Penna Sheaffer TRZ 70

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Rispondi
Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4750
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Penna Sheaffer TRZ 70

Messaggio da vikingo60 » domenica 26 febbraio 2012, 18:24

DSCN0532.JPG
DSCN0532.JPG (2.06 MiB) Visto 1022 volte
Presso il mio abituale fornitore ho acquistato,a modico prezzo,la penna che vedete,una Sheaffer.Leggendo l'etichetta adesiva dietro il cappuccio,pare trattarsi di una modello 70.E' una penna molto sottile placcata oro,lavorata con finissime rigature lungo tutto il corpo.Il cappuccio è a scatto e presenta una clip peculiare,piatta,col terminale superiore e la testina su cui è inserita in plastica nera.Non manca,naturalmente,il classico pallino bianco segno distintivo della Casa.
DSCN0536.JPG
DSCN0536.JPG (1.93 MiB) Visto 1022 volte
Il corpo penna e il gruppo scrittura hanno terminali a vite in metallo;la struttura è quindi molto robusta.Ala estremità del gruppo scrittura c'è un anellino dorato.
Il pennino,dorato,ha il foro di sfiato circolare centrale,con scritta Sheaffer,ed è di foggia classica.Purtroppo è misura F.
Il sistema di caricamento è a cartuccia/converter.Il converter è del vecchio tipo,cioè a levetta e funziona con la depressione creata premendo con un dito la levetta stessa.
DSCN0535.JPG
DSCN0535.JPG (2.01 MiB) Visto 1022 volte
La qualità dei materiali,delle finiture e della lavorazione è ottima.Voto: 10.
Caricando la penna con il converter,nonostante il pennino F,si scrive con molta comodità:flusso abbondante,estrema scorrevolezza,nessuna incertezza o impuntamento.Voto di scrittura: 10.
DSCN0531.JPG
DSCN0531.JPG (1.94 MiB) Visto 1021 volte
In conclusione:nonostante la linea sia un pò sorpassata,la penna è ottima ed è un vero peccato che penne con questa caratteristiche non vengano più prodotte.Mi auguro che anche gli attuali modelli Sheaffer siano eccellenti.
Un cordiale saluto a tutti.
Alessandro

Avatar utente
Dean82
Levetta
Levetta
Messaggi: 693
Iscritto il: venerdì 5 aprile 2013, 15:00
La mia penna preferita: Parker Sonnet Secret Shell
Il mio inchiostro preferito: Nero Dupont/Iroshizuko A-G
Misura preferita del pennino: Fine
Arte Italiana FP.IT M: 082
Fp.it ℵ: 082
Fp.it 霊気: 082
Località: Fidenza, Pr
Sesso:

Penna Sheaffer modello 70

Messaggio da Dean82 » sabato 8 agosto 2015, 10:02

Ciao Alessandro,

come forse ricorderai acquistato da te proprio questa penna.
Condivido in pieno i giudizi positivi sulla robustezza, così come sulla scrittura (anche se qui, per essere un F ha un tratto un poco più largo sia rispetto alla Fp.it Millesimus che rispetto alla Sonnet Secret Shell). Ora, tuttavia, sta presentando dei problemi... :( :cry: Dopo averla usata ininterrottamente come 'penna da tutti i giorni' con inchiostro Dupont nero, ora mi trovo la sezione imbrattata di inchiostro, così come l'interno del cappuccio; inoltre, togliendo il cappuccio, il pennino 'lancia' inchiostro. Può essere che si sia danneggiato il sacchetto del converter? In caso negativo, quale potrebbe essere la causa di tutto questo?

Grazie dell'aiuto che tu, o chiunque altro, mi darete.

