Waterman Absolute Brown

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Rispondi
Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 463
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu Royal
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da Crononauta » mercoledì 10 aprile 2013, 0:29

Oggi m'è arrivato il Waterman Absolute Brown che avevo ordinato su Amazon (già che ordinavo altra roba ne ho approfittato). Ero alla ricerca di un colore meno scontato dei soliti blu o neri, ma ugualmente utilizzabile nell'uso quotidiano. Il colore, invece, ha delle caratteristiche che lo rendono meno banale di quello che potevo immaginare. Può piacere oppure no, sotto certi punti di vista può sembrare perfino un nero orribilmente "scolorito" magari dal sole o dall'umidità.
Questo effetto, però, lo rende incidentalmente bellissimo per gli esercizi di calligrafia, visto che dona un atmosfera e un sapore "antico" decisamente notevole, grazie a degli shading molto pronunciati ed evidenti col pennino calligrafico.

Con una penna dal flusso abbondante, come la Pelikan M250, invece, il risultato è abbastanza triste, il flusso "grasso" satura completamente il colore e annulla tutti gli shading, producendo un risultato piuttosto piatto e anonimo. Come lati positivi, l'inchiostro è eccezionalmente scorrevole e dona un flusso perfetto: con la stilografica calligrafica caricata a nero Parker Quink (molto pastoso) mi sembrava quasi di avere un gel, e se non tenevo il pennino perfettamente in piano avevo facilmente false partenze o interruzioni di tratto. Col Waterman, invece, tutti questi problemi sono scomparsi e il pennino scivola via piacevolmente senza sforzo.

Ecco la scheda tecnica: ho ritoccato graficamente la scansione cercando di rendere su schermo il più possibile il colore originale (è importante ovviamente calibrare il monitor alla giusta temperatura e contrasto).
Scheda_tecnica_Waterman-Absolute-Brown.jpg
Waterman Absolute Brown
Scheda_tecnica_Waterman-Absolute-Brown.jpg (302.92 KiB) Visto 1386 volte
Col pennino calligrafico, che esalta lo shading, il risultato fa molto "libro antico" :) (Irish buona!, lo so che le maiuscole fanno schifo e ci sono altri errori! Ma volevo mostrare il colore e sono andato di fretta!)
Canzoniere_Petrarca-Waterman_Absolute_Brown.jpg
Canzoniere-AbsoluteBrown
Canzoniere_Petrarca-Waterman_Absolute_Brown.jpg (278.55 KiB) Visto 1386 volte
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10300
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da piccardi » mercoledì 10 aprile 2013, 15:21

Crononauta ha scritto: [...] (Irish buona!, lo so che le maiuscole fanno schifo e ci sono altri errori! Ma volevo mostrare il colore e sono andato di fretta!)
Cavoli vorrei farle io così schifose le maiuscole...

Comunque grazie per la recensione, il colore sembra comunque quello del vecchio seppia che ho finito mesi fa, di cui non ricordo più il nome commerciale...

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
G P M P
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2156
Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2012, 16:06
Il mio inchiostro preferito: Pilot Namiki Blue
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 003
Arte Italiana FP.IT M: 003
Fp.it ℵ: 003
Fp.it 霊気: 003
Località: Pescara
Sesso:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da G P M P » mercoledì 10 aprile 2013, 15:38

piccardi ha scritto:
Crononauta ha scritto: [...] (Irish buona!, lo so che le maiuscole fanno schifo e ci sono altri errori! Ma volevo mostrare il colore e sono andato di fretta!)
Cavoli vorrei farle io così schifose le maiuscole...

Comunque grazie per la recensione, il colore sembra comunque quello del vecchio seppia che ho finito mesi fa, di cui non ricordo più il nome commerciale...

Simone
Forse il "compianto" Encre Havane? Ce l'ho ancora, con la vecchissima etichetta gialla.
Giovanni Paolo (ma per tutti, GP) - il mio fotoblog

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10300
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da piccardi » mercoledì 10 aprile 2013, 15:53

G P M P ha scritto: Forse il "compianto" Encre Havane? Ce l'ho ancora, con la vecchissima etichetta gialla.
Centro!
E' lui, non mi voleva tornare in mente il nome.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Andrea C
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1020
Iscritto il: martedì 15 novembre 2011, 17:49
La mia penna preferita: Aurora Kona
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Fidenza

Waterman Absolute Brown

Messaggio da Andrea C » mercoledì 10 aprile 2013, 16:58

In effetti non è un inchiostro dal colore banale. Non me ne ricordo di una tonalità simile in questo momento.
Però non ha niente del marrone. Diciamo che è un rosso amaranto scuro, forse un color "brunello di montalcino"...?
_______________________________________________________ Andrea

