LA PIU' PICCOLA !!!!

Galleria per le foto di collezioni private
Rispondi
fabbale09
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 412
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2009, 13:19
Località: Cecina - Livorno -

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da fabbale09 » sabato 10 marzo 2018, 9:38

Già comparsa su queste pagine dal legittimo proprietario di allora, la ripropongo sia a celebrare il "passaggio di mano" ma anche cercando di migliorare le foto per renderne giustizia.

Stiamo parlando della cosiddetta THE SMALLEST PEN o DOLL PEN codificata come Waterman 000,
Fu prodotta di waterman si dice per i propri rappresentanti di vendita che andando in giro per vendere, spesso la facevano vedere insieme alla #20 a dimostrane della capacita tecnica della casa che rappresentavano.

E' una penna già rara di per sé, perché non molte se ne vedono in giro; era prodotta in una versione eyedropper con clip, safety come questa (entrambe BHR) e safety RHR.

La particolarità che arricchisce questa è che è stata donata al Cav. Drisaldi, primo importatore Waterman in Italia (dopo la vicenda L.&C. Hardtmuth) nel 1914 durante la sua visita a NY per definire l'accordo commerciale.
Questa penna è stata per molti anni di proprietà delle figlie di Drisaldi, donata poi insieme ad altro materiale alla donna a servizio della casa, arrivata al figlio di quest'ultima ed infine eccola qua.
Grazie al figlio Paolo M. che ha arricchito e dato veridicità alla storia con del materiale storico di primaria importanza come il passaporto del Cavaliere, la sua carta di identità, la tessera del PNF, foto di famiglia e altro.

La penna misura cm. 5,00 chiusa e nelle foto è messa a paragone con una 42 1/2 VP BABY ed una normale 42 ed anche con una #58. Monta correttamente un pennino anonimo, ed è arricchita da una fascia personalizzata che tutte le altre che ho visto chiaramente non hanno.
Allegati
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
9.jpg
11.jpg
12_1.jpg

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9679
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da maxpop 55 » sabato 10 marzo 2018, 10:54

Bella penna, molto particolare e piccola, il tutto condito con la storia sui suoi passaggi familiari. :clap: :clap:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 557
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da lucre » sabato 10 marzo 2018, 11:25

Splendida la penna e sopratutto unica per la storia che si porta appresso. Complimenti !!
Luigi

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8798
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da Irishtales » sabato 10 marzo 2018, 11:52

Complimenti e grazie per avere condiviso immagini e storia di questa rarità, piccola soltanto nelle sue dimensioni.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 629
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei-Boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da Silemar » sabato 10 marzo 2018, 14:33

Davvero curiosa, davvero piccola! Grazie per avercela mostrata. :thumbup:
Laura

Godowsky1930
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 169
Iscritto il: domenica 25 settembre 2016, 17:52
La mia penna preferita: Dupont linea 1
Il mio inchiostro preferito: Rohrer
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it Vera: 005
Località: Milano
Sesso:

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da Godowsky1930 » sabato 10 marzo 2018, 15:01

Complimenti a Fabio , minatore instancabile che riporta dalle profondità del tempo oggetti preziosi con una storia alle spalle. umberto

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da Musicus » sabato 10 marzo 2018, 19:44

Complimenti vivissimi per il corredo storico formidabile di questa penna unica :clap: (le altre che hai mostrato, comunque, sono splendide!): un anziano Collezionista del NordEst (6.000 pezzi, molti pregiati) mi faceva notare che qualsiasi iscrizione senza prove concrete (come quelle da te addotte), per quanto suggestiva (e se ne trovano!), non possa aspirare ad aggiungere alcun valore alla penna...
Ricordo il post originario: complimenti anche per la perseveranza! 8-)

Mi permetto una richiesta :angel: : magari nei documenti di cui sei venuto in possesso potrebbe esserci il contratto o almeno la menzione della data di inizio della Rappresentanza/Concessione in capo al Cav. Drisaldi. Te lo chiedo perché le notizie derivanti dalla pubblicità sono chiare ma lacunose, e da esse risulta che prima del 1914 (data incisa sulla tua penna) Drisaldi era già in rapporti d’affari con la Waterman di New York. Sulla pagina del prontuario “Savallo, Guida di Milano e Provincia 1914” da me conferita, infatti, risulta che il Cav. Carlo Drisaldi era nel 1914 il gerente incaricato per la Filiale italiana della “L.&C. Hardtmuth”, e di conseguenza trattava l’importazione a nome della ditta tedesca delle penne Waterman in Italia,
1. 1914-GuidaMilanoSavallo-WatermanSoennecken.jpg
tra l’altro nella stessa sede di Via Bossi,4 a Milano che verrà da lui mantenuta quando eserciterà la Rappresentanza personalmente (e ciò lascerebbe ipotizzare che potesse essere addirittura un immobile di sua proprietà: non hai trovato indizi anche su questo punto?).
Secondo un’altra mia Ad nel Maggio del 1915 il titolo di Concessionario era sicuramente suo,
2. 1915-05-Waterman-1x.jpg

