Le mie penne

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 6836
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da Ottorino » lunedì 3 aprile 2017, 15:22

Piu' che altro penna fortunata. Mai vista una siringa rovesciata come questa: carica quasi fino al fondello. Di solito si fermano intorno a meta' scritta
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
TeoJ
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 286
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da TeoJ » lunedì 3 aprile 2017, 15:29

Me ne prenderò cura al meglio :thumbup:

Avatar utente
TeoJ
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 286
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da TeoJ » sabato 29 aprile 2017, 16:11

Con l'ultima arrivata, grazie a Ciro, ecco un tris di Vacumatic:
20170429_153322[2].jpg
20170429_153516[1].jpg
Blu del 1947, grigia del 1945 e verde del 1949.
Matteo

Aineias
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 130
Iscritto il: lunedì 12 agosto 2013, 8:55
La mia penna preferita: OMAS Extra Lucens L.E. 159/331
Il mio inchiostro preferito: attualmente -> Visconti blu
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da Aineias » sabato 29 aprile 2017, 19:13

TeoJ ha scritto:Con l'ultima arrivata, grazie a Ciro, ecco un tris di Vacumatic:
Blu del 1947, grigia del 1945 e verde del 1949.
...molto belle: complimenti sinceri!!! ;)

Avatar utente
ciro
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3014
Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 15:12
La mia penna preferita: Montblanc Noblesse VIP
Il mio inchiostro preferito: Quel Montblanc verde
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra, UK
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da ciro » sabato 29 aprile 2017, 22:34

Ma io se sapevo che chiudevi questa terna così bella mica te la davo la terza! :mrgreen:
Ciro
(Io sono per le firme a colori, sapevatelo!)
“La vita è come una fresella, s'è troppo dura sponzala.”
- Nonna
Immagine

Avatar utente
TeoJ
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 286
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da TeoJ » domenica 30 aprile 2017, 11:47

Aineias ha scritto:...molto belle: complimenti sinceri!!! ;)
Grazie :)
ciro ha scritto:Ma io se sapevo che chiudevi questa terna così bella mica te la davo la terza! :mrgreen:
Ci risentiamo prima o poi per la quaterna :lol: :lol:
Matteo

Avatar utente
TeoJ
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 286
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da TeoJ » martedì 23 maggio 2017, 21:56

Mettiamoci un po' di arancione: oggi mi è arrivata una Think Lobster, presa usata sulla baia. :mrgreen:
18623438_10209652153515796_5847288222833469126_o.jpg
La Think, se non ho capito male, dovrebbe essere islandese, ma la produzione avviene da qualche parte in Asia (Cina o Taiwan). Produce penne in resina molto colorate dalle dimensioni generose: è un po' più grossa delle Lamy Safari, soprattutto la sezione.
I pennini da quanto ho letto in giro sono solo M. Sulla mia è Marchiato con la T di Think, ma dalle poche informazioni che ho reperito molte hanno pennini Iridium Point Germany.

Il flusso è generoso (forse merito anche del Fuyu-Gaki) e il pennino molto scorrevole, appena caricata ed è partita subito.
Funziona a converter/cartucce di tipo Pelikan, ma ho dovuto obbligatoriamente usare il suo converter (anche se non mi sembra di gran qualità) perchè i converter standard Pelikan e similari che ho a disposizione sono tutti di un mezzo centimetro più lunghi e non ci stanno.
Matteo

Max1266
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 192
Iscritto il: sabato 25 marzo 2017, 23:58
La mia penna preferita: Pelikan M 800 e tutte le OMAS
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da Max1266 » giovedì 25 maggio 2017, 0:28

Complimenti Matteo, soprattutto per la Sheaffer Balance.
Massimo

Avatar utente
TeoJ
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 286
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da TeoJ » giovedì 25 maggio 2017, 9:26

Grazie Max, è veramente bellissima e funziona a meraviglia (e il merito di ciò è tutto di Ottorino :mrgreen: )
Matteo

Max1266
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 192
Iscritto il: sabato 25 marzo 2017, 23:58
La mia penna preferita: Pelikan M 800 e tutte le OMAS
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da Max1266 » giovedì 25 maggio 2017, 13:19

TeoJ ha scritto:Grazie Max, è veramente bellissima e funziona a meraviglia (e il merito di ciò è tutto di Ottorino :mrgreen: )
Ciao Matteo, visto che possiedi sia la Sheaffer Balance che la (le) Parker Vacumatic, mi potresti dare la tua opinione sulle 2 penne?
In termini di misure sono simili? A livello di pennini e di sistema di caricamento quale ti convince maggiormente?
Massimo

Avatar utente
TeoJ
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 286
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da TeoJ » giovedì 25 maggio 2017, 14:13

Ora sono in ufficio quindi ti posso dare solo una risposta scritta, stasera a casa ti faccio anche una o due foto.

