Pelikan 4001 Nero Brillante

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3035
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da Phormula » giovedì 18 gennaio 2018, 8:48

Confrontare il nero Aurora con il 4001 Brillant Black è ragionare sugli antipodi, come confrontare una purga con un farmaco antidiarroico...
Sono due inchiostri completamente diversi.

Il nero Aurora è un inchiostro fluido con un ottimo potere lubrificante, su certe penne è l'unico inchiostro utilizzabile, perchè con qualsiasi altro si seccano o danno false partenze. Io avevo comprato una 88 punte lunghe, l'ho provata con vari inchiostri e il nero Aurora era l'unico che la rendeva utilizzabile senza coniare bestemmie del quarto grado della scala Mercalli.

Il nero Pelikan è esattamente agli antipodi, molto meno fluido e scorrevole. Può essere usato solo nelle penne dal flusso molto abbondante, non solo del pennino, ma con un disegno dell'alimentatore che permette lo scorrimento di inchiostri anche non molto fluidi. E' in linea con la famiglia 4001, anche il classico Royal Blue non è un inchiostro particolarmente fluido, ma il Brillant Black da questo punto di vista ne rappresenta l'estremo, con il Blue-Black nel mezzo. Non a caso le penne in cui va meglio sono quelle a stantuffo della Pelikan stessa, caratterizzate appunto da flusso abbondante e tratto largo in relazione alla larghezza del pennino.

Come sempre, l'abbinamento dell'inchiostro alla penna è un'arte, non tutti gli inchiostri vanno bene in tutte le penne, alcuni non vanno bene del tutto, tanti altri scrivono e basta e alcuni si esprimono al meglio.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4746
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da vikingo60 » giovedì 18 gennaio 2018, 9:04

MaPe ha scritto:
mercoledì 17 gennaio 2018, 22:30
vikingo60 ha scritto:
mercoledì 17 gennaio 2018, 20:51


Questa caratteristica non gli si può negare; anche se il prezzo da pagare nell'usarlo non è poca cosa.
A questo punto mi sorge un dubbio, ma siamo sicuri che state parlando del 4001 Brilliant Black e non del Pelikan Fount India? Perchè il Fount india può dare problemi. La confezione e la grafica è identica al 4001 Brilliant Black...
Il Fount India non l'ho mai provato e ben mi guardo dal farlo; qui si parla del normale 4001 black che dagli inizi dell'anno 2000 è diventato inusabile. Le false partenze sono assicurate, anche con le Pelikan. Io rovinai una M 150: il tremendo inchiostro in pochi giorni mi fece grippare il pistone. A quell'epoca la Pelika era ancora molto magnanima e mi sostituì gratuitamente tutto il meccanismo. Ricordo che mi chiesero quale inchiostro avessi usato, e quando risposi il Pelikan black 4001 rimasero senza risposta. Quello che è più grave è che in quasi 20 anni non abbiano ancora preso coscienza di un così grave problema. Recentemente, da me contattati più volte, hanno decisamente negato che con il loro inchiostro nero siano stati segnalati problemi.
Alessandro

Avatar utente
Placo
Levetta
Levetta
Messaggi: 741
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da Placo » giovedì 18 gennaio 2018, 9:06

Phormula ha scritto:
giovedì 18 gennaio 2018, 8:48
Confrontare il nero Aurora con il 4001 Brillant Black è ragionare sugli antipodi, come confrontare una purga con un farmaco antidiarroico...
Sono due inchiostri completamente diversi.
Il mio non voleva essere un confronto, ma un'esperienza. :lol:
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Immagine

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9588
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da maxpop 55 » giovedì 18 gennaio 2018, 10:12

vikingo60 ha scritto:
giovedì 18 gennaio 2018, 9:04
MaPe ha scritto:
mercoledì 17 gennaio 2018, 22:30