anche se ancora nel Dicembre del 1915 c’era Amisani (Williamson) a Torino che dichiarava di essere il Concessionario Waterman almeno per il Piemonte.
3. 1915-12-Waterman-Amisani.jpg
Fino al Maggio del 1915 l’Italia non era entrata in guerra contro la Germania: sarebbe davvero bello (non solo per me :D ) conoscere la data esatta di inizio della Rappresentanza di Drisaldi (e quando leggerà Paolo Demuro/Herdepi, forse potrà contribuire anche lui finalmente a svelarlo!)…

Grazie per l’ennesimo straordinario contributo! :thumbup:

Giorgio

musicamusica
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 249
Iscritto il: sabato 18 aprile 2015, 14:52
La mia penna preferita: tante
Il mio inchiostro preferito: molti
Misura preferita del pennino: Flessibile
Contatta:

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da musicamusica » sabato 10 marzo 2018, 21:57

Notevole !
bella penna e bella presentazione :thumbup:

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10197
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da piccardi » domenica 11 marzo 2018, 14:41

Ciao Fabio,

grazie davvero per averci mostrato questa piccola, enorme rarità, il cui valore, anche sul piano storico, è davvero unico. Per una strana coincidenza è finita anche per esser protagonista del superamento del traguardo delle 20000 pagine del wiki (roba da nulla rispetto a quel che ha visto), ma è davvero una penna straordinaria.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

fabbale09
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 412
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2009, 13:19
Località: Cecina - Livorno -

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da fabbale09 » domenica 11 marzo 2018, 18:57

Musicus ha scritto:
sabato 10 marzo 2018, 19:44
Complimenti vivissimi per il corredo storico formidabile di questa penna unica :clap: (le altre che hai mostrato, comunque, sono splendide!): un anziano Collezionista del NordEst (6.000 pezzi, molti pregiati) mi faceva notare che qualsiasi iscrizione senza prove concrete (come quelle da te addotte), per quanto suggestiva (e se ne trovano!), non possa aspirare ad aggiungere alcun valore alla penna...
Ricordo il post originario: complimenti anche per la perseveranza! 8-)

Mi permetto una richiesta :angel: : magari nei documenti di cui sei venuto in possesso potrebbe esserci il contratto o almeno la menzione della data di inizio della Rappresentanza/Concessione in capo al Cav. Drisaldi. Te lo chiedo perché le notizie derivanti dalla pubblicità sono chiare ma lacunose, e da esse risulta che prima del 1914 (data incisa sulla tua penna) Drisaldi era già in rapporti d’affari con la Waterman di New York. Sulla pagina del prontuario “Savallo, Guida di Milano e Provincia 1914” da me conferita, infatti, risulta che il Cav. Carlo Drisaldi era nel 1914 il gerente incaricato per la Filiale italiana della “L.&C. Hardtmuth”, e di conseguenza trattava l’importazione a nome della ditta tedesca delle penne Waterman in Italia,
1. 1914-GuidaMilanoSavallo-WatermanSoennecken.jpg
tra l’altro nella stessa sede di Via Bossi,4 a Milano che verrà da lui mantenuta quando eserciterà la Rappresentanza personalmente (e ciò lascerebbe ipotizzare che potesse essere addirittura un immobile di sua proprietà: non hai trovato indizi anche su questo punto?).
Secondo un’altra mia Ad nel Maggio del 1915 il titolo di Concessionario era sicuramente suo,
2. 1915-05-Waterman-1x.jpg
anche se ancora nel Dicembre del 1915 c’era Amisani (Williamson) a Torino che dichiarava di essere il Concessionario Waterman almeno per il Piemonte.
3. 1915-12-Waterman-Amisani.jpg
Fino al Maggio del 1915 l’Italia non era entrata in guerra contro la Germania: sarebbe davvero bello (non solo per me :D ) conoscere la data esatta di inizio della Rappresentanza di Drisaldi (e quando leggerà Paolo Demuro/Herdepi, forse potrà contribuire anche lui finalmente a svelarlo!)…

Grazie per l’ennesimo straordinario contributo! :thumbup:

Giorgio
Ultima modifica di fabbale09 il domenica 11 marzo 2018, 19:17, modificato 1 volta in totale.