Cordialmente,
Dino

Nullus enim locus sine genio est
Servius

Immagine
Immagine

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9633
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Penna Sheaffer modello 70

Messaggio da maxpop 55 » sabato 8 agosto 2015, 10:13

Potrebbe essere che la penna non sia stata ben pulita levando l'inchiostro in eccesso dopo la carica,
Estraendo il cappuccio si crea una depressione che butta fuori l'inchiostro imbrattando il cappuccio, quindi la sezione.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Dean82
Levetta
Levetta
Messaggi: 693
Iscritto il: venerdì 5 aprile 2013, 15:00
La mia penna preferita: Parker Sonnet Secret Shell
Il mio inchiostro preferito: Nero Dupont/Iroshizuko A-G
Misura preferita del pennino: Fine
Arte Italiana FP.IT M: 082
Fp.it ℵ: 082
Fp.it 霊気: 082
Località: Fidenza, Pr
Sesso:

Penna Sheaffer modello 70

Messaggio da Dean82 » sabato 8 agosto 2015, 10:21

maxpop 55,

grazie infinite per la pronta risposta. Sinceramente la mia routine di carica è sempre la stessa e il problema si è presentato solo ultimamente e con la penna ormai a metà carica/scarica. Da quando ha iniziato a presentarsi il fenomeno, ho tenuto l'interno del cappuccio e la sezione puliti, passando della carta assorbente, sopratutto nella parte attorno al pennino.

Cordialmente,
Dino

Nullus enim locus sine genio est
Servius

Immagine
Immagine

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9633
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Penna Sheaffer modello 70

Messaggio da maxpop 55 » sabato 8 agosto 2015, 10:37

Levare l'inchiostro in eccesso non vuol dire pulire il pennino ma asciugare la parte interna della sezione rimanendo inchiostrato solo l'alimentatore.
Però se lo hai sempre fatto potrebbe essere un alto problema come un infiltrazione d'aria eccessiva tra sezione e converter, tra alimentatore e converter o tra alimentatore e sezione nella parte alta dove poi si collega il converter.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Dean82
Levetta
Levetta
Messaggi: 693
Iscritto il: venerdì 5 aprile 2013, 15:00
La mia penna preferita: Parker Sonnet Secret Shell
Il mio inchiostro preferito: Nero Dupont/Iroshizuko A-G
Misura preferita del pennino: Fine
Arte Italiana FP.IT M: 082
Fp.it ℵ: 082
Fp.it 霊気: 082
Località: Fidenza, Pr
Sesso:

Penna Sheaffer modello 70

Messaggio da Dean82 » sabato 8 agosto 2015, 10:53

Max,

grazie infinite della disponibilità! :D Vengo ai dettagli:
maxpop 55 ha scritto:Levare l'inchiostro in eccesso non vuol dire pulire il pennino ma asciugare la parte interna della sezione rimanendo inchiostrato solo l'alimentatore.
Sí, questo lo faccio.
Cut
maxpop 55 ha scritto:altro problema come un infiltrazione d'aria eccessiva tra sezione e converter, tra alimentatore e converter o tra alimentatore e sezione nella parte alta dove poi si collega il converter.
Tra queste, ritengo più probabili la prima e la terza, ovvero quelle che coinvolgono la sezione. Tale eccesso di aria può essere dovuto ad una carica eseguita in maniera non corretta? Io, solitamente, con questa penna faccio così: immergo completamente il pennino e parte della sezione nell'inchiostro; premo e rilascio velocemente la levetta per 10 volte; premo la levetta per scaricare l'inchiostro (sempre con pennino e sezione immersi); premo e rilascio 9 volte la levetta, aspettando circa 2 secondi tra una pressione e l'altra; premo per la decima volta la levetta, che a questo punto oppone una discreta resistenza, indice - per me - di essere carica di inchiostro e attendo 10 secondi dal rilascio in modo che la depressione faccia il suo dovere richiamando inchiostro nel sacchetto. Infine, pulisco pennino e sezione, sia lato pennino che lato converter. Dite che esagero? :mrgreen:

Cordialmente,
Dino

Nullus enim locus sine genio est
Servius

Immagine
Immagine

Avatar utente
Luca_63
Levetta
Levetta
Messaggi: 548
Iscritto il: mercoledì 31 dicembre 2008, 11:42
Il mio inchiostro preferito: Purchè sia blu...
Località: Genova
Sesso:

