Montblanc Meisterstuck 144 anni '90

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Rispondi
latebiosas
Converter
Converter
Messaggi: 4
Iscritto il: sabato 14 aprile 2018, 20:47

Montblanc Meisterstuck 144 anni '90

Messaggio da latebiosas » domenica 15 aprile 2018, 13:43

Salve a tutti
...appena iscritto...e presentato, mi rivolgo agli esperti del forum per dissipare alcuni dubbi che ho sulla penna in questione, in mio possesso dal 1991.
I dubbi riguardano due problemi: il primo riguarda l'anellino dorato in prossimità del pennino che sembra essersi ossidato. Dopo una ricerca sulla Rete sono giunto alla conclusione che questo sia un inconveniente di questo modello che con il tempo rappresenta più una costante che una eventualità.
La domanda è: conviene farlo spedire in Germania per metterlo a posto? Il quesito nasce dal fatto che nel negozio Montblac della mia città mi è stato detto che verosimilmente cambieranno non solo l'anellino, ma tutto il gruppo scrittura (spero si chiami cosi), conservando il pennino...ma del prezzo della riparazione non si può sapere nulla fino a quando non mandano il preventivo....ed in ogni caso le spese di spedizione resterebbero a me. Per farla breve, 40 euro di spese sarebbero certi anche se non accettassi il preventivo che mi propongono, il che mi sembrerebbe immorale per definizione. Come vi orientereste al posto mio?
La seconda domanda riguarda l'eventualità che la penna perda inchiostro per un difetto intrinseco. Parlo di probabilità poiché se la penna viene riposta in orizzontale su una scrivania, tutto sembra andare bene. Ma il converter si svuota completamente se metto al penna nella mia borsa di lavoro, che effettivamente subisce innumerevoli variazioni di posizione ed urti di diverso genere. Inoltre, c'è un elemento che sicuramente sarà dirimente per gli esperti: una volta caricato il converter (l'ho fatto da pochissimo con inchiostro Montblanc blu royal, dopo un accurato bagno "di pulizia" in acqua distillata per 24 ore), il fenomeno di svuotamento del converter si è verificato semplicemente tenendo la penna a testa in giù per una mezz'oretta. Per completezza di informazioni, preciso anche che *non* ho però fatto uscire le prime 4-6 gocce di inchiostro dal converter appena caricato, come il manuale di istruzioni Montblanc consiglia.
Rispondere alle mie perplessità sarà per voi una sciocchezza, ma rappresenterà per me una ottima guida per prendere le decisioni più appropriate.
Allego un paio di immagini e ringrazio chi mi leggerà.

Simone
Allegati
mb2.jpg
...la 144
mb1.jpg
ingrandimento dell'anellino ossidato

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1029
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Montblanc Meisterstuck 144 anni '90

Messaggio da Pettirosso » domenica 15 aprile 2018, 19:18

Sono tutt'altro che un esperto (tanto meno di MB), ma ti dirò alla buona la mia opinione.
Per quanto riguarda l'anellino io mi terrei la penna così: non pregiudica assolutamente la funzionalità e dà un tocco di "vissuto" alla penna. La spesa secondo me sarebbe ingiustificata. Era un difetto comune di moltissime penne di quel periodo (io ho delle Parker di quegli anni con il medesimo problema, dipendeva evidentemente dal materiale utilizzato, e la qualità MB di allora non era più purtroppo quella dei decenni precedenti).
Discorso diverso per la perdita di inchiostro: non deve assolutamente accadere, non lo fanno neppure cinesi da pochi €! Il fatto di non scaricare qualche goccia di inchiostro non può causare lo svuotamento del converter: al più avrai una scrittura un po' troppo "bagnata" per qualche riga iniziale (non hai scaricato l'eccedenza rimasta nell'alimentatore), ma nulla più.
La prima cosa che mi viene in mente è (visto che la penna ha già qualche annetto ed i materiali ecc.) una non più perfetta tenuta fra converter ed imbocco dell'alimentatore. Prova a sostituire il converter con uno anche non MB purché nuovo (intanto l'attacco è lo standard Pelikan) e vedi come si comporta. Poi facci sapere.

latebiosas
Converter
Converter
Messaggi: 4
Iscritto il: sabato 14 aprile 2018, 20:47

Montblanc Meisterstuck 144 anni '90

Messaggio da latebiosas » domenica 15 aprile 2018, 19:46

Ti ringrazio per la tua cortesia e per la tua risposta.
Cambiare il converter mi sembra una cosa assai saggia...e risparmiosa! :thumbup:
...ma mi chiedo...la poca tenuta non del converter giustificherebbe il deposito dell'inchiostro nel cappuccio, come è successo mettendo la penna a testa in giu'? Non avrebbe dovuto sporcarsi il corpo del converter, prima?
E' una domanda da neofita, lo so e ne chiedo scusa...

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1029
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Montblanc Meisterstuck 144 anni '90

Messaggio da Pettirosso » lunedì 16 aprile 2018, 0:26

Non necessariamente (anzi,direi proprio di no): la poca tenuta fra converter (è sufficiente anche una impercettibile crepa nell'imbocco) e beccuccio dell'alimentatore non fa uscire inchiostro di lì, ma fa entrare aria. L'entrata dell'aria altera l'equilibrio capillarità/pressione/gravità (molto delicato) sul quale è basato il funzionamento di una penna stilografica, e causa un flusso eccessivo di inchiostro, che fuoriesce da o intorno al pennino (ed ovviamente poi finisce nel cappuccio).
Un fisico te lo saprebbe spiegare molto meglio, io lo faccio così alla buona.
Quando si presenta un problema come il tuo la prima cosa cui pensare è solitamente questa.
Se così non fosse, occorrerebbe pensare (su una penna a cartuccia/converter, quindi con un sistema di caricamento semplice) ad un problema all'alimentatore (microfessurazioni), o meglio all'accoppiata Alimentatore/pennino: ma è già più raro (e doloroso per il portafogli, trattandosi di una MB).
Prova prima con un nuovo converter (possibilmente non cinese: non perché i cinesi non siano validi, ma perché ho sperimentato che, a volte, hanno delle tolleranze eccessive nel diametro interno dell'imbocco), verifica che aderisca saldamente, prova a caricare inchiostro e lascia la penna una notte a testa in giù: vediamo cosa capita, poi se ne riparla.
Ciao!

latebiosas
Converter
Converter
Messaggi: 4
Iscritto il: sabato 14 aprile 2018, 20:47

Montblanc Meisterstuck 144 anni '90

Messaggio da latebiosas » martedì 17 aprile 2018, 18:01

Grazie per il prezioso consiglio!
Provvederò quanto prima a prendere un converger originale...e speriamo bene!
Amici, davvero grazie per le vostre opinioni...

Rispondi