fabbale09
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 412
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2009, 13:19
Località: Cecina - Livorno -

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da fabbale09 » domenica 11 marzo 2018, 18:59

fabbale09 ha scritto:
domenica 11 marzo 2018, 18:57
Musicus ha scritto:
sabato 10 marzo 2018, 19:44
Complimenti vivissimi per il corredo storico formidabile di questa penna unica :clap: (le altre che hai mostrato, comunque, sono splendide!): un anziano Collezionista del NordEst (6.000 pezzi, molti pregiati) mi faceva notare che qualsiasi iscrizione senza prove concrete (come quelle da te addotte), per quanto suggestiva (e se ne trovano!), non possa aspirare ad aggiungere alcun valore alla penna...
Ricordo il post originario: complimenti anche per la perseveranza! 8-)

Mi permetto una richiesta :angel: : magari nei documenti di cui sei venuto in possesso potrebbe esserci il contratto o almeno la menzione della data di inizio della Rappresentanza/Concessione in capo al Cav. Drisaldi. Te lo chiedo perché le notizie derivanti dalla pubblicità sono chiare ma lacunose, e da esse risulta che prima del 1914 (data incisa sulla tua penna) Drisaldi era già in rapporti d’affari con la Waterman di New York. Sulla pagina del prontuario “Savallo, Guida di Milano e Provincia 1914” da me conferita, infatti, risulta che il Cav. Carlo Drisaldi era nel 1914 il gerente incaricato per la Filiale italiana della “L.&C. Hardtmuth”, e di conseguenza trattava l’importazione a nome della ditta tedesca delle penne Waterman in Italia,
1. 1914-GuidaMilanoSavallo-WatermanSoennecken.jpg
tra l’altro nella stessa sede di Via Bossi,4 a Milano che verrà da lui mantenuta quando eserciterà la Rappresentanza personalmente (e ciò lascerebbe ipotizzare che potesse essere addirittura un immobile di sua proprietà: non hai trovato indizi anche su questo punto?).
Secondo un’altra mia Ad nel Maggio del 1915 il titolo di Concessionario era sicuramente suo,
2. 1915-05-Waterman-1x.jpg
anche se ancora nel Dicembre del 1915 c’era Amisani (Williamson) a Torino che dichiarava di essere il Concessionario Waterman almeno per il Piemonte.
3. 1915-12-Waterman-Amisani.jpg
Fino al Maggio del 1915 l’Italia non era entrata in guerra contro la Germania: sarebbe davvero bello (non solo per me :D ) conoscere la data esatta di inizio della Rappresentanza di Drisaldi (e quando leggerà Paolo Demuro/Herdepi, forse potrà contribuire anche lui finalmente a svelarlo!)…

Grazie per l’ennesimo straordinario contributo! :thumbup:

Giorgio
Ciao Giorgio
le deduzioni a cui sono arrivato e che "temporalmente" reggono, le ho lette sul libro di Letizia Jacopini.
Giusto quello che dici in riferimento a L.&C. Hardtmuth che infatti era nei primi del 900 il rappresentante di Waterman per UK e Italia insieme a Drisaldi a cui evidentemente si appoggiava come base logistica. Dopo lo scoppio della guerra e per problemi credo legati al fatto che LC Hardmuth non fosse inglese, fu allontanato dall'Inghilterra, grazie anche a gli appoggi politici del concorrente DE LA RUE (non ricordo bene...) che stava spingendo nel settore della penna e altri affini. A quel punto anche per l'Italia Waterman adottò la soluzione di togliere la rappresentanza congiunta e lasciarla al solo Drisaldi; Letizia Iacopini indica questo avvenimento nel 1914, guarda caso la data della penna che coincide con i ricordi di famiglia.

Da queste info mi sono permesso di fare tutti i collegamenti, senza chiaramente avere la pretesa della verità, ma solo perché tutto coincideva .

FB

fabbale09
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 412
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2009, 13:19
Località: Cecina - Livorno -

LA PIU' PICCOLA !!!!

Messaggio da fabbale09 » domenica 11 marzo 2018, 19:02

piccardi ha scritto:
domenica 11 marzo 2018, 14:41
Ciao Fabio,

grazie davvero per averci mostrato questa piccola, enorme rarità, il cui valore, anche sul piano storico, è davvero unico. Per una strana coincidenza è finita anche per esser protagonista del superamento del traguardo delle 20000 pagine del wiki (roba da nulla rispetto a quel che ha visto), ma è davvero una penna straordinaria.

Simone
Ho vinto qualche cosa?
:D :D

Rispondi