Donzella sconosciuta

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Rispondi
Angyge
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 36
Iscritto il: domenica 4 marzo 2018, 11:14
Sesso:

Donzella sconosciuta

Messaggio da Angyge » domenica 18 marzo 2018, 14:35

Qual è il tuo nome ?
Lei ovviamente non risponde !
Ecco gli unici dettagli di questa penna sono : argento 925 e la scritta iridium...
Allego le foto nella speranza che mi possiate aiutare 😊 grazie
Allegati
IMG-20180318-WA0019.jpg
IMG-20180318-WA0020.jpg
IMG-20180318-WA0018.jpg

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1018
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Donzella sconosciuta

Messaggio da Pettirosso » domenica 18 marzo 2018, 18:31

Accidenti, ma tu hai tutti casi difficili!
Qualche idea, in attesa che risponda qualcuno più autorevole.
Presumo che come alimentazione sia a cartuccia/converter, giusto?
Escluderei la produzione di una Casa famosa, molto più probabile una piccola produzione artigiana di oreficeria o simili.
La marchiatura argento 925 mi farebbe escludere tutta la produzione cinese.
La scritta Iridium sul pennino non ci aiuta: Iridium Point Germany, o IPG, compare su migliaia di pennini, solitamente non di eccelsa qualità, montati sulle penne più disparate, dalle cinesi alle europee.
Piuttosto ci potrebbero aiutare al riconoscimento due particolari, che però dalle foto i miei poveri occhi non riescono a vedere bene: il disegno stilizzato posto sopra la clip ed il logo circolare sul pennino, sotto la scritta Iridium.
Riesci ad inserite delle foto più chiare?
Buona domenica!

Angyge
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 36
Iscritto il: domenica 4 marzo 2018, 11:14
Sesso:

Donzella sconosciuta

Messaggio da Angyge » domenica 18 marzo 2018, 23:09

Pettirosso ha scritto:
domenica 18 marzo 2018, 18:31
Accidenti, ma tu hai tutti casi difficili!
Qualche idea, in attesa che risponda qualcuno più autorevole.
Presumo che come alimentazione sia a cartuccia/converter, giusto?
Escluderei la produzione di una Casa famosa, molto più probabile una piccola produzione artigiana di oreficeria o simili.
La marchiatura argento 925 mi farebbe escludere tutta la produzione cinese.
La scritta Iridium sul pennino non ci aiuta: Iridium Point Germany, o IPG, compare su migliaia di pennini, solitamente non di eccelsa qualità, montati sulle penne più disparate, dalle cinesi alle europee.
Piuttosto ci potrebbero aiutare al riconoscimento due particolari, che però dalle foto i miei poveri occhi non riescono a vedere bene: il disegno stilizzato posto sopra la clip ed il logo circolare sul pennino, sotto la scritta Iridium.
Riesci ad inserite delle foto più chiare?
Buona domenica!
hahahh il problema è che ne ho altre ancora da far riconoscere perché veramente io non so dove mettere le mani ...comunque ti allego le foto per darti un idea ...
Sulla clip cè una sorta di sfinge come quella in foto ...il logo sul pennino invece è un gallo ..sperando che con queste foto riesco a darti un idea migliore...
Grazie davvero mi state aiutando molto 😊
Allegati
statua-egiziana-della-sfinge-78299529_1.jpg
statua-egiziana-della-sfinge-78299529_1.jpg (5.04 KiB) Visto 164 volte
IMG-20180318-WA0020_1.jpg

aleck
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 223
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 16:37
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Donzella sconosciuta

Messaggio da aleck » lunedì 19 marzo 2018, 1:36

Sono tutt'altro che esperto, quindi approfondite pure autonomamente la questione. In ogni caso da una veloce ricerca, pare che il pennino col gallo fosse tipico dell'italiana Giacomazzi :thumbup: :wave:

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1018
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Donzella sconosciuta

Messaggio da Pettirosso » lunedì 19 marzo 2018, 8:39

Giacomazzi = Settimo Torinese = Torino = Museo Egizio = Sfinge, ma mi pare un ragionamento tanto logico quanto inattendibile.
Se è Giacomazzi penso che siamo già arrivati al capolinea: pochissime informazioni, e per di più pare producesse in buona parte per conto terzi (il che potrebbe anche avvalorare la mia teoria di una piccola produzione artigianale di chissà chi).
Qui https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=9840 erano intervenute le massime autorità che conosco (Piccardi, Sanpei e PeppePipes), ed anche loro,,, Su quei pennini, poi, io non vedo galli.
Teniamo poi presente che lo stesso pennino di larga serie (se non specificamente marchiato) può benissimo essere utilizzato da una pluralità di produttori, o anche essere stato sostituito rispetto al'originario.
La sfinge in sè, purtroppo, personalmente non mi dice nulla.
Io non mi sento di andare oltre, passo la mano.
Ma tu non hai proprio nessun riferimento per la penna? Uno straccio di scatola, un biglietto, un ricordo di dove o da chi arrivava...

Angyge
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 36
Iscritto il: domenica 4 marzo 2018, 11:14
Sesso:

Donzella sconosciuta

Messaggio da Angyge » lunedì 19 marzo 2018, 10:51

Pettirosso ha scritto:
lunedì 19 marzo 2018, 8:39
Giacomazzi = Settimo Torinese = Torino = Museo Egizio = Sfinge, ma mi pare un ragionamento tanto logico quanto inattendibile.
Se è Giacomazzi penso che siamo già arrivati al capolinea: pochissime informazioni, e per di più pare producesse in buona parte per conto terzi (il che potrebbe anche avvalorare la mia teoria di una piccola produzione artigianale di chissà chi).
Qui https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=9840 erano intervenute le massime autorità che conosco (Piccardi, Sanpei e PeppePipes), ed anche loro,,, Su quei pennini, poi, io non vedo galli.
Teniamo poi presente che lo stesso pennino di larga serie (se non specificamente marchiato) può benissimo essere utilizzato da una pluralità di produttori, o anche essere stato sostituito rispetto al'originario.
La sfinge in sè, purtroppo, personalmente non mi dice nulla.
Io non mi sento di andare oltre, passo la mano.
Ma tu non hai proprio nessun riferimento per la penna? Uno straccio di scatola, un biglietto, un ricordo di dove o da chi arrivava...
Buondì... Purtroppo non ho altre info a suo riguardo , era insieme ad un altra pure lei sconosciuta dentro la scatola di un aurora ...farò altre ricerche su giacomazzi sei stato molto gentili grazie ....

Rispondi