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 463
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu Royal
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da Crononauta » giovedì 11 aprile 2013, 0:17

Infatti mi è piaciuto proprio perché non è proprio un marrone, ma una specie di mattone scuro con componenti rossastre.
Un vero e proprio marrone mi avrebbe forse fatto un po' senso... dopo sembrava di scrivere con la ca... cioccolata ;-)
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
Andrea C
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1020
Iscritto il: martedì 15 novembre 2011, 17:49
La mia penna preferita: Aurora Kona
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Fidenza

Waterman Absolute Brown

Messaggio da Andrea C » giovedì 11 aprile 2013, 14:21

Anche io non amo particolarmente il marrone, ma ho avuto ad esempio il Brown della Sheaffer che era affascinante.
Era come la terra, ma con sfumature caffè e shading notevole, che, su uno stub, rendeva la scrittura antica indipendentemente da come scrivevi.
_______________________________________________________ Andrea

gbiotti
Levetta
Levetta
Messaggi: 527
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2013, 15:19
La mia penna preferita: Adesso, Aleph
Il mio inchiostro preferito: Adesso, Marlen Verde
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Arte Italiana FP.IT M: 036
Fp.it ℵ: 028
Località: Provincia di Pisa

Waterman Absolute Brown

Messaggio da gbiotti » giovedì 11 aprile 2013, 15:31

Un classico.
Ottimo inchiostro con due soli "difetti": una dominante rossa un po' troppo accentuata e, soprattutto, una totale vulnerabilita' anche al piu' leggero schizzo d'acqua.
Fa comunque parte dei miei inchiostri preferiti, ma prima o poi mi decidero' a provare qualche altro "seppia".

Saluti, Geraldo.

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 463
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu Royal
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da Crononauta » mercoledì 24 ottobre 2018, 11:43

Mi riallaccio qui, "resuscitando" il thread, perché è da un po' di giorni che ho caricato la Hastil Ferrari col Waterman Brown (o Havana, che dir si voglia). Il motivo è che ho notato un effetto stranissimo, o meglio due effetti che di per sé sarebbero normalissimi, ma non insieme!

Ovvero: il flusso della Hastil, che con altri inchiostri è invece anche generoso, risulta parecchio secco. O meglio, non tanto secco, ma il pennino non scorre a dovere, quasi l'inchiostro non fosse sufficientemente fluido per scendere a dovere nel pennino. E questo ci potrebbe stare nel caso di un inchiostro denso o comunque poco fluido.

Dall'altra parte, però, una volta scritto, guardo il rovescio della pagina e vedo diversi punti in cui tende addirittura a passare, come se al contrario l'inchiostro fosse troppo fluido e scendesse in eccesso! Per contro, sul lato "dritto" dove si scrive, non si manifesta nessun effetto di spiumaggio, che sarebbe invece comprensibile in un inchiostro che "passa" la pagina.

Dire che sono confuso è poco! :think:
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
ASTROLUX
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 949
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da ASTROLUX » mercoledì 24 ottobre 2018, 20:06

Io lo trovo molto bello come colore, lo presi insieme al verde della stessa marca. Felice di averli acquistati.

Avatar utente
Stilo80
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 373
Iscritto il: venerdì 8 giugno 2018, 9:11
La mia penna preferita: Pilot Custom 74, Lamy Studio
Il mio inchiostro preferito: J. HERBIN Blue Pervenche
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Contatta:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da Stilo80 » giovedì 25 ottobre 2018, 8:01

Complimenti per la grafia, anch'io adoro il Waterman Absolute Brown.
Per aspera ad astra.

Il mio canale YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCEzQej ... emLqOs6Z2A

Avatar utente
Rodelinda
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 312
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da Rodelinda » giovedì 25 ottobre 2018, 8:48

Sembra un po' il Diamine Rustic Brown... come dovrebbe essere, cioè con più marrone che rosso.

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 933
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da Monet63 » giovedì 25 ottobre 2018, 14:00

Crononauta ha scritto:
mercoledì 24 ottobre 2018, 11:43
il flusso della Hastil, che con altri inchiostri è invece anche generoso, risulta parecchio secco. O meglio, non tanto secco, ma il pennino non scorre a dovere, quasi l'inchiostro non fosse sufficientemente fluido per scendere a dovere nel pennino. E questo ci potrebbe stare nel caso di un inchiostro denso o comunque poco fluido.

Dall'altra parte, però, una volta scritto, guardo il rovescio della pagina e vedo diversi punti in cui tende addirittura a passare, come se al contrario l'inchiostro fosse troppo fluido e scendesse in eccesso! Per contro, sul lato "dritto" dove si scrive, non si manifesta nessun effetto di spiumaggio, che sarebbe invece comprensibile in un inchiostro che "passa" la pagina.