Penna Sheaffer modello 70

Messaggio da Luca_63 » sabato 8 agosto 2015, 11:11

Ciao Alessandro,
la tua stilo è una Sheaffer TRZ, penna uscita sul mercato nel 1983 per accoppiarla alla TRZ a sfera che era già presente dal 1981.
Il numero 70, che hai trovato sull'etichetta, stava ad indicare il tipo di finitura della penna.
70 indicava una penna con fusto striato placcato oro e pennino placcato oro 24 k.
40, ad esempio, indicava una penna in acciaio spazzolato e pennino in acciaio inox.
40 XZ indicava una penna con fusto in acciaio spazzolato, clip e pennino placcati oro 23 k.
Per combinazione ho ricevuto anch'io pochi giorni fa una TRZ nera con finiture dorate: una penna carina che non ho ancora caricato.
Non posso quindi esprimere giudizi sulle sue caratteristiche di scrittura.
Buona gionata ! :wave:
Luca M.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9633
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Penna Sheaffer modello 70

Messaggio da maxpop 55 » sabato 8 agosto 2015, 11:19

Dean82 ha scritto:Max,

grazie infinite della disponibilità! :D Vengo ai dettagli:
maxpop 55 ha scritto:Levare l'inchiostro in eccesso non vuol dire pulire il pennino ma asciugare la parte interna della sezione rimanendo inchiostrato solo l'alimentatore.
Sí, questo lo faccio.
Cut
maxpop 55 ha scritto:altro problema come un infiltrazione d'aria eccessiva tra sezione e converter, tra alimentatore e converter o tra alimentatore e sezione nella parte alta dove poi si collega il converter.
Tra queste, ritengo più probabili la prima e la terza, ovvero quelle che coinvolgono la sezione. Tale eccesso di aria può essere dovuto ad una carica eseguita in maniera non corretta? Io, solitamente, con questa penna faccio così: immergo completamente il pennino e parte della sezione nell'inchiostro; premo e rilascio velocemente la levetta per 10 volte; premo la levetta per scaricare l'inchiostro (sempre con pennino e sezione immersi); premo e rilascio 9 volte la levetta, aspettando circa 2 secondi tra una pressione e l'altra; premo per la decima volta la levetta, che a questo punto oppone una discreta resistenza, indice - per me - di essere carica di inchiostro e attendo 10 secondi dal rilascio in modo che la depressione faccia il suo dovere richiamando inchiostro nel sacchetto. Infine, pulisco pennino e sezione, sia lato pennino che lato converter. Dite che esagero? :mrgreen:

Cordialmente,
Basta farlo un paio di volte.
Purtroppo senza penna in mano andiamo per ipotesi, quindi devi vedere controllando ogni parte che potrebbe essere la causa , come ad esempio piccola frattura della plastica in qualche punto della sezione sia lato interno dove si mette il converter che esterno, aiutati con una lente d'ingrandimento illuminando bene la parte.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Dean82
Levetta
Levetta
Messaggi: 693
Iscritto il: venerdì 5 aprile 2013, 15:00
La mia penna preferita: Parker Sonnet Secret Shell
Il mio inchiostro preferito: Nero Dupont/Iroshizuko A-G
Misura preferita del pennino: Fine
Arte Italiana FP.IT M: 082
Fp.it ℵ: 082
Fp.it 霊気: 082
Località: Fidenza, Pr
Sesso:

Penna Sheaffer modello 70

Messaggio da Dean82 » domenica 9 agosto 2015, 17:01

Buonasera a tutti,

ho appena finito di ispezionare sezione e converter della TRZ 70 e, a parte aver individuato una incisione indicante il tratto del pennino ed un'altra col n. di serie, niente da rilevare; nessuna crepa nella sezione... Vedrò di caricarla ancora, magari con meno inchiostro, per vedere se il problema fosse dovuto ad un mio errore durante il riempimento.

