando è stata l'ultima volta che è stata usata. Ora è bloccata.
Credo sia in celluloide, con ricarica a pulsante di fondo, pennino in oro 18K e databile a fine anni trenta.
Chiusa 11,9 cm
Aperta 10,3 cm
Con cappuccio 13,6 cm
Diametro all'impugnatura 1,0 cm
Diametro massimo del corpo 1,1 cm
Peso 23g

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine



----------
Parker 51 aerometric
Era di mio papà.
Il cappuccio è ammaccato: a fine anni settanta si fece un passaggio sotto la ruota di una Fiat 124.
Non aveva subito molti danni ma il restauratore pensò bene di mettere un corpo bordeaux su di una penna nata nera, peccato.
Meccanicamente sembra perfetta, l'ho lavata, il sacchetto dell'inchiostro funziona ancora ma non l'ho ancora inchiostrata. Il pennino è stato rimontato leggermente disassato rispetto la carenatura.
Chiusa 13,6 cm
Aperta 12,6 cm
Con cappuccio 14,9 cm
Diametro all'impugnatura 1,1 cm
Diametro massimo del corpo 1,2 cm
Peso 25g

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine



----------
Sheaffer PFM III
Anche questa era di mio papà, ha le sue iniziali incise sul corpo.
Credo che l'abbia ricevuta in dono dall'IBM quando fu assunto nell'estate del '62.
Il sacchetto dell'inchiostro si è polverizzato. Mi piace molto il pennino intarsiato e mi piacerebbe ancor di più poterla usare.
Chiusa 13,7 cm
Aperta 12,0 cm
Con cappuccio 14,7 cm
Diametro all'impugnatura 1,0 cm
Diametro massimo del corpo 1,1 cm
Peso 21g

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Se siete arrivati fin qui vi ringrazio per aver condiviso questi piccoli pezzi di storia familiare e vi auguro una buona serata.
Prossimamente le penne funzionanti ma non in uso.
Stefano.
Ultima modifica di geko il domenica 4 novembre 2018, 16:07, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 993
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da HoodedNib » domenica 4 novembre 2018, 16:07

Molto belle, sopratutto la Sheaffer. Se fossi in te quella la farei riparare o ti inviterei a farlo tu, non e' immediata ma nemmeno troppo difficile. E' un peccato vedere una penna come quella ferma, secondo me.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
ASTROLUX
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 913
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da ASTROLUX » domenica 4 novembre 2018, 17:49

Vanno assolutamente rimesse in sesto.

PS
La PFM è stata ricevuta in dono all'atto dell'assunzione ??? :shock:
Accidenti se i tempi sono cambiati... :cry:

Polemarco
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 314
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da Polemarco » domenica 4 novembre 2018, 17:51

Il fascino delle penne di famiglia è insuperabile.
Provate solo a pensare a vostro padre (o a un vostro caro) che le tiene in mano sopra un foglio di carta e, assorto, "pensa".
Immaginate il tutto come se fosse una fotografia in bianco e nero d'annata.

Sono bellissime tutte e tre.

E poi che dire della Parker 51 sopravvissuta a un investimento di una 124 Fiat ? Sebbene dotata di una protesi dal colore incongruo e di un pennino non in asse, secondo me, scrive ancora: come un vecchio ma ancora abile pistolero.

Ho sempre pensato che le penne, alla lunga, acquistino memoria: del proprietario e di quanto scritto.
Sarà perchè, quando si portano nelle tasche interne della giacca, vengono riposte normalmente (dai destrimani) in quella sinistra.
Anni e anni sul cuore.
Vorrà anche dire qualcosa.
Polemarco

Avatar utente
Rodelinda
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 271
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da Rodelinda » domenica 4 novembre 2018, 17:52

La Sheaffer è un capolavoro, e cambiare il sacchetto è una riparazione non facilissima ma neanche assurda è anche se lo fai fare a qualcun altro costa poco.
Se sei a Milano, fino a fine novembre Brunori prende ancora riparazioni.

Polemarco
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 314
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da Polemarco » domenica 4 novembre 2018, 17:54

ASTROLUX ha scritto:
domenica 4 novembre 2018, 17:49
Vanno assolutamente rimesse in sesto.

PS
La PFM è stata ricevuta in dono all'atto dell'assunzione ??? :shock:
Accidenti se i tempi sono cambiati... :cry:
L'IBM, nel 1962, era l'IBM.

Avatar utente
Rodelinda
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 271
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da Rodelinda » domenica 4 novembre 2018, 17:55

Polemarco ha scritto:
domenica 4 novembre 2018, 17:51
Il fascino delle penne di famiglia è insuperabile.
Provate solo a pensare a vostro padre (o a un vostro caro) che le tiene in mano sopra un foglio di carta e, assorto, "pensa". [...]
Ho sempre pensato che le penne, alla lunga, acquistino memoria: del proprietario e di quanto scritto.
Sarà perchè, quando si portano nelle tasche interne della giacca, vengono riposte normalmente (dai destrimani) in quella sinistra.
Anni e anni sul cuore.
Vorrà anche dire qualcosa.
Polemarco
Concordo, mia nonna ha ancora la penna con pennino spiaccicato con cui mio nonno disarmò un ladro.