Dire che sono confuso è poco! :think:
Il vecchio Havana è tra gli inchiostri che ho usato di più in assoluto, perché il marrone/bruno era il colore "istituzionale" per il mio reparto quando ero in servizio, e il Waterman è sempre stata un'eccellenza (insieme al Pelikan 4001 e al Visconti) in quel particolare colore. E' un comportamento che ho notato anche io dopo che la casa operò il cambio della tinta. Un tempo l'Havana era un colore molto diverso, con sottosfumature tendenti al bruno scuro, di tonalità color cioccolato intensa, meno brillante e decisamente meno rossastro del successivo Havana (che è sostanzialmente identico all'attuale Absolute Brown, forse impercettibilmente meno rosso) e soprattutto capace di scrivere ovunque senza il minimo trapassamento; era possibile, invece, una certa certa percezione di quanto scritto sul lato opposto in virtù del suo tono molto profondo, ma solo sulle carte più leggere.
Francamente non mi so spiegare il motivo, perché non ho mai approfondito la questione, limitandomi a prendere atto della cosa e comportarmi di conseguenza. Io, all'epoca, iniziai ad alternarlo all'ottimo Visconti e al Pelikan 4001, i queli non presentavano il problema. Oggi li ho tutti e quattro: i due Waterman pre e post cambiamento, sia in boccette che in cartucce (perché amo molto i bruni in particolare), il Visconti (boccetta e cartucce) e il Pelikan 4001 (boccetta).
Mi spiace, ma non riesco a esserti realmente di aiuto.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
Stilo80
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 373
Iscritto il: venerdì 8 giugno 2018, 9:11
La mia penna preferita: Pilot Custom 74, Lamy Studio
Il mio inchiostro preferito: J. HERBIN Blue Pervenche
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Contatta:

Waterman Absolute Brown

Messaggio da Stilo80 » giovedì 25 ottobre 2018, 16:43

Monet63 ha scritto:
giovedì 25 ottobre 2018, 14:00
Crononauta ha scritto:
mercoledì 24 ottobre 2018, 11:43
il flusso della Hastil, che con altri inchiostri è invece anche generoso, risulta parecchio secco. O meglio, non tanto secco, ma il pennino non scorre a dovere, quasi l'inchiostro non fosse sufficientemente fluido per scendere a dovere nel pennino. E questo ci potrebbe stare nel caso di un inchiostro denso o comunque poco fluido.

Dall'altra parte, però, una volta scritto, guardo il rovescio della pagina e vedo diversi punti in cui tende addirittura a passare, come se al contrario l'inchiostro fosse troppo fluido e scendesse in eccesso! Per contro, sul lato "dritto" dove si scrive, non si manifesta nessun effetto di spiumaggio, che sarebbe invece comprensibile in un inchiostro che "passa" la pagina.

Dire che sono confuso è poco! :think:
Il vecchio Havana è tra gli inchiostri che ho usato di più in assoluto, perché il marrone/bruno era il colore "istituzionale" per il mio reparto quando ero in servizio, e il Waterman è sempre stata un'eccellenza (insieme al Pelikan 4001 e al Visconti) in quel particolare colore. E' un comportamento che ho notato anche io dopo che la casa operò il cambio della tinta. Un tempo l'Havana era un colore molto diverso, con sottosfumature tendenti al bruno scuro, di tonalità color cioccolato intensa, meno brillante e decisamente meno rossastro del successivo Havana (che è sostanzialmente identico all'attuale Absolute Brown, forse impercettibilmente meno rosso) e soprattutto capace di scrivere ovunque senza il minimo trapassamento; era possibile, invece, una certa certa percezione di quanto scritto sul lato opposto in virtù del suo tono molto profondo, ma solo sulle carte più leggere.
Francamente non mi so spiegare il motivo, perché non ho mai approfondito la questione, limitandomi a prendere atto della cosa e comportarmi di conseguenza. Io, all'epoca, iniziai ad alternarlo all'ottimo Visconti e al Pelikan 4001, i queli non presentavano il problema. Oggi li ho tutti e quattro: i due Waterman pre e post cambiamento, sia in boccette che in cartucce (perché amo molto i bruni in particolare), il Visconti (boccetta e cartucce) e il Pelikan 4001 (boccetta).
Mi spiace, ma non riesco a esserti realmente di aiuto.
:wave:
Ma perché non faccio parte di un reparto che scrive con marroni per giunta con le stilografiche??? Dove devo fare domanda?
Per aspera ad astra.

Il mio canale YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCEzQej ... emLqOs6Z2A

Rispondi