Stilografica e borsetta

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Rispondi
AlVise
Converter
Converter
Messaggi: 16
Iscritto il: lunedì 16 aprile 2018, 15:55
Sesso:

Stilografica e borsetta

Messaggio da AlVise » domenica 20 maggio 2018, 13:30

Buongiorno e buona domenica a tutti.

Avendo finalmente, grazie al buon maxpop, una bella stilografica a stantuffo perfettamente funzionante, con cui scrivere è davvero un piacere, volevo far provare la stessa sensazione alla mia dolce metà.

Così le ho rimesso in funzione una vecchia stilografica che ha ritrovato a casa del nonno.
Non è di marca ma è molto bellina, soprattutto perché ha un portamine abbinato.
Ho utilizzato però un converter invece della cartuccia, per la precisione un Parker, perché lo standard Pelikan era troppo lungo. Calza, se mi è lecito usare questo termine, alla perfezione. La tenuta sembra buona.

Inutile dire che la sensazione e la fluidità di scrittura le sono piaciute subito. Mi ha però fatto una domanda a cui non ho saputo dare risposta ed è per questo che mi appello a voi esperti ma anche, e soprattutto, esperte del forum: si può portare una stilografica, con converter carico, in borsetta? C'è pericolo che scossoni e urti vari ne compromettano la tenuta o prosciughino l'alimentatore?

Grazie in anticipo a tutti.
Allegati
Stilografica Fran.jpg

Avatar utente
ASTROLUX
Levetta
Levetta
Messaggi: 553
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Stilografica e borsetta

Messaggio da ASTROLUX » domenica 20 maggio 2018, 14:05

AlVise ha scritto:
domenica 20 maggio 2018, 13:30
Buongiorno e buona domenica a tutti.

Avendo finalmente, grazie al buon maxpop, una bella stilografica a stantuffo perfettamente funzionante, con cui scrivere è davvero un piacere, volevo far provare la stessa sensazione alla mia dolce metà.

Così le ho rimesso in funzione una vecchia stilografica che ha ritrovato a casa del nonno.
Non è di marca ma è molto bellina, soprattutto perché ha un portamine abbinato.
Ho utilizzato però un converter invece della cartuccia, per la precisione un Parker, perché lo standard Pelikan era troppo lungo. Calza, se mi è lecito usare questo termine, alla perfezione. La tenuta sembra buona.

Inutile dire che la sensazione e la fluidità di scrittura le sono piaciute subito. Mi ha però fatto una domanda a cui non ho saputo dare risposta ed è per questo che mi appello a voi esperti ma anche, e soprattutto, esperte del forum: si può portare una stilografica, con converter carico, in borsetta? C'è pericolo che scossoni e urti vari ne compromettano la tenuta o prosciughino l'alimentatore?

Grazie in anticipo a tutti.
Se calza bene il converter, non penso ci siano pericoli, a meno che la consorte non prenda a borsettate in faccia qualcuno. :lol:
Piuttosto la peggio, potrebbero averla il fusto o il cappuccio, visto l'assortimento di forcine, pettini e spazzole che affollano le borsette.
Magari un portapenne in pelle sarebbe utile. Ne ho visti di economici e carini sulla baia a pochi euro di provenienza cinese.

Avatar utente
HoodedNib
Levetta
Levetta
Messaggi: 749
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Stilografica e borsetta

Messaggio da HoodedNib » domenica 20 maggio 2018, 14:24

Se la penna e' in buono stato e non prende grossi scossoni non ci dovrebbero essere problemi a tenere una penna stilografica in borsetta, sopratutto se tenuta in verticale.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Rodelinda
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 206
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Stilografica e borsetta

Messaggio da Rodelinda » domenica 20 maggio 2018, 16:29

ASTROLUX ha scritto:
domenica 20 maggio 2018, 14:05
AlVise ha scritto:
domenica 20 maggio 2018, 13:30
Buongiorno e buona domenica a tutti.

Avendo finalmente, grazie al buon maxpop, una bella stilografica a stantuffo perfettamente funzionante, con cui scrivere è davvero un piacere, volevo far provare la stessa sensazione alla mia dolce metà.

Così le ho rimesso in funzione una vecchia stilografica che ha ritrovato a casa del nonno.
Non è di marca ma è molto bellina, soprattutto perché ha un portamine abbinato.
Ho utilizzato però un converter invece della cartuccia, per la precisione un Parker, perché lo standard Pelikan era troppo lungo. Calza, se mi è lecito usare questo termine, alla perfezione. La tenuta sembra buona.

Inutile dire che la sensazione e la fluidità di scrittura le sono piaciute subito. Mi ha però fatto una domanda a cui non ho saputo dare risposta ed è per questo che mi appello a voi esperti ma anche, e soprattutto, esperte del forum: si può portare una stilografica, con converter carico, in borsetta? C'è pericolo che scossoni e urti vari ne compromettano la tenuta o prosciughino l'alimentatore?