A questo punto mi sorge un dubbio, ma siamo sicuri che state parlando del 4001 Brilliant Black e non del Pelikan Fount India? Perchè il Fount india può dare problemi. La confezione e la grafica è identica al 4001 Brilliant Black...
Il Fount India non l'ho mai provato e ben mi guardo dal farlo; qui si parla del normale 4001 black che dagli inizi dell'anno 2000 è diventato inusabile. Le false partenze sono assicurate, anche con le Pelikan. Io rovinai una M 150: il tremendo inchiostro in pochi giorni mi fece grippare il pistone. A quell'epoca la Pelika era ancora molto magnanima e mi sostituì gratuitamente tutto il meccanismo. Ricordo che mi chiesero quale inchiostro avessi usato, e quando risposi il Pelikan black 4001 rimasero senza risposta. Quello che è più grave è che in quasi 20 anni non abbiano ancora preso coscienza di un così grave problema. Recentemente, da me contattati più volte, hanno decisamente negato che con il loro inchiostro nero siano stati segnalati problemi.
Ciao, non per contraddirti, ma io anche attualmente non riscontro problemi con gli inchiostri Pelikan.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3035
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da Phormula » giovedì 18 gennaio 2018, 11:08

Come si è detto, i cambiamenti nelle normative sui prodotti chimici, in particolare quelli contenuti nei prodotti di libera vendita hanno costretto le aziende a riformulare molti prodotti, non solo gli inchiostri. L'alternativa era ritirarli dal mercato.

Anch'io mi associo a quelli che non hanno avuto problemi con il Pelikan 4001 Brillant Black, fino a qualche tempo fa solo in cartucce.
Ho notato la differenza di comportamento segnalata da Alessandro, che ipotizzo sia conseguenza una riformulazione.
E' diventato molto meno fluido e per certi versi granuloso, meno brillante, tant'è che su alcune penne scolastiche in cui usavo negli anni '90 è diventato inutilizzabile per via del flusso troppo magro. Non ho mai riscontrato problemi di intasamento, solo false partenze e la necessità di risciacquare abbondantemente la penna sotto il rubinetto per farla ripartire dopo un paio di settimane di non utilizzo. Ma reinserita una nuova cartuccia, è andato tutto a posto.

Adesso ho comprato il boccione e ho usato questo inchiostro su una M800 e regolarmente su una M1000, senza particolari problemi.
Però, mentre sono un po' trasandato sulle penne a cartuccia, ho l'abitudine di sciacquare il pennino sotto il rubinetto per rimuovere la sporcizia prima di ricaricare una penna a stantuffo e di sciacquarla caricandola e scaricandola con acqua tiepida (tiepida, non bollente) non a tutte le ricariche, ma ogni tanto. Magari provo a caricarlo su una demonstrator, eventuali depositi si dovrebbero vedere.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9588
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da maxpop 55 » giovedì 18 gennaio 2018, 11:27

Phormula ha scritto:
giovedì 18 gennaio 2018, 11:08
Come si è detto, i cambiamenti nelle normative sui prodotti chimici, in particolare quelli contenuti nei prodotti di libera vendita hanno costretto le aziende a riformulare molti prodotti, non solo gli inchiostri. L'alternativa era ritirarli dal mercato.

Anch'io mi associo a quelli che non hanno avuto problemi con il Pelikan 4001 Brillant Black, fino a qualche tempo fa solo in cartucce.
Ho notato la differenza di comportamento segnalata da Alessandro, che ipotizzo sia conseguenza una riformulazione.
E' diventato molto meno fluido e per certi versi granuloso, meno brillante, tant'è che su alcune penne scolastiche in cui usavo negli anni '90 è diventato inutilizzabile per via del flusso troppo magro. Non ho mai riscontrato problemi di intasamento, solo false partenze e la necessità di risciacquare abbondantemente la penna sotto il rubinetto per farla ripartire dopo un paio di settimane di non utilizzo. Ma reinserita una nuova cartuccia, è andato tutto a posto.

Adesso ho comprato il boccione e ho usato questo inchiostro su una M800 e regolarmente su una M1000, senza particolari problemi.
Però, mentre sono un po' trasandato sulle penne a cartuccia, ho l'abitudine di sciacquare il pennino sotto il rubinetto per rimuovere la sporcizia prima di ricaricare una penna a stantuffo e di sciacquarla caricandola e scaricandola con acqua tiepida (tiepida, non bollente) non a tutte le ricariche, ma ogni tanto. Magari provo a caricarlo su una demonstrator, eventuali depositi si dovrebbero vedere.
Ho risolto molto sulle false partenze mettendo un paio di gocce d' imbibente fotografico "il ford" nella boccetta d'inchiostro.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 455
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu Royal
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da Crononauta » giovedì 18 gennaio 2018, 11:29