Avatar utente
domenico98
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 166
Iscritto il: mercoledì 12 marzo 2014, 19:47
La mia penna preferita: Sheaffer PFM
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 brillant black
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Milano
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da domenico98 » domenica 4 novembre 2018, 17:58

Bellissime penne, complimenti! Adoro la Stilus, con quella celluloide in particolare e con quella clip meravigliosa. Avrei qualche dubbio sulla PFM, secondo me si tratta di una Imperial Touchdown IV, perché non vedo la filettatura sul copriserbatoio e nemmeno la molla che permette di far avanzare lo snorkel. La PFM mi sembra un po' più cicciotta, comunque se ha lo snorkel che spunta dall'alimentatore allora è una PFM, altrimenti una Touchdown. Bellissime penne! Ancora congratulazioni!

Domenico Lorenzo
"Il primo dovere di un gentiluomo è quello di sognare"
(O. Wilde)

Polemarco
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 314
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da Polemarco » domenica 4 novembre 2018, 18:13

Concordo, mia nonna ha ancora la penna con pennino spiaccicato con cui mio nonno disarmò un ladro.
[/quote]

Ricorda Nikita, il film di Luc Besson del 1990 con Anne Parillaud.

Scena: Nikita è interrogata da un poliziotto dopo aver commesso una rapina; il poliziotto la chiama "Gallinella" e Nikita gli arpiona una mano, non ricordo bene se con una penna o con una matita (propendo per la seconda).

Bel caratterino il nonno.

D'altronde, come si dice, ne uccide più la penna.

Polemarco

P.S.
Molto difficile ipotizzare l'eccesso di legittima difesa con una penna stilografica.

Avatar utente
ASTROLUX
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 913
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da ASTROLUX » domenica 4 novembre 2018, 18:17

Polemarco ha scritto:
domenica 4 novembre 2018, 18:13


P.S.
Molto difficile ipotizzare l'eccesso di legittima difesa con una penna stilografica.
Dipende dalla stilografica:
mgp.jpg
:lol:

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10234
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da piccardi » lunedì 5 novembre 2018, 0:37

Complimenti per il bel patrimonio di famiglia, averne avute ...
Però concordo con Domenico la Sheaffer non sembra proprio una PFM, cosa che comunque non la rende meno interessante.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9745
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 5 novembre 2018, 11:39

Comlimenti per la bella Stilus, colorazione che ne fa risaltare le linee, poi come non si puà amare la gloriosa Sheaffer'S dal pennino unico e che dire della classica 51.
Non ce se, ne ma, devi assolutamente rimetterle in condizioni da poterle usare, non farlo è un peccato"mortale". :twisted:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 903
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da Monet63 » lunedì 5 novembre 2018, 14:22

Polemarco ha scritto:
domenica 4 novembre 2018, 17:51
Il fascino delle penne di famiglia è insuperabile.
Provate solo a pensare a vostro padre (o a un vostro caro) che le tiene in mano sopra un foglio di carta e, assorto, "pensa".
Immaginate il tutto come se fosse una fotografia in bianco e nero d'annata.

Sono bellissime tutte e tre.

E poi che dire della Parker 51 sopravvissuta a un investimento di una 124 Fiat ? Sebbene dotata di una protesi dal colore incongruo e di un pennino non in asse, secondo me, scrive ancora: come un vecchio ma ancora abile pistolero.

Ho sempre pensato che le penne, alla lunga, acquistino memoria: del proprietario e di quanto scritto.
Sarà perchè, quando si portano nelle tasche interne della giacca, vengono riposte normalmente (dai destrimani) in quella sinistra.
Anni e anni sul cuore.
Vorrà anche dire qualcosa.
Polemarco
Hai pubblicato un commento che trovo essere di una bellezza indescrivibile.
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Polemarco
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 314
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da Polemarco » lunedì 5 novembre 2018, 16:09

Hai pubblicato un commento che trovo essere di una bellezza indescrivibile.
[/quote]

Grazie.
Polemarco

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 993
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Le penne di Geko - l'archivio storico

Messaggio da HoodedNib » lunedì 5 novembre 2018, 18:34

Polemarco ha scritto:
domenica 4 novembre 2018, 17:51
Sarà perchè, quando si portano nelle tasche interne della giacca, vengono riposte normalmente (dai destrimani) in quella sinistra.
Anni e anni sul cuore.
Vorrà anche dire qualcosa.
Polemarco
So che sto per rompere la magia... ma del resto e' anche questo il mio mestiere :lol:
Io la penna la tengo in una tasca dei pantaloni/jeans, con o senza custodia, cosa vuol dire? Che sono un pistolero? :P
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Rispondi