Grazie per i suggerimenti che mi sono stati dati.

Cordialmente,
Dino

Nullus enim locus sine genio est
Servius

Immagine
Immagine

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4750
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Penna Sheaffer modello 70

Messaggio da vikingo60 » domenica 9 agosto 2015, 21:27

Dean82 ha scritto:Buonasera a tutti,

ho appena finito di ispezionare sezione e converter della TRZ 70 e, a parte aver individuato una incisione indicante il tratto del pennino ed un'altra col n. di serie, niente da rilevare; nessuna crepa nella sezione... Vedrò di caricarla ancora, magari con meno inchiostro, per vedere se il problema fosse dovuto ad un mio errore durante il riempimento.

Grazie per i suggerimenti che mi sono stati dati.

Cordialmente,
Ciao Dino,
ti consiglio di pulire bene la sezione dopo la ricarica, per eliminare l'eccesso di inchiostro; inoltre potrebbe anche essere che col tempo si è allentata la bocchetta del converter (anche se ancora non perde all'interno del corpo penna), oppure che il sacchetto non abbia più una buona tenuta e che aprendo il cappuccio si abbia un risucchio di inchiostro verso il pennino.
Alessandro

Avatar utente
Dean82
Levetta
Levetta
Messaggi: 693
Iscritto il: venerdì 5 aprile 2013, 15:00
La mia penna preferita: Parker Sonnet Secret Shell
Il mio inchiostro preferito: Nero Dupont/Iroshizuko A-G
Misura preferita del pennino: Fine
Arte Italiana FP.IT M: 082
Fp.it ℵ: 082
Fp.it 霊気: 082
Località: Fidenza, Pr
Sesso:

Penna Sheaffer modello 70

Messaggio da Dean82 » domenica 9 agosto 2015, 21:56

vikingo60 ha scritto: Ciao Dino,
ti consiglio di pulire bene la sezione dopo la ricarica, per eliminare l'eccesso di inchiostro; inoltre potrebbe anche essere che col tempo si è allentata la bocchetta del converter (anche se ancora non perde all'interno del corpo penna), oppure che il sacchetto non abbia più una buona tenuta e che aprendo il cappuccio si abbia un risucchio di inchiostro verso il pennino.
Ciao Alessandro,

grazie dei suggerimenti; fosse 'solo' il converter vedrei di rimediarne un altro. La penna mi piace ed è stata la mia compagna di tutti i giorni fino a quando ha iniziato a manifestarsi quanto detto.

Cordialmente,
Dino

Nullus enim locus sine genio est
Servius

Immagine
Immagine

Avatar utente
Dean82
Levetta
Levetta
Messaggi: 693
Iscritto il: venerdì 5 aprile 2013, 15:00
La mia penna preferita: Parker Sonnet Secret Shell
Il mio inchiostro preferito: Nero Dupont/Iroshizuko A-G
Misura preferita del pennino: Fine
Arte Italiana FP.IT M: 082
Fp.it ℵ: 082
Fp.it 霊気: 082
Località: Fidenza, Pr
Sesso:

Re: Penna Sheaffer TRZ 70

Messaggio da Dean82 » sabato 26 settembre 2015, 0:27

Buonasera a tutti,

mi pare doveroso aggiornare questa conversazione, per cui eccomi qui. Dopo che la penna è stata visionata - con ingrandimento 10x - da un addetto ai lavori, il responso è stato 'sezione crepata'; la 'diagnosi' coincide con i 'sintomi' rilevati, ovvero dita sporche di inchiostro e trasudamento. Dato che, comunque, la penna esteticamente mi piace, cercherò di recuperare una nuova sezione, anche se preferirei, per semplici motivi economici, poter smontare il pennino dalla mia per montarlo sul nuovo pezzo... Dato che il numero di penne in mio possesso ha raggiunto un discreto numero, non ho fretta.

Cordialmente,
Dino

Nullus enim locus sine genio est
Servius

Immagine
Immagine

Rispondi