Grazie in anticipo a tutti.
Se calza bene il converter, non penso ci siano pericoli, a meno che la consorte non prenda a borsettate in faccia qualcuno. :lol:
Piuttosto la peggio, potrebbero averla il fusto o il cappuccio, visto l'assortimento di forcine, pettini e spazzole che affollano le borsette.
Magari un portapenne in pelle sarebbe utile. Ne ho visti di economici e carini sulla baia a pochi euro di provenienza cinese.
Io porto sempre la mia preziosa Hastil nella borsetta, oppure la Campo Marzio Mipo se ho una borsetta da sera. La Hastil la tengo in un portapenne apposito ricavato da un vecchio portaocchiali che ho riempito con del memory foam (autoproduzione!), per non segnarla: è in argento, e non ne fanno più così, per cui non voglio che si segni! La Mipo invece è una penna proprio concepita per le borsette femminili, per cui la lascio nella taschina interna.
Non mi hanno mai causato problemi, neanche con scossoni di ogni tipo (hanno pure tentato senza successo di scipparmi un paio di volte), ma se la tua dolce metà dovesse andare in aereo probabilmente sarebbe un'altra storia... anche se la custodia assorbente in memory foam io l'ho costruita anche per l'aereo XD dal momento che il materiale assorbe l'inchiostro e ogni perdita.

Avatar utente
ASTROLUX
Levetta
Levetta
Messaggi: 553
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Stilografica e borsetta

Messaggio da ASTROLUX » domenica 20 maggio 2018, 16:44

Rodelinda ha scritto:
domenica 20 maggio 2018, 16:29

Io porto sempre la mia preziosa Hastil nella borsetta, oppure la Campo Marzio Mipo se ho una borsetta da sera. La Hastil la tengo in un portapenne apposito ricavato da un vecchio portaocchiali che ho riempito con del memory foam (autoproduzione!), per non segnarla: è in argento, e non ne fanno più così, per cui non voglio che si segni! La Mipo invece è una penna proprio concepita per le borsette femminili, per cui la lascio nella taschina interna.
Non mi hanno mai causato problemi, neanche con scossoni di ogni tipo (hanno pure tentato senza successo di scipparmi un paio di volte), ma se la tua dolce metà dovesse andare in aereo probabilmente sarebbe un'altra storia... anche se la custodia assorbente in memory foam io l'ho costruita anche per l'aereo XD dal momento che il materiale assorbe l'inchiostro e ogni perdita.
La tua abilità merita una foto del portapenne con memory foam da borsetta. :D Che pare abbia assorbito le borsettate rifilate ai malcapitati scippatori.
PS
Come trasportare in aereo la stilografica (a parte scarica :mrgreen: )?

Avatar utente
Rodelinda
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 206
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Stilografica e borsetta

Messaggio da Rodelinda » domenica 20 maggio 2018, 17:21

ASTROLUX ha scritto:
domenica 20 maggio 2018, 16:44
Rodelinda ha scritto:
domenica 20 maggio 2018, 16:29

Io porto sempre la mia preziosa Hastil nella borsetta, oppure la Campo Marzio Mipo se ho una borsetta da sera. La Hastil la tengo in un portapenne apposito ricavato da un vecchio portaocchiali che ho riempito con del memory foam (autoproduzione!), per non segnarla: è in argento, e non ne fanno più così, per cui non voglio che si segni! La Mipo invece è una penna proprio concepita per le borsette femminili, per cui la lascio nella taschina interna.
Non mi hanno mai causato problemi, neanche con scossoni di ogni tipo (hanno pure tentato senza successo di scipparmi un paio di volte), ma se la tua dolce metà dovesse andare in aereo probabilmente sarebbe un'altra storia... anche se la custodia assorbente in memory foam io l'ho costruita anche per l'aereo XD dal momento che il materiale assorbe l'inchiostro e ogni perdita.
La tua abilità merita una foto del portapenne con memory foam da borsetta. :D Che pare abbia assorbito le borsettate rifilate ai malcapitati scippatori.
PS
Come trasportare in aereo la stilografica (a parte scarica :mrgreen: )?
Prima o poi la farò! La cosa più facile è stata procurarsi il memory foam, la più difficile tagliarlo della misura giusta (il portaocchiali era di una forma piatta e sottile, per gli occhiali da lettura di mio papà) e scavarci il buco a forma di penna: il maledetto spugnolino assorbiva le mie ditate e le mie maledizioni, rifiutando di assumere la forma prescritta (e infatti non è riuscito benissimo, anche perché come modello per non rovinare la hastil ho usato una vecchia Osama a sfera un po' più cicciuta per schiacciarla nel memory foam e scavarci intorno con un cutter, ma funge).