Phormula ha scritto:
giovedì 18 gennaio 2018, 11:08
Magari provo a caricarlo su una demonstrator, eventuali depositi si dovrebbero vedere
Io mio associo al tuo punto di vista, per la mia esperienza.
È assolutamente vero che è un inchiostro viscoso, "denso" come si suole (impropriamente) dire, e che provoca flussi magri e false partenze.
Ma non ho mai notato depositi né sugli stantuffi, né sulle cartucce che ricarico con la siringa (per quelle penne che ancora non ho dotato di converter, come per esempio il "Ferrarino" Hastil), e neanche sulle pareti del flacone dove sarebbe invece il posto più ovvio.

Tuttavia, se non posso definirlo "dannoso", non posso certo definirlo un inchiostro che non crea problemi. L'Aurora 98, che col Royal Blue ha un flusso perfetto, col nero era un patimento tra false partenze, flusso magro, scarsa scorrevolezza. Anche la 88 col Royal Blue è perfino sovrabbondante, col nero era "magrissima". Per dirne due eh.
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3035
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da Phormula » giovedì 18 gennaio 2018, 11:57

Crononauta. Mi trovi d'accordo. Infatti continuo a ripetere che "sposare" una penna con il SUO inchiostro è un'arte.

Poi, la tendenza dei produttori oggi è andare verso flussi magri, che semplificano la vita e riducono la probabilità di trafilamenti e gocciolamenti in seguito a scossoni. infatti tutte le penne scolastiche (quelle più maltrattate) vanno verso il magro. Per compensare questa deriva, servono inchiostri fluidi, quindi lo spazio per il Brillant Black si riduce, perchè sono sempre meno le penne con cui si sposa bene.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
XFer
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 842
Iscritto il: giovedì 22 maggio 2014, 21:35
La mia penna preferita: Pilot Custom 845
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Borealis Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da XFer » sabato 20 gennaio 2018, 13:32

Phormula ha scritto:
giovedì 18 gennaio 2018, 11:57
lo spazio per il Brillant Black si riduce, perchè sono sempre meno le penne con cui si sposa bene.
Concordo, e aggiungo la mia esperienza con l'Aurora Talentum M.
Penna con flusso non magro e tratto un po' troppo largo per i miei gusti, ho cercato di addomesticarla con il 4001 Brilliant Black.
Effettivamente il tratto diventa più adeguato alle mie esigenze, ma... false partenze a ripetizione, salti, insomma inutilizzabile.
Dunque sì, in qualche caso può "curare" una penna troppo abbondante, ma la cura può rivelarsi peggiore del male. :(

Avatar utente
Rodelinda
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 205
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da Rodelinda » giovedì 12 aprile 2018, 14:17

Ragazzi, mi sento un po' presuntuosa a intromettermi in questa discussione a gamba tesa da quasi neofita qual io sono, ma devo dire che anche io ho riscontrato dei problemi con il Pelikan 4001 nero brillante.
Quando usavo le mie amate (sono come le capsule Soyuz: tutti le guardano dall'alto in basso e danno loro dei macinini, ma nello spazio ti ci portano al sicuro, mentre gli Space Shuttle si schiantano, o si disintegrano alla partenza) stilo Pelikan scolastiche in pura plastica alle elementari e medie, il 4001 era una garanzia.
Non so cosa sia accaduto da allora, ma posso dirvi che una cartuccia di 4001 nero mi ha quasi rovinato irrimediabilmente una John Sterling anni '70 oro laccata di smalto blu. Ho lasciato inutilizzata la penna per cinque giorni scarsi: eppure aveva già creato una morchia schifosa che ha bloccato completamente l'afflusso di inchiostro che era COMUNQUE ancora fluido nella cartuccia! Prima di poterla usare di nuovo ho dovuto lasciare il tutto a bagno 15 giorni in acqua distillata e ho dovuto smontare il pennino in oro 18 kt, operazione che mi ha fatto tremare i polsi e che mi ha spinta a iscrivermi a questo forum.
Questo inchiostro è problematico.