Come dimensioni la Balance è più sottile della Vacumatic, tieni conto che le mie Vac sono tutte e tre dei modelli Junior (non la piu' piccola, ma quella subito dopo). Come lunghezza mi pare siano comparabili, stasera le confronterò.

Per quanto riguarda i pennini, dipende... Sono tutti d'oro 14ct., ma quello della Balance ha una placcatura di Palladio sulla parte anteriore.

La Balance ha un pennino molto rigido, scorrevolissimo e con un buon flusso, che comunque è adeguato alla misura fine, ne troppo ne troppo poco.

Le mie tre Vacumatic invece, per quanto riguarda i pennini, sono tutte diverse (se apri la foto dove sono senza cappuccio, a dimensione piena, si vedono abbastanza bene).
Quella verde (made in Canada) ha il pennino originale delle Vacumatic, tratto fine e rigidissimo e flusso molto contenuto. Come scorrevolezza è buono ma non il massimo.
Quella blu (made in USA) ha anch'essa pennino originale, tratto medio-fine, abbastanza flessibile con flusso molto generoso. Scorrevolezza buona.
Quella grigia (USA) ha un pennino Parker ma credo sia un ricambio, perchè non ha la classica freccia incisa. Tratto fine con un poco di flessibilità e flusso medio. Scorrevolezza buona.

Infine per i sistemi di caricamento in quanto ad efficacia diciamo che si equivalgono, caricano tutte molto bene, fin quasi in fondo al serbatoio (solo la vac blu non posso controllare perchè ha perso quasi tutta la trasparenza, comunque è carica e scrive da un po'). Poi dipende, sono comunque oggetti abbastanza vecchi, se becchi un modello che non ha più buona tenuta, magari con la celluloide leggermente deformata, ti caricherà molto meno.

La Balance ha caricamento a siringa rovesciata, costruita prima della WWII, quindi con alberino in acciaio e riesce a dare una bella sensazione di solidità. Si carica con un unico colpo deciso e non hai paura che ti si rompa tutto in mano quando lo dai.
Le Vacumatic invece sono tutte modelli post WWII con il bottoncino di caricamento in celluloide, che sembra sempre molto delicato (una infatti ha la testa del bottoncino di caricamento un po' sbeccata). Non ho ancora mai provato una Vac pre WWII con il bottoncino in alluminio, ma ho letto che anche questo era un po' delicato, e se ne trovano con il bottone rovinato, piegato o rotto... quindi sempre controllare questo dettaglio se si punta a modelli degli anni '30.

Stasera vedrò di farti un paio di foto mettendole tutte vicine.

:wave:
Matteo

Avatar utente
TeoJ
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 286
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da TeoJ » giovedì 25 maggio 2017, 14:48

Un'ultima considerazione, prettamente estetica, sulla celluloide dei due modelli di penne.

Le vacumatic, se la celluloide è in buono stato, hanno una brillantezza e dei riflessi spettacolari sugli anelli colorati (la verde è veramente molto bella). Purtroppo però è facile che col tempo abbiano perso luminosità o si siano opacizzate o scurite (infatti le latre due hanno un po' di decolorazioni e opacizzazioni).
La Sheaffer (ne posseggo solo una, ma quelle che ho visto online più o meno sembrano confermare questa ipotesi) sembrano meno brillanti e luminose delle Vacumatic nei colori, ma sembrano più costanti nel tempo, non ne ho viste decolorate come certe Vacumatic.
Matteo

Max1266
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 192
Iscritto il: sabato 25 marzo 2017, 23:58
La mia penna preferita: Pelikan M 800 e tutte le OMAS
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da Max1266 » giovedì 25 maggio 2017, 15:10

Grazie mille Matteo, una descrizione davvero accurata.
Quello che mi scrivi conferma che per le vintage e' indispensabile ispezionarle dal vivo prima di procedere all'acquisto.
A volte possono ballare un centinaio di Euro nel prezzo, ma la differenza potrebbe anche essere giustificata ..... e solo toccando con mano lo si puo' dire.
Massimo

Avatar utente
TeoJ
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 286
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da TeoJ » giovedì 25 maggio 2017, 20:42

Eccoti le foto, con anche una Lamy Al Star come pietra di paragone. In effetti la differenza di dimensione era minore di quanto ricordassi :P

La Vacumatic verde non è carica.
20170525_203026[1].jpg
20170525_203148[1].jpg
20170525_203442[1].jpg
Matteo

Max1266
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 192
Iscritto il: sabato 25 marzo 2017, 23:58
La mia penna preferita: Pelikan M 800 e tutte le OMAS
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra
Sesso: Uomo

Le mie penne

Messaggio da Max1266 » venerdì 26 maggio 2017, 0:16

Grazie ancora Matteo, effettivamente ingrandendo la foto si apprezza la lucentezza della Vacumatic Verde.
Complimenti per la tua collezione.
Massimo

Rispondi

Torna a “Penne Stilografiche”