Avatar utente
ASTROLUX
Levetta
Levetta
Messaggi: 553
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Stilografica e borsetta

Messaggio da ASTROLUX » domenica 20 maggio 2018, 17:58

Io appena ordinato questi dalla Cina:
Rispettivamente per 1 e per 2 penne per un totale di quasi 5 euro :mrgreen: , al loro arrivo vi dico le mie impressioni.
Allegati
pp1.jpg
pp2.jpg

Avatar utente
HoodedNib
Levetta
Levetta
Messaggi: 749
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Stilografica e borsetta

Messaggio da HoodedNib » domenica 20 maggio 2018, 19:21

Io ho risolto il mio problema del portapenne in pelle da cintura usando un portacellulare cinese in fintapelle, cosi' e' anche ecologico. L'interno e' morbido, fuori somiglia abbastanza alla pelle vera, chiusura magnetica e possibilita' di agganciarlo col moschettone. Tralaltro ha 2 tasche cosi' o si puo' portare un piccolo blocknotes come in questo caso oppure... ALTRE PENNE :mrgreen:
L'unica cosa che si poteva fare meglio sarebbe una calamita piu' potente ma per 10 euro va bene cosi'.
Allegati
photo_2018-05-20_19-19-16.jpg
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
ASTROLUX
Levetta
Levetta
Messaggi: 553
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Stilografica e borsetta

Messaggio da ASTROLUX » domenica 20 maggio 2018, 20:49

HoodedNib ha scritto:
domenica 20 maggio 2018, 19:21
Io ho risolto il mio problema del portapenne in pelle da cintura usando un portacellulare cinese in fintapelle, cosi' e' anche ecologico. L'interno e' morbido, fuori somiglia abbastanza alla pelle vera, chiusura magnetica e possibilita' di agganciarlo col moschettone. Tralaltro ha 2 tasche cosi' o si puo' portare un piccolo blocknotes come in questo caso oppure... ALTRE PENNE :mrgreen:
L'unica cosa che si poteva fare meglio sarebbe una calamita piu' potente ma per 10 euro va bene cosi'.
Nessun animale ha sofferto per la tua brama di scrittura. :lol:
Complimenti per l'inventiva.
:thumbup:

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1135
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

Stilografica e borsetta

Messaggio da rolex hunter » lunedì 21 maggio 2018, 12:02

ASTROLUX ha scritto: Come trasportare in aereo la stilografica (a parte scarica :mrgreen: )?
Meglio completamente carica o scarica (ha a che vedere con l'espansione dell'aria contenuta nel serbatoio assieme all'inchiostro); a parte questo, in verticale col pennino verso l'alto; per gli uomini, un taschino (giacca, camicia o polo); per le donne NON in abbigliamento "business"..... non so :mrgreen: , ma comunque sempre in verticale col pennino verso l'alto
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Francè
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 296
Iscritto il: sabato 16 febbraio 2013, 15:07
Misura preferita del pennino: Fine
Arte Italiana FP.IT M: 035
Fp.it ℵ: 015
Località: Provincia di Pisa

Stilografica e borsetta

Messaggio da Francè » lunedì 21 maggio 2018, 22:04

Visto che hai montato un converter Parker su una Waterman io non mi farei trovare quando inonderà di inchiostro la borsa...

La tenuta ti sembra buona ma visto che il Parker ha la "bocca" più larga è solo questione di tempo.

AlVise
Converter
Converter
Messaggi: 16
Iscritto il: lunedì 16 aprile 2018, 15:55
Sesso:

Stilografica e borsetta

Messaggio da AlVise » martedì 22 maggio 2018, 12:24

Francè ha scritto:
lunedì 21 maggio 2018, 22:04
Visto che hai montato un converter Parker su una Waterman io non mi farei trovare quando inonderà di inchiostro la borsa...

La tenuta ti sembra buona ma visto che il Parker ha la "bocca" più larga è solo questione di tempo.
Ciao. Grazie per il messaggio rassicurante! :lol:
In realtà questa non è una Waterman, ma su questa e su una vera Waterman (di mio nonno) calzava alla perfezione, mentre su altre effettivamente era largo e non si attaccava.
Ho fatto prove di tenuta con l'acqua e andava tutto bene: se dovesse capitare quanto da te profetizzato, posso richiederti asilo politico? :D

Avatar utente
Syrok
Levetta
Levetta
Messaggi: 556
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Sesso:

Stilografica e borsetta

Messaggio da Syrok » mercoledì 23 maggio 2018, 1:24

AlVise ha scritto:
martedì 22 maggio 2018, 12:24
Francè ha scritto:
lunedì 21 maggio 2018, 22:04
Visto che hai montato un converter Parker su una Waterman io non mi farei trovare quando inonderà di inchiostro la borsa...

La tenuta ti sembra buona ma visto che il Parker ha la "bocca" più larga è solo questione di tempo.
Ciao. Grazie per il messaggio rassicurante! :lol:
In realtà questa non è una Waterman, ma su questa e su una vera Waterman (di mio nonno) calzava alla perfezione, mentre su altre effettivamente era largo e non si attaccava.
Ho fatto prove di tenuta con l'acqua e andava tutto bene: se dovesse capitare quanto da te profetizzato, posso richiederti asilo politico? :D
Alvise nel caso prepara una 24 ore e tienila pronta per ogni evenienza in macchina non si sa mai, io metterei anche al sicuro la tua penna visto che potrebbe ritorcersi contro di lei la tua dolce metà o al limite te la può sequestrare in cambio di quella sua :lol:
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine

Rispondi