Avatar utente
Bons
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 75
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Oggi Pelikan M205 weiß con...
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Aquamarine
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Ho attraversato l'Alto Adige
Sesso:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da Bons » giovedì 12 aprile 2018, 14:38

Rodelinda ha scritto:
giovedì 12 aprile 2018, 14:17
sono come le capsule Soyuz: tutti le guardano dall'alto in basso e danno loro dei macinini, ma nello spazio ti ci portano al sicuro, mentre gli Space Shuttle si schiantano, o si disintegrano alla partenza
Il programma Space Shuttle è stato rivoluzionario e nei due incidenti sono morte 14 persone che meritano tutto il nostro rispetto.

Avatar utente
Rodelinda
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 205
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da Rodelinda » giovedì 12 aprile 2018, 15:15

Bons ha scritto:
giovedì 12 aprile 2018, 14:38
Rodelinda ha scritto:
giovedì 12 aprile 2018, 14:17
sono come le capsule Soyuz: tutti le guardano dall'alto in basso e danno loro dei macinini, ma nello spazio ti ci portano al sicuro, mentre gli Space Shuttle si schiantano, o si disintegrano alla partenza
Il programma Space Shuttle è stato rivoluzionario e nei due incidenti sono morte 14 persone che meritano tutto il nostro rispetto.
Nessuno lo mette in dubbio, e non volevo offendere nessuno (se così è parso, mi scuso) , solo fare una battuta da ex appassionata di razzomodellistica.
Peraltro, che le Soyuz siano più sicure degli shuttle è un dato di fatto comprovato, non me lo sono inventato io.

Avatar utente
vikingo60
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 4746
Iscritto il: mercoledì 5 maggio 2010, 16:50
La mia penna preferita: Pelikan M 200
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 060
Arte Italiana FP.IT M: 060
Fp.it ℵ: 113
Fp.it Vera: 060
Località: Isernia
Sesso:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da vikingo60 » giovedì 12 aprile 2018, 15:41

È ormai risaputo che il Pelikan nero 4001 è un vero guastapenne. E pensare che un tempo, fino almeno al 2000, tale inchiostro faceva scrivere anche le penne defunte, quelle cioè che erano ridotte talmente male da far perdere ogni speranza. La Pelikan da me interpellata ha negato qualunque cambiamento della formulazione.
Ho spedito all'azienda, su loro richiesta, due flaconi di inchiostro catramoso, e hanno concluso dicendo che si trattava di cattiva conservazione. Avevo acquistato quei flaconi pochi giorni prima e non erano giacenza di magazzino in quanto avevo visto il corriere scaricarli in negozio.
Hanno concluso dicendo anche che nel libretto d'istruzioni delle penne è riportato di lavare il serbatoio ogni 3 ricariche e di non accumulare grosse quantità d'inchiostro, se si usa il nero. Precedentemente questa avvertenza non c'era e personalmente sono riuscito ad usare tranquillamente alcuni flaconi di nero che avevo perso di vista acquistati nel 1996. Li ho utilizzati tutti 16 anni dopo senza alcun problema. Quindi la formulazione è cambiata eccome.
Alessandro

LucaC
Levetta
Levetta
Messaggi: 624
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da LucaC » giovedì 12 aprile 2018, 16:26

Io uso il Pelikan 4001 Brillant Black con la mia Montblanc 149 Silver Rings con estrema soddisfazione, anche dopo 15 giorni parte appena poggio il pennino sulla carta. Probabilmente sarà dovuto ad un alimentatore particolarmente ricco nell' erogare inchiostro, anche in altre penne ad ogni modo non ho mai riscontrato problemi.

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 455
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu Royal
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Pelikan 4001 Nero Brillante

Messaggio da Crononauta » giovedì 12 aprile 2018, 16:28

vikingo60 ha scritto:
giovedì 12 aprile 2018, 15:41
Quindi la formulazione è cambiata eccome.
Certamente! Mentono sapendo di mentire se negano! Ricordo bene l'odore caratteristico del nero Pelikan degli anni '80 quando lo usavo al Liceo. Odore che in quello attuale è completamente scomparso. Ma è cambiato anche il colore, quello di una volta aveva dei riflessi violacei e un colore davvero molto brillante. Oggi il nero è invece monotòno, non ha più quei riflessi, e l'effetto è opaco.
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Rispondi