Cartucce Waterman e converter

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Rispondi
Avatar utente
Placo
Levetta
Levetta
Messaggi: 652
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Cartucce Waterman e converter

Messaggio da Placo » lunedì 25 giugno 2018, 10:23

Salve a tutti, avrei un dubbio. Le penne Waterman montano cartucce proprietarie o vanno bene le classiche Pelikan internazionali? Immagino valga la stessa risposta per il converter. Quale suggerite?

Più tardi posto dee foto e magari mi aiutate a identificare queste tre penne.

Grazie! :thumbup:
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Immagine

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1070
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwod green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

Cartucce Waterman e converter

Messaggio da rolex hunter » lunedì 25 giugno 2018, 11:44

Sulle Phileas e sulle Hemisphere ho personalmente usato cartucce innesto Pelikan, corte o (se entravano) lunghe; ogni tanto qualcuna non andava bene, ma era un fatto del tutto casuale.

Per il converter, dai un'occhiata qui:

http://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?f=10&t=3613
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Avatar utente
francoiacc
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 176
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: Delta Dolcevita Stantuffo
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Cartucce Waterman e converter

Messaggio da francoiacc » lunedì 25 giugno 2018, 11:49

Dipende dalla penna, le moderne dovrebbero accettare tranquillamente le standard. Su quelle un po'più datate potresti aver bisogno del vecchio standard 23 waterman. Io su una Waterman Torsedo anni 70 ho dovuto usare quest'ultime.
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
Placo
Levetta
Levetta
Messaggi: 652
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Cartucce Waterman e converter

Messaggio da Placo » lunedì 25 giugno 2018, 15:45

francoiacc ha scritto:
lunedì 25 giugno 2018, 11:49
Dipende dalla penna, le moderne dovrebbero accettare tranquillamente le standard. Su quelle un po'più datate potresti aver bisogno del vecchio standard 23 waterman.
rolex hunter ha scritto:
lunedì 25 giugno 2018, 11:44
Sulle Phileas e sulle Hemisphere ho personalmente usato cartucce innesto Pelikan, corte o (se entravano) lunghe; ogni tanto qualcuna non andava bene, ma era un fatto del tutto casuale.

Per il converter, dai un'occhiata qui:

http://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?f=10&t=3613
Grazie a entrambi per la risposta! Sto procedendo a identificare le penne, anche se in una c'era una cartuccia Waterman, credo sia un attacco internazionale Pelikan.
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Immagine

Avatar utente
Phormula
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2977
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Cartucce Waterman e converter

Messaggio da Phormula » lunedì 25 giugno 2018, 16:20

Le cartucce Pelikan sono compatibili con le penne Waterman, il contrario al 99,% dei casi, alcune penne non accettano le Waterman lunghe.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
Placo
Levetta
Levetta
Messaggi: 652
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Cartucce Waterman e converter

Messaggio da Placo » lunedì 25 giugno 2018, 16:36

Phormula ha scritto:
lunedì 25 giugno 2018, 16:20
Le cartucce Pelikan sono compatibili con le penne Waterman, il contrario al 99,% dei casi, alcune penne non accettano le Waterman lunghe.
Grazie, sei capace ogni volta di fugare ogni dubbio. Quindi posso mettere un converter Pelikan e basta.
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Immagine

Avatar utente
Phormula
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2977
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Cartucce Waterman e converter

Messaggio da Phormula » lunedì 25 giugno 2018, 16:56

20180625_165323.jpg
L'attacco della cartuccia Waterman (sopra) è leggermente diverso.
Mentre una cartuccia Pelikan (sotto) si incastra sempre, alcune penne pensate per cartucce Pelikan possono non agganciare cartucce Waterman.
Le cartucce Waterman sono anche leggermente più corte, ma in questo caso la differenza è minima e non mi risulta ne ostacoli l'uso.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
Placo
Levetta
Levetta
Messaggi: 652
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Cartucce Waterman e converter

Messaggio da Placo » lunedì 25 giugno 2018, 17:42

Phormula ha scritto:
lunedì 25 giugno 2018, 16:56
20180625_165323.jpg

L'attacco della cartuccia Waterman (sopra) è leggermente diverso.
Mentre una cartuccia Pelikan (sotto) si incastra sempre, alcune penne pensate per cartucce Pelikan possono non agganciare cartucce Waterman.
Le cartucce Waterman sono anche leggermente più corte, ma in questo caso la differenza è minima e non mi risulta ne ostacoli l'uso.
Grazie di cuore!
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Immagine